Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
09 12 181818:5544.710.3b77.52600555.3ParmenseItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
1818 12 09 18 55 -- 44.70 10.30 0.0 7.5 0 55 Parmense
1819 02 01 01 00 -- 44.80 10.33 0.0 3.0 0 55 MONTECCHIO


The revision was based on 55 accounts:
The results are summarized by 34 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
CFT 1818 12 09 18:52 44.78 10.33 7.0 7.0 27 51 Parmense
PFG 1818 12 09 18:52 44.78 10.33 7.0 - - - Parma Est


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

È stata revisionata la bibliografia del Catalogo PFG (1985) ed è stata condotta condotta una ricerca bibliografica e documentaria mirata che ha portato al reperimento di numerose fonti relative all’evento.
Sono state analizzate le fonti di Baratta (1901) (1) costituite dalle cronache mantovane di Gionta (1844) (2), dal catalogo di Perrey (1848) (3), dai materiali raccolti in un precedente lavoro da Baratta stesso (1897) (4) e dal catalogo di De Rossi (1889) (5).
All’Archivio di Stato di Parma, nel fondo Edilità dello Stato, è stata reperita documentazione relativa ai progetti di ricostruzione e ristrutturazione della chiesa parrocchiale e della canonica di Arola (6).
Effetti locali sono menzionati in numerose fonti memorialistiche coeve: le memorie manoscritte di Lucini (Biblioteca Comunale "Passerini Landi" di Piacenza) (7), Scamoni (Biblioteca Civica di Mirandola) (8), Saltini (Archivio comunale di Carpi) (9), Arnaldi Tornieri (10) e Favetta (11) (Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza) (12) e l’anonimo diario di Correggio relativo agli anni 1806-1839 (Archivio Comunale di Correggio) (13).
Sono stati vagliati diari, bollettini ed elenchi metereologici. All’Archivio dell’Osservatorio Metereologico di Parma sono stati esaminati i "Diari metereologici" degli anni 1818 e 1819 (14). Inoltre notizie dell’evento sono contenute nelle osservazioni meteorologiche manoscritte degli anni 1777-1832 del canonico Butori di Camaiore (15), nel manoscritto diario meteorologico bresciano relativo agli anni 1801-1831 (16), nelle osservazioni meteorologiche del 1818-1819 di Filiasi (1820) (17) e in quelle del 1818 di Barbieri (1824) (18).
Sono state inoltre utilizzate 15 cronache giornalistiche coeve afferenti a 7 diverse testate (19).
Alcune opere storiografiche del XIX e XX secolo ricordano l’evento: Sormani Moretti (1904) (20); Schiavi (1940) (21); Dall’Olio (1973) (22). È stata utilizzata una cronaca giornalistica di Dall’Olio, pubblicata nella Gazzetta di Parma (19 dicembre 1983), che riporta alcuni dati di una perizia tecnica stilata dal geometra Monica relativa alla chiesa parrocchiale di Lesignano de’ Bagni (23).
Il terremoto è inserito nei cataloghi sismologici locali di Goiran (1880) (24), Piovene (1888) (25), Mercalli (1897) (26), Benassi (1899) (27), Bettoni (1907; 1908) (28), Guidi (1915) (29) e nei cataloghi generali di Gay Lussac e Arago (1826) (30), Mercalli (1883) (31), Baratta (1899) (32), Cancani (1903) (33), Milne (1912) (34) e Peronaci (1974) (35).

Note

(1)
Baratta M.
I terremoti d’Italia. Saggio di storia, geografia e bibliografia sismica italiana (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1979).
Torino 1901
(2)
Gionta S.
Il Fioretto delle croniche di Mantova raccolto da Stefano Gionta notabilmente accresciuto e continuato sino all’anno 1844 per cura di Antonio Mainardi.
Mantova 1844
(3)
Perrey A.
Mémoire sur les tremblements de terre de la péninsule italique, in "Mémoires Couronnés et Mémoires des Savants Étrangers de l’Académie Royale de Belgique", tomo 22 (1846-47).
Bruxelles 1848
(4)
Baratta M.
Materiali per un catalogo dei fenomeni sismici avvenuti in Italia 1800-1872, in "Memorie della Società Geografica Italiana", vol.7, pp.81-164.
Roma 1897
(5)
De Rossi M.S.
Documenti raccolti dal defunto Conte Antonio Malvasia per la storia dei terremoti ed eruzioni vulcaniche massime d’Italia, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.5, pp.169-289.
Roma 1889
(6)
Archivio di Stato di Parma, Edilità dello Stato, b.5, Scritture diverse relative alla ristrutturazione della chiesa di Arola, sec.XIX.

(7)
Biblioteca Comunale "Passerini Landi" di Piacenza, Manoscritti, Pall.290, Lucini, Memorie e notizie diverse relative agli anni 1815 fino al 1854, sec.XIX.

(8)
Biblioteca Civica-Centro Culturale Polivalente di Mirandola, Fondo Antico, Manoscritti, 44 A bis 25, Giuseppe Maria Scamoni, Libro di memorie di me Giuseppe Maria Scamoni della Concordia, sec.XIX.

(9)
Archivio Storico Comunale di Carpi, Archivio nuovo, filza C/2, Giuseppe Saltini, Memorie (o cronaca) di Carpi tenute in regola da me Giuseppe Saltini, della stessa città dall’anno 1796 all’anno 1864, 8 voll., sec.XIX.

(10)
Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 22.10.13, A.Arnaldi Tornieri, Memorie di Vicenza, del conte Arnaldo I.º Arnaldi Tornieri, che cominciano dall’anno 1767 18 giugno, e terminano nel 1822, sec.XIX.

(11)
Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 23.10.15-17 (=1673-1675), G.Favetta, Memorie di quanto successe nella città di Vicenza dall’anno 1702 sino all’anno 1816, 3 voll, sec.XIX.

(12)
Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 22.10.13, A.Arnaldi Tornieri, Memorie di Vicenza, del conte Arnaldo I.º Arnaldi Tornieri, che cominciano dall’anno 1767 18 giugno, e terminano nel 1822, sec.XIX.

Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 23.10.15-17 (=1673-1675), G.Favetta, Memorie di quanto successe nella città di Vicenza dall’anno 1702 sino all’anno 1816, 3 voll, sec.XIX.

(13)
Biblioteca Comunale di Correggio, Archivio di memorie patrie, b.154, fasc.1, Diario di notizie patrie ed estere (1806-1839), sec.XIX.

(14)
Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 641/2, Diario metereologico dell’anno 1818.

Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 645/3, Diario metereologico dell’anno 1819.

(15)
Biblioteca Statale di Lucca, Manoscritti, 2771, Pierantonio Butori, Tavole delle giornaliere osservazioni meteorologiche fatte dal Can. Pier Antonio Butori di Camaiore, 1777-1832.

(16)
Biblioteca Civica Queriniana di Brescia, Manoscritti, F.II.21, Diario meteorologico bresciano dal 4 giugno 1801 al 9 febbraio 1831, sec.XIX.

(17)
Filiasi J.
Relazione meteorologica dall’ottobre 1818 sino al 15 settembre 1819, in "Giornale astro-meteorologico per l’anno bisestile 1820".
Padova 1820
(18)
Barbieri M.
Osservazioni meteorologiche per l’anno 1818, in "Memorie dell’Accademia di Agricoltura Commercio ed Arti di Verona", vol.10.
Verona 1824
(19)
Gazzetta di Bologna, 1818.12.18, n.101.
Bologna 1818
Gazzetta di Bologna, 1818.12.21, n.102.
Bologna 1818
Gazzetta di Bologna, 1818.12.24, n.103.
Bologna 1818
Gazzetta di Bologna, 1819.01.07, n.2.
Bologna 1819
Gazzetta di Parma, 1819.02.02.
Parma 1819
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
Gazzetta Piemontese, 1818.12.24.
Torino 1818
Gazzetta Piemontese, 1818.12.19.
Torino 1818
Gazzetta Piemontese, 1818.12.26.
Torino 1818
Gazzetta di Mantova, 1818.12.12, n.50.
Mantova 1818
Diario di Roma, 1818.12.30.
Roma 1818
Gazzetta di Milano, 1819.02.06, n.37.
Milano 1819
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.18, n.284.
Venezia 1818
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.19, n.285.
Venezia 1818
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1819.02.06, n.29.
Venezia 1819
(20)
Sormani Moretti L.
La provincia di Verona. Monografia statistica, economica, amministrativa.
Firenze 1904
(21)
Schiavi A.
La diocesi di Parma. Studio storico, documentario, espositivo, riassuntivo.
Parma 1940
(22)
Dall’Olio E.
Lesignano Bagni dalle origini.
Parma 1973
(23)
Dall’Olio E.
I terremoti di ieri e di oggi, in "Gazzetta di Parma", 19 dicembre 1983, p.12.
Parma 1983
(24)
Goiran A.
Storia sismica della provincia di Verona.
Verona 1880
(25)
Piovene G.
Cronaca dei terremoti a Vicenza, in "Annali dell’Ufficio Centrale Meteorologico e Geodinamico Italiano", s.II, vol.8, a.1886, parte 4, pp.45-57.
Roma 1888
(26)
Mercalli G.
I terremoti della Liguria e del Piemonte.
Napoli 1897
(27)
Benassi P.
Materiali per la storia dei fenomeni sismici della regione parmense.
Parma 1899
(28)
Bettoni P.
I terremoti della regione benacense, in "Bollettino bimensuale del Comitato direttivo della Società Meteorologica Italiana", s.III, vol.26 (1907), pp.29-34, 45-53, 64-67.
Torino 1907
Bettoni P.
Cronistoria sismica della regione benacense, in "Commentari dell’Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti in Brescia per l’anno 1908", pp.260-299.
Brescia 1908
(29)
Guidi P.
I terremoti lucchesi (anni 1112-1915), Pubblicazioni dell’Osservatorio Ximeniano dei PP. Scolopi, n.120.
Lucca 1915
(30)
Gay Lussac J.-L. e Arago J.-F.-D.
Tremblemens de terre: Supplement à la liste dejà pubblié des tremblemens de terre de 1818, 1819, 1820, 1821, 1822, 1823, 1824, 1825 listes des tremblemens de terre de 1826, in "Annales de Chimie et de Physique", tomo 33.
Paris 1826
(31)
Mercalli G.
Vulcani e fenomeni vulcanici in Italia (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1981).
Milano 1883
(32)
Baratta M.
Saggio dei materiali per una storia dei fenomeni sismici avvenuti in Italia, raccolti dal prof. Michele Stefano de Rossi, in "Bollettino della Società Geologica Italiana", vol.18, pp.432-460.
Roma 1899
(33)
Cancani A.
Sulla distribuzione dell’intensità delle repliche nei periodi sismici italiani, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.8 (1902-1903), pp.17-48.
Modena 1903
(34)
Milne J.
Catalogue of destructive earthquakes, in "Report of the Eighty-first meeting of the British Association for the Advancement of Science", Portsmouth 31 agosto-7 settembre 1911, pp.649-740.
London 1912
(35)
Peronaci F.
Elenco cronologico dei terremoti verificatisi nel territorio nazionale dal 1700 al 1973, Ministero dei Lavori Pubblici (inedito).
1974

Administrative historical affiliations

L’area colpita, cioè la zona monuosa a sud di Reggio Emilia intorno a Langhirano, faceva parte del ducato di Parma, Piacenza e Guastalla governato da Maria Luigia d’Austria (1816-1847).

Social and economic effects

Le fonti ricordano 2 vittime ad Arola dove il tetto di una casupola, già in cattive condizioni, crollò uccidendo l’inquilino e sua figlia (1).
La documentazione reperita fornisce alcune informazioni, sebbene incomplete, sui costi economici per far fronte ai danni riportati dalle chiese parrocchiali di Arola e Lesignano de’ Bagni.
Nella documentazione relativa alla chiesa di Arola, conservata all’Archivio di Stato di Parma, sono fornite due stime relative alla riparazione degli edifici parrocchiali: una di 24.040,47 lire e l’altra di 11.049,70 lire (2).
La perizia dei danni subiti dalla chiesa di Lesignano de’ Bagni, stilata dal geometra Monica, di Lesignano, su invito del pretore di Traversetolo, stimò la spesa 954,94 franchi. L’Opera parrocchiale di Traversetolo coprì una parte della cifra (212,19 franchi), il resto (742,75 franchi) fu versato dal comune Traversetolo (3).

Note

(1)
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
(2)
Archivio di Stato di Parma, Edilità dello Stato, b.5, Scritture diverse relative alla ristrutturazione della chiesa di Arola, sec.XIX.

(3)
Dall’Olio E.
I terremoti di ieri e di oggi, in "Gazzetta di Parma", 19 dicembre 1983, p.12.
Parma 1983

Institutional and administrative response

Un pratica relativa alla chiesa di Lesignano dà un’idea dei tempi e delle modalità di un iter completo di intervento economico, dalla perizia al pagamento dei lavori.
Il 4 aprile 1818, dopo aver esaminato la perizia, eseguita dal geometra Monica di Lesignano de’ Bagni, alla chiesa di Lesignano, a Traversetolo si riunirono i membri del consiglio dell’Opera parrocchiale per esaminare e deliberare sulle spese da farsi per le riparazioni più urgenti all’edificio gravemente danneggiato. In una loro seduta, i membri del consiglio esaminarono il bilancio dell’Opera pia per l’anno in corso, che prevedeva un introito di 212,19 franchi, mentre la spesa prevista era di 954,94 franchi. Risultò quindi una scopertura di 742,75 franchi; poiché l’Opera non disponeva di altre risorse, fu deliberato che il pretore di Traversetolo decidesse da chi dovesse essere sopportata la spesa delle riparazioni. A questa delibera dell’Opera rispose con tempestività il consiglio degli Anziani, cioé il consiglio comunale, riunito in seduta plenaria: fu stabilito che le spese fossero sostenute dal comune di Traversetolo.
Il 19 agosto 1818 fu bandita l’asta dell’appalto davanti al pretore di Traversetolo, poi approvata dal consigliere governatore di Parma il 16 settembre. L’appalto fu aggiudicato a Mendogni di Lesignano Bagni, che condusse a termine i lavori e riscosse la cifra pattuita in tre rate, il 14 ottobre 1818, il 29 ottobre 1819 e il 6 aprile 1820.
Secondo la documentazione contenuta nella busta dell’Archivio di Stato di Parma relativa alla ricostruzione della chiesa di Arola le parti interessate, cioè i parrocchiani, il comune di Langhirano e il governo centrale dopo un iniziale progetto di ristrutturazione ritennero più economico riedificare completamente l’edificio utilizzando il materiale di recupero della vecchia chiesa (1).

Note

(1)
Archivio di Stato di Parma, Edilità dello Stato, b.5, Scritture diverse relative alla ristrutturazione della chiesa di Arola, sec.XIX.

Technical/scientific surveys

Nel maggio 1818 l’ingegner Galeotti fu incaricato dalle istituzioni locali di fare un sopralluogo e stilare una perizia tecnica riguardo alla chiesa di Arola. Nel luglio 1819 il consigliere di Stato, governatore dei ducati di Parma e Guastalla, invitava l’ingegnere a rifare un’altra perizia per cercare di abbassare i costi che proponeva di suddividere tra l’opera parrocchiale, il comune, i parrocchiani e il fondo di cassa del comune.
La perizia con ulteriore abbassamento dei costi fu inoltrata il 29 agosto: si passava da una iniziale stima di spesa di 24.040,47 lire a una stima di spesa ridotta a 11.049,70 lire.
La documentazione contenuta nella busta conservata all’Archivio di Stato di Parma non è completa, ma pare indicare che le parti interessate (parrocchiani, comune di Langhirano e governo centrale) da un iniziale progetto di ristrutturazione passarono a ritenere più economico riedificare completamente l’edificio utilizzando il materiale di recupero della vecchia chiesa (1).
Dall’Olio (1983) (2) riporta alcuni dati di una perizia tecnica relativa alla chiesa di Lesignano de’ Bagni stilata dal geometra Giuseppe Monica su invito del pretore di Traversetolo Bartolomeo Montanari. Risultarono crolli negli archi della navata centrale e aperture di crepe in tutti gli archi e in alcuni pilastri. Fu prevista una spesa di 954,94 franchi: l’Opera parrocchiale di Traversetolo coprì una parte della cifra (212,19 franchi), il resto (742,75 franchi) fu versato dal comune di Traversetolo.

Note

(1)
Archivio di Stato di Parma, Edilità dello Stato, b.5, Scritture diverse relative alla ristrutturazione della chiesa di Arola, sec.XIX.

(2)
Dall’Olio E.
I terremoti di ieri e di oggi, in "Gazzetta di Parma", 19 dicembre 1983, p.12.
Parma 1983

Major earthquake effects

Una leggera scossa fu avvertita a Parma il giorno 8 dicembre 1818, e fu sentita anche a Camaiore, Genova, Livorno, Lucca, Modena e Reggio Emilia.
La scossa più forte avvenne il 9 dicembre 1818, alle ore 19 GMT ca., e colpì alcune località della zona preappenninica parmense, situate lungo la valle del fiume Parma: Arola, Langhirano, Lesignano de’ Bagni e San Michele di Tiorre furono i centri dove si ebbero gli effetti più gravi. Ad Arola crollò parte della chiesa parrocchiale e si aprirono fenditure in alcune case della campagna circostante; a Lesignano de’ Bagni nella chiesa parrocchiale crollò l’arco della navata centrale, si fessurarono tutti gli archi e alcuni pilastri. Per i centri circostanti di Langhirano e San Michele di Tiorre le fonti reperite non permettono di individuare e precisare i danni. A Parma, la scossa fu percepita della durata di 7-8s, in direzione SW-NE, spaventò la popolazione, ma non causò danni di rilievo agli edifici a parte la caduta di numerosi comignoli, di cui 17 nella sola parrocchia di S.Quintino. A Carpi subirono danni alcune case.
La scossa fu avvertita fortemente nell’area circostante: a Guastalla, Correggio, Mantova, Piacenza, Reggio Emilia. L’area di risentimento fu ampia: la scossa fu avvertita a Milano, Brescia, Verona, Vicenza, Genova, Bologna e Ancona.
A Reggio Emilia fu avvertita una leggera scossa il 10 gennaio 1818 alle ore 21 GMT; a Parma vi fu una leggera scossa il primo febbraio alle ore 1 GMT.

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
*Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 641/2, Diario metereologico dell’anno 1818.Direct source1818
*Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 645/3, Diario metereologico dell’anno 1819.Direct source1819
*Archivio di Stato di Parma, Edilità dello Stato, b.5, Scritture diverse relative alla ristrutturazione della chiesa di Arola, sec.XIX.Direct source0019
*Archivio Storico Comunale di Carpi, Archivio nuovo, filza C/2, Giuseppe Saltini, Memorie (o cronaca) di Carpi tenute in regola da me Giuseppe Saltini, della stessa città dall’anno 1796 all’anno 1864, 8 voll., sec.XIX.Direct source0019
Baratta M.Saggio dei materiali per una storia dei fenomeni sismici avvenuti in Italia, raccolti dal prof. Michele Stefano de Rossi, in "Bollettino della Società Geologica Italiana", vol.18, pp.432-460.Catalogue1899Roma
Baratta M.Materiali per un catalogo dei fenomeni sismici avvenuti in Italia 1800-1872, in "Memorie della Società Geografica Italiana", vol.7, pp.81-164.Catalogue1897Roma
Baratta M.I terremoti d’Italia. Saggio di storia, geografia e bibliografia sismica italiana (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1979).Catalogue1901Torino
Barbieri M.Osservazioni meteorologiche per l’anno 1818, in "Memorie dell’Accademia di Agricoltura Commercio ed Arti di Verona", vol.10.Direct source1824Verona
Benassi P.Materiali per la storia dei fenomeni sismici della regione parmense.Catalogue1899Parma
Bettoni P.Cronistoria sismica della regione benacense, in "Commentari dell’Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti in Brescia per l’anno 1908", pp.260-299.Catalogue1908Brescia
Bettoni P.I terremoti della regione benacense, in "Bollettino bimensuale del Comitato direttivo della Società Meteorologica Italiana", s.III, vol.26 (1907), pp.29-34, 45-53, 64-67.Catalogue1907Torino
*Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 22.10.13, A.Arnaldi Tornieri, Memorie di Vicenza, del conte Arnaldo I.º Arnaldi Tornieri, che cominciano dall’anno 1767 18 giugno, e terminano nel 1822, sec.XIX.Direct source1767
*Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 23.10.15-17 (=1673-1675), G.Favetta, Memorie di quanto successe nella città di Vicenza dall’anno 1702 sino all’anno 1816, 3 voll, sec.XIX.Direct source0018
*Biblioteca Civica-Centro Culturale Polivalente di Mirandola, Fondo Antico, Manoscritti, 44 A bis 25, Giuseppe Maria Scamoni, Libro di memorie di me Giuseppe Maria Scamoni della Concordia, sec.XIX.Direct source0019
*Biblioteca Civica Queriniana di Brescia, Manoscritti, F.II.21, Diario meteorologico bresciano dal 4 giugno 1801 al 9 febbraio 1831, sec.XIX.Direct source1801
*Biblioteca Comunale di Correggio, Archivio di memorie patrie, b.154, fasc.1, Diario di notizie patrie ed estere (1806-1839), sec.XIX.Direct source1806
*Biblioteca Comunale "Passerini Landi" di Piacenza, Manoscritti, Pall.290, Lucini, Memorie e notizie diverse relative agli anni 1815 fino al 1854, sec.XIX.Direct source0019
*Biblioteca Statale di Lucca, Manoscritti, 2771, Pierantonio Butori, Tavole delle giornaliere osservazioni meteorologiche fatte dal Can. Pier Antonio Butori di Camaiore, 1777-1832.Direct source1777
Cancani A.Sulla distribuzione dell’intensità delle repliche nei periodi sismici italiani, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.8 (1902-1903), pp.17-48.Scientific bibliography1903Modena
Colla A.Relazione del terremoto che ha danneggiato Parma ed i luoghi vicini nel mese di marzo 1832, in "Antologia. Giornale di scienze, lettere ed arti", vol.46, n.137, pp.75-78.Indirect source1832Firenze
Dall’Olio E.I terremoti di ieri e di oggi, in "Gazzetta di Parma", 19 dicembre 1983, p.12.Indirect source1983Parma
Dall’Olio E.Lesignano Bagni dalle origini.Historiographical study1973Parma
Dall’Olio E.Itinerari turistici della provincia di Parma, 3 voll.Historiographical study1977Parma
De Rossi M.S.Documenti raccolti dal defunto Conte Antonio Malvasia per la storia dei terremoti ed eruzioni vulcaniche massime d’Italia, in "Memorie della Pontificia Accademia dei Nuovi Lincei", vol.5, pp.169-289.Catalogue1889Roma
*Diario di Roma, 1818.12.30.Indirect source1818Roma
Filiasi J.Relazione meteorologica dall’ottobre 1818 sino al 15 settembre 1819, in "Giornale astro-meteorologico per l’anno bisestile 1820".Direct source1820Padova
Gay Lussac J.-L. e Arago J.-F.-D.Tremblemens de terre: Supplement à la liste dejà pubblié des tremblemens de terre de 1818, 1819, 1820, 1821, 1822, 1823, 1824, 1825 listes des tremblemens de terre de 1826, in "Annales de Chimie et de Physique", tomo 33.Catalogue1826Paris
*Gazzetta di Bologna, 1818.12.18, n.101.Indirect source1818Bologna
*Gazzetta di Bologna, 1818.12.21, n.102.Indirect source1818Bologna
*Gazzetta di Bologna, 1818.12.24, n.103.Indirect source1818Bologna
*Gazzetta di Bologna, 1819.01.07, n.2.Indirect source1819Bologna
*Gazzetta di Mantova, 1818.12.12, n.50.Indirect source1818Mantova
*Gazzetta di Milano, 1819.02.06, n.37.Indirect source1819Milano
*Gazzetta di Parma, 1818.12.12.Indirect source1818Parma
*Gazzetta di Parma, 1819.02.02.Indirect source1819Parma
*Gazzetta Piemontese, 1818.12.19.Indirect source1818Torino
*Gazzetta Piemontese, 1818.12.24.Indirect source1818Torino
*Gazzetta Piemontese, 1818.12.26.Indirect source1818Torino
*Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.18, n.284.Indirect source1818Venezia
*Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.19, n.285.Indirect source1818Venezia
*Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1819.02.06, n.29.Indirect source1819Venezia
Gionta S.Il Fioretto delle croniche di Mantova raccolto da Stefano Gionta notabilmente accresciuto e continuato sino all’anno 1844 per cura di Antonio Mainardi.Direct source1844Mantova
Goiran A.Storia sismica della provincia di Verona.Catalogue1880Verona
Guidi P.I terremoti lucchesi (anni 1112-1915), Pubblicazioni dell’Osservatorio Ximeniano dei PP. Scolopi, n.120.Catalogue-source1915Lucca
Mercalli G.I terremoti della Liguria e del Piemonte.Catalogue1897Napoli
Mercalli G.Vulcani e fenomeni vulcanici in Italia (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1981).Catalogue1883Milano
Milne J.Catalogue of destructive earthquakes, in "Report of the Eighty-first meeting of the British Association for the Advancement of Science", Portsmouth 31 agosto-7 settembre 1911, pp.649-740.Catalogue1912London
Pellegri M.Strade, Chiese e Castelli nel territorio fra Felino e Langhirano a partire dalle origini al 1400, in "Archivio Storico per le Province Parmensi", s.IV, vol.26 (1974), pp.187-200.Historiographical study1975Parma
Peronaci F.Elenco cronologico dei terremoti verificatisi nel territorio nazionale dal 1700 al 1973, Ministero dei Lavori Pubblici (inedito).Catalogue1974
Perrey A.Mémoire sur les tremblements de terre de la péninsule italique, in "Mémoires Couronnés et Mémoires des Savants Étrangers de l’Académie Royale de Belgique", tomo 22 (1846-47).Catalogue1848Bruxelles
Piovene G.Cronaca dei terremoti a Vicenza, in "Annali dell’Ufficio Centrale Meteorologico e Geodinamico Italiano", s.II, vol.8, a.1886, parte 4, pp.45-57.Catalogue1888Roma
Respighi L.Notizie sul clima bolognese dedotte dalle osservazioni meteorologiche fatte nell’osservatorio della [R.]Università nel trentennio 1814-1843, in "Memorie dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna", vol.7 (1857).Indirect source1857Bologna
Schiavi A.La diocesi di Parma. Studio storico, documentario, espositivo, riassuntivo.Historiographical study1940Parma
Sormani Moretti L.La provincia di Verona. Monografia statistica, economica, amministrativa.Historiographical study1904Firenze
Tinti S. e Maramai A.Catalogue of tsunamis generated in Italy and in Côte d’Azur, France: a step towards a unified catalogue of tsunamis in Europe, in "Annali di Geofisica", vol.39 (1996), pp.1253-1299 (Corrections, in "Annali di Geofisica", vol.40 [1997], p.781).Scientific bibliography1997Roma

Felt Localities (26)

Locality Province Lat Lon Intensity
ArolaPR44.672210.2853VII-VIII

Crollo di una parte della chiesa parrocchiale di S.Martino sulla attigua canonica; la chiesa era già in cattivo stato. Si aprirono fenditure in alcune case e casini di campagna. Il tetto di una casupola in cattive condizioni crollò uccidendo l’inquilino e sua figlia (1).

(1)
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
Benassi P.
Materiali per la storia dei fenomeni sismici della regione parmense.
Parma 1899
Schiavi A.
La diocesi di Parma. Studio storico, documentario, espositivo, riassuntivo.
Parma 1940

Lesignano de’ BagniPR44.642510.2986VII

Nella chiesa parrocchiale crollò l’arco della navata centrale che travolse nella caduta il grande lampadario centrale di ottone; si aprirono fessure in tutti gli archi; la cappella del Rosario fu chiusa perché divenuta inagibile; la colonna che sosteneva la torre delle campane si fessurò dall’alto in basso in tre parti in corrispondenza degli angoli; i muri perimetrali rimasero fessurati; subì danni anche il tetto; il pavimento di "pianelloni" fu danneggiato (1).

(1)
Dall’Olio E.
I terremoti di ieri e di oggi, in "Gazzetta di Parma", 19 dicembre 1983, p.12.
Parma 1983

LanghiranoPR44.614210.2678VI-VII

Il paese è ricordato tra quelli più colpiti dal terremoto; tuttavia le fonti non riportano la descrizione degli effetti subiti dagli edifici (1).

(1)
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
Gazzetta Piemontese, 1818.12.19.
Torino 1818
Diario di Roma, 1818.12.30.
Roma 1818
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.19, n.285.
Venezia 1818

ParmaPR44.800610.3286VI-VII

La scossa, durata 7-8s, in direzione SW-NE, spaventò la popolazione, ma non causò danni di rilievo agli edifici a parte la caduta di numerosi comignoli, di cui 17 nella sola parrocchia di S.Quintino.
Una leggera scossa fu avvertita il giorno 8 dicembre alle ore 18 GMT ca. (1).
Il primo febbraio 1819 alle ore 1 GMT fu avvertita una leggera scossa (2).

(1)
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
Biblioteca Comunale "Passerini Landi" di Piacenza, Manoscritti, Pall.290, Lucini, Memorie e notizie diverse relative agli anni 1815 fino al 1854, sec.XIX.
0019
Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 641/2, Diario metereologico dell’anno 1818.
1818
(2)
Gazzetta di Parma, 1819.02.02.
Parma 1819
Archivio dell’Osservatorio Meteorologico di Parma, 645/3, Diario metereologico dell’anno 1819.
1819

San Michele di TiorrePR44.683610.2658VI-VII

Il paese è ricordato tra quelli più colpiti dal terremoto; tuttavia le fonti non riportano la descrizione degli effetti subiti dagli edifici (1).

(1)
Gazzetta di Parma, 1818.12.12.
Parma 1818
Gazzetta Piemontese, 1818.12.19.
Torino 1818
Diario di Roma, 1818.12.30.
Roma 1818
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.19, n.285.
Venezia 1818

CarpiMO44.783910.8847VI

Furono avvertite 2 scosse che causarono danni non meglio precisati a diverse case (1).

(1)
Archivio Storico Comunale di Carpi, Archivio nuovo, filza C/2, Giuseppe Saltini, Memorie (o cronaca) di Carpi tenute in regola da me Giuseppe Saltini, della stessa città dall’anno 1796 all’anno 1864, 8 voll., sec.XIX.
0019

MantovaMN45.151910.775V-VI

La scossa fu avvertita fortemente e causò la caduta di un comignolo (1).

(1)
Gionta S.
Il Fioretto delle croniche di Mantova raccolto da Stefano Gionta notabilmente accresciuto e continuato sino all’anno 1844 per cura di Antonio Mainardi.
Mantova 1844
Gazzetta di Mantova, 1818.12.12, n.50.
Mantova 1818

Buttigliera d’AstiAT45.02067.95056V

La scossa, durata 10s, in direzione SN, fu avvertita fortemente (1).

(1)
Gazzetta Piemontese, 1818.12.24.
Torino 1818

CorreggioRE44.771110.7789V

La scossa fece suonare l’orologio più volte (1).

(1)
Biblioteca Comunale di Correggio, Archivio di memorie patrie, b.154, fasc.1, Diario di notizie patrie ed estere (1806-1839), sec.XIX.
1806

GuastallaRE44.920810.6542V

Secondo la fonte citata da Benassi la scossa fu molto forte (1).

(1)
Benassi P.
Materiali per la storia dei fenomeni sismici della regione parmense.
Parma 1899

Reggio nell’EmiliaRE44.697210.6311V

La scossa fu avvertita sensibilmente sia in città sia nella parte montuosa della provincia (1).
Una scossa leggera fu avvertita il giorno 8 dicembre alle ore 18 GMT ca. (2).
Una scossa leggera replicò il 10 gennaio alle ore 21 GMT (3).

(1)
Gazzetta Privilegiata di Venezia, 1818.12.18, n.284.
Venezia 1818
Diario di Roma, 1818.12.30.
Roma 1818
(2)
Gay Lussac J.-L. e Arago J.-F.-D.
Tremblemens de terre: Supplement à la liste dejà pubblié des tremblemens de terre de 1818, 1819, 1820, 1821, 1822, 1823, 1824, 1825 listes des tremblemens de terre de 1826, in "Annales de Chimie et de Physique", tomo 33.
Paris 1826
(3)
Gay Lussac J.-L. e Arago J.-F.-D.
Tremblemens de terre: Supplement à la liste dejà pubblié des tremblemens de terre de 1818, 1819, 1820, 1821, 1822, 1823, 1824, 1825 listes des tremblemens de terre de 1826, in "Annales de Chimie et de Physique", tomo 33.
Paris 1826

TorrechiaraPR44.656110.2781V

Secondo la fonte citata da Benassi (1899) (1) la scossa fu avvertita fortemente, ma non causò danni.

(1)
Benassi P.
Materiali per la storia dei fenomeni sismici della regione parmense.
Parma 1899

AnconaAN43.603113.5072F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
Filiasi J.
Relazione meteorologica dall’ottobre 1818 sino al 15 settembre 1819, in "Giornale astro-meteorologico per l’anno bisestile 1820".
Padova 1820

Concordia sulla SecchiaMO44.914210.9814F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
Biblioteca Civica-Centro Culturale Polivalente di Mirandola, Fondo Antico, Manoscritti, 44 A bis 25, Giuseppe Maria Scamoni, Libro di memorie di me Giuseppe Maria Scamoni della Concordia, sec.XIX.
0019

VeronaVR45.437810.9936F

La scossa fu avvertita (1).

(1)
Barbieri M.
Osservazioni meteorologiche per l’anno 1818, in "Memorie dell’Accademia di Agricoltura Commercio ed Arti di Verona", vol.10.
Verona 1824

SalòBS45.605610.5222IV

La scossa fu avvertita abbastanza forte (1).

(1)
Bettoni P.
I terremoti della regione benacense, in "Bollettino bimensuale del Comitato direttivo della Società Meteorologica Italiana", s.III, vol.26 (1907), pp.29-34, 45-53, 64-67.
Torino 1907

VicenzaVI45.548911.5492IV

La scossa fu forte senza danni (1).

(1)
Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 23.10.15-17 (=1673-1675), G.Favetta, Memorie di quanto successe nella città di Vicenza dall’anno 1702 sino all’anno 1816, 3 voll, sec.XIX.
0018
Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, Manoscritti Gonzati, 22.10.13, A.Arnaldi Tornieri, Memorie di Vicenza, del conte Arnaldo I.º Arnaldi Tornieri, che cominciano dall’anno 1767 18 giugno, e terminano nel 1822, sec.XIX.
1767

CamaioreLU43.939710.3036III-IV

La scossa fu leggera; fu preceduta da un’altra leggera scossa avvenuta il giorno 8 dicembre alle ore 18 GMT ca. (1).

(1)
Biblioteca Statale di Lucca, Manoscritti, 2771, Pierantonio Butori, Tavole delle giornaliere osservazioni meteorologiche fatte dal Can. Pier Antonio Butori di Camaiore, 1777-1832.
1777

BresciaBS45.543910.2144III

La scossa fu avvertita leggermente (1).

(1)
Biblioteca Civica Queriniana di Brescia, Manoscritti, F.II.21, Diario meteorologico bresciano dal 4 giugno 1801 al 9 febbraio 1831, sec.XIX.
1801

GenovaGE44.41928.8975III

La scossa fu leggera (1).

(1)
Baratta M.
Materiali per un catalogo dei fenomeni sismici avvenuti in Italia 1800-1872, in "Memorie della Società Geografica Italiana", vol.7, pp.81-164.
Roma 1897

LuccaLU43.843110.505III

La scossa fu breve e leggera (1).
Una scossa lieve fu avvertita il giorno 8 dicembre alle ore 18 GMT ca. (2).

(1)
Guidi P.
I terremoti lucchesi (anni 1112-1915), Pubblicazioni dell’Osservatorio Ximeniano dei PP. Scolopi, n.120.
Lucca 1915
(2)
Guidi P.
I terremoti lucchesi (anni 1112-1915), Pubblicazioni dell’Osservatorio Ximeniano dei PP. Scolopi, n.120.
Lucca 1915

MilanoMI45.46449.18944III

La scossa fu leggermente avvertita (1).

(1)
Baratta M.
Materiali per un catalogo dei fenomeni sismici avvenuti in Italia 1800-1872, in "Memorie della Società Geografica Italiana", vol.7, pp.81-164.
Roma 1897

ModenaMO44.646910.9253III

Furono avvertite 2 scosse leggere scosse consecutive in direzione NS (1).
Una scossa leggera fu avvertita il giorno 8 dicembre alle ore 18 GMT ca. (2).

(1)
Gazzetta di Bologna, 1818.12.18, n.101.
Bologna 1818
Diario di Roma, 1818.12.30.
Roma 1818
(2)
Gay Lussac J.-L. e Arago J.-F.-D.
Tremblemens de terre: Supplement à la liste dejà pubblié des tremblemens de terre de 1818, 1819, 1820, 1821, 1822, 1823, 1824, 1825 listes des tremblemens de terre de 1826, in "Annales de Chimie et de Physique", tomo 33.
Paris 1826

PadovaPD45.406411.8758III

La scossa fu avvertita leggermente (1).

(1)
Filiasi J.
Relazione meteorologica dall’ottobre 1818 sino al 15 settembre 1819, in "Giornale astro-meteorologico per l’anno bisestile 1820".
Padova 1820

PiacenzaPC45.05229.6925III

La scossa fu avvertita leggermente (1).

(1)
Biblioteca Comunale "Passerini Landi" di Piacenza, Manoscritti, Pall.290, Lucini, Memorie e notizie diverse relative agli anni 1815 fino al 1854, sec.XIX.
0019

BolognaBO44.497811.3397II

La scossa fu leggerissima (1).

(1)
Baratta M.
Materiali per un catalogo dei fenomeni sismici avvenuti in Italia 1800-1872, in "Memorie della Società Geografica Italiana", vol.7, pp.81-164.
Roma 1897