Cacciatore Gaetano

 

Palermo [I] 1814 03 17 Palermo [I] 1889 00 00

Note biografiche

Figlio di Niccolò Cacciatore, nacque a Palermo il 17 marzo 1814. Iniziò gli studi al Collegio Nautico e si laureò all'università di Palermo. Nel 1835 fu nominato secondo assistente all' Osservatorio Astronomico di Palermo e dopo 4 anni primo assistente. Nel 1841, alla morte del padre, gli furono affidati la direzione della specola e l'insegnamento dell'astronomia. Nel 1848 prese parte alla rivoluzione siciliana, fu deputato al Parlamento e firmò il decreto di decadenza del trono di Sicilia dei Borboni. Quando questi tornarono nel 1849 fu espulso dall'osservatorio e da Palermo. Esercitò da esule l'attività di ingegnere minerario nelle miniere di zolfo del duca di Sant'Elia, suo amico e protettore. Ritornò all'attività di direttore dell'osservatorio nel 1860 con la rivoluzione. Curò positivamente il funzionamento della specola fino alla fine dei suoi giorni nel 1889.

Fu socio della Reale Accademia e della Società di Scienze Naturali di Palermo, della Reale Società Astronomica di Londra e di moltre altre Accademie nazionali e estere( Osservatori astrofisici… 1956 p.269).

Bibliografia

*
Osservatori astrofisici - astronomici e vulcanologici italiani, a cura del Ministero della Pubblica Istruzione.
Roma 1956

Pace G.M.
Sugl'istrumenti destinati a dare le indicazioni de' tremuoti e descrizione di un nuovo sismometrografo, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", Vol.LXVII, Settembre, Ottobre, Novembre e Dicembre 1859, pp.63-77.
Napoli 1859


* La bibliografia non intende essere esaustiva, ma contiene tutti i riferimenti bibliografici associati a questo studioso o costruttore nella banca dati di TROMOS.

home

(Last update on: 26/04/00)