Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
00 00 101-42.23313.983b9.59.5100076.2ISan Valentino in AbruzzoItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
0101 -- -- -- -- -- 42.23 13.98 0.0 9.5 0 7 San Valentino in Abruzzo


The revision was based on 7 accounts:
The results are summarized by 5 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
CFT 101 - - - 42.23 13.98 9.5 9.5 1 6 San Valentino in Abruzzo
ING - - - - - - - - -


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

La testimonianza è rappresentata da un’epigrafe, attualmente conservata all’interno dell’abbazia di San Clemente a Casauria. L’epigrafe, edita nel "Corpus Inscriptionum Latinarum" (1883) (1), databile genericamente al II secolo d.C., ricorda la ricostruzione, da parte di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato della ‘Pesa Pubblica’ del "pagus" di "Interpromium" (nei pressi di San Valentino in Abruzzo Citeriore), distrutta da un terremoto databile allo stesso periodo. Tenendo conto della localizzazione rurale dell’edificio (un ufficio di controllo della pesatura, relativo a una circoscrizione territoriale) le riparazioni potrebbero essere avvenute anche vari anni dopo il terremoto. Dal pagus ("circoscrizione territoriale", o anche, ma non necessariamente, "borgo") di "Interpromium" (nei pressi dell’attuale San Valentino in Abruzzo Citeriore, in provincia di Pescara) provengono varie sculture e iscrizioni romane, tra cui quella menzionante il terremoto. Questo terremoto non era noto alla tradizione dei cataloghi sismici ed è stato analizzato solo in contributi recenti (Guidoboni 1989 (2); Guidoboni, Comastri e Traina 1994 (3)).

Note

(1)
Epigrafe che ricorda la ricostruzione da parte di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato della ‘Pesa Pubblica’ del pagus di Interpromium (nei pressi di San Valentino in Abruzzo Citeriore) distrutta da un terremoto databile al II secolo d.C., in "Corpus Inscriptionum Latinarum", vol.9: Inscriptiones Calabriae, Apuliae, Samnii, Sabinorum, Piceni Latinae, ed. Th.Mommsen, n.3046 [anche in "Inscriptiones Latinae Selectae", ed. H.Dessau, vol.2/1, n.5609, Berlin 1906].
Berlin 1883
Catalogo delle epigrafi latine riguardanti terremoti, in "I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia", a cura di E.Guidoboni, pp.135-169.
Bologna 1989
(2)
Guidoboni E. (a cura di)
I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia, Catalogo, pp.574-751.
Bologna 1989
(3)
Guidoboni E., Comastri A. e Traina G.
Catalogue of ancient earthquakes in the Mediterranean area up to the 10th century.
Bologna 1994

Major earthquake effects

Il terremoto fece crollare l’edificio dove si conservavano i pesi pubblici della circoscrizione territoriale di "Interpromium", nei pressi dell’attuale San Valentino in Abruzzo Citeriore (provincia di Pescara) (1).

Note

(1)
Epigrafe che ricorda la ricostruzione da parte di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato della ‘Pesa Pubblica’ del pagus di Interpromium (nei pressi di San Valentino in Abruzzo Citeriore) distrutta da un terremoto databile al II secolo d.C., in "Corpus Inscriptionum Latinarum", vol.9: Inscriptiones Calabriae, Apuliae, Samnii, Sabinorum, Piceni Latinae, ed. Th.Mommsen, n.3046 [anche in "Inscriptiones Latinae Selectae", ed. H.Dessau, vol.2/1, n.5609, Berlin 1906].
Berlin 1883
Catalogo delle epigrafi latine riguardanti terremoti, in "I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia", a cura di E.Guidoboni, pp.135-169.
Bologna 1989

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
Burnand Y.Terrae Motus. La documentation épigraphique sur les tremblements de terre dans l’Occident romain, in "Tremblements de terre histoire et archéologie. IVèmes Rencontres internationales d’archéologie et d’histoire d’Antibes (2-3-4 novembre 1983), a cura di B.Helly e A.Pollino, pp.173-182.Historiographical study1984Valbonne
*Catalogo delle epigrafi latine riguardanti terremoti, in "I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia", a cura di E.Guidoboni, pp.135-169.Historiographical study1989Bologna
*Epigrafe che ricorda la ricostruzione da parte di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato della ‘Pesa Pubblica’ del pagus di Interpromium (nei pressi di San Valentino in Abruzzo Citeriore) distrutta da un terremoto databile al II secolo d.C., in "Corpus Inscriptionum Latinarum", vol.9: Inscriptiones Calabriae, Apuliae, Samnii, Sabinorum, Piceni Latinae, ed. Th.Mommsen, n.3046 [anche in "Inscriptiones Latinae Selectae", ed. H.Dessau, vol.2/1, n.5609, Berlin 1906].Direct source1883Berlin
Galadini F. e Galli P.Archaeoseismology in Italy: case studies and implications on long-term seismicity, in "Journal of Earthquake Engineering", vol.5 (1), pp.35-68.Scientific bibliography2001London
Guidoboni E. (a cura di)I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia, Catalogo, pp.574-751.Catalogue1989Bologna
Guidoboni E., Comastri A. e Traina G.Catalogue of ancient earthquakes in the Mediterranean area up to the 10th century.Catalogue1994Bologna
Varrasso A.A.L’Insula Piscariae e la topografia di Casauria nel Codice Casauriense, in "Bullettino della Deputazione Abruzzese di Storia Patria", vol.79, pp.381-452.Historiographical study1989L’Aquila

Felt Localities (1)

Locality Province Lat Lon Intensity
San Valentino in Abruzzo CiteriorePE42.232513.9869IX-X

Un’epigrafe databile al II secolo ricorda la ricostruzione della "pesa pubblica" distrutta dal terremoto. I restauri vennero effettuati a spese di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato (1).

(1)
Epigrafe che ricorda la ricostruzione da parte di Caio Sulmonio Primo e Caio Sulmonio Fortunato della ‘Pesa Pubblica’ del pagus di Interpromium (nei pressi di San Valentino in Abruzzo Citeriore) distrutta da un terremoto databile al II secolo d.C., in "Corpus Inscriptionum Latinarum", vol.9: Inscriptiones Calabriae, Apuliae, Samnii, Sabinorum, Piceni Latinae, ed. Th.Mommsen, n.3046 [anche in "Inscriptiones Latinae Selectae", ed. H.Dessau, vol.2/1, n.5609, Berlin 1906].
Berlin 1883
Catalogo delle epigrafi latine riguardanti terremoti, in "I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia archeologia sismologia", a cura di E.Guidoboni, pp.135-169.
Bologna 1989