Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
04 01 177816:3043.613.5b66100024.7AnconaItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
1778 01 04 16 30 -- 43.60 13.50 0.0 6.0 0 2 Ancona


The revision was based on 2 accounts:
The results are summarized by 5 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
- - - - -


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

Questo terremoto è sconosciuto ai cataloghi italiani attualmente in uso e ignorato dalla tradizione sismologica italiana.
Le informazioni ora disponibili sono state individuate nel corso di ricerche finalizzate, i cui risultati sono stati oggetto di un rapporto inedito disponibile presso INGV (SGA 2000) (1).
L’evento è attestato da un documento molto autorevole conservato nell’Archivio Segreto Vaticano nel fondo della "Segreteria di Stato" (serie "Vescovi e prelati"). Si tratta di una lettera del governatore di Ancona Angelo Altieri, datata 5 gennaio 1778, indirizzata al segretario di Stato pontificio cardinale Lazzaro Opizio Pallavicini per informarlo degli effetti causati dal terremoto (2).

Note

(1)
SGA
Recupero e integrazione di informazioni su terremoti attualmente sconosciuti ai cataloghi, pt.1, RPT 227/00, Bologna luglio 2000 (rapporto inedito per INGV).
2000
(2)
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.303, Lettera del governatore di Ancona Angelo Altieri al segretario di Stato cardinale Lazzaro Opizio Pallavicini, Ancona 5 gennaio 1778.

Major earthquake effects

Nella sera del 4 gennaio 1778 ad Ancona furono sentite varie scosse di terremoto. La più forte avvenne alle ore 16:30 GMT circa (un quarto d’ora di notte in uso orario "all’italiana") ed ebbe una durata di circa 40 secondi. La scossa spaventò molto la popolazione e fece cadere alcuni comignoli.

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.303, Lettera del governatore di Ancona Angelo Altieri al segretario di Stato cardinale Lazzaro Opizio Pallavicini, Ancona 5 gennaio 1778.Direct source1778
SGARecupero e integrazione di informazioni su terremoti attualmente sconosciuti ai cataloghi, pt.1, RPT 227/00, Bologna luglio 2000 (rapporto inedito per INGV).Scientific bibliography2000

Felt Localities (1)

Locality Province Lat Lon Intensity
AnconaAN43.603113.5072VI

Nella sera del 4 gennaio 1778 furono sentite varie scosse. La più forte, avvenuta alle ore 16:30 GMT circa (un quarto d’ora di notte in uso orario "all’italiana"), causò molto panico tra la popolazione e fece cadere alcuni comignoli (1).

(1)
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.303, Lettera del governatore di Ancona Angelo Altieri al segretario di Stato cardinale Lazzaro Opizio Pallavicini, Ancona 5 gennaio 1778.
1778