Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
19 09 197921:35:3742.71713.083b8.59.169400285.8!ValnerinaItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
1979 09 19 21 35 37 42.72 13.08 0.0 9.1 0 28 Valnerina


The revision was based on 28 accounts:
The results are summarized by 703 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
CFT 1979 09 19 21:36 42.72 13.07 8.5 9.0 694 28 Valnerina
PFG 1979 09 19 21:36 42.72 12.95 -0.9 - - - S.Anatolia


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

Questo terremoto è elencato nel Catalogo PFG (1985) senza indicazione della stima d’intensità, sulla base dei dati strumentali pubblicati nel "Bollettino sismico mensile" dell’Istituto Nazionale di Geofisica. È stata condotta una ricerca limitata alla bibliografia scientifica disponibile e alle fonti giornalistiche.
È stato utilizzato, in particolare, lo studio macrosismico di Favali et al. (1980) (1). Tale studio è stato elaborato utilizzando i dati raccolti dall’osservazione diretta in circa 200 località situate nell’area dei massimi effetti e dai dati dei questionari macrosismici pervenuti all’ING dalle stazioni dei Carabinieri di oltre 500 località delle regioni Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Toscana. In particolare, 11 comuni (Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera) furono oggetto di un’indagine molto approfondita, che consentì di rilevare la qualità e la quantità dei danni e la tipologia delle costruzioni danneggiate, sia nei capoluoghi che nelle frazioni. È stato inoltre preso in esame il contributo scientifico di Conversini et al. (1983) (2) che ha fornito un’analisi dei danni nei paesi di Norcia e Cascia, basata sull’identificazione di aree geologiche a diversa risposta sismica.
Per quanto riguarda le fonti giornalistiche, è stato compiuto un vaglio dei dispacci dell’agenzia ANSA dal 19 al 28 settembre 1979, reperendo informazioni utili per valutare elementi dell’impatto sociale e dell’organizzazione degli interventi di soccorso.
Per analizzare i provvedimenti varati dallo Stato per il soccorso delle popolazioni colpite e per il ripristino degli edifici danneggiati, è stata reperita la produzione legislativa riguardante questo evento. In particolare: il decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494 (3), la legge 3 aprile 1980, n.115 (4) e i relativi elenchi dei comuni interessati, approvati con decreti del presidente del Consiglio dei ministri del 19 ottobre 1979 (5), 10 giugno 1980 (6) e 29 luglio 1980 (7).
L’articolo monografico e la guida storico-artistica di Cordella (1981 (8), 1995 (9)) hanno permesso di reperire dettagliate informazioni sui danni al patrimonio monumentale e artistico di Norcia e delle località circostanti.

Note

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Conversini P., Faccioli E. e Pialli G.
Microzonazione sismica dei centri abitati di Norcia e Cascia, in "Geologia Applicata e Idrogeologia", vol.18, pt.1, pp.1-18.
Bari 1983
(3)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
(4)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1980, vol.3, n.115, Legge 3 aprile 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.
Roma 1981
Senato della Repubblica, Legislatura VIII, Atti Interni, Disegni di legge e relazioni, vol.39, n.710, Disegno di legge presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (Cossiga) di concerto col Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica (Andreatta) col Ministro del Tesoro (Pandolfi) col Ministro dei Lavori Pubblici (Nicolazzi) col Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (Bisaglia) e col Ministro per i Beni Culturali e Ambientali (Ariosto) comunicato alla Presidenza il 7 febbraio 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.
Roma 1983
Senato della Repubblica, Legislatura VIII, Atti Interni, Disegni di legge e relazioni, vol.39, n.710-A, Relazione delle Commissioni riunite 5a (Programmazione economica, bilancio, partecipazioni statali) e 8a (Lavori pubblici, comunicazioni) (Relatore Santonastaso) sul Disegno di legge presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri di concerto col Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica col Ministro del Tesoro col Ministro dei Lavori Pubblici col Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato e col Ministro per i Beni Culturali e Ambientali comunicato alla Presidenza il 7 febbraio 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi, Comunicata alla Presidenza il 12 marzo 1980.
Roma 1983
(5)
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
(6)
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.121, n.189 (11 luglio 1980), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 giugno 1980, Indicazione dei comuni della regione Marche ai quali sono applicabili gli interventi previsti dalla legge 3 aprile 1980, n.115, recante ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.
Roma 1980
(7)
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.121, n.253 (15 settembre 1980), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 luglio 1980, Indicazione dei comuni della regione Lazio ai quali sono applicabili gli interventi previsti dalla legge 3 aprile 1980, n.115, recante ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.
Roma 1980
(8)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
(9)
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

Effects in the social context

Il terremoto causò la morte di 5 persone: 3 a San Marco, frazione del comune di Norcia, e 2 a Chiavano, frazione di Cascia); i feriti o contusi furono molto numerosi.
Per i primi soccorsi furono mobilitati nella zona di Norcia circa 600 militari; furono inoltrate 7.000 richieste di posti letto in tende e circa 1.000 posti letto in roulottes o abitazioni prefabbricate. In Umbria, i danni agli edifici pubblici e privati e alle strutture produttive furono calcolati in oltre 100 miliardi di lire; soltanto il settore agricolo ebbe danni per almeno 10 miliardi. Il 24 settembre 1979 il Consiglio regionale dell’Umbria stanziò 500 milioni per i primi soccorsi. Il governo intervenne con il decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, con il quale mise a disposizione delle regioni colpite i mezzi finanziari necessari per far fronte alle prime esigenze, quali l’acquisto di prefabbricati per i senza tetto e l’approntamento di adeguate strutture per il ricovero del bestiame. La somma stanziata fu di 13 miliardi e 300 milioni, aumentati a 23 miliardi e 200 milioni al momento della conversione in legge del decreto (14 dicembre 1979). Tale somma fu così ripartita: alla regione Umbria 18 miliardi, alle Marche 2 miliardi e 200 milioni, al Lazio 3 miliardi.
Ulteriori interventi dello Stato furono varati con la legge 3 aprile 1980, n.115, con i quali furono assegnati contributi speciali da ripartirsi nel triennio 1980-1982: 200 miliardi all’Umbria, 45 miliardi alle Marche e 30 miliardi al Lazio. Tale intervento era finalizzato non solo alla riparazione dei danni, ma anche a favorire lo sviluppo economico-sociale e il complessivo riassetto del territorio colpito.

Associated natural phenomena

A Perugia gli elefanti del circo Orfei avvertirono il terremoto un’ora prima che avvenisse, cominciando a barrire; al momento della scossa, gli animali ruppero i picchetti delle catene e fuggirono per le strade della città (1).

Note

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Major earthquake effects

La scossa principale avvenne il 19 settembre alle ore 21:36 GMT ca. e fu seguita da numerose repliche, di cui alcune molto violente. La zona più colpita fu l’area appenninica umbra della Valnerina e le aree limitrofe delle Marche e del Lazio. Alcuni piccoli centri montani (Castel Santa Maria, Chiavano, Civita, Trimezzo) subirono estese distruzioni; altre 40 località circa, fra cui Cascia e Norcia, subirono gravi danni e crolli parziali di edifici. La scossa fu avvertita sensibilmente in una vasta area dell’Italia centrale, da Firenze a Napoli.
Nei comuni più colpiti furono complessivamente danneggiati oltre 5.000 edifici, di cui alcuni crollarono totalmente e circa 600 furono giudicati da demolire. I danni più gravi furono rilevati in alcune frazioni dei territori comunali di Cascia, Cerreto di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci e Sant’Anatolia dove i danni riguardarono la maggior parte degli edifici (dal 60% all’88%). Danni meno estesi (dal 20% al 41% degli edifici totali) furono rilevati nei territori comunali di Ferentillo, Monteleone di Spoleto, Scheggino e Sellano. In quasi tutti i comuni citati, la maggioranza degli edifici danneggiati (dal 62% all’80%) erano costruzioni vecchie o mal ristrutturate con muri di pietre non squadrate o tondeggianti tenute insieme da malte povere, con tetti spingenti e fondazioni poco profonde o addirittura assenti. Nel comune di Cascia, invece, oltre a edifici vecchi e fatiscenti (47%), i danni riguardarono anche le costruzioni in mattoni o in pietra squadrata, con coperture ben costruite o rinforzate (53%).
Danni notevoli subì anche il patrimonio storico artistico: molti edifici monumentali dell’area colpita furono gravemente danneggiati e così pure le opere d’arte e gli arredi antichi che vi erano conservati. La perdita più importante fu il crollo pressoché totale della chiesa rinascimentale della Madonna della Neve, situata a poca distanza dal paese di Castel Santa Maria nel comune di Cascia.

Effects on the environment

Il terremoto causò la caduta di massi sulla strada che costeggia il fiume Sordo tra Norcia e Cascia (1). Sono documentati smottamenti a Castel Santa Maria e una frana sulla strada che collega Norcia e Serravalle.

Note

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Sequence of the earthquake

La scossa avvenne il 19 settembre 1979 e fu seguita da numerose repliche, delle quali alcune molto violente.

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.19.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.23.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.24.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.25.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.26.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.27.Indirect source1979Roma
*ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.28.Indirect source1979Roma
Boschi E., Guidoboni E., Ferrari G. e Valensise G.I terremoti dell’Appennino umbro-marchigiano ­ area sud orientale dal 99 a.C. al 1984, ING-SGA.Catalogue1998Bologna
Conversini P., Faccioli E. e Pialli G.Microzonazione sismica dei centri abitati di Norcia e Cascia, in "Geologia Applicata e Idrogeologia", vol.18, pt.1, pp.1-18.Scientific bibliography1983Bari
Conversini P., Lolli O., Molin D., Paciello A. e Pagliacci S.Ricerche sulla sismicità storica della provincia di Perugia, Quaderni Regione dell’Umbria, n.s., Collana Sismica, vol.1b.Scientific bibliography1990Perugia
Cordella R.Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.Direct source1981Spoleto
Cordella R.Norcia e territorio. Guida storico-artistica.Historiographical study1995Norcia
Deschamps A., Gasparini C., Iannaccone G. e Scarpa R.Nuove ipotesi sulla geometria della sorgente del terremoto umbro del 19 settembre 1979, in "Atti del 2.o Convegno", Roma 12-14 dicembre 1983, CNR-GNGTS, vol.1, pp.379-391.Scientific bibliography1984Roma
Deschamps A., Iannaccone G. e Scarpa R.The Umbrian earthquake (Italy) of 19 September 1979, in "Annales Geophysicae", vol.2, fasc.1, pp.29-36.Scientific bibliography1984Paris
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.Scientific bibliography1980Roma
*Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.Direct source1979Roma
*Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.121, n.189 (11 luglio 1980), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 giugno 1980, Indicazione dei comuni della regione Marche ai quali sono applicabili gli interventi previsti dalla legge 3 aprile 1980, n.115, recante ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.Direct source1980Roma
*Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.121, n.253 (15 settembre 1980), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 luglio 1980, Indicazione dei comuni della regione Lazio ai quali sono applicabili gli interventi previsti dalla legge 3 aprile 1980, n.115, recante ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.Direct source1980Roma
*ISTAT, 11.o Censimento generale della popolazione 24 ottobre 1971, vol.2 (Dati per Comune sulle caratteristiche strutturali della popolazione e delle abitazioni), fasc.52 (provincia di Terni).Historiographical study1973Roma
*ISTAT, 11.o Censimento generale della popolazione 24 ottobre 1971, vol.2 (Dati per Comune sulle caratteristiche strutturali della popolazione e delle abitazioni), fasc.51 (provincia di Perugia).Historiographical study1973Roma
*Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1980, vol.3, n.115, Legge 3 aprile 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.Direct source1981Roma
*Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.Direct source1980Roma
*Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.Direct source1980Roma
*Senato della Repubblica, Legislatura VIII, Atti Interni, Disegni di legge e relazioni, vol.39, n.710, Disegno di legge presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (Cossiga) di concerto col Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica (Andreatta) col Ministro del Tesoro (Pandolfi) col Ministro dei Lavori Pubblici (Nicolazzi) col Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (Bisaglia) e col Ministro per i Beni Culturali e Ambientali (Ariosto) comunicato alla Presidenza il 7 febbraio 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi.Direct source1983Roma
*Senato della Repubblica, Legislatura VIII, Atti Interni, Disegni di legge e relazioni, vol.39, n.710-A, Relazione delle Commissioni riunite 5a (Programmazione economica, bilancio, partecipazioni statali) e 8a (Lavori pubblici, comunicazioni) (Relatore Santonastaso) sul Disegno di legge presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri di concerto col Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica col Ministro del Tesoro col Ministro dei Lavori Pubblici col Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato e col Ministro per i Beni Culturali e Ambientali comunicato alla Presidenza il 7 febbraio 1980, Ulteriori interventi dello Stato in favore delle popolazioni dell’Umbria, Marche e Lazio colpite dagli eventi sismici del 19 settembre 1979 e successivi, Comunicata alla Presidenza il 12 marzo 1980.Direct source1983Roma

Felt Localities (694)

Locality Province Lat Lon Intensity
Madonna della NevePG42.714213.1156A

Il terremoto causò il crollo quasi totale della chiesa, come è documentato da una fotografia allegata allo studio di Favali et al. (1980) (1). Crollarono completamente quattro delle otto facce dell’edificio, cioè quelle corrispondenti alla porta principale, alla porta laterale, alla sagrestia piccola e all’altare maggiore; delle altre rimasero in piedi dei tronconi. Crollarono la sagrestia maggiore, il campanile a vela, il tiburio e tutte le parti di coronamento, ad eccezione del lato SE che risultò pressoché intatto. Furono danneggiati tutti e sei i nicchioni affrescati da Camillo e Fabio Angelucci (XVI secolo), due in modo irreparabile; furono distrutti l’organo e la cantoria, la cancellata in ferro battuto, la cassa delle elemosine, la mostra lignea dell’altare maggiore, gli armadi e i banchi delle due sagrestie e, in quella piccola, il crocifisso dipinto da Fabio Angelucci. Accanto al santuario, subì gravi lesioni un caseggiato cinquecentesco con lo stemma di Fulvio Orsini (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

Castel Santa MariaPG42.707813.1169VIII-IX

Il terremoto causò danni gravissimi (1). Furono danneggiate 63 case, di cui il 90% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 9% in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64), l’1% erano case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% crollò totalmente, il 50% subì crolli parziali; il 45% danni gravi (2). La piccola chiesa parrocchiale subì il crollo pressoché totale di tutte le strutture interne e dell’abside; il campaniletto adiacente risultò fracassato. Il paese fu completamente abbandonato dagli abitanti e fu raso al suolo nel 1994 per motivi di sicurezza; le nuove abitazioni sono state costruite a poca distanza dal sito abbandonato (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

ChiavanoPG42.655613.0631VIII-IX

Il paese aveva 365 abitanti. Il terremoto danneggiò quasi tutte le abitazioni; morirono 2 persone travolte dalle macerie delle proprie case (1). Furono danneggiate 51 case, di cui il 69% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64), l’1% erano case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 45% subì danni gravi; il 50% crolli parziali; il 5% crolli totali (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CivitaPG42.672213.1181VIII-IX

Il terremoto causò danni a quasi tutte le abitazioni (1). Furono danneggiate 48 case, di cui il 95% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 5% in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64): il 45% subì danni gravi; il 50% crolli parziali e il 5% crolli totali (2). La chiesa parrocchiale e il campanile subirono gravi danni com’è documentato da una fotografia allegata allo studio di Favali et al. (1980) (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TrimezzoRI42.644713.1214VIII-IX

Il paese fu compreso nell’area in cui si registrarono le distruzioni più estese: alcuni edifici crollarono completamente e la totalità dei rimanenti subirono gravi danni o crolli parziali (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TrognanoPG42.629213.0642VIII-IX

Il terremoto danneggiò molto gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 76 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 75% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 5% danni di media entità; il 5% danni leggeri (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Madonna della QuerciaPG42.743113.1217C

La chiesa già prima del terremoto era in rovina e priva di tetto. La scossa fece crollare parte dell’abside sul retrostante cimitero causando lo schiacciamento di alcune cappelline funerarie; dal campaniletto a vela cadde la campana. Gli edifici a destra della chiesa, già fatiscenti, crollarono. Nel corso del 1994 è stato condotto un parziale intervento di restauro che ha interessato l’abside, l’arcone del presbiterio e il campaniletto laterale; gli affreschi (XVI secolo) dipinti al centro dell’altare maggiore e sulle pareti dell’abside sono stati staccati e restaurati nel 1987 (1).

(1)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

Sant’AngeloPG42.838613.1033C

Subì gravi danni la chiesa della Madonna Bianca: la volta mostrò segni di cedimento e si inclinò il portico laterale, danneggiando i fusti delle colonnine (1).

(1)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

AtriPG42.727213.0039VIII

Furono danneggiati 31 edifici, dei quali il 95% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 5% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 65% subì crolli parziali; il 25% danni gravi; il 5% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AvenditaPG42.752213.0497VIII

Furono danneggiati 80 edifici, dei quali il 20% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 70% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 30% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasciaPG42.718313.0128VIII

Il terremoto danneggiò gravemente l’abitato. Il santuario di Santa Rita resistette, in quanto recentemente rinforzato (1). Una donna e un bambino riportarono contusioni in seguito al parziale crollo di un muro della loro abitazione. Una donna di 60 anni morì d’infarto per lo spavento (2). Molte abitazioni, anche di recente costruzione, rimaste apparentemente indenni all’esterno, ebbero profonde crepe e lesioni all’interno (3). Un magazzino del grano fu giudicato inagibile. Una grossa struttura alberghiera fu giudicata parzialmente fuori uso, così come numerosi negozi (4). Il terremoto causò inoltre la distruzione di tutte le stalle, che erano fatiscenti da tempo (5).
Furono danneggiate 277 case, di cui il 20% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64); il 40% in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64); il 40% erano case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 25% subì danni leggeri; il 25% danni di media entità; il 35% danni gravi; il 15% crolli parziali (6). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (7).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
(3)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(4)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.23.
Roma 1979
(5)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.24.
Roma 1979
(6)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(7)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

Castel San GiovanniPG42.683313.0619VIII

Furono danneggiati 11 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 65% danni gravi; il 15% danni di media entità; il 10% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColforcellaPG42.734713.0256VIII

Il paese aveva 60-70 abitanti ca. Il terremoto danneggiò gravemente l’abitato; numerose abitazioni dovettero essere abbandonate (1).
Furono danneggiate 29 case, di cui il 38% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 50% di case in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64); il 2% erano case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 30% danni gravi; il 45% danni di media entità; il 20% subì danni leggeri (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Colle di AvenditaPG42.757513.0483VIII

Furono danneggiati 13 edifici, dei quali il 15% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 70% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 15% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 10% subì danni leggeri; il 20% danni di media entità; il 55% danni gravi; il 15% crolli parziali (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColmotinoPG42.711413.0711VIII

Furono danneggiati 11 edifici, dei quali il 95% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 5% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 30% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 20% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CoronellaPG42.636913.0636VIII

Furono danneggiati 18 edifici, dei quali 17 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e una era rinforzata, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): 12 crollarono parzialmente; 6 subirono danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FoglianoPG42.731713.0469VIII

Furono danneggiati 54 edifici, dei quali il 25% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 60% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 15% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 30% subì crolli parziali; il 60% danni gravi; il 10% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FustagnaPG42.681413.0675VIII

Furono danneggiate 14 case, tutte vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 70% danni gravi; il 10% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MaltignanoPG42.708113.0556VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 52 edifici, dei quali il 50% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 40% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 50% subì crolli parziali; il 40% danni gravi; il 10% danni di media entità (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ManigiPG42.712813.0836VIII

Furono danneggiati 17 edifici, dei quali il 45% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 50% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 5% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 75% danni gravi; il 15% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontebufoPG42.826413.0258VIII

Furono danneggiati 115 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 90% subì crolli parziali; il 10% danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NorciaPG42.792513.0936VIII

Il terremoto danneggiò gravemente l’abitato e causò il ferimento di alcune persone; varie abitazioni crollarono parzialmente e 44 edifici pericolanti furono giudicati da demolire. Complessivamente furono danneggiati 773 edifici, il 55% dei quali era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 35% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 32% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 38% danni leggeri. Furono inoltre giudicati inagibili la caserma dei carabinieri e l’edificio della scuola elementare.
Furono danneggiati più o meno gravemente numerosi edifici ecclesiastici e civili monumentali. Subì gravi lesioni la basilica di S.Benedetto che dovette essere chiusa al culto per circa 6 mesi; in particolare, fu lesionato il campanile e crollò un muro danneggiando anche i locali adiacenti dell’ex convento, sede del Vescovato, dove vi furono danni molto gravi nei piani superiori. Nella chiesa cattedrale di S.Maria Argentea furono gravemente lesionati i pilastri portanti e le volte della sagrestia; la chiesa di S.Caterina fu lesionata nella facciata e nell’abside e subì crepe nella volta; nella chiesa di S.Lorenzo crollò in parte il controsoffitto; nella chiesa di S.Francesco si aprì qualche crepa nella facciata; nella chiesa dell’Addolorata (o di S.Filippo Neri) furono lesionati l’abside e il campanile e la statica complessiva dell’edificio risultò compromessa da vari dissesti nell’interno; l’attiguo palazzo dei Cavalieri di Malta (o dei Filippini) subì danni nelle strutture portanti e nel cortile interno.
Nel monastero di S.Antonio furono danneggiate alcuni parti dei muri esterni e dell’interno e il campanile; nel convento di S.Maria della Pace vi furono lesioni gravi che interessarono le sale interne e il piccolo portico del XV secolo, risultò invece illesa la chiesetta; nell’ex convento di S.Agostino un frammento di affresco posto al di sopra della porta si distaccò dal supporto.
Nel palazzo comunale furono lesionati gli interni, cadde la mostra in pietra del gabinetto del sindaco e ci furono gravi danni nell’ala situata a ridosso del teatro: gli uffici comunali dovettero essere sgombrati e furono spostati in prefabbricati fuori porta S.Giovanni; nell’annessa torre civica risultarono sconnessi gli elementi in pietra del portone d’ingresso. Fu danneggiata la "Castellina", di cui dovette essere smantellato il campaniletto; le opere d’arte conservate nelle sale superiori dell’edificio furono trasportate nel torrione sud, insieme ai beni mobili recuperati da altri edifici danneggiati.
Il palazzo Cipriani, poi Santoni, subì danni notevoli nella copertura, nei muri e nel balcone in ferro battuto "alla spagnola"; furono molto danneggiati il palazzo Colizzi, il palazzo Mannocchi e il piano superiore del palazzo Bucchi-Corazzini, in cui risultò pericolante un ampio soffitto ligneo; tutti gli edifici affacciati sul corso Sertorio subirono gravi danni.
Molti tratti delle mura cittadine subirono danni e lesioni: crollò la parte superiore della porta S.Lucia, da cui furono rimossi alcuni elementi ornamentali che furono trasportati nella "Castellina", nel torrione vicino si aprirono crepe trasversali; fu gravemente danneggiata la torre della porta del Colle di cui si dovette abbattere l’altana superiore, che era uno degli elementi più caratteristici di tutto il circuito murario; la porta Massari subì danni nell’alzato al di sopra del fornice centrale, nella volta del passaggio e nella facciata interna; la porta S.Giovanni subì danni sia nel vano interno che all’esterno; il torrione prima della porta Romana fu danneggiato negli spigoli e fratturato per tutta l’altezza.
Nei dintorni della città risultarono danneggiati: la chiesetta della Madonna di Cascia, in cui crollarono metà del tetto e il campaniletto a vela e fu gravemente lesionata la facciata; il complesso dell’ex convento dell’Annunziata, sede dell’ospedale civile, in particolare nelle volte e nell’ala occidentale del chiostro minore, di cui crollarono le colonne delle arcate; la chiesa e il convento dei Cappuccini, che subirono vari crolli parziali; la chiesa di S.Scolastica.
Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.23.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.24.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.27.
Roma 1979
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

OcricchioPG42.740813.0958VIII

Furono danneggiati 24 edifici, dei quali l’85% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 15% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 35% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 40% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Eutizio subì danni molto gravi e dovette essere in gran parte ricostruita così come il campanile che fu demolito perché pericolante (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

OpagnaPG42.656113.0997VIII

Furono danneggiati 7 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 30% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PalmaioloPG42.725313.0394VIII

Furono danneggiati 14 edifici, dei quali il 75% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 15% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiediripaPG42.740613.1103VIII

Furono danneggiati 29 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 40% danni di media entità; il 20% subì danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Antonio fu lesionata nella parete di fondo della navata destra, nelle volte delle due navate, nella controfacciata; furono danneggiati alcuni affreschi, di cui uno quasi simbolico: nel dipinto raffigurante i Ss.Emidio ed Eutizio, il modello di città retto in mano da S.Emidio, protettore dai terremoti, fu tagliato in due da una crepa prodotta dalla scossa. La chiesetta della Madonna del Rosario subì vari danni nelle pareti esterne (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

Poggio PrimocasoPG42.745612.9903VIII

Furono danneggiati 17 edifici, dei quali il 5% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 25% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 70% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 70% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 10% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San MarcoPG42.716113.1361VIII

Il terremoto causò gravi danni in quasi tutte le abitazioni e la morte di 3 persone travolte dal crollo delle macerie (1). Furono danneggiati 41 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 70% danni gravi; il 10% danni di media entità (2). Cadde quasi completamente la cinquecentesca chiesa parrocchiale di S.Giovanni Battista di cui rimasero in piedi solo l’arcone centrale e l’altare maggiore; il campanile a vela crollò in parte sul muro e sulla volta della chiesa e in parte su un fienile adiacente. La chiesa dell’Annunziata (già S.Maria di Castelvecchio) subì danni molto gravi: fu incrinata la facciata, lesionate le volte, danneggiata la tribuna con tutti gli affreschi, fra cui andarono completamente perduti quelli del registro superiore, oltre alla decorazione del catino. Furono danneggiati anche l’antico priorato di S.Marco Vecchio, già in rovina, e l’oratorio di S.Lorenzo alla sommità del paese; subì danni la trecentesca porta castellana (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

Sant’AndreaPG42.713913.1242VIII

Furono danneggiati 27 edifici, dei quali l’85% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 15% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 45% subì crolli parziali; il 30% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1). Crollò completamente la chiesa di S.Andrea, nonostante fosse stata restaurata 20 anni prima (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

Santa TrinitàPG42.699213.0744VIII

Furono danneggiati 8 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 4 crollarono parzialmente; 4 subirono danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SavelliPG42.725813.1272VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 91 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 75% danni gravi; il 15% danni di media entità; il 5% danni leggeri (2). Fu gravemente danneggiata la chiesa di S.Michele Arcangelo in cui crollò la guglia del campanile sfondando parte del tetto e del soffitto d’incannucciato, com’è documentato da una fotografia allegata allo studio di Favali et al. (1980) (3); la parte anteriore e quella posteriore dell’edificio si distaccarono dal corpo centrale e i pilastri addossati alle pareti dell’unica navata si spezzarono a metà circa dell’altezza; furono danneggiati l’altare maggiore e i sei altari lignei laterali; la sagrestia si aprì nel mezzo; la canonica subì gravi danni. In via Dalmazia, divenne pericolante un’abitazione che aveva su un muro laterale un affresco del XV secolo, in seguito staccato; fuori dall’abitato, fu danneggiata la romita di S.Egidio, che ebbe la copertura rovinata e i quattro angoli indeboliti (4).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(4)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

TazzoPG42.719413.0542VIII

Furono danneggiati 8 edifici, dei quali 7 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e 1 era una casa in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 6 case crollarono parzialmente; 1 subì danni gravi; 1 subì danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Villa San SilvestroPG42.649713.0533VIII

Furono danneggiati 41 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 11 crollarono parzialmente; 30 subirono danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AgrianoPG42.762813.0328VII-VIII

Furono danneggiati 104 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 60% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Vito subì lesioni nell’arco del presbiterio e qualche sconnessione nel pavimento; fu anche danneggiata la chiesa di S.Nicola attigua al cimitero. Una dimora monumentale innalzata da Bernardino Lalli nel 1645 fu gravemente danneggiata, al punto da essere abbandonata; subì danni un’edicoletta con affresco (Madonna del Latte) del XV secolo, addossata al muro di una casa in via S.Paolo (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

Borgo CerretoPG42.814212.9164VII-VIII

Furono danneggiati 78 edifici, dei quali il 75% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 25% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 10% danni di media entità; il 30% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BudaPG42.633113.0514VII-VIII

Furono danneggiati 18 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 25% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 5% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 55% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 10% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CerasolaPG42.771912.9975VII-VIII

Furono danneggiate 24 case, tutte in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CivitellaPG42.841113.0044VII-VIII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Collazzoni. Furono danneggiati 43 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì crolli parziali; il 25% danni gravi; il 30% danni di media entità; il 20% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollazzoniPG42.8413.0067VII-VIII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Civitella. Furono danneggiati 43 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì crolli parziali; il 25% danni gravi; il 30% danni di media entità; il 20% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Colle Santo StefanoPG42.704713.0628VII-VIII

Furono danneggiate 2 case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CortignoPG42.808612.9772VII-VIII

Furono danneggiati 18 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; l’85 % danni gravi; il 5% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ForsivoPG42.798613.0147VII-VIII

Furono danneggiati 30 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 15% subì crolli parziali; il 75% danni gravi; il 10% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GiappiediPG42.735312.9892VII-VIII

Furono danneggiati 25 edifici, dei quali il 5% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 15% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e l’80% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 70% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 10% danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Le CascinePG42.650313.1072VII-VIII

Furono danneggiate 9 case, tutte vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 8 subirono danni gravi; 1 subì danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LegognePG42.800313.0267VII-VIII

Furono danneggiati 18 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; l’85% danni gravi; il 5% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Martino subì gravi danni nell’interno e nella parte absidale che fu resa pericolante e dovette essere puntellata; il campanile non subì danni nella parte bassa, fu invece dissestata la cella campanaria; l’oratorio, o "Monte", appoggiato alla parrocchiale risultò in pericolo di crollo e fu puntellato. La chiesa di S.Maria subì il cedimento dello sperone d’angolo verso valle; rimasero illesi il portale e il campanile; nell’interno della chiesa, le pareti di sinistra e di destra risultarono completamente staccate dal corpo centrale e furono lacerate le tre tele del soffitto ligneo; la porta castellana attigua alla chiesa fu sensibilmente danneggiata nell’ogiva e nella base. In via Diaz furono gravemente danneggiate 5 case antiche, una delle quali crollò totalmente (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

LognaPG42.744213.0119VII-VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiate 34 case, di cui il 15% erano vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), l’80% erano case in mattoni o in pietra squadrata, e con soffitti a travatura in ferro o legno (classe B della scala MSK-64), e il 5% case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 35% danni di media entità; il 40% danni leggeri (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontaglioniPG42.859213.0028VII-VIII

Furono danneggiati 47 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 35% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 25% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NortoscePG42.787812.9506VII-VIII

Furono danneggiati 46 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 40% danni gravi; il 10% danni di media entità; il 30% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OcoscePG42.712812.9981VII-VIII

Nel centro abitato furono danneggiati 58 edifici, dei quali il 15% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 75% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 20% danni gravi; il 60% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1).
Per quanto riguarda le case sparse del circondario, furono danneggiati 29 edifici, tutte da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 75% subì danni gravi; il 25% crolli parziali (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OnelliPG42.692213.0328VII-VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 41 edifici, dei quali il 15% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), l’80% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 5% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 30% subì danni gravi; il 35% danni di media entità; il 35% danni leggeri (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PaganelliPG42.732213.1267VII-VIII

Furono danneggiati 19 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 30% subì crolli parziali; il 60% danni gravi; il 5% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1). La chiesa di S.Salvatore subì fenditure nei muri, danni negli angoli, nella finestra circolare sopra la porta e nel soffitto a cassonetto, che divenne pericolante; fu danneggiato il campanile a vela da cui dovettero essere tolte le due campane che furono trasportate nella sagrestia (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

PesciaPG42.684713.1569VII-VIII

Furono danneggiati 63 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 30% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale dei Ss.Carlo Borromeo e Ansovino ebbe la facciata spaccata in due da una fenditura verticale, e divenne inagibile a causa delle lesioni apertesi nelle pareti e nella volta; crollò quasi totalmente la chiesa di S.Antonio, di cui rimase in piedi soltanto la parete dell’altare maggiore, addossata alla roccia, su cui rimase visibile un affresco del 1584 (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

PopoliPG42.751113.1047VII-VIII

Furono danneggiati 18 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 1 subì danni leggeri; 6 danni di media entità; 9 danni gravi; 2 crollarono parzialmente (1). La piccola chiesa di S.Pietro fu danneggiata (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

PuroPG42.732213.0339VII-VIII

Furono danneggiati 8 edifici, dei quali uno era vecchio o mal ristrutturato (classe A della scala MSK-64), 2 erano case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e 5 erano case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): 2 case crollarono parzialmente; 4 subirono danni gravi; 2 danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San GiorgioPG42.748613.0178VII-VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 35 edifici, dei quali il 17% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), l’80% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 3% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 45% danni gravi; il 50% danni di media entità (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SciediPG42.704213.03VII-VIII

Furono danneggiati 30 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 15% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 50% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ServiglioPG42.703113.0667VII-VIII

Furono danneggiati 6 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 5 crollarono parzialmente; 1 subì danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TodianoPG42.844413.0658VII-VIII

Furono danneggiati 51 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 30% subì crolli parziali; il 25% danni gravi; il 35% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1). Subì qualche danno il campanile della chiesa parrocchiale; si aprì una crepa nello spigolo ovest del bastione della porta castellana, che era ornato da un affresco del XV secolo piuttosto rovinato; risultò dissestato il contiguo palazzo gentilizio dei Battaglia; fu danneggiata la casetta su cui si appoggiava la fontanella pubblica (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

TriponzoPG42.826912.9367VII-VIII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 56 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 30% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 40% danni leggeri (2). La chiesa parrocchiale di S.Caterina di Alessandria subì profonde fenditure nelle pareti, nel soffitto e sopra la porta d’ingresso; in particolare, divenne pericolante la parete dell’altare maggiore. La chiesetta della Madonna del Carmine fu resa inagibile: crollarono il timpano dell’altare e l’abside. Risultò lesionato il torrione esagonale adiacente all’antico ingresso del castello; quasi tutti gli abitanti del paese dovettero abbandonare le case e alloggiare in prefabbricati (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

ValcaldaraPG42.7413.1272VII-VIII

Furono danneggiati 66 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 40% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 15% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

ValdonicaPG42.683613.0525VII-VIII

Furono danneggiati 9 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 1 casa crollò parzialmente; 7 subirono danni gravi; 1 danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AbetoPG42.836113.0631VII

Furono danneggiati 22 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64: il 10% subì crolli parziali; il 35% danni gravi; il 40% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1). La chiesa di S.Martino subì il crollo totale dell’atrio e varie lesioni nell’interno e nell’abside; fu gravemente danneggiata la porta castellana che scavalca la via S.Maria, di cui dovettero essere abbattute le strutture superiori (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

AccumoliRI42.693913.2475VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AlienaPG42.7613.0392VII

Furono danneggiati 50 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 60% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1). Nella chiesa di S.Eutizio si aprì una grossa spaccatura parallela allo spigolo sinistro, fu danneggiato l’architrave dell’ingresso e risultò sconnesso il campanile del XIX secolo; si squarciò la volta absidale e fu rovinato il grande altare maggiore in stucco; ci furono cedimenti del muro nel secondo altare di destra; fu lacerata, forse a causa della caduta di qualche sasso, la tela raffigurante i Ss.Lorenzo ed Eutizio. La zona di via Somalia fu la più dissestata: fra le altre, divennero pericolanti una casupola in cui era immurato un grosso e caratteristico frontone funerario romano e una casa nei pressi di via Veracini impreziosita da un rilievo sull’archivolto di una finestra e da una porta del 1410. I lavori di ricostruzione seguiti al terremoto hanno interessato quasi tutti gli edifici del paese, privandoli in qualche caso di questi caratteristici elementi di antichità (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

AncaranoPG42.839713.1081VII

Furono danneggiati 21 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 60% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BelfortePG42.856412.9703VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti San Lazzaro. Furono danneggiati 19 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 40% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BiselliPG42.791712.9903VII

Furono danneggiati 16 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 40% subì crolli parziali; il 45% danni gravi; il 5% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Leonardo subì pochi danni, a parte il campanile; nelle vicinanze furono danneggiati un affresco del XVII secolo e uno stemma in pietra. La chiesa di S.Martino divenne pericolante e dovette essere puntellata su ogni lato. Il paese, già in pessime condizioni prima del terremoto, fu abbandonato quasi completamente dai pochi abitanti rimasti (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

BuggianoPG42.847512.9108VII

Furono danneggiati 16 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 30% subì danni gravi; il 30% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CampiPG42.849713.0925VII

Furono danneggiati 12 edifici, dei quali l’85% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 15% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 60% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1). Nella chiesa di S.Salvatore si aprì uno squarcio nella porzione di muro sopra il rosone di destra, si inclinò in avanti la ghiera del portale, si aprirono fenditure nella muratura; la celletta campanaria innestata sulla sommità della torre cinquecentesca riportò una frattura longitudinale; l’iconostasi posta oltre l’arcone ogivale dell’arcata sinistra dovette essere rafforzata da una carpenteria lignea. La maggior parte delle abitazioni fu riparata senza grandi stravolgimenti del tessuto originario (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

CapodacquaAP42.736413.2408VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Casali di SerravallePG42.791713.0625VII

Furono danneggiati 21 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 45% subì danni gravi; il 10% danni di media entità; il 45% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelluccioPG42.828113.2078VII

Furono danneggiati 13 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 75% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Cerreto di SpoletoPG42.818912.9169VII

Il terremoto colpì notevolmente l’abitato; furono segnalati danni negli uffici comunali e in tutte le scuole; 2 persone rimasero ferite. La torre situata all’ingresso del teatro e altri muri adiacenti minacciarono il crollo, e caddero i muri di sostegno (1).
Furono danneggiati 105 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 40% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì danni gravi; il 30% danni di media entità; il 60% danni leggeri (2). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

CeselliPG42.684712.8175VII

Furono danneggiati 18 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 50% danni gravi; il 40% danni di media entità; il 5% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CittarealeRI42.617213.1594VII

Il terremoto causò lesioni negli edifici, alcuni dei quali richiesero verifiche di stabilità (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

CivitellaPG42.681412.8303VII

Furono danneggiati 18 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 25% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 35% danni di media entità; il 25% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollescillePG42.874713.0642VII

Furono danneggiati 14 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì danni gravi; il 30% danni di media entità; il 60% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Colle SoglioPG42.83512.9036VII

Furono danneggiati 11 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 50% subì danni leggeri; il 40% danni di media entità; il 10% danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CoronePG42.882213.0097VII

Furono danneggiati 25 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subì danni gravi; il 40% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FianoPG42.824413.0653VII

Furono danneggiati 20 edifici, dei quali 18 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e 2 case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 5 crollarono parzialmente; 10 subirono danni gravi; 5 danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FrascaroPG42.746713.1431VII

Il terremoto causò danni alle modeste abitazioni che furono in seguito riattate (1).

(1)
Cordella R.
Norcia e territorio. Guida storico-artistica.
Norcia 1995

LeonessaRI42.566112.9622VII

Il terremoto causò danni e lesioni al 60% delle abitazioni (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

MeggianoPG42.800312.8639VII

Furono danneggiati 63 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 45% subì danni gravi; il 35% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte CavalloMC42.993313.0008VII

Il terremoto danneggiò l’abitato; alcune case furono giudicate inagibili (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

Monteleone di SpoletoPG42.651712.9528VII

Il terremoto causò gravi lesioni in numerose abitazioni, 30 delle quali furono giudicate inabitabili (1). Furono danneggiati 94 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 35% subì danni gravi; il 40% danni di media entità; il 25% danni leggeri (2). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

MontesantoPG42.893112.9342VII

Il terremoto causò danni gravi a 5 edifici e danni di media entità a 1 edificio, tutti vecchi o mal ristrutturati (classe A della scala MSK-64) (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MucciaforaPG42.746412.9219VII

Furono danneggiati 32 edifici, dei quali il 75% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 25% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 35% danni di media entità; il 45% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NottoriaPG42.728113.1556VII

Furono danneggiati 72 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 35% danni gravi; il 45% danni di media entità; il 15% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OspedalettoPG42.776713.0592VII

Furono danneggiati 25 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 45% danni gravi; il 30% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiedivallePG42.865813.0606VII

Furono danneggiati 16 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 40% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PoggiodomoPG42.710612.9339VII

Furono danneggiati 30 edifici, dei quali il 40% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 60% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 35% subì danni di media entità; il 65% danni leggeri (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

PontePG42.805312.9111VII

Furono danneggiati 52 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subì crolli parziali; il 25% danni gravi; il 25% danni di media entità; il 30% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ponte del PianoPG42.824412.9158VII

Furono danneggiati 8 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 1 crollò parzialmente; 1 danni gravi; 2 danni di media entità; 4 subirono danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PontugliaPG42.689412.7967VII

Il terremoto causò il crollo parziale di un’abitazione e danni gravi a 3 edifici (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PreciPG42.878313.0392VII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 39 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 20% subì danni gravi; il 10% danni di media entità; il 70% danni leggeri (2). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

ResciaPG42.626412.9911VII

Furono danneggiati 16 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 30% subirono danni gravi; il 25% danni di media entità; il 45% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccanolfiPG42.859413.0183VII

Furono danneggiati 57 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 40% danni di media entità; il 35% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccaporenaPG42.713912.9617VII

Furono danneggiati 10 edifici, dei quali 1 era una casa vecchia o mal ristrutturato (classe A della scala MSK-64) e 9 erano case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 2 crollarono parzialmente; 3 subirono danni gravi; 1 danni di media entità; 4 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccatamburoPG42.736112.9358VII

Furono danneggiati 29 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): l’85% subirono danni gravi; il 5% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RocchettaPG42.771112.9364VII

Furono danneggiati 39 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 20% subirono danni gravi; il 25% danni di media entità; il 55% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RuscioPG42.642812.9561VII

Furono danneggiati 38 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 35% subirono danni gravi; il 40% danni di media entità; il 25% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SaccovescioPG42.897513.0342VII

Furono danneggiati 23 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 15% subì danni gravi; il 5% danni di media entità; l’80% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San PellegrinoPG42.755813.1506VII

Il terremoto colpì notevolmente l’abitato (1). Furono danneggiati 165 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 15% danni gravi; il 30% danni di media entità; il 50% danni leggeri (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’AnatoliaPG42.736413.0144VII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 12 edifici, dei quali il 3 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), 3 case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e 6 case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): 1 casa crollò parzialmente; 7 subirono danni gravi; 4 danni di media entità (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SellanoPG42.888312.9264VII

Il terremoto colpì gravemente l’abitato (1). Furono danneggiati 67 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 5% subì crolli parziali; il 45% danni gravi; il 20% danni di media entità; il 30% danni leggeri (2). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
(2)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(3)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

SerravallePG42.785613.0222VII

Furono danneggiati 51 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 75% subì danni gravi; il 15% danni di media entità; il 10% danni leggeri (1). La chiesa parrocchiale di S.Pietro subì lesioni in parte del soffitto e qualche dissesto nell’ambiente più antico, in cui si trovava il fonte battesimale. Nella chiesa di S.Claudio fu danneggiata la facciata, cadde qualche tegola dal campanile e crollarono alcuni pezzi di archi (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Cordella R.
Visita ai centri del Nursino colpiti dal terremoto, in "Spoletium", aa.22-23, n.25-26 (dicembre 1981), pp.17-67.
Spoleto 1981

Terzone San PaoloRI42.609213.0744VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TribbioPG42.906112.8647VII

Il terremoto causò danni gravi a 3 case; danni di media entità a una casa e danni leggeri a 2 case (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TrivioPG42.651712.9792VII

Furono danneggiati 19 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 50% subì danni gravi; il 30% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

UsigniPG42.695612.9336VII

Furono danneggiati 30 edifici, dei quali il 75% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 25% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 75% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Villa CampanaraPG42.850313.0067VII

Furono danneggiati 8 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 6 case crollarono parzialmente; 1 subì danni gravi; 1 subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VissoMC42.930313.0878VII

La scossa causò il crollo di qualche vecchio muro, 12 famiglie rimasero senza casa e altre dovettero provvisoriamente abbandonare le proprie abitazioni gravemente lesionate; non vi furono danni alle persone (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

AmatriceRI42.627813.29VI-VII

Il terremoto causò una sospensione nell’erogazione dell’energia elettrica e danni leggeri in circa il 60% delle abitazioni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AmpognanoTR42.626712.7711VI-VII

Il terremoto causò danni di media entità a 2 edifici (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ApagniPG42.878612.8922VI-VII

Il terremoto danneggiò 2 edifici: uno subì danni gravi; l’altro danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BorbonaRI42.511413.1369VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ButinoPG42.649712.9289VI-VII

Furono danneggiati 4 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 2 case subirono danni di media entità; 2 subirono danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CamerinoMC43.135313.0681VI-VII

Il terremoto, preceduto da un lungo e forte boato, causò il crollo di alcuni cornicioni e, nelle abitazioni, la caduta di soprammobili e quadri (1). Oltre 200 case furono danneggiate e 5 divennero inabitabili; furono segnalati danni alla basilica di San Filippo, alla Madonna delle Carceri, al Duomo (nella navata centrale e in quella destra), a Santa Maria in Via e a molti edifici scolastici. In Borgo San Domenico la scuola elementare fu giudicata inagibile (2). Furono calcolati danni per un miliardo e mezzo di lire (3).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
(3)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979

CammoroPG42.891912.8531VI-VII

Furono danneggiati 10 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 7 case subirono danni gravi; 1 danni di media entità; 2 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Capanne di CollegiaconePG42.725812.9758VI-VII

Furono danneggiate 3 case, tutte rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): 2 subirono danni di media entità e 1 subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasalePG42.897212.9114VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Villamagina. Furono danneggiati 16 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 50% danni di media entità; il 25% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasenovePG42.975312.8422VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasoPG42.707512.8569VI-VII

Furono danneggiati 35 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 65% subì danni di media entità; il 35% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastellonaltoTR42.623112.8292VI-VII

Furono danneggiati 6 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 2 subirono danni leggeri; 1 crollò parzialmente; 1 subì danni gravi; 2 danni di media entità; 2 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castellone BassoTR42.623112.8194VI-VII

Furono danneggiati 4 edifici: 1 subì danni gravi; 2 danni di media entità; 1 subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel San FelicePG42.742512.8419VI-VII

Furono danneggiati 34 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25%subì danni di media entità; il 75% danni leggeri.
(1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castelsantangelo sul NeraMC42.894413.1533VI-VII

Il terremoto danneggiò sensibilmente l’abitato; insieme a Ussita, furono segnalate lesioni in circa 500 abitazioni (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

CastelvecchioPG42.890313.02VI-VII

Furono danneggiati 41 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì danni gravi; il 45% danni di media entità; il 45% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollePG42.869712.9222VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Postignano. Furono danneggiati 9 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 4 subirono danni gravi; 1 danni di media entità; 4 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollefabbriPG42.69512.8092VI-VII

Il terremoto causò danni gravi a 1 edificio (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Colle FabbriPG42.748112.6731VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollegiaconePG42.721412.9869VI-VII

Furono danneggiate 3 case, tutte rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): tutte subirono danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FerentilloTR42.6212.7908VI-VII

Furono danneggiati 72 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 20% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 20% subì danni gravi; il 50% danni di media entità; il 30% danni leggeri (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

FerginoPG42.846712.9475VI-VII

Furono danneggiati 5 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 3 subirono danni gravi; 2 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GeppaPG42.761412.8519VI-VII

Furono danneggiati 5 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 2 subirono danni gravi; ; 1 danni di media entità; 2 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GrottiPG42.752812.8278VI-VII

Furono danneggiati 8 edifici, dei quali 5 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e 3 case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 1 subì danni gravi; 2 danni di media entità; 5 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Il CollePG42.787512.8583VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Le MuraTR42.621712.7725VI-VII

Furono danneggiati 3 edifici: 1 subì danni gravi e 2 danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

L’EremitaPG42.784412.8711VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Piedipaterno sul Nera. Furono danneggiati 84 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 25% danni di media entità; il 50% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LorinoTR42.638312.7906VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MacenanoTR42.645812.825VI-VII

Furono danneggiati 41 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 40% subì danni gravi; il 25% danni di media entità; il 35% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MevaleMC42.901412.9803VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MocaliPG42.887212.9136VI-VII

Il terremoto causò danni gravi a 1 edificio; danni di media entità a 5 edifici e danni leggeri a un edificio (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Molini di CammoroPG42.916412.8592VI-VII

Il terremoto causò danni leggeri a 10 edifici (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontalboPG42.878112.9169VI-VII

Furono danneggiati 18 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 30% subì danni gravi; il 50% danni di media entità; il 20% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefiorelloPG42.784712.8531VI-VII

Furono danneggiati 31 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 30% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 50% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterivosoTR42.615612.8047VI-VII

Furono danneggiati 6 edifici, dei quali 5 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), e una era in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 1 subì danni gravi; 2 danni di media entità; 3 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte San VitoPG42.677212.8464VI-VII

Furono danneggiati 20 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): l’85% subì danni leggeri; il 5% subì danni gravi; il 10% danni di media entità; l’85% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MucciaMC43.081113.0428VI-VII

In seguito al terremoto, alcune case gravemente lesionate furono giudicate inagibili; furono danneggiati il municipio e il motel dell’Agip (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979

NiccianoTR42.639712.7817VI-VII

Furono danneggiati 6 edifici: 1 subì danni leggeri; 4 danni di media entità; 1 danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OcreRI42.599412.9756VI-VII

Il terremoto causò il crollo di un cornicione; 2 persone furono ferite (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

OrsanoPG42.918912.8564VI-VII

Furono danneggiati 10 edifici, tutte da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 2 subirono danni gravi; 3 danni di media entità; 5 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PaternoPG42.77512.8611VI-VII

Furono danneggiati 14 edifici, dei quali il 90% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 10% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 40% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Piedi la CostaPG42.806712.8633VI-VII

Furono danneggiati 13 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): il 25% subì danni leggeri; il 30% danni di media entità; il 45% danni gravi (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Piedipaterno sul NeraPG42.768912.8631VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti L’Eremita. Furono danneggiati 84 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 25% danni di media entità; il 50% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PieveboviglianaMC43.061913.0847VI-VII

In seguito al terremoto, alcune case gravemente lesionate furono giudicate inagibili (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979

Pieve TorinaMC43.042213.0486VI-VII

In seguito al terremoto, alcune case gravemente lesionate furono giudicate inagibili (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

PostaRI42.523613.0967VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PostignanoPG42.866112.9158VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Colle. Furono danneggiati 9 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 4 subirono danni gravi; 1 danni di media entità; 4 subirono danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PupaggiPG42.889212.8883VI-VII

Furono danneggiati 10 edifici, dei quali 9 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e 1 era una casa in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 2 subirono danni gravi; 3 danni di media entità; 5 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SambuchetoTR42.651412.8267VI-VII

Furono danneggiati 5 edifici: 2 subirono danni gravi; 3 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San LazzaroPG42.861112.9775VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Belforte. Furono danneggiati 19 edifici, dei quali il’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 40% subì danni gravi; il 20% danni di media entità; il 40% subì danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San MamilianoTR42.624212.7631VI-VII

Il terremoto danneggiò 4 edifici (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San MartinoPG42.902812.9097VI-VII

Furono danneggiati 14 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 4 subirono danni di media entità; 10 subirono danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Anatolia di NarcoPG42.733612.8356VI-VII

Furono danneggiati 64 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 30% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 10% subì danni gravi; ; il 20% danni di media entità; il 70% subì danni leggeri (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

San ValentinoPG42.675312.8172VI-VII

Furono danneggiati 6 edifici, dei quali 5 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e una era in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 2 subirono danni gravi; 4 subirono danni di media entità (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San VitoPG42.873613.0103VI-VII

Furono danneggiati 7 edifici, dei quali 6 erano case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e 1 era una casa in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): 3 subirono danni di media entità; 4 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SchegginoPG42.711912.8303VI-VII

Furono danneggiati 15 edifici, dei quali il 60% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 40% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 5% subì danni gravi; il 60% danni di media entità; il 35% danni leggeri (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

SchioppoPG42.692512.7969VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Serravalle di ChientiMC43.072512.955VI-VII

In seguito al terremoto, alcune case gravemente lesionate furono giudicate inagibili (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

SpelloPG42.991712.6681VI-VII

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI-VII grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SpoletoPG42.731712.7358VI-VII

La scossa causò la caduta di cornicioni, calcinacci, fumaioli e la rottura delle tubature dell’acqua potabile. Per precauzione furono eretti sbarramenti intorno al palazzo comuale e al palazzo Collicola. In un vecchio edificio adibito a casa di riposo situato presso l’antica chiesa di San Paolo si ebbero lesioni ai muri, caduta di intonaco e crollo di una parte del tetto dei servizi igienici; fu ordinato lo sgombero dell’infermeria; il danno fu superiore ai 500 milioni di lire (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

SterparePG42.881912.9014VI-VII

Furono danneggiati 7 edifici, tutte case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 6 subirono danni gravi; 1 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TernePG42.914412.8842VI-VII

Il terremoto danneggiò 5 edifici: 3 subirono danni gravi, 1 danni di media entità e 1 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TerriaTR42.658112.8361VI-VII

Il terremoto causò danni di media entità a 6 edifici (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

UssitaMC42.943613.1361VI-VII

Il terremoto danneggiò sensibilmente l’abitato; insieme a Castelsantangelo sul Nera, furono segnalate lesioni in circa 500 abitazioni (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.22.
Roma 1979
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

VallePG42.873313.0739VI-VII

Il terremoto causò danni di media entità a 2 edifici, case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Vallo di NeraPG42.754212.8647VI-VII

Furono danneggiati 146 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): il 35% subì danni gravi; il 25% danni di media entità; il 40% danni leggeri (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

Villa del GuadoPG42.846413.0042VI-VII

Furono danneggiati 6 edifici, case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64): 1 casa subì danni gravi; 1 danni di media entità; 4 danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VillamaginaPG42.890812.9133VI-VII

I dati riguardanti questa località sono stati elaborati congiuntamente a quelli riguardanti Casale. Furono danneggiati 16 edifici, dei quali il 70% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64), il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64), e il 10% da case rinforzate, con strutture ben costruite (classe C della scala MSK-64): il 25% subì danni gravi; il 50% danni di media entità; il 25% danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AntrodocoRI42.414413.0761VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AppenninoMC42.977213.0806VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Arquata del TrontoAP42.771413.2956VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1). Il comune fu compreso nell’elenco di quelli a cui risultavano applicabili i provvedimenti stabiliti dal decreto legge 15 ottobre 1979, n.494, che prevedeva sovvenzioni e agevolazioni fiscali per le popolazioni delle zone colpite dal terremoto (2).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980
(2)
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.6, n.494, Decreto-legge 15 ottobre 1979, Provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980
Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, a.120, n.293 (26 ottobre 1979), Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 ottobre 1979, Indicazione delle provincie e dei comuni dell’Umbria, Marche e Lazio colpiti dal terremoto del 19 settembre 1979, ai quali applicare le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 e 5 del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494.
Roma 1979
Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana, a.1979, vol.7, n.623, Legge 14 dicembre 1979, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 15 ottobre 1979, n.494, concernente provvidenze ed agevolazioni contributive e fiscali per le popolazioni dei comuni delle regioni Umbria, Marche e Lazio, colpite dal terremoto del 19 settembre 1979.
Roma 1980

ArroneTR42.583112.7681VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Belmonte in SabinaRI42.316112.8922VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BolognolaMC42.992813.2281VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CaldarolaMC43.137213.2258VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Calvi dell’UmbriaTR42.401412.5669VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Campello sul ClitunnoPG42.819412.7769VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CampotostoAQ42.558113.3683VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasperiaRI42.338312.6697VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelraimondoMC43.208613.0569VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CervaraPG42.896113.0108VI

Il terremoto causò danni lievi a 2 abitazioni (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CittaducaleRI42.386112.9486VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColfioritoPG43.026712.8906VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollestatteTR42.569212.7272VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ConcervianoRI42.322212.9856VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ConfigniRI42.423112.6425VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

EggiPG42.761712.7769VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FiuminataMC43.187512.9317VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FolignoPG42.95512.7036VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Francavilla d’EteAP43.1913.5394VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GavelliPG42.691412.8944VI

Furono danneggiati 15 edifici, dei quali l’80% era costituito da case vecchie o mal ristrutturate, o in pietra grezza legata con malta scadente (classe A della scala MSK-64) e il 20% da case in mattoni o in pietra squadrata, con soffitti a travi in ferro o in legno (classe B della scala MSK-64): tutte subirono danni leggeri (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GreccioRI42.443612.7528VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GualdoMC43.066413.3383VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LabroRI42.52512.8003VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Longone SabinoRI42.272212.9658VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefalcoPG42.892812.6514VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefrancoTR42.597212.7656VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterealeAQ42.522213.2458VI

In seguito al terremoto, furono segnalate cadute di cornicioni e leggere lesioni in vecchi fabbricati (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Morro ReatinoRI42.526412.8319VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Nocera UmbraPG43.112512.7881VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OtricoliTR42.422212.4778VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PapignoTR42.549712.6906VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Penna San GiovanniMC43.055813.4258VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiedilucoTR42.535612.7553VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PioracoMC43.178112.9858VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PizzoliAQ42.43513.3033VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio BustoneRI42.501412.8881VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PolinoTR42.584412.8439VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RietiRI42.403912.8667VI

Il terremoto causò danni in diversi edifici del centro storico, caduta di cornicioni, fumaioli e di numerosi merli delle mura medievali (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

RivodutriRI42.51512.8556VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Rocca SinibaldaRI42.27512.9264VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San GinesioMC43.107513.3189VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Paolo di JesiAN43.453913.1739VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Severino MarcheMC43.228613.1772VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SarnanoMC43.035313.3014VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SferciaMC43.108913.1278VI

Il terremoto causò danni alla Rocca di Varano situata poco fuori l’abitato (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979

StaffoloAN43.431913.1864VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

StronconeTR42.497512.6622VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SubiacoRM41.92513.0947VI

Il terremoto causò caduta di parti di cornicioni e di calcinacci, senza danni alle persone (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

TolentinoMC43.209413.2825VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TreviPG42.877212.7464VI

ValtopinaPG43.056112.7542VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcquacaninaMC43.028913.1747V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AscreaRI42.195812.9961V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Belmonte PicenoAP43.090813.5394V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CampliTE42.725613.6864V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CantaliceRI42.465612.9042V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel RitaldiPG42.822212.6731V-VI

La scossa fu avvertita molto fortemente; vi fu una interruzione nell’erogazione dell’energia elettrica (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Castel Sant’AngeloMC43.341413.1825V-VI

La scossa fu avvertita molto fortemente; vi fu una interruzione nell’erogazione dell’energia elettrica (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

CessapalomboMC43.108113.2578V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civitella del TrontoTE42.771413.6675V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Colle di ToraRI42.211712.9478V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollevecchioRI42.334212.5528V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CottanelloRI42.405812.6856V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FiamignanoRI42.264713.1253V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FiastraMC43.035313.1564V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GaglioleMC43.237213.0669V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Loreto AprutinoPE42.432513.9875V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monsampietro MoricoAP43.066413.5556V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monsampolo del TrontoAP42.896713.7936V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontasolaRI42.384712.6806V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefortinoAP42.942213.3419V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monteleone di FermoAP43.046913.5289V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontemonacoAP42.898613.3264V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montenero SabinoRI42.280312.8128V-VI

La scossa fu avvertita violentemente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Monte RinaldoAP43.027513.5797V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontottoneAP43.061713.585V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MorgnanoPG42.771912.7028V-VI

La scossa fu avvertita molto fortemente; vi fu una interruzione nell’erogazione dell’energia elettrica (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

OrtezzanoAP43.031113.6086V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Paganico SabinoRI42.189412.9972V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PennePE42.456913.9275V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Petrella SaltoRI42.294413.0681V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio CatinoRI42.29512.6914V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio MirtetoRI42.264712.6858V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SerrapetronaMC43.175613.1886V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ServiglianoAP43.0813.4919V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TaverneMC43.028312.9175V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TerniTR42.560812.6475V-VI

La scossa, preceduta da boato, fu avvertita molto fortemente anche da chi era già all’aperto; molte persone, spaventate, si riversarono nelle strade, alcuni furono colti da malore (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Valle CastellanaTE42.73513.4978V-VI

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V-VI grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcquaspartaTR42.6912.5464V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AlannoPE42.294213.9711V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Alba AdriaticaTE42.826913.9303V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AmandolaAP42.979713.3569V

La scossa fu avvertita molto sensibilmente e causò spavento (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AmeliaTR42.557812.4125V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AppignanoMC43.363613.3464V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ArezzoAR43.462811.8792V

La scossa fu avvertita e causò molto spavento (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Ascoli PicenoAP42.853313.5781V

Il terremoto fu avvertito sensibilmente e causò spavento (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AssisiPG43.0712.6161V

La scossa fu avvertita fortemente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AtessaCH42.066114.4458V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AtriTE42.5813.9778V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AvezzanoAQ42.031413.4256V

La scossa spaventò la popolazione, che si riversò nelle strade (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Bassano in TeverinaVT42.46512.3111V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Bastia UmbraPG43.064712.5517V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BellanteTE42.743313.8058V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BettonaPG43.012512.485V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BevagnaPG42.931912.6078V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BombaCH42.034714.3664V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BorrelloCH41.918614.3044V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BucchianicoCH42.303914.1814V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CameranoAN43.529713.5511V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Camporotondo di FiastroneMC43.131113.2647V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CannaraPG42.994212.5831V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CarbognanoVT42.331112.2667V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CarsoliAQ42.097513.0842V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel ColonnaAN43.678613.1069V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CatignanoPE42.345813.9506V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CelanoAQ42.083613.5453V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Cerreto d’EsiAN43.320312.985V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ChietiCH42.351114.1683V

La scossa spaventò la popolazione; molti si riversarono nelle strade (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

CingoliMC43.374413.2161V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civita CastellanaVT42.292812.4125V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollazzonePG42.899412.4356V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColmuranoMC43.163313.3578V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColonnellaTE42.871713.8664V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ComunanzaAP42.958313.4142V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorchianoVT42.345812.3572V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorridoniaMC43.247813.51V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorvaroRI42.205313.2672V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CossignanoAP42.983113.6875V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CrognaletoTE42.586413.49V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

DerutaPG42.981712.4194V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

EsanatogliaMC43.251112.9478V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fabrica di RomaVT42.333912.2953V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FaleriaVT42.225812.4431V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fara in SabinaRI42.208612.7294V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ForceAP42.962513.4908V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Frasso SabinoRI42.228912.8047V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fratta TodinaPG42.856912.3658V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GengaAN43.428912.935V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Giano dell’UmbriaPG42.832512.5778V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GioveTR42.508912.3242V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GraffignanoVT42.574412.2047V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GrottammareAP42.979713.8719V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Gualdo CattaneoPG42.910612.5561V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Gualdo TadinoPG43.2312.7853V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GuardeaTR42.621912.2981V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Isola del Gran Sasso d’ItaliaTE42.501113.6608V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

L’AquilaAQ42.355813.3956V

La scossa fu avvertita molto fortemente; la popolazione presa dal panico abbandonò le case e passò la notte all’aperto (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Loro PicenoMC43.165613.4158V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MacerataMC43.299213.4522V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Magliano di TennaAP43.137813.5861V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Magliano SabinaRI42.360812.4817V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Massa MartanaPG42.775312.5247V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MatelicaMC43.255613.0092V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MoglianoMC43.185313.4792V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MompeoRI42.247512.7525V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontecarottoAN43.525813.0633V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontecassianoMC43.363313.4361V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte Castello di VibioPG42.8412.3522V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontecastrilliTR42.649712.4864V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montefalcone AppenninoAP42.986913.4594V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefanoMC43.411413.4381V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontegiorgioAP43.130313.5372V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontelparoAP43.018113.5361V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonteluponeMC43.343313.5681V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte San MartinoMC43.030313.4386V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte San VitoAN43.600613.2706V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte UranoAP43.202213.6725V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montopoli di SabinaRI42.244412.6911V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montorio al VomanoTE42.582213.6286V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MorrovalleMC43.313913.58V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Mosciano Sant’AngeloTE42.748313.8883V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NarniTR42.516912.5211V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Narni ScaloTR42.531912.5175V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NepiVT42.241412.345V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NeretoTE42.818613.8167V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NeritoTE42.546713.4783V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Oriolo RomanoVT42.158312.1392V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OrteVT42.459412.3844V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OrtucchioAQ41.953613.6439V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OvindoliAQ42.135613.5156V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Passo CoreseRI42.152512.6494V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Penna Sant’AndreaTE42.592813.7722V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PerugiaPG43.106112.3864V

La scossa fu avvertita fortemente; molte persone, spaventate, si riversarono nelle strade (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

PesaroPU43.904412.905V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PetrignanoPG43.102512.5356V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PetrioloMC43.220613.4656V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PetritoliAP43.066713.6561V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PianellaPE42.397814.05V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PietracamelaTE42.523113.5539V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiglioFR41.828313.1447V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio NativoRI42.213312.7928V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PollenzaMC43.266913.3481V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ponte San GiovanniPG43.088612.4367V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PopoliPE42.170613.8328V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PoranoTR42.686112.1022V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RipatransoneAP42.998913.7619V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RipeAN43.671113.1067V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Rocca di MezzoAQ42.205313.5206V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RomaRM41.895312.4822V

La scossa fu avvertita fortemente e causò grande panico, molti abbandonarono le proprie abitazioni e si riversarono nelle strade. Si ebbero cadute di cornicioni e di intelaiature metalliche da alcuni edifici in costruzione sulla via Laurentina. Furono segnalate fughe di gas causate dalla rottura di tubature esterne e leggere crepe nei muri di palazzi particolarmente fatiscenti situati nel centro storico, a Trastevere e a San Lorenzo. Furono ordinati numerosi sopralluoghi: fra le strutture da ispezionare furono inclusi il Colosseo, il Foro, i due obelischi di piazza del Popolo e di piazza Montecitorio, la colonna Aureliana e l’arco di Costantino. Non furono riscontrati danni alla basilica di S.Pietro, che fu ispezionata a lungo dai tecnici vaticani, con particolare attenzione ai preziosi stucchi di epoca barocca (1). Il terremoto fu la probabile causa della caduta di alcuni frammenti di marmo dalle colonne e dagli architravi dei tempi di Saturno e di Vespasiano; queste strutture erano, tuttavia, già vulnerabili per vecchie lesioni, il traffico e l’inquinamento (2).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.19.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979
(2)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.21.
Roma 1979

RonciglioneVT42.290612.2172V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SalisanoRI42.257212.7461V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Benedetto del TrontoAP42.933613.8928V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San GeminiTR42.612812.5464V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Santa Maria degli AngeliPG43.058312.5792V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Santa Vittoria in MatenanoAP43.018113.4958V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Egidio alla VibrataTE42.82513.7153V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Elpidio a MareAP43.228913.6858V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Vito RomanoRM41.881412.9794V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ScandrigliaRI42.164412.8422V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ScheggiaPG43.402212.6675V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SefroMC43.145612.9489V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SgurgolaFR41.6713.1489V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SmerilloAP43.003613.445V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SoraFR41.718313.6131V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SpinaPG42.985312.2803V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

StimiglianoRI42.298912.5653V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TeramoTE42.658613.7039V

La scossa spaventò la popolazione; molti si riversarono nelle strade. Non furono segnalati danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

TodiPG42.781412.4067V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) (1) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS.

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TorgianoPG43.024712.4353V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TortoretoTE42.803313.9136V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

UrbisagliaMC43.195813.3769V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ValfabbricaPG43.158112.6022V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ValleranoRM41.887812.9733V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VasanelloVT42.415612.3456V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VignanelloVT42.383312.2789V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Villa Santa Lucia degli AbruzziAQ42.332513.7769V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ViterboVT42.420612.1094V

La scossa causò panico nella popolazione, molte persone si allontanarono dalla città; non furono segnalati danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

FirenzeFI43.777211.2486F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

LuccaLU43.843110.505F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

SienaSI43.320811.3275F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Acquasanta TermeAP42.769213.41IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AlatriFR41.725613.3439IV-V

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AltinoCH42.101714.3306IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AnagniFR41.741913.1561IV-V

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

ArpinoFR41.647213.61IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CanepinaVT42.380612.2333IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasacanditellaCH42.248314.1997IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasalincontradaCH42.289414.1344IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasoliCH42.116714.2914IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel del MonteAQ42.363613.7264IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelliCH42.212214.4297IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castelnuovo VomanoTE42.628313.8508IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelplanioAN43.492813.0822IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel Sant’EliaVT42.249212.3694IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CeccanoFR41.568313.3342IV-V

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

CepranoFR41.544413.5167IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Chieti ScaloCH42.356414.1394IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CivitaquanaPE42.324413.8992IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civitella CasanovaPE42.363913.8886IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollescipoliTR42.536412.6197IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ContiglianoRI42.410812.7689IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorcianoPG43.127812.2869IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorropoliTE42.828113.8325IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CupramontanaAN43.44513.1161IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FilottranoAN43.434413.3508IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fossato di VicoPG43.29512.7619IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GubbioPG43.351412.5772IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MergoAN43.471113.0367IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montalto delle MarcheAP42.987813.6083IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte GibertoAP43.090613.6306IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontemarcianoAN43.638613.3103IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonteprandoneAP42.919213.8347IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonteradoAN43.696913.0919IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterosiVT42.195612.3086IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterotondoRM42.054212.6228IV-V

La scossa fu avvertita fortemente; molte persone abbandonarono le abitazioni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.19.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Monte San PietrangeliAP43.191413.5781IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte Vidon CombatteAP43.049713.6311IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Morro d’AlbaAN43.601113.2136IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NotarescoTE42.657213.8942IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OrsognaCH42.218314.2825IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OrvietoTR42.718312.1131IV-V

La scossa fu avvertita sensibilmente; molte persone si riversarono nelle strade; non furono segnalati danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.19.
Roma 1979
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

PalmianoAP42.898613.4583IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio San MarcelloAN43.511113.0764IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ponzano di FermoAP43.101713.6586IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Porto San GiorgioAP43.180313.7936IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RapagnanoAP43.160613.5933IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RosaraAP42.837813.5386IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San MarcelloAN43.575313.2067IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SigilloPG43.330812.7408IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Soriano nel CiminoVT42.418112.235IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SutriVT42.241712.2228IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TagliacozzoAQ42.067813.2508IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VenarottaAP42.881113.4928IV-V

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV-V grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VeroliFR41.691713.4186IV-V

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

AcqualagnaPU43.619412.6725IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcquavivaSI43.383911.1675IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Acquaviva PicenaAP42.943913.8133IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcutoFR41.790813.1756IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AlleronaTR42.811411.9736IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AltidonaAP43.107213.7961IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AnconaAN43.603113.5072IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AnghiariAR43.540312.0544IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ApecchioPU43.558312.4197IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ApiroMC43.390813.1317IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ArceviaAN43.498612.9394IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ArchiCH42.088614.3814IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ArielliCH42.261714.3072IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AssergiAQ42.413613.505IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BagnoregioVT42.626112.095IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Barbarano RomanoVT42.250612.0658IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BaschiTR42.668612.2161IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Bassano RomanoVT42.218312.1936IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Belvedere OstrenseAN43.579413.1667IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BisentiTE42.527813.8019IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BleraVT42.272512.0275IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BolognanoPE42.216713.9608IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BolsenaVT42.644211.9869IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BomarzoVT42.487512.2506IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BorgoroseRI42.193313.2342IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BraccianoRM42.102812.1756IV

La scossa fu avvertita sensibilmente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

CabernardiAN43.506712.8664IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Camerata PicenaAN43.577513.3525IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Campagnano di RomaRM42.138612.3811IV

La scossa fu avvertita sensibilmente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.19.
Roma 1979

CampofiloneAP43.078313.8142IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CaninoVT42.465311.7494IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CantianoPU43.472812.6281IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CapestranoAQ42.266413.7689IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CapistrelloAQ41.965813.3908IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CapodimonteVT42.549711.9122IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CapranicaVT42.256412.1767IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasalbordinoCH42.149714.5839IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CasalvieriFR41.630813.7119IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelbellinoAN43.486113.145IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastelfidardoAN43.463313.55IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel FrentanoCH42.196914.3547IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel GiorgioTR42.708111.9789IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castelvecchio SubequoAQ42.129413.7306IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castel ViscardoTR42.754712.0017IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castiglione in TeverinaVT42.645812.2036IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CastignanoAP42.937213.6217IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CellenoVT42.557812.1339IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Cellino AttanasioTE42.585613.8594IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CerchioAQ42.063313.6011IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ChiaravalleAN43.601113.3258IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ChiusiSI43.015311.9472IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Città di CastelloPG43.456412.2386IV

La scossa fu avvertita sensibilmente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Civitanova AltaMC43.315313.6808IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civitella d’AglianoVT42.60512.1878IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civitella RovetoAQ41.913613.4244IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CollarmeleAQ42.059213.6272IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FabroTR42.863112.0131IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Falconara MarittimaAN43.626413.3989IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FaleroneAP43.106713.4719IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fara Filiorum PetriCH42.248614.1858IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FarindolaPE42.440313.8233IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FerentinoFR41.691413.2542IV

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

FermoAP43.160313.7156IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FiculleTR42.83512.0658IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FiuggiFR41.801713.2242IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FontecchioAQ42.228913.6053IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FossacesiaCH42.243314.4806IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Francavilla al MareCH42.412214.3006IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FrascatiRM41.807512.6808IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

FrosinoneFR41.635313.3403IV

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

GalleseVT42.372212.4028IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GessopalenaCH42.05514.2733IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Gioia dei MarsiAQ41.953113.6922IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GiulianovaTE42.751413.9578IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Goriano SicoliAQ42.079713.7747IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GrottazzolinaAP43.111113.6031IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Grotte di CastroVT42.674211.8725IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

GuardiagreleCH42.1914.2219IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

IserniaIS41.593614.2306IV

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni né eccessivo panico (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Isola del LiriFR41.680313.5783IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

JesiAN43.521913.2447IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Lama dei PeligniCH42.041414.1878IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LancianoCH42.230314.39IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LapedonaAP43.109213.7722IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LoretoAN43.439413.61IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Luco dei MarsiAQ41.958913.4706IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Lugnano in TeverinaTR42.573312.3311IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Maiolati SpontiniAN43.476113.1203IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ManoppelloPE42.256914.0597IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MarinoRM41.769712.6608IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MarscianoPG42.909412.3381IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MartaVT42.534711.925IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MartinsicuroTE42.884413.9136IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Massa FermanaAP43.148613.4756IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MiglianicoCH42.358914.2919IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonsanoAN43.562813.2503IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontapponeAP43.137213.4697IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontecchioTR42.661912.2858IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontecosaroMC43.316113.6358IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontefiasconeVT42.537212.0303IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Montefiore dell’AsoAP43.051113.7508IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontegabbioneTR42.920312.0931IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontegranaroAP43.232513.6328IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monteleone d’OrvietoTR42.917212.0511IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontenerodomoCH41.97514.2519IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte Porzio CatoneRM41.81512.7153IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterchiAR43.484712.1114IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte RobertoAN43.480613.1383IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MonterubbianoAP43.08513.7164IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte San GiustoMC43.235813.595IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte Vidon CorradoAP43.121113.4856IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MorescoAP43.08513.7319IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NapoliNA40.855314.2603IV

La scossa fu avvertita, in particolare nel quartiere Vomero e nei piani alti degli edifici, dove i lampadari oscillarono. Non furono segnalati danni; molte persone abbandonarono le abitazioni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

NavelliAQ42.236113.7294IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

NumanaAN43.511913.6214IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OffagnaAN43.526913.4417IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OrtonaCH42.352814.4036IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ortona dei MarsiAQ41.997213.7278IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OsimoAN43.485313.4825IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OstraAN43.612213.1578IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PaglietaCH42.16514.4983IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PalenaCH41.984214.1381IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PalianoFR41.805313.0564IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ParranoTR42.862812.1056IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PedasoAP43.096913.8414IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PennadomoCH42.004414.3256IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PescaraPE42.463614.2139IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PescinaAQ42.02513.6572IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PescorocchianoRI42.206113.1478IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PinetoTE42.608114.0672IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PoggiofioritoCH42.255314.3233IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Poggio San VicinoMC43.37513.0786IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Porto RecanatiMC43.431913.665IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Porto Sant’ElpidioAP43.256413.7606IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Potenza PicenaMC43.365613.6208IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RapinoCH42.210614.1878IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ripe San GinesioMC43.142213.3672IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Roseto degli AbruzziTE42.674714.0156IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Benedetto dei MarsiAQ42.004213.6219IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Lorenzo NuovoVT42.68511.9056IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Martino al CiminoVT42.367812.1275IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Nicolò a TordinoTE42.695313.7908IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Santa Maria NuovaAN43.49513.31IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Angelo in LizzolaPU43.826412.8025IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Angelo in PontanoMC43.098313.3975IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Eusanio del SangroCH42.168314.3297IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San VenanzoTR42.868312.2667IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Scurcola MarsicanaAQ42.063913.3417IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SecinaroAQ42.153313.6792IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Serra de’ ContiAN43.542513.0367IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Serra San QuiricoAN43.446913.015IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SilviTE42.55514.1139IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SiroloAN43.521413.62IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SulmonaAQ42.046713.9283IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SupinoFR41.608613.225IV

La scossa fu avvertita sensibilmente, ma non causò danni (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Taranta PelignaCH42.019214.1692IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TivoliRM41.963312.7978IV

La scossa fu avvertita sensibilmente (1).

(1)
ANSA, Notiziario italiano, 1979.09.20.
Roma 1979

Torino di SangroCH42.187214.5411IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Torre San PatrizioAP43.183913.6081IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Torricella PelignaCH42.023914.2597IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TossiciaTE42.544713.6483IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TrasaccoAQ41.958113.5367IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TuscaniaVT42.4211.8694IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

UrbaniaPU43.667512.5228IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

UrbinoPU43.725812.6361IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VaconeRI42.383912.6444IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ValentanoVT42.565611.8217IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VejanoVT42.216112.095IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VetrallaVT42.319712.0553IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VillamagnaCH42.332214.2364IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Villa Santa MariaCH41.949214.3508IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

VitorchianoVT42.466912.1733IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AguglianoAN43.543913.3883III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AquinoFR41.493113.7003III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AtinaFR41.618913.7997III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Civitella Messer RaimondoCH42.088114.2167III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ColbordoloPU43.8212.7225III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CorinaldoAN43.648913.0481III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Fara San MartinoCH42.089714.2056III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MorinoAQ41.863913.4581III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiansanoVT42.517211.8286III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PolverigiAN43.524413.3939III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ProcenoVT42.756911.8297III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SansepolcroAR43.569712.1411III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Vito ChietinoCH42.300314.4453III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ScerniCH42.104414.5617III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SpinacetoRM41.782512.4411III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

StrangolagalliFR41.600313.4928III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TolloCH42.338914.3186III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Torrita di SienaSI43.166411.7728III-IV

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III-IV grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcquapendenteVT42.742211.8678III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

AcquavivaSI43.115311.8631III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

ArceFR41.58513.575III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BalsoranoAQ41.808113.5603III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BarbaraAN43.579213.025III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

BettolleSI43.205611.805III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Boville ErnicaFR41.641913.4728III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CassinoFR41.488313.8303III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Castelleone di SuasaAN43.608112.9772III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CetonaSI42.963111.9017III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

LettopalenaCH42.001714.1589III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MarzoccaAN43.668913.3047III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Mercatello sul MetauroPU43.646912.3369III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontemurloPO43.926711.0372III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MontepulcianoSI43.096911.785III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Monte RomanoVT42.266911.8992III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

MoroloFR41.637213.1972III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

OnanoVT42.692211.8161III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Ostra VetereAN43.603313.0589III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PalombaroCH42.125614.2308III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PescocostanzoAQ41.888914.065III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PicoFR41.450613.5597III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PiobbicoPU43.588612.5114III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

PontecorvoFR41.456113.6667III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccarasoAQ41.847214.0792III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccascalegnaCH42.061714.3075III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoccaseccaFR41.551913.6678III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

RoscianoPE42.320614.0439III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Casciano dei BagniSI42.871111.8758III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Giovanni IncaricoFR41.503313.5575III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Sant’Angelo in VadoPU43.664212.4111III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Vincenzo Valle RovetoAQ41.832513.5244III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

SenigalliaAN43.713913.2231III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

TarquiniaVT42.251911.7569III

Non sono note descrizioni degli effetti. Favali et al. (1980) hanno valutato l’intensità della scossa di III grado MCS (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

CantagalloFI43.694411.2197NF

La scossa non fu avvertita (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

Porto Santo StefanoGR42.437511.1183NF

La scossa non fu avvertita (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980

San Casciano in Val di PesaFI43.656711.185NF

La scossa non fu avvertita (1).

(1)
Favali P., Giovani L., Spadea M.C. e Vecchi M.
Il terremoto della Valnerina del 19 Settembre 1979, in "Annali di Geofisica", vol.33, pp.67-100.
Roma 1980