Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
25 04 183600:2039.56716.733b9104601566.2!Calabria settentrionaleItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
1836 04 25 00 20 -- 39.57 16.73 0.0 10.0 0 156 Calabria settentrionale
1836 05 15 08 00 -- 39.57 16.63 0.0 7.0 0 156 ROSSANO
1836 05 22 07 55 -- 39.57 16.63 0.0 5.5 0 156 ROSSANO
1836 06 19 03 15 -- 39.57 16.63 0.0 5.0 0 156 ROSSANO
1836 07 27 07 30 -- 39.57 16.63 0.0 5.5 0 156 ROSSANO


The revision was based on 156 accounts:
The results are summarized by 70 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
CFT 1836 04 25 00:20 39.57 16.73 9.0 10.0 46 110 Calabria settentrionale
PFG 1836 04 24 23:15 39.60 16.60 9.5 - - - Rossano


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

È stata revisionata la bibliografia del Catalogo ed è stata svolta un’ampia ricerca bibliografica e archivistica. Sono state reperite diverse tipologie di fonti, che hanno permesso di raggiungere un buon grado di conoscenza degli effetti nella zona maggiormente danneggiata e di migliorare le informazioni relative alle aree di risentimento. La ricerca archivistica è stata condotta in 7 sedi fra centrali e periferiche. Numerose fonti documentarie sono state reperite negli Archivi di Stato di Cosenza (Intendenza di Calabria Citeriore), di Catanzaro (Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda), di Napoli (Ministero dell’Interno) e nell’Archivio Segreto Vaticano (Sacra Congregatio Concilii, Relationes). Riscontri positivi hanno dato anche le ricerche svolte nelle sedi archivistiche locali, pubbliche, private ed ecclesiastiche (Archivio comunale di Rossano, Archivio privato Compagna di Corigliano Calabro, Archivio diocesano di San Marco Argentano). Ciò ha consentito di dettagliare le informazioni riportate dalle principali fonti edite (Rossi 1836 (1), 1837 (2); De Rosis 1838 (3)) e di reperire notizie riguardanti varie località in precedenza non ricordate. Precisazioni del quadro degli effetti sono state fornite anche dallo spoglio della stampa periodica (4 diverse testate), da opere di storiografia locale e dalla produzione sismologica otto-novecentesca.

Note

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
(2)
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(3)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

Development of earthquakes review

Le fonti edite relative al terremoto del 25 aprile 1836 utilizzate da M.Baratta, sono le relazioni di Rossi (1) e di De Rosis (2), che delineano un quadro dettagliato degli effetti nell’area più colpita. L’erudito rossanese Luca De Rosis fu testimone oculare degli avvenimenti. Achille Antonio Rossi scrisse la sua relazione per gli "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie"; egli risiedeva a Napoli e utilizzò probabilmente la documentazione ufficiale pervenuta al Ministero dell’Interno dall’Intendenza di Calabria Citeriore. Entrambe le relazioni risultano pertanto molto attendibili. Rossi segnala inoltre che qualche danno si verificò a Cosenza e in alcuni centri del versante tirrenico, già colpiti dal terremoto del 12 ottobre 1835, a Craco in Basilicata e a Ginosa in Terra d’Otranto (ora in provincia di Taranto), due località entrambe piuttosto lontane dall’area epicentrale.
Meno precisa e un po’ inficiata dalla ricerca di effetti letterari è la descrizione dei fatti riportata da Mancusi (3); il sintetico resoconto di Colla è, invece, derivato dalle notizie pubblicate dalla stampa quotidiana (4).
Per la documentazione di carattere istituzionale, è stato vagliato presso l’Archivio di Stato di Cosenza, il fondo dell’Intendenza di Calabria Citeriore, a cui faceva capo la circoscrizione amministrativa nella quale si verificarono i danni più rilevanti. Nella serie "Opere di conto provinciale" sono state reperite perizie sui danni agli edifici pubblici di Rossano (gravi lesioni e crolli parziali), che costrinsero l’intendente a disporre la costruzione di baracche provvisorie (5).
Nessuna notizia precisa è invece emersa sui danni causati a Cosenza e nelle altre località del versante occidentale ricordate da Rossi. Il fatto che nella documentazione amministrativa non si trovi esplicito riferimento al terremoto del 1836 fa supporre che gli effetti siano stati trascurabili rispetto a quelli molto più gravi causati dal terremoto del 12 ottobre 1835.
La ricerca nell’Archivio di Stato di Catanzaro per verificare l’esistenza di testimonianze relative all’area catanzarese ha condotto al reperimento nel fondo Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, del carteggio fra i sottintendenti distrettuali e l’Intendente provinciale, e di quest’ultimo con il Ministero degli Interni. Da questa corrispondenza è emerso che la scossa, pur essendo stata avvertita fortemente in tutta la provincia (in particolare, a Catanzaro, Nicastro, Strongoli, San Mauro Marchesato, Santa Severina e Scandale), non causò danni, con l’eccezione di una casa leggermente lesionata a Cirò (6). Dallo stesso fondo proviene una lettera del rettore del Liceo di Cosenza che segnala i danni causati all’edificio dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836 (7).
Nel fondo Ministero dell’Interno dell’Archivio di Stato di Napoli sono state reperite tre lettere dell’intendente di Basilicata che segnalano il risentimento del terremoto a Lagonegro e negli altri comuni di quel distretto (8), e a Matera (9); e una lettera dell’intendente di Terra d’Otranto, che comunicava che la scossa fu sentita a Lecce e negli altri comuni della provincia (10).
Notizie sui danni agli edifici ecclesiastici di Rossano sono state reperite in tre relazioni sullo stato della diocesi rossanese conservate nel fondo Sacra Congregatio Concilii dell’Archivio Segreto Vaticano (11). Un documento reperito nell’Archivio Storico Diocesano di San Marco Argentano ricorda, invece, i danni subiti dalla Cattedrale, già danneggiata dal terremoto dell’8 marzo 1832.
Una lunga e dettagliata relazione del sindaco di Rossano al sottintendente sugli effetti sull’ambiente causati dal terremoto e sui fenomeni atmosferici che precedettero e seguirono è stata reperita nell’Archivio Storico del Comune di Rossano (12).
Di notevole interesse la documentazione conservata nell’Archivio privato Compagna di Corigliano Calabro (CS). Utilizzando gli originali delle lettere in arrivo e il registro copialettere delle missive in partenza, è stato operato uno spoglio sistematico della corrispondenza intrattenuta in occasione del terremoto del 25 aprile dalla famiglia Compagna con diversi parenti e amici, residenti in massima parte in altre località calabresi. Da questa documentazione è emerso che a Corigliano Calabro diverse case crollarono e rilevanti furono i danni subiti dalle proprietà della famiglia Compagna sia in città che in alcuni centri adiacenti come Marina Schiavonea. Si è potuto, inoltre, stabilire che la scossa fu sentita senza danni a Castrovillari e si è avuta conferma che a Cosenza causò qualche leggera lesione (13).
Le cronache del "Giornale del Regno delle Due Sicilie" (14), riprese da altri quotidiani (15) confermano il quadro generale degli effetti.
La ricerca è stata completata dall’analisi di alcune opere di storiografia regionale e locale (16) e, infine, dallo studio dei cataloghi e della bibliografia scientifica otto-novecentesca (17).

Note

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(3)
Mancusi T.
Accenti lacrimevoli delle rovine di Rossano in Calabria Citeriore avvenute pel tremuoto della notte del 24 aprile 1836.
Napoli 1836
(4)
Colla A.
Terremoti sentiti in diversi punti del Globo nell’anno 1836, in "Biblioteca Italiana", a.22, tomo 86 (aprile-giugno 1837), pp.425-429.
Milano 1837
(5)
Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Relazione dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente sui danni causati agli edifici pubblici di Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 4 maggio 1836.

Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Ministro dell’Interno relativa alla richiesta di fondi per il restauro degli edifici pubblici di Cosenza e di Rossano danneggiati dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Cosenza 6 maggio 1836.

Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Stato estimativo della spesa a farsi per la costruzione di una Baracca, da edificarsi nella Città di Rossano [...] ad oggetto di piazzarvi la Sotto Intendenza del Distretto, mentre l’attuale casa è stata danneggiata dal tremuoto, e resa inabitabile, Rossano 15 maggio 1836.

Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Processo verbale per l’aggiudicazione de’ lavori ad ordine per la costruzione delle baracche ad uso di Sottintendenza, Giudicato d’Istruzione, e Caserma di Gendarmeria Reale all’appaltatore Nicola Scolpino, Rossano 15 maggio 1836.

Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del giudice della Procura generale Perchini all’Intendente relativa alla richiesta di costruzione di una baracca per l’ufficio del Giudicato d’istruzione di Rossano danneggiato dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 22 giugno 1836.

Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente relativa alla sospensione dei lavori di costruzione delle baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Paola 10 luglio 1836.

(6)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Nicastro all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in città il 25 aprile 1836, Nicastro 27 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del giudice regio di Cirò all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita il 25 aprile 1836, Cirò 25 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla continuazione delle scosse nel circondario di Cirò dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Crotone 6 maggio 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla continuazione delle scosse nel distretto di Cotrone [Crotone] dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 12 maggio 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni della provincia il 25 aprile 1836, Catanzaro 29 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del comandante la Gendarmeria Reale di Catanzaro all’intendente relativa ai provvedimenti presi in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 25 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al comandante la Gendarmeria Reale di Catanzaro relativa all’approvazione dei provvedimenti presi in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 26 aprile 1836.

Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del ministro dell’Interno all’intendente relativa al ricevimento del rapporto sulla continuazione delle scosse nel distretto di Cotrone [Crotone] dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 21 maggio 1836.

(7)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.133 A (1837), Lettera del rettore del Real Collegio di Cosenza al commissario del Re sui danni causati agli edifici del collegio dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Cosenza 26 agosto 1837.

(8)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.1 (1836-39), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lagonegro il 25 aprile 1836, Potenza 7 maggio 1836.

Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.1 (1836-39), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lagonegro il 25 aprile 1836, Potenza 30 aprile 1836.

(9)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.3 (1836), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Matera il 25 aprile 1836, Potenza 3 maggio 1836.

(10)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 822, fasc.1 (1836), Lettera dell’Intendente di Terra d’Otranto al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lecce il 25 aprile 1836, Lecce 1 maggio 1836.

(11)
Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Sunto della relazione sullo stato della diocesi dell’arcivescovo Brunone Maria Tedeschi datata 15 ottobre 1838 e osservazioni della Congregazione del Concilio, Roma 20 agosto 1839.

Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Relazione dell’arcivescovo di Rossano al papa Pio IX sullo stato della diocesi, Rossano 29 ottobre 1851.

Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Relazione dell’arcivescovo di Rossano Donato Maria Dell’Olio alla Congregazione del Concilio sullo stato della diocesi, Rossano 20 agosto 1894.

(12)
Archivio Storico del Comune di Rossano, Deliberazioni del Decurionato (1834-1836), Relazione del Sindaco di Rossano Michele Romano al Sottintendente del distretto sul terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 10 luglio 1836.

(13)
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 25 aprile 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sul terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 25 aprile 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna relativa ai danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 30 aprile 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Gaetano Franco alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 3 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 3 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Antonio Starace alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera di Tommaso Barba alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Dionisio Pipino alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.81r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Antonio Starace sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.81v-82r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Tommaso Barba sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.82-83r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Dionisio Pipino sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.83-84r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.89, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 8 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.90, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Vincenzo Mollo sui danni causati dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 9 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.90-91, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Antonio Starace sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.91, Lettera della baronessa Maria Compagna a monsignor Corla sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92, Lettera della baronessa Maria Compagna a C.Letizia sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92r, Lettera della baronessa Maria Compagna a D.Cassini sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92r, Lettera della baronessa Maria Compagna a V.Del Balzo sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.93r, Lettera della baronessa Maria Compagna a G.Franco sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 15 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.95r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Vincenzo Mollo sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro, 20 maggio 1836.

Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.95r, Lettera della baronessa Maria Compagna a G.De Ruggiero sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 22 maggio 1836.

(14)
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.05.28, n.117.
Napoli 1836
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.07.13, n.149.
Napoli 1836
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.07.22, n.157.
Napoli 1836
(15)
Gazzetta di Genova, 1836.05.21, n.41.
Genova 1836
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1836.05.20, n.112.
Venezia 1836
De Rossi M.S.
Documenti raccolti dal defunto Conte Antonio Malvasia per la storia dei terremoti ed eruzioni vulcaniche massime d’Italia, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.5, pp.169-289.
Roma 1889
(16)
Leoni N.
Della Magna Grecia e delle tre Calabrie. Ricerche, 4 voll.
Napoli 1846
Arditi G.
La corografia fisica e storica della provincia di Terra d’Otranto.
Lecce 1879
Virgilio F.
La terra di Bari sotto l’aspetto storico, economico, e naturale, vol.3.
Trani 1900
Amato G.
Crono-istoria di Corigliano Calabro (ristampa anastatica, Cosenza 1973).
Corigliano Calabro 1884
Pugliesi F.
Ricerche sulla storia di Bocchigliero, aggiornate da B.Pugliesi.
Cosenza 1976
Giura Longo R.
Breve storia della città di Matera.
Matera 1981
(17)
Perrey A.
Nouvelles recherches sur les tremblements de terre ressentis en Europe et dans les parties adiacentes de l’Afrique et de l’Asie, de 1801 à juin 1843, in "Comptes Rendus l’Academie des Sciences", tomo 17, pp.608-625.
Paris 1843
Capocci E.
Catalogo de’ tremuoti avvenuti nella parte continentale del Regno delle Due Sicilie posti in raffronto con le eruzioni vulcaniche ed altri fenomeni cosmici, tellurici e meteorici, in "Atti del Reale Istituto d’Incoraggiamento alle Scienze Naturali di Napoli", tomo 9, pp.337-421; tomo 10, pp.293-327.
Napoli 1861
Mercalli G.
Vulcani e fenomeni vulcanici in Italia (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1981).
Milano 1883
Gatta L.
Sismologia.
Milano 1884
Baratta M.
I terremoti di Calabria, in "Rivista Geografica Italiana", a.2, pp.4-20.
Roma 1895
Mercalli G.
I terremoti della Calabria meridionale e del messinese, in "Memorie della Società Italiana delle Scienze (detta dei XL)", s.III, tomo 11, pp.117-266.
Roma 1897
De Giorgi C.
Ricerche su i terremoti avvenuti in Terra d’Otranto dall’XI al secolo XIX, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.15, pp.95-154.
Roma 1898
Cancani A.
Sulla distribuzione dell’intensità delle repliche nei periodi sismici italiani, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.8 (1902-1903), pp.17-48.
Modena 1903
Baratta M.
Calabria sismica, in "Bollettino della Società Geografica Italiana", a.39, vol.42, pp.1074-1081.
Roma 1905
Milne J.
Catalogue of destructive earthquakes, in "Report of the Eighty-first meeting of the British Association for the Advancement of Science", Portsmouth 31 agosto-7 settembre 1911, pp.649-740.
London 1912
Rezzadore P.
Il mondo ne’ suoi fulgori e tremori.
Firenze 1914
Cavasino A.
Catalogo dei terremoti disastrosi avvertiti nel bacino del Mediterraneo dal 1501 al 1929, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.2, pp.25-60.
Roma 1931
Kárník V.
Seismicity of the European Area, 2 voll.
Dordrecht 1968
Barbano M.S., Cosentino M., Lombardo G. e Patané G.
Isoseismal maps of Calabria and Sicily earthquakes (Southern Italy).
Catania 1980

Effects in the social context

I morti furono complessivamente 239, di cui 140 a Crosia e 89 a Rossano, e 592 i feriti. L’area colpita era una fertile zona agricola: la diffusa distruzione delle infrastrutture (magazzini, frantoi, depositi e stalle) causò la perdita pressoché totale del prodotto già lavorato dell’anno precedente, e di numerosi animali d’allevamento. Questo determinò una congiuntura economica gravemente sfavorevole, a cui l’intervento pubblico non provvide in misura sufficiente. Gli unici provvedimenti predisposti dall’amministrazione governativa attinsero, infatti, ai soli fondi di beneficenza e furono limitati agli interventi più urgenti della prima emergenza. Non furono predisposte misure fiscali né altre forme economiche di sostegno; questo elemento aumentò il numero degli indigenti e incrementò sensibilmente fenomeni di pauperismo, già diffusi nella Calabria di quegli anni. Il carico economico della ricostruzione si ripercosse sulle economie locali per oltre vent’anni.

Demography elements

Dati disaggregati sulla consistenza demografica delle località colpite dal terremoto si ritrovano in Rossi (1). Rossano aveva una popolazione di circa 11000 abitanti, Crosia 570, Scala Coeli circa 2000, Cropalati 1165, Calopezzati 1000, Paludi circa 2000, Corigliano Calabro 9600. Secondo De Rosis, gli abitanti di Rossano erano 12000, e quelli di Crosia circa 400 (2).

Note

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

Administrative historical affiliations

All’epoca del terremoto, la Calabria faceva parte del Regno delle Due Sicilie. La monarchia borbonica, restaurata nel 1815 dopo un decennio di dominazione francese, conservò nel complesso i cambiamenti introdotti nell’amministrazione dal regime napoleonico e mantenne sostanzialmente la nuova organizzazione piramidale dello stato su base censitaria. La Calabria era amministrativamente divisa in tre province. La provincia di Calabria Citeriore, capoluogo Cosenza, era ripartita in 4 distretti e 43 circondari: distretto di Cosenza (circondari di Cosenza, Cerisano, Dipignano, Rogliano, Grimaldi, Scigliano, San Giovanni in Fiore, Aprigliano, Spezzano Grande, Celico, Rose, Luzzi, Acri, Bisignano, Rende, San Marco Argentano, Cerzeto, Montalto Uffugo); distretto di Castrovillari (circondari di Castrovillari, Morano Calabro, Mormanno, San Sosti, Lungro, Spezzano Albanese, Cassano allo Ionio, Cerchiara di Calabria, Amendolara, Oriolo); distretto di Rossano (circondari di Rossano, Cropalati, Longobucco, Cariati, Campana, Corigliano Calabro, San Demetrio Corone); distretto di Paola (circondari di Paola, Cetraro, Belvedere Marittimo, Verbicaro, Scalea, Fiumefreddo Bruzio, Amantea, Aiello Calabro).
La provincia di Calabria Ulteriore Seconda, capoluogo Catanzaro, era ripartita in 4 distretti e 35 circondari: distretto di Catanzaro (circondari di Catanzaro, Soveria Simeri, Cropani, Taverna, Tiriolo, Borgia, Squillace, Gasperina, Chiaravalle Centrale, Davoli); distretto di Cotrone, ora Crotone (circondari di Cotrone, Policastro, Santa Severina, Strongoli, Umbriatico, Cirò); distretto di Nicastro (circondari di Nicastro, Sambiase, Martirano, Nocera Terinese, Cortale, Filadelfia, Serrastretta, Decollatura, Feroleto Antico; distretto di Monteleone, ora Vibo Valentia (Monteleone, Pizzo, Monterosso, Soriano Calabro, Serra San Bruno, Tropea, Arena, Mileto, Nicotera, Briatico).
La provincia di Calabria Ulteriore Prima, capoluogo Reggio Calabria, era ripartita in 3 distretti e 28 circondari: distretto di Reggio Calabria (circondari di Reggio, Ortì, Villa San Giovanni, Bagnara Calabra, Scilla, Calanna, Gallina, Melito di Porto Salvo, Bova); distretto di Gerace (circondari di Gerace, Siderno, Grotteria, Mammola Castelvetere, Stilo, Ardore, San Luca, Staiti); distretto di Palmi (circondari di Palmi, Seminara, Laureana di Borrello, Cinquefrondi, Polistena, Casalnuovo, Radicena, Oppido Mamertina, Santa Cristina d’Aspromonte, Sinopoli, Pedavoli).

Institutional and administrative response

Le operazioni di soccorso furono coordinate dal sottintendente di Rossano, dal sindaco e dal comandante della colonna mobile di Gendarmeria. Il sottintendente istituì a Rossano commissioni parrocchiali e negli altri centri colpiti dal terremoto commissioni comunali composte dal parroco, dal sindaco e da due «probi cittadini» con il compito di guidare le operazioni di soccorso e con facoltà di utilizzare il denaro dei fondi della pubblica beneficenza. L’intendente di Calabria Citeriore inviò nelle zone danneggiate l’ingegnere provinciale accompagnato da artigiani per le operazioni di costruzione delle baracche e di riparazione delle case danneggiate.

Associated natural phenomena

A Rossano, prima del terremoto, gli animali apparvero inquieti e spaventati (1).

Note

(1)
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Archivio Storico del Comune di Rossano, Deliberazioni del Decurionato (1834-1836), Relazione del Sindaco di Rossano Michele Romano al Sottintendente del distretto sul terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 10 luglio 1836.

Major earthquake effects

Il terremoto avvenne alle ore 6:15 italiane (0:20 GMT ca.) e colpì principalmente il distretto di Rossano. L’abitato di Crosia fu quasi interamente distrutto; a Calopezzati gran parte delle case crollarono; a Rossano su un totale di 1.538 edifici, 370 (24%) furono distrutti, 392 (26%) furono danneggiati irreparabilmente e gli altri 776 (50%) subirono danni riparabili. Crolli e gravi danni alle abitazioni riguardarono altre 15 località circa del versante ionico della provincia di Cosenza. Danni più leggeri si verificarono a Cosenza e in alcuni centri del versante tirrenico ­ già colpiti dal terremoto del 12 ottobre 1835 ­ e interessarono strutture edilizie già in precarie condizioni di stabilità. A nord dell’area dei massimi effetti la scossa causò qualche danno a Craco e a Ginosa, sulla sponda nord-occidentale del golfo di Taranto; fu avvertita fortemente a Matera e più leggermente a Lecce e a Napoli. Verso sud, il terremoto fu avvertito fortemente in provincia di Catanzaro, ma non causò danni, a eccezione di un edificio leggermente lesionato a Cirò; la scossa non fu sentita a Monteleone (l’attuale Vibo Valentia) e a Reggio Calabria.

Effects on the environment

A Crosia, Rossano e Calopezzati il terremoto causò profonde spaccature e scoscendimenti del suolo; pozzi e sorgenti non subirono variazioni di rilievo. Il tratto di costa tra Corigliano Calabro e Calopezzati fu interessato da un maremoto, che spinse l’acqua verso l’interno per circa 40-50 metri, travolgendo molte barche e attrezzature da pesca. In base ai rapporti rilasciati alle autorità doganali da diversi pescatori, testimoni diretti del fenomeno, a sud del capo Trionto il mare dapprima si ritirò e in seguito invase violentemente la spiaggia, mentre a nord del capo il primo movimento delle acque fu verso terra.

Sequence of the earthquake

Secondo De Rosis (1), la scossa principale avvenne alle ore 6:15 italiane della notte dal 24 al 25 aprile 1836, corrispondenti alle ore 0:20 ca. GMT, dato che sostanzialmente concorda con l’orario alla francese riportato da Rossi (1.30 dopo mezzanotte, corrispondenti alle 0:25 GMT) (2). De Rosis ricorda che la scossa fu violentissima per circa 30 secondi, dopo di che le oscillazioni continuarono via via più leggere per circa 2 minuti (3). Secondo Rossi (4) quella che fu identificata come la scossa principale, si divise in realtà in due scosse violentissime avvenute a 3 minuti di distanza l’una dall’altra.
Nei giorni successivi, e fino a tutto il mese di luglio, furono avvertite numerose repliche, alcune delle quali molto forti, che causarono qualche ulteriore danno agli edifici già gravemente danneggiati (5). Fra queste va segnalata quella dell’8 luglio 1836, avvenuta alle ore 11 ca. GMT, che nel Catalogo PFG è stata localizzata in Basilicata nei pressi di Craco (MT). L’errore di localizzazione, ripreso dagli estensori del catalogo, è commesso da Baratta (6), il quale fraintese l’informazione desunta da Rossi (7), attribuendo i danni verificatisi a Craco alla scossa dell’8 luglio anziché a quella del 25 aprile.

Note

(1)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(2)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(3)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(4)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(5)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(6)
Baratta M.
I terremoti d’Italia. Saggio di storia, geografia e bibliografia sismica italiana (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1979).
Torino 1901
(7)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Full Chronology Of The Earthquake Sequence

25 aprile 1836, alle ore 0:20 GMT ca. (6 e 15 "italiane"), scossa violentissima che causò crolli e danni ingenti in numerose localita della provincia di Cosenza; alle ore 0:50 GMT replica più leggera; in seguito le scosse continuarono molto frequenti per tutta la notte e il giorno successivo (1).
Dopo il 25 aprile, nelle località dell’area epicentrale quasi ogni giorno furono sentite repliche leggere (2).
15 maggio, alle ore 8:00 GMT, nuova violenta scossa che a Rossano fece crollare gli edifici già gravemente danneggiati e puntellati dopo la scossa del 25 aprile e causò nuove lesioni in quelli rimasti illesi (3).
22 maggio, alle ore 7:55 GMT, forte replica della durata di 5-6 secondi che a Rossano fece cadere il cornicione di una chiesa, già notevolmente danneggiata, causando grande panico tra le persone che vi si erano riunite, alcune delle quali rimasero ferite nella calca che si formò all’uscita dell’edificio (4).
19 giugno, alle ore 3:15 GMT, scossa sentita fortemente a Rossano (5).
8 luglio, alle ore 11 GMT ca., scossa meno forte delle precedenti (6).
27 luglio, alle ore 7:30 GMT, forte replica che a Rossano fece crollare il muro di una antica torre e causò nuovo panico tra la popolazione (7).

Note

(1)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(3)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(4)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(5)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
(6)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(7)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
Amato G.Crono-istoria di Corigliano Calabro (ristampa anastatica, Cosenza 1973).Historiographical study1884Corigliano Calabro
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 25 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Dionisio Pipino alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera di Tommaso Barba alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Antonio Starace alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 3 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Gaetano Franco alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 3 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna relativa ai danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 30 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sul terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 25 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.90, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Vincenzo Mollo sui danni causati dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 9 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.89, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 8 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.83-84r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.82-83r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Dionisio Pipino sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.81v-82r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Tommaso Barba sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.81r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Antonio Starace sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.95r, Lettera della baronessa Maria Compagna a G.De Ruggiero sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 22 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.95r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Vincenzo Mollo sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro, 20 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.93r, Lettera della baronessa Maria Compagna a G.Franco sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 15 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92r, Lettera della baronessa Maria Compagna a V.Del Balzo sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92r, Lettera della baronessa Maria Compagna a D.Cassini sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.92, Lettera della baronessa Maria Compagna a C.Letizia sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.91, Lettera della baronessa Maria Compagna a monsignor Corla sul terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.90-91, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Antonio Starace sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.133 A (1837), Lettera del rettore del Real Collegio di Cosenza al commissario del Re sui danni causati agli edifici del collegio dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Cosenza 26 agosto 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del ministro dell’Interno all’intendente relativa al ricevimento del rapporto sulla continuazione delle scosse nel distretto di Cotrone [Crotone] dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 21 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla continuazione delle scosse nel distretto di Cotrone [Crotone] dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla continuazione delle scosse nel circondario di Cirò dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Crotone 6 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Nicastro all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in città il 25 aprile 1836, Nicastro 27 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni della provincia il 25 aprile 1836, Catanzaro 29 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al comandante la Gendarmeria Reale di Catanzaro relativa all’approvazione dei provvedimenti presi in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 26 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del giudice regio di Cirò all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita il 25 aprile 1836, Cirò 25 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del comandante la Gendarmeria Reale di Catanzaro all’intendente relativa ai provvedimenti presi in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 25 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa all’appalto per la costruzione della baracca per la Sottintendenza danneggiata dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 16 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.653 (1838), Lettera del Consigliere distrettuale di Rossano M.Romano all’Intendente relativa allo stato dell’edificio della Sottintendenza danneggiato dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 12 novembre 1838.Direct source1838
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Certificato di pagamento dell’ingegnere provinciale A.Villacci a favore dell’appaltatore N.Scolpino per i lavori di costruzione della baracca per la Sottintendenza di Rossano danneggiata dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 3 febbraio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente relativa al progetto per la costruzione della baracca per la Sottintendenza di Rossano danneggiata dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 15 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Stato estimativo della spesa a farsi per la costruzione di una Baracca, da edificarsi nella Città di Rossano [...] ad oggetto di piazzarvi la Sotto Intendenza del Distretto, mentre l’attuale casa è stata danneggiata dal tremuoto, e resa inabitabile, Rossano 15 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa ai danni causati all’edificio del carcere distrettuale dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 27 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa ai fondi per la costruzione delle baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 12 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente all’ingegnere provinciale Alessandro Villacci relativa alla redazione dei progetti per la costruzione delle baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 9 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Sottintendente di Rossano relativa ai fondi per la costruzione delle baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 9 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Ministro dell’Interno relativa alla costruzione di baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 9 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Processo verbale per l’aggiudicazione de’ lavori ad ordine per la costruzione delle baracche ad uso di Sottintendenza, Giudicato d’Istruzione, e Caserma di Gendarmeria Reale all’appaltatore Nicola Scolpino, Rossano 15 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del giudice della Procura generale Perchini all’Intendente relativa alla richiesta di costruzione di una baracca per l’ufficio del Giudicato d’istruzione di Rossano danneggiato dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 22 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente relativa alla sospensione dei lavori di costruzione delle baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Paola 10 luglio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Verbale redatto dall’ingegnere provinciale A.Villacci e dal deputato distrettuale F.Carbone relativo alla scelta dei siti dove costruire le baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 5 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa alla costruzione di baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 5 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Lettera dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente relativa alla costruzione di baracche per gli uffici pubblici di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 5 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Procuratore generale del Re relativa al trasferimento dei detenuti dal carcere di Rossano danneggiato dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 6 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Sottintendente di Rossano relativa ai provvedimenti adottati in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 6 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente all’ingegnere provinciale Alessandro Villacci relativa alla costruzione di una baracca per la Sottintendenza di Rossano danneggiata dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 6 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Minuta di lettera dell’Intendente al Ministro dell’Interno relativa alla richiesta di fondi per il restauro degli edifici pubblici di Cosenza e di Rossano danneggiati dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Cosenza 6 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere di conto provinciale, b.40, fasc.652 (1836-37), Relazione dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente sui danni causati agli edifici pubblici di Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 4 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1700 (1837-38), Delibera del Consiglio Decurionale di Rossano relativa ai lavori di ricostruzione dell’orologio pubblico distrutto dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 1 aprile 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1700 (1837-38), Delibera del Consiglio Decurionale di Rossano relativa alla cessione del locale dell’orologio pubblico distrutto dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 11 luglio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1700 (1837-38), Certificato rilasciato dal Cancelliere comunale di Rossano V.A.Carbone sulla proprietà del locale dell’orologio pubblico distrutto dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 29 novembre 1838.Direct source1838
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1700 (1837-38), Supplica di I.Ferrari di Rossano al Ministro dell’Interno relativa alla cessione del locale dell’orologio pubblico di Rossano distrutto dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 23 maggio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1698 (1837), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa ai lavori di riparazione di due strade del Comune di Rossano danneggiate dal terremoto del 25 aprile 1836 e dalle alluvioni successive, Rossano 11 gennaio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1698 (1837), Delibera del Consiglio Decurionale di Rossano relativa ai lavori di riparazione di due strade del Comune danneggiate dal terremoto del 25 aprile 1836 e dalle alluvioni successive, Rossano 9 gennaio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1698 (1837), Delibera del Consiglio d’Intendenza relativa ai lavori di riparazione di due strade del Comune di Rossano danneggiate dal terremoto del 25 aprile 1836 e dalle alluvioni successive, Cosenza 14 febbraio 1837.Direct source1837
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1699 (1836), Lettera del Sottintendente di Rossano all’Intendente relativa ai lavori di sgombero delle strade di Rossano dalle macerie causate dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 27 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1699 (1836), Lettera dell’ingegnere provinciale Alessandro Villacci all’Intendente relativa ai lavori di sgombero delle strade di Rossano dalle macerie causate dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 19 luglio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1699 (1836), Delibera del Consiglio d’Intendenza relativa ai lavori di sgombero delle strade di Rossano dalle macerie causate dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 6 agosto 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Cosenza, Intendenza di Calabria Citeriore, Opere Pubbliche Comunali, b.85, fasc.1699 (1836), Delibera del Consiglio Decurionale di Rossano relativa ai lavori di sgombero delle strade del paese dalle macerie causate dal terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 10 luglio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, I appendice, fascio 319, fasc.1 (1835-36), Minuta di lettera dell’Ufficiale del 2.o Ripartimento del Ministero dell’Interno all’Ufficiale del 6.o Ripartimento relativa alla richiesta dell’Intendente di Calabria Citeriore di fondi per i lavori resi necessari dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Catanzaro 12 luglio 1832.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, I appendice, fascio 319, fasc.1 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno al Ministro degli Affari Ecclesiastici relativa alla richiesta dell’Intendente di Calabria Citeriore di fondi per i lavori resi necessari dai terremoti del 12 ottobre 1835 e del 25 aprile 1836, Napoli 21 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, I appendice, fascio 319, fasc.1 (1835-36), Verbale di deliberazione della Commissione centrale per il soccorso dei danneggiati dal terremoto del 12 ottobre 1835, Cosenza 30 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno al Ministro delle Finanze relativa all’approvazione del Re dello stanziamento di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 8 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno all’Intendente di Calabria Citeriore relativa all’inversione di una somma di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 18 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Lettera dell’Ufficiale del 2.o Ripartimento del Ministero dell’Interno all’Ufficiale del 6.o Ripartimento relativa all’approvazione del Re dello stanziamento di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Somme che potrebbero prelevarsi dallo stato discusso della provincia di Calabria Citra, dell’anno 1835, per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 7 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Lettera dell’Ufficiale del 2.o Ripartimento del Ministero dell’Interno all’Ufficiale del 6.o Ripartimento relativa all’inversione di una somma di 593 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 11 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno all’Intendente di Calabria Citeriore relativa all’approvazione del Re dello stanziamento di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 8 giugno 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno all’Intendente di Calabria Citeriore relativa all’inversione di una somma di 593 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 11 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno al Ministro delle Finanze relativa all’inversione di una somma di 593 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 11 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Lettera dell’Ufficiale del 2.o Ripartimento del Ministero dell’Interno all’Ufficiale del 6.o Ripartimento relativa all’inversione di una somma di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 18 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II appendice, fascio 1931, fasc.2 (1835-36), Minuta di lettera del Ministro dell’Interno al Ministro delle Finanze relativa all’inversione di una somma di 1400 ducati per soccorrere gli abitanti del Distretto di Rossano danneggiati dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 18 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 822, fasc.1 (1836), Lettera dell’Intendente di Terra d’Otranto al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lecce il 25 aprile 1836, Lecce 1 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.3 (1836), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Matera il 25 aprile 1836, Potenza 3 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.1 (1836-39), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lagonegro il 25 aprile 1836, Potenza 7 maggio 1836.Direct source1836
*Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.1 (1836-39), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lagonegro il 25 aprile 1836, Potenza 30 aprile 1836.Direct source1836
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Relazione dell’arcivescovo di Rossano al papa Pio IX sullo stato della diocesi, Rossano 29 ottobre 1851.Direct source1851
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.253 B, Consentina II, Relazione dell’arcivescovo Lorenzo Pontillo, Cosenza agosto 1838.Direct source1838
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Sunto della relazione sullo stato della diocesi dell’arcivescovo Brunone Maria Tedeschi datata 15 ottobre 1838 e osservazioni della Congregazione del Concilio, Roma 20 agosto 1839.Direct source1839
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.692 B, Rossanensis II, Relazione dell’arcivescovo di Rossano Donato Maria Dell’Olio alla Congregazione del Concilio sullo stato della diocesi, Rossano 20 agosto 1894.Direct source1894
*Archivio Storico del Comune di Rossano, Deliberazioni del Decurionato (1834-1836), Relazione del Sindaco di Rossano Michele Romano al Sottintendente del distretto sul terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 10 luglio 1836.Direct source1836
*Archivio Storico Diocesano di San Marco Argentano, cart.129, Lettera del Ministro delle Finanze incaricato per gli affari ecclesiastici al vescovo di San Marco e Bisignano relativa al restauro della Cattedrale di San Marco Argentano danneggiata dal terremoto del 25 aprile 1836, Napoli 21 dicembre 1836.Direct source
Arditi G.La corografia fisica e storica della provincia di Terra d’Otranto.Historiographical study1879Lecce
Baratta M.I terremoti in Italia, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.6.Scientific bibliography1936Firenze
Baratta M.I terremoti di Calabria, in "Rivista Geografica Italiana", a.2, pp.4-20.Scientific bibliography1895Roma
Baratta M.Calabria sismica, in "Bollettino della Società Geografica Italiana", a.39, vol.42, pp.1074-1081.Scientific bibliography1905Roma
Baratta M.I terremoti d’Italia. Saggio di storia, geografia e bibliografia sismica italiana (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1979).Catalogue1901Torino
Barbano M.S., Cosentino M., Lombardo G. e Patané G.Isoseismal maps of Calabria and Sicily earthquakes (Southern Italy).Scientific bibliography1980Catania
*Biblioteca Civica Queriniana di Brescia, Manoscritti, E.IX.13, P.Da Ponte, Stato meteorologico dell’atmosfera nell’anno bisestile 1836.Source chronologically near to the event1836
*Biblioteca Comunale di Correggio, Archivio di memorie patrie, b.154, fasc.1, Diario di notizie patrie ed estere (1806-1839), sec.XIX.Source chronologically near to the event1806
Boschi E., Ferrari G., Gasperini P., Guidoboni E., Smriglio G. e Valensise G.Catalogo dei forti terremoti in Italia dal 461 a.C. al 1980, ING-SGA.Catalogue1995Bologna
Cancani A.Sulla distribuzione dell’intensità delle repliche nei periodi sismici italiani, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.8 (1902-1903), pp.17-48.Scientific bibliography1903Modena
Capocci E.Catalogo de’ tremuoti avvenuti nella parte continentale del Regno delle Due Sicilie posti in raffronto con le eruzioni vulcaniche ed altri fenomeni cosmici, tellurici e meteorici, in "Atti del Reale Istituto d’Incoraggiamento alle Scienze Naturali di Napoli", tomo 9, pp.337-421; tomo 10, pp.293-327.Catalogue1861Napoli
Carrozzo M.T., Cosentino M., Ferlito A., Giorgetti F., Patané G. e Riuscetti M.Earthquakes catalogue of Calabria and Sicily (1783-1973), CNR, Quaderni de «La Ricerca Scientifica», vol.93.Catalogue1975Roma
Cassiani F.Spezzano Albanese nella tradizione e nella storia (1471-1918).Historiographical study1929Catanzaro
Caterini G.Laino: antichissima comunità calabrese.Historiographical study1977Laino Borgo (CS)
Cavasino A.Catalogo dei terremoti disastrosi avvertiti nel bacino del Mediterraneo dal 1501 al 1929, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.2, pp.25-60.Catalogue1931Roma
Chiodo G., Currà M.F., Moretti A. e Guerra I.Osservazioni sulla sismicità del Mar Ionio occidentale, in "Atti del 13.o Convegno", Roma 28-30 novembre 1994, CNR-GNGTS, vol.2, pp.915-926.Scientific bibliography1995Roma
Colla A.Terremoti sentiti in diversi punti del Globo nell’anno 1836, in "Biblioteca Italiana", a.22, tomo 86 (aprile-giugno 1837), pp.425-429.Catalogue1837Milano
De Giorgi C.Ricerche su i terremoti avvenuti in Terra d’Otranto dall’XI al secolo XIX, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.15, pp.95-154.Catalogue1898Roma
De Rosis L.Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.Direct source1838Napoli
De Rossi M.S.Documenti raccolti dal defunto Conte Antonio Malvasia per la storia dei terremoti ed eruzioni vulcaniche massime d’Italia, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.5, pp.169-289.Catalogue1889Roma
De Stefano D.I terremoti in Calabria e nel Messinese.Scientific bibliography1987Napoli
*Diario di Roma, 1836.06.11, n.47.Indirect source1836Roma
Faggiotto A.La separazione della Sicilia dalla Calabria. Studio storico e geologico.Scientific bibliography1900Reggio Calabria
Gallo G.Cronistoria della città di Bisignano.Generic information1901Cosenza
Gambi L.Calabria (Le Regioni d’Italia, vol.16).Historiographical study1978Torino
Gatta L.Sismologia.Scientific bibliography1884Milano
*Gazzetta di Genova, 1836.05.21, n.41.Indirect source1836Genova
*Gazzetta privilegiata di Bologna, 1836.05.19, n.60.Indirect source1836Bologna
*Gazzetta privilegiata di Bologna, 1836.06.14, n.71.Indirect source1836Bologna
*Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1836.05.20, n.112.Indirect source1836Venezia
*Giornale dell’Intendenza di Terra di Bari, 1810-1864.Indirect source1810Bari
*Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.05.28, n.117.Indirect source1836Napoli
*Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.07.13, n.149.Indirect source1836Napoli
*Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.07.22, n.157.Indirect source1836Napoli
Giura Longo R.Breve storia della città di Matera.Historiographical study1981Matera
Gradilone A.Storia di Rossano.Historiographical study1967Cosenza
Greco L.M.Delle principali opere intorno ai calabri tremuoti dal 1783 al 1854 e degli studi più convenevoli sopra i medesimi, in "Atti della Reale Accademia Cosentina", vol.6 (1856).Historiographical study1856Cosenza
Kárník V.Seismicity of the European Area, 2 voll.Catalogue1968Dordrecht
Kostner F.Terremoti in Calabria. Cronache, problemi, prevenzione.Historiographical study1992Cosenza
Leoni N.Della Magna Grecia e delle tre Calabrie. Ricerche, 4 voll.Historiographical study1846Napoli
Mallet R.Third Report on the Facts of Earthquake Phaenomena (Catalogue of recorded Earthquakes from 1606 B.C. to A.D. 1850), in "Report of the British Association for the Advancement of Science", a.1852, pp.1-176; a.1853, pp.117-212; a.1854, pp.1-326.Catalogue1853London
Mancusi T.Accenti lacrimevoli delle rovine di Rossano in Calabria Citeriore avvenute pel tremuoto della notte del 24 aprile 1836.Indirect source1836Napoli
Manzi E. e Ruggiero V.La casa rurale nella Calabria (Ricerche sulle dimore rurali in Italia, vol.31).Scientific bibliography1987Firenze
Mercalli G.Vulcani e fenomeni vulcanici in Italia (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1981).Catalogue1883Milano
Mercalli G.I danni prodotti dai terremoti nella Basilicata e nelle Calabrie, in "Relazione della Sotto Giunta Parlamentare d’Inchiesta sulle condizioni dei contadini nelle provincie meridionali e nella Sicilia", vol.5, tomo 3 (Basilicata e Calabria).Scientific bibliography1910Roma
Mercalli G.I terremoti della Calabria meridionale e del messinese, in "Memorie della Società Italiana delle Scienze (detta dei XL)", s.III, tomo 11, pp.117-266.Catalogue1897Roma
Milne J.Catalogue of destructive earthquakes, in "Report of the Eighty-first meeting of the British Association for the Advancement of Science", Portsmouth 31 agosto-7 settembre 1911, pp.649-740.Catalogue1912London
Morelli T.Breve memoria sui tremuoti che avvennero in Calabria negli anni 1832, 1835 e 1854.Indirect sources.d.s.l.
Paci G.M.Relazione dei tremuoti di Basilicata del 1851.Generic information1853Napoli
Padula V.Calabria prima e dopo l’Unità, 2 voll.Historiographical study1977Bari
Pagano L.Studi sulla Calabria, 2 voll.Historiographical study1892Napoli
Perrey A.Mémoire sur les tremblements de terre de la péninsule italique, in "Mémoires Couronnés et Mémoires des Savants Étrangers de l’Académie Royale de Belgique", tomo 22 (1846-47).Catalogue1848Bruxelles
Perrey A.Nouvelles recherches sur les tremblements de terre ressentis en Europe et dans les parties adiacentes de l’Afrique et de l’Asie, de 1801 à juin 1843, in "Comptes Rendus l’Academie des Sciences", tomo 17, pp.608-625.Catalogue1843Paris
Petitti G.Discorso pronunziato dall’Intendente Commendatore Gennaro Petitti nell’apertura del Consiglio Provinciale della Calabria Citeriore il giorno 1.o Maggio 1836.Direct source1836Cosenza
Pignatari F.J.Il terremoto di Calabria del 16 novembre 1894.Generic information1895Monteleone [Vibo Valentia]
Pisani F.Il terremoto del 1836 a Rossano, in "Brutium", s.IV, a.25, pp.5-6.Historiographical study1946Reggio Calabria
Pugliese G.F.L’olmo, in "Il Calabrese", a.4, n.21, pp.168-169.Indirect source1846
Pugliesi F.Ricerche sulla storia di Bocchigliero, aggiornate da B.Pugliesi.Historiographical study1976Cosenza
Rezzadore P.Il mondo ne’ suoi fulgori e tremori.Catalogue1914Firenze
Rossi A.A.Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.Indirect source1837Napoli
Rossi A.A.De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.Indirect source1836Napoli
Rubini C.Raccolta dei principali miracoli operati da S.Maria del Castello, principal patrona della città di Castrovillari.Generic information1859Napoli
Russo F.Il Santuario di S.Maria del Castello in Castrovillari.Generic information1956Pinerolo
Scaglione F.Cenno storico-filosofico sul tremuoto che nella notte del dì 12 venendo il 13 febbraio dell’anno 1854 ad un’ora meno un quarto scosse orrendamente la città di Cosenza e varii paesi vicini, in "Atti della Reale Società Economica di Calabria Citra", a.1854, pp.41-109.Generic information1855Cosenza
Suess E.Die Erdbeben des südlichen Italien, in "Denkschriften der kaiserlichen Akademie der Wissenschaften. Mathematisch-naturwissenschaftliche Classe", vol.34, pp.1-32.Scientific bibliography1874Wien
Tinti S. e Maramai A.Catalogue of tsunamis generated in Italy and in Côte d’Azur, France: a step towards a unified catalogue of tsunamis in Europe, in "Annali di Geofisica", vol.39 (1996), pp.1253-1299 (Corrections, in "Annali di Geofisica", vol.40 [1997], p.781).Scientific bibliography1997Roma
Valente G.Dizionario dei luoghi della Calabria, 2 voll.Historiographical study1973Catanzaro
Virgilio F.La terra di Bari sotto l’aspetto storico, economico, e naturale, vol.3.Historiographical study1900Trani

Felt Localities (46)

Locality Province Lat Lon Intensity
CrosiaCS39.565816.7725X

Il terremoto causò la quasi completa distruzione del villaggio: la zona dell’abitato detta La Terra fu ridotta a un cumulo informe di macerie, nel rimanente solo 23 case non crollarono completamente. Le vittime furono 140 (ca. 25%) e i feriti 230-250 su 570 abitanti (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

CalopezzatiCS39.559716.8022IX

Il terremoto causò il crollo di gran parte degli edifici, caddero anche il palazzo Messanelli e l’antico castello dei Ruffo; morì una donna (1). Secondo un’altra fonte i morti furono 2 e 25 i feriti su una popolazione di circa 1000 abitanti (2).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

RossanoCS39.573616.635IX

Il terremoto causò la distruzione di gran parte dell’abitato: i rioni dei Cappuccini, di San Nicola il Vallone, della Giudecca furono completamente distrutti; crolli e gravi lesioni si verificarono anche nelle altre zone della città. Complessivamente, su un totale di 1538 edifici, 370 (24%) furono distrutti, 392 (26%) furono danneggiati in modo da non essere più riparabili e tutti gli altri 776 (50%) subirono danni riparabili.
Caddero il coro e la facciata del Duomo; crollò in parte il palazzo arcivescovile divenendo inabitabile; furono pressoché distrutti i monasteri e le chiese dei Cappuccini, di S.Chiara e di S.Maria Maddalena; gravissimi danni subirono il monastero basiliano di S.Maria del Pàtire, situato a poca distanza dalla città, e il Seminario; varie chiese parrocchiali crollarono o subirono danni che le resero inofficiabili. Crolli parziali o gravissime lesioni e sconnessioni subirono gli edifici della Sottintendenza, del Comune, dell’Ospedale, del Giudicato d’Istruzione, del Giudicato Regio e i depositi del sale, del tabacco e della polvere da sparo; meno danneggiati furono il carcere e la caserma della Gendarmeria; la sola costruzione che rimase quasi illesa fu il castello situato nella parte alta della città. In totale le vittime furono 89 e i feriti 259 su una popolazione di 11000-12000 abitanti circa (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Archivio Storico del Comune di Rossano, Deliberazioni del Decurionato (1834-1836), Relazione del Sindaco di Rossano Michele Romano al Sottintendente del distretto sul terremoto del 25 aprile 1836, Rossano 10 luglio 1836.
1836

BisignanoCS39.512516.285VIII

Il terremoto causò il crollo di alcuni edifici (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

BocchiglieroCS39.418116.7506VIII

Il terremoto causò gravi danni alla quasi totalità degli edifici, alcuni dei quali crollarono; non vi furono morti, ma solo qualche ferito (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

CalovetoCS39.504416.7603VIII

Il terremoto causò il crollo di alcuni edifici e lesionò gravemente tutte le altre abitazioni, nessuna delle quali rimase illesa (1). Non vi furono morti, i feriti furono 40 (2).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

CampanaCS39.411116.8239VIII

Il terremoto causò gravi danni alla quasi totalità degli edifici, alcuni dei quali crollarono; non vi furono morti, ma solo qualche ferito (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

CariatiCS39.496716.9489VIII

Il terremoto causò gravi danni alla quasi totalità degli edifici, alcuni dei quali crollarono; non vi furono morti, ma solo qualche ferito (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Corigliano CalabroCS39.596116.5183VIII

Il terremoto causò il crollo di alcuni edifici e danneggiò la maggior parte dei rimanenti; subì danni anche il castello dei baroni Compagna, dove caddero i merli e alcune pareti interne e fu lesionata una torretta; vennero danneggiate o crollarono diverse torri e casolari di campagna; vi furono 2 morti e 3 feriti su circa 9600 abitanti (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 25 aprile 1836.
1836
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna relativa ai danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 30 aprile 1836.
1836
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.82-83r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Dionisio Pipino sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.
1836
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.83-84r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.
1836
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, c.93r, Lettera della baronessa Maria Compagna a G.Franco sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 15 maggio 1836.
1836

CropalatiCS39.515616.7256VIII

Il terremoto causò il crollo di parte degli edifici e gravi danni in quasi tutte le altre abitazioni, che divennero inabitabili; 5 persone morirono e 9 furono ferite su una popolazione di 1165 abitanti (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

LongobuccoCS39.448616.6108VIII

Il terremoto causò gravi danni alla quasi totalità degli edifici, alcuni dei quali crollarono; non vi furono morti, ma solo qualche ferito (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

PaludiCS39.529216.6819VIII

Il terremoto causò il crollo di parte degli edifici e gravi danni nella maggior parte delle altre abitazioni, che divennero inabitabili; 5 persone furono ferite (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838

Scala CoeliCS39.44516.8894VIII

Il terremoto causò il crollo di alcuni edifici e lesionò gravemente tutte le altre abitazioni, la maggior parte delle quali divennero inabitabili (1). Una persona morì e un’altra fu ferita; il paese aveva circa 2000 abitanti (2).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
De Rosis L.
Descrizione del tremuoto avvenuto in aprile del 1836, in Id. "Cenno storico della città di Rossano e delle sue nobili famiglie", pp.88-112.
Napoli 1838
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.05.28, n.117.
Napoli 1836

AcriCS39.490316.3856VII-VIII

Il terremoto causò il crollo di alcuni edifici (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Marina SchiavoneaCS39.651716.5411VII-VIII

Il terremoto lesionò gravemente la chiesa e causò il crollo del campanile (1).

(1)
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.82-83r, Lettera della baronessa Maria Compagna a Dionisio Pipino sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.
1836
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, Corrispondenza particolare e generale, Amministrazione tutela Compagna, copialettere n.192, cc.83-84r, Lettera della baronessa Maria Compagna al barone Maurizio Camporota sui danni causati a Corigliano Calabro e a Rossano dal terremoto del 25 aprile 1836, Corigliano Calabro 1 maggio 1836.
1836

San Demetrio CoroneCS39.567516.3619VII-VIII

Il terremoto causò danni a tutti gli edifici e rese pericolanti le costruzioni più deboli (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

San Giorgio AlbaneseCS39.581716.4536VII-VIII

Il terremoto causò danni a tutti gli edifici e rese pericolanti le costruzioni più deboli (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Castiglione CosentinoCS39.351116.2878VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

CosenzaCS39.302816.2514VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Vincenzo Mollo alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna relativa ai danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Cosenza 30 aprile 1836.
1836

CracoMT40.377216.4394VI-VII

Rossi ricorda che la scossa causò lesioni in tutte le abitazioni (1); secondo un’altra fonte i danni furono limitati a pochi edifici (2).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837
(2)
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.05.28, n.117.
Napoli 1836

Donnici InferioreCS39.250816.2894VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

Donnici SuperioreCS39.251416.3006VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

MottaCS39.304416.3136VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

RoseCS39.398316.2878VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

RovellaCS39.302816.2883VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

RovitoCS39.307516.3211VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

San Pietro in GuaranoCS39.342216.3111VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

ZumpanoCS39.3116.2911VI-VII

La scossa causò ulteriori danni all’abitato, già gravemente colpito dal terremoto del 12 ottobre 1835 (1).

(1)
Rossi A.A.
De’ tremuoti nella Calabria Citeriore l’anno 1836, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.12, fasc.23, pp.12-34.
Napoli 1836
Rossi A.A.
Storia dei tremuoti di Calabria negli anni 1835 e 1836.
Napoli 1837

CiròKR39.379717.0639VI

La scossa spaventò gli abitanti, che uscirono all’aperto; non vi furono danni, a parte qualche leggera lesione all’edificio della Regia Giudicatura (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del giudice regio di Cirò all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita il 25 aprile 1836, Cirò 25 aprile 1836.
1836
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla continuazione delle scosse nel circondario di Cirò dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Crotone 6 maggio 1836.
1836
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla continuazione delle scosse nel distretto di Cotrone [Crotone] dopo il terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 12 maggio 1836.
1836

GinosaTA40.578116.7575VI

La scossa causò qualche danno in pochi edifici (1).

(1)
Giornale del Regno delle Due Sicilie, 1836.05.28, n.117.
Napoli 1836

CastrovillariCS39.814216.2022V

La scossa fu abbastanza forte e lunga; spaventò la popolazione, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio Compagna di Corigliano Calabro, cat.5, Corrispondenza, a.1836, Lettera del barone Maurizio Camporota alla baronessa Isabella Cavalcanti Compagna sui danni causati a Corigliano Calabro dal terremoto del 25 aprile 1836, Castrovillari 25 aprile 1836.
1836

CatanzaroCZ38.914216.5858V

La scossa fu avvertita fortemente, la gente spaventata uscì dalle abitazioni; non vi furono danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Minuta di lettera dell’intendente al ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni della provincia il 25 aprile 1836, Catanzaro 29 aprile 1836.
1836
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del comandante la Gendarmeria Reale di Catanzaro all’intendente relativa ai provvedimenti presi in seguito al terremoto del 25 aprile 1836, Catanzaro 25 aprile 1836.
1836

CotroneKR39.080317.1269V

La scossa spaventò la popolazione, che uscì nelle strade, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.
1836

MateraMT40.664716.6067V

La scossa fu molto forte e causò panico tra la popolazione, che si riversò nelle strade (1).

(1)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.3 (1836), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Matera il 25 aprile 1836, Potenza 3 maggio 1836.
1836

San Mauro MarchesatoKR39.102816.9253V

La scossa spaventò la popolazione, che uscì nelle strade, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.
1836

Santa SeverinaKR39.146416.9131V

La scossa spaventò la popolazione, che uscì nelle strade, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.
1836

ScandaleKR39.120616.9594V

La scossa spaventò la popolazione, che uscì nelle strade, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.
1836

StrongoliKR39.26517.0497V

La scossa spaventò la popolazione, che uscì nelle strade, ma non causò danni (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Cotrone [Crotone] all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in alcuni comuni del distretto il 25 aprile 1836, Crotone 26 aprile 1836.
1836

LagonegroPZ40.123915.7636IV-V

La scossa fu avvertita in modo abbastanza forte, ma senza causare panico tra la popolazione (1).

(1)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 823, fasc.1 (1836-39), Lettera dell’Intendente di Basilicata al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lagonegro il 25 aprile 1836, Potenza 30 aprile 1836.
1836

LecceLE40.351118.1689IV

La scossa fu avvertita sensibilmente (1).

(1)
Archivio di Stato di Napoli, Ministero dell’Interno, II inventario, fascio 822, fasc.1 (1836), Lettera dell’Intendente di Terra d’Otranto al Ministro dell’Interno relativa alla scossa di terremoto avvertita a Lecce il 25 aprile 1836, Lecce 1 maggio 1836.
1836

NicastroCZ38.973916.3181IV

La scossa fu avvertita, ma non causò danni negli edifici, né panico nella popolazione (1).

(1)
Archivio di Stato di Catanzaro, Intendenza di Calabria Ulteriore Seconda, b.188 A/2 (1836-39), Lettera del sottintendente di Nicastro all’intendente relativa alla scossa di terremoto avvertita in città il 25 aprile 1836, Nicastro 27 aprile 1836.
1836

NapoliNA40.855314.2603III-IV

La scossa fu avvertita dalla popolazione (1).

(1)
Mancusi T.
Accenti lacrimevoli delle rovine di Rossano in Calabria Citeriore avvenute pel tremuoto della notte del 24 aprile 1836.
Napoli 1836
Colla A.
Terremoti sentiti in diversi punti del Globo nell’anno 1836, in "Biblioteca Italiana", a.22, tomo 86 (aprile-giugno 1837), pp.425-429.
Milano 1837

MonteleoneVV38.674716.1022NF

La scossa non fu avvertita (1).

(1)
Mercalli G.
I terremoti della Calabria meridionale e del messinese, in "Memorie della Società Italiana delle Scienze (detta dei XL)", s.III, tomo 11, pp.117-266.
Roma 1897

Reggio di CalabriaRC38.108115.6469NF

La scossa non fu avvertita (1).

(1)
Mercalli G.
I terremoti della Calabria meridionale e del messinese, in "Memorie della Società Italiana delle Scienze (detta dei XL)", s.III, tomo 11, pp.117-266.
Roma 1897

Cento FontaneCS39.605616.7883EE

Sant’AngeloCS39.617816.6364EE