Header CFTI

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence under the following heading

Date Time Lat Lon Rel Io Imax Sites Nref Me Rme Location Country
11 01 169313:3037.13315.017b111118520407.4!Sicilia orientaleItaly

Comments

Space-time parameters

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
1693 01 09 21 00 -- 37.13 15.03 0.0 8.5 0 2040 Val di Noto
1693 01 11 08 00 -- 37.13 15.05 0.0 5.5 0 2040 BRUCOLI
1693 01 11 13 30 -- 37.13 15.02 0.0 11.0 0 2040 Sicilia orientale


The revision was based on 2040 accounts:
The results are summarized by 240 synoptic comments.

Previous catalogues and reasons of the corrections

The Catalogue of Strong Italian Earthquakes describes this earthquake sequence
(under the following heading:
Date time lat long Io Imax sites ref Earthquake Location
CFT 1693 01 09 21:00 37.17 15.07 8.5 8.5 26 897 Val di Noto
PFG 1693 01 09 20:- 37.33 15.17 7.5 - - - Brucoli

CFT 1693 01 11 13:30 37.13 15.02 11.0 11.0 181 897 Sicilia orientale
PFG 1693 01 11 13:00 37.42 15.17 11.0 - - - Monti Iblei


PFG = Catalogo dei terremoti italiani dall anno 1000 al 1980, PFG/CNR
ING = Catalogo dei terremoti italiani dal 1456 a.C. al 1980, ING

State of earthquakes review

È stata revisionata la bibliografia del Catalogo PFG (1985) ed è stata sviluppata un’ampia ricerca bibliografica e archivistica. Di questo famoso, ben documentato e studiato terremoto ­ che tuttavia dal punto di vista degli effetti risultava assai scarsamente analizzato ­ la revisione ha preso in considerazione un numero molto considerevole di materiali archivistici e memorialistici, riguardanti tutta l’area interessata, vale a dire dalla Calabria fino a Malta, e dalla costa orientale della Sicilia fino a Palermo. La documentazione amministrativa prodotta in occasione di questo evento è stata recuperata sia nelle sedi che conservano gli atti del potere centrale, pubblico ed ecclesiastico (Archivo General de Simancas, Archivio di Stato di Palermo, Archivio Segreto Vaticano), sia in quelle che raccolgono le carte dell’amministrazione periferica e le scritture di carattere privato (Archivi di Stato di Catania, di Ragusa e di Siracusa, archivi comunali e parrocchiali). Tale insieme di documenti si è rivelato di fondamentale importanza per chiarire la portata dei danni e per individuare anche le tracce delle complesse problematiche relative alla ricostruzione, totale o parziale, di molti centri abitati.
Sono oltre 170 i documenti relativi a questo evento reperiti nel corso della ricerca nei fondi Secretaría de Estado e Secretarías Provinciales dell’Archivo General de Simancas. Il fondo Secretaría de Estado conserva la documentazione relativa al Consejo de Estado, organismo creato da Carlo V, autonomo dal Consejo Real che, essendo generalmente presieduto direttamente dal re, aveva grande autorità e scarsa regolamentazione. Le competenze riguardavano tendenzialmente gli affari esteri, ma con il decadere dei poteri delle Cortes, il Consejo Real assunse rilievo anche nelle questioni economiche, come la concessione di finanziamenti e di sussidi. Il fondo Secretarías Provinciales conserva, tra le altre, le carte prodotte dal Consejo de Italia, che iniziò a funzionare secondo l’organizzazione dettata nel 1559 da Filippo II e che dal 1579 sostituì l’iniziale Secretaría unica con tre diversi uffici per il Regno di Napoli, il Regno di Sicilia e lo Stato di Milano. Il Consejo de Italia aveva compiti di consulenza del sovrano per tutto quello che concerneva il governo e l’amministrazione dei domini spagnoli in Italia.
In diversi volumi (legajos) dei due fondi in questione sono conservate oltre 50 lettere inviate dal viceré di Sicilia, duca di Uzeda, al re di Spagna Carlo II fra il 22 gennaio 1693, giorno della prima comunicazione del terremoto e dei primi provvedimenti adottati (1), e il 26 maggio 1695, data del resoconto del viaggio effettuato dal viceré nelle zone più colpite per verificare il completamento della prima fase dei lavori di ricostruzione delle città demaniali, volti soprattutto al ripristino delle strutture militari difensive (2). Le lettere riguardano tutte le complesse problematiche e le varie fasi dell’intervento vicereale: dapprima il tentativo di acquisire il maggior numero di informazioni, quanto più precise, sull’ammontare dei danni e sull’impatto sociale; quindi l’organizzazione articolata dell’opera di soccorso e di ricostruzione; il resoconto dell’andamento dei lavori, nonché la puntuale informazione sul proseguimento del periodo sismico, con scosse segnalate da numerose località della Sicilia orientale per oltre due anni a partire dalla prima del 9 gennaio 1693. Alcune di queste lettere sono accompagnate da documenti che si sono rivelati di notevole importanza per la valutazione dei danni. In particolare, il "Ristretto" (3), allegato alla lettera del 22 gennaio 1693 (4), che sintetizza i messaggi inviati al viceré dalle varie località del Regno subito dopo gli eventi e consente di distinguere, per alcune località, gli effetti causati dalla scossa del 9 gennaio e da quella dell’11; la "Relazione" (5), allegata alla lettera del 5 febbraio 1693 (6), che risente ancora dell’emotività con cui venivano redatti i primi resoconti sui danni, e l’altra più precisa e dettagliata (7), allegata alla lettera del 14 maggio 1693 (8), che riporta anche la statistica ufficiale dei morti.
Di particolare rilevanza per la definizione del quadro complessivo dell’evento si sono anche rivelati la relazione del presidente della provincia di Cosenza (9), allegata alla lettera del viceré di Napoli, conte di Santisteban, che descrive gli effetti, finora ignorati, causati in alcune località della Calabria meridionale (10), e le relazioni, destinate alla Sacra Congregazione dell’Immunità, redatte dalle autorità ecclesiastiche di Messina (11), Lipari (12), Cefalù (13), Patti (14), e dall’arcivescovo di Palermo per le Diocesi di Catania e Siracusa (15), sulle spese previste per la ricostruzione o il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto. Anche se indirettamente, e cioè attraverso l’indicazione delle somme di denaro necessarie agli interventi di risistemazione, alcuni di questi documenti forniscono informazioni sui danni causati in alcune località periferiche rispetto all’area dei danni più rilevanti, precedentemente non note.
All’Archivio di Stato di Palermo sono stati individuati circa 240 documenti conservati in tre diversi fondi: Real Segreteria, Tribunale del Real Patrimonio e Protonotaro della Camera Reginale. Il fondo Real Segreteria conserva la documentazione relativa all’ufficio guidato dal segretario del viceré, che aveva compiti di collegamento con i titolari degli altri uffici della pubblica amministrazione. I circa 115 documenti reperiti in questo fondo riguardano la corrispondenza del viceré con il vicario generale e gli altri inviati nel Val di Noto, con i governatori e i castellani delle città danneggiate dal terremoto, con i ministri razionali del Tribunale del Real Patrimonio, i regi percettori delle gabelle, i giurati delle varie Università. Si tratta in genere di richieste di esenzione dalle gabelle, totale o parziale remissione di censi, dilazione di pagamenti, estinzione di debiti. Il fondo Tribunale del Real Patrimonio riunisce i materiali prodotti dall’omonima magistratura, supremo organo del Regno in materia finanziaria, che aveva compiti consultivi e di registrazione, di controllo di tutti gli ufficiali della pubblica amministrazione che avessero disponibilità di denaro pubblico, nonché di giurisdizione nelle cause tra il fisco regio e le Università (Comuni). In questo fondo sono stati reperiti documenti di notevole rilievo: si tratta dei dispacci emanati dal Consiglio Patrimoniale relativi alla sospensione delle gabelle a favore delle città e terre del Val di Noto e Val Demone colpite dal terremoto. Il terzo fondo vagliato conserva la documentazione prodotta dalla Camera Reginale, a cui competeva l’amministrazione delle città e terre di Siracusa, Lentini, Carlentini, Vizzini, Mineo e San Filippo d’Argirò (l’attuale Agira) assegnate in epoca aragonese al patrimonio dotale delle regine di Sicilia. In diversi volumi della serie Lettere Viceregie sono stati individuati 115 documenti riguardanti, nella grande maggioranza, cause relative alla successione ereditaria o alla restituzione dei beni dotali di persone morte a causa del terremoto, richieste di esenzione dal pagamento di gabelle o censi, di dilazione nel pagamento di debiti, di autorizzazione a vendere o soggiogare o concedere in enfiteusi beni immobili danneggiati. Si tratta di una serie di atti che aiutano a ricostruire in chiave microstorica il quadro dell’impatto del terremoto sulle strutture familiari e sociali delle collettività colpite.
Presso l’Archivio di Stato di Siracusa sono stati individuati diversi documenti che hanno consentito di valutare con più precisione i danni subìti dal patrimonio edilizio siracusano. Si tratta di una serie di atti conservati nel fondo Senato di Siracusa (16), riguardanti la richiesta di acquisto «sub verbo regio» di immobili distrutti, o comunque gravemente danneggiati, i cui proprietari non riuscivano a far fronte alle spese di ricostruzione. Oltre 20 documenti sono stati, inoltre, recuperati in diversi volumi del fondo Notai. Alcuni di questi, già segnalati dalla storiografia recente (G.Agnello 1938; S.L.Agnello 1949, 1951-53) (17) riguardano lavori eseguiti su edifici, prevalentemente ecclesiastici, danneggiati dal terremoto (18). Si tratta inizialmente di atti relativi a lavori di sgombero delle macerie, demolizioni di edifici pericolanti, costruzione di alloggi provvisori. In seguito vengono documentati i lavori di ricostruzione vera e propria. Un altro gruppo di registrazioni riguarda atti relativi ad abitazioni private distrutte dal terremoto (19). Dall’Archivio di Stato di Siracusa provengono anche alcuni documenti che aiutano a ricostruire gli eventi del dopo-terremoto in altre località della Val di Noto. Nel fondo Regia Secrezia e Dogane (20) e nell’Archivio privato della famiglia Gaetani-Specchi (21) sono stati reperiti documenti che consentono di chiarire la storia della ricostruzione di Sortino.
Nella sezione di Noto dell’Archivio di Stato di Siracusa sono stati vagliati gli Atti dell’università netina in cui sono stati reperiti documenti di rilievo relativi alla lunga vicenda della ricostruzione e dello spostamento della città (22).
L’Archivio di Stato di Catania ha subìto gravi perdite nei fondi che conservano la documentazione di tipo amministrativo, perciò i documenti reperiti provengono soprattutto da fondi non strettamente pertinenti all’amministrazione pubblica. Nella documentazione riguardante l’ordine Benedettino del fondo Corporazioni Religiose, sono conservati diversi atti che riguardano, soprattutto, i danni causati dal terremoto alle infrastrutture agricole di vari «feghi» (villaggi) della campagna catanese (23).
Una serie cospicua di documenti è stata rintracciata nella sezione di Caltagirone, dello stesso Archivio di Stato di Catania. Nei volumi di Ordini del fondo dell’Archivio Storico Comunale sono documentati diversi provvedimenti delle autorità vicereali e del vicario generale riguardanti aspetti della ricostruzione (24). Fra queste carte si trova anche la trascrizione di un documento di grande rilevanza: si tratta della lettera inviata dalla Deputazione del Regno di Sicilia all’imperatore Carlo II (25), nella quale è testimoniato lo stato di estremo e preoccupante disagio dell’isola e sono rappresentati i suggerimenti dei deputati sui provvedimenti necessari per superare la crisi. Nei volumi di Discarichi dello stesso fondo sono, infine, documentate tutte le spese sostenute dall’Universita di Caltagirone fra il marzo 1693 e i primi mesi del 1700 per ricostruire o restaurare gli edifici distrutti o danneggiati dal terremoto (26).
Presso l’Archivio Segreto Vaticano sono state individuate lettere relative al terremoto inviate a Innocenzo XII e al Segretario di Stato dai prelati di Palermo, Catania e Messina (27). Nel fondo Carpegna è inoltre conservata la lunga relazione del vescovo di Siracusa F.Fortezza al prefetto della Sacra Congregazione sui danni causati in città e nella diocesi (28), alla quale sono allegati due documenti relativi ai monasteri distrutti (29) e alle parrocchie vacanti a causa della morte dei parroci (30). Infine, nella serie Inquisizione di Malta sono state reperite 7 lettere dell’inquisitore F.d’Acquaviva alla Segreteria di Stato, dalle quali è possibile trarre notizie, non soltanto relative ai danni causati dal terremoto nell’isola, ma anche inerenti alle gravi preoccupazioni causate nella popolazione maltese dalle distruzioni avvenute in Sicilia, dai cui porti dipendevano per i rifornimenti alimentari.
Documentazione ricca di informazioni utili a chiarire sia l’effettivo impatto distruttivo del sisma, sia le dinamiche sociali innescatesi nel dopo terremoto è stata recuperata in numerose sedi archivistiche e in biblioteche locali: nell’Archivio della Chiesa Collegiata di Catania (31), nell’Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide (32), nell’Archivio Diocesano di Caltagirone (33), nella Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa (34), nella Biblioteca Comunale di Noto (35), nella Biblioteca Comunale di Caltagirone (36), nell’Archivio Storico Comunale di Mineo (37), nell’Archivio Storico Comunale di Vizzini (38).
Importanti memorie inedite sono state individuate, inoltre, alla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo (39), alla Biblioteca Regionale di Messina (40), alla Biblioteca Comunale di Palermo (41), alla Biblioteca Comunale di Augusta (42), alla Biblioteca Comunale di Caltagirone (43), alla Biblioteca Nazionale di Firenze (44) e alla National Library of Malta di La Valletta (45).
A definire il quadro macrosismico dell’evento hanno concorso in modo rilevante anche le numerose opere edite lo stesso anno del terremoto, o negli anni immediatamente seguenti. In particolare la Distinta relazione del canonico palermitano Burgos (1693) (46), largamente ripresa da Guglielmini (1695) (47) e Auria (1697) (48); le opere di Bonaiuti (1793) (49), Bottone (1718) (50) e Boccone (1697) (51) ricche di informazioni sui fenomeni causati dal terremoto sull’ambiente. Anche lavori meno naturalistici sono stati ugualmente utili per i dettagli relativi a singole località come quello di Mauro (1700) (52) per Lentini, o quello forse dovuto a C.Alliotta (1693) (53) per Caltagirone, nonché alcune cronache coeve redatte senza il fine dell’edizione, scoperte e pubblicate a grande distanza dall’evento o di recente, come quelle di Centorbi (1928) (54) per Grammichele, di Boscarelli (1977) (55) per Caltagirone, di Tortora (1972) (56) per Noto, e quella anonima relativa a Siracusa (57), pubblicata da Aiello (1910) (58). I numerosi ragguagli, avvisi, relazioni (59), spesso carichi di esagerazioni e di errori di toponomastica, una volta analizzati criticamente, si sono rivelati utili per le notizie relative a località marginali rispetto all’area dei maggiori effetti.
Questo evento si è impresso così profondamente nella memoria storica dell’intera Sicilia che tutta la vasta produzione otto-novecentesca della storiografia locale è ricca di cronache e resoconti di notevole precisione e dettaglio, spesso desunti da fonti di prima mano (Zocco 1873 (60); Leonardi 1891 (61); Bella 1892 (62); Pisano Baudo 1898 (63), 1910 (64), 1914 (65); Gubernale 1910 (66); Gianformaggio 1928 (67); Gaudioso 1969 (68); Rizzo 1990 (69)). Di notevole rilievo si sono anche rivelate numerose pubblicazioni, accompagnate dalla trascrizione diplomatica di importanti documenti (Casagrandi 1906 (70); Mauceri 1919-20 (71); G.Agnello 1931 (72); Toscano 1947 (73), 1957 (74); De Mattei 1957 (75); Galluzzi 1976 (76); Salonia 1983 (77); Messina e Corridore 1988 (78); Russo 1989 (79); Morana 1992 (80); Pace 1992 (81); Rizzo Pavone 1994 (82)). L’analisi di questa vasta letteratura ha consentito di definire ulteriormente sia il quadro degli effetti sismici, sia il contesto sociale e antropico dell’area colpita.
La storiografia recente si è occupata a più riprese di questo terremoto, dedicando particolare attenzione alle dinamiche amministrative relative alla fase di ricostruzione, caratterizzata da una straordinaria capacità progettuale, da cui nacque, come è noto, l’attuale volto barocco di numerose città e paesi della Sicilia sud-orientale (S.L.Agnello 1951-53 (83), 1983 (84); C.Gallo 1963 (85), 1965 (86), 1968 (87), 1974 (88), 1975 (89); Caracciolo 1964 (90); Gangi 1968 (91); Guidoni 1980 (92); Dufour 1981 (93), 1985 (94), 1987 (95), 1989 (96); Trigilia 1985 (97), 1990 (98); Oberti e Trigilia 1989 (99); Dufour e Raymond 1990 (100), 1992 (101), 1993 (102), 1994 (103), 1998 (104)).

Note

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.8, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 gennaio 1693.

(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1224 (1695), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Messina 26 maggio 1695.

(3)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.

(4)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.8, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 gennaio 1693.

(5)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.11, Relazione dei luoghi che hanno sofferto in Sicilia nei Terremoti dal nove di gennaio fino al cinque di febbraio del 1693 che si sono sentite ventuno scosse, le primi tre grandi e le altre più lievi, Palermo febbraio 1693.

(6)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.10, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 febbraio 1693.

(7)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.

(8)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 14 maggio 1693.

(9)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.3, Copia di lettera del preside della provincia di Calabria Citra marchese Garofalo al viceré di Napoli Francisco de Benavides conte di Santisteban, Monteleone [=Vibo Valentia] 15 gennaio 1693.

(10)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.2, Lettera del viceré di Napoli Francisco de Benavides conte di Santisteban al re Carlo II, Napoli 30 gennaio 1693.

(11)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità sui danni causati agli edifici di culto della sua Diocesi e di quelle suffraganee dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 23 marzo 1695.

Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.

(12)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcidiacono di Lipari all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Lipari 12 novembre 1694.

(13)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Cefalù all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Cefalù 13 novembre 1694.

(14)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.

(15)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Ristretto delle Relationi havute per reparare le Chiese distrutte dall’ultimo Terremoto [dell’11 gennaio 1693] nelli Vescovati di Siracusa, e Catania, Palermo ottobre 1695.

(16)
Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.12-13r, Banno promulgato ad instantia del detto Don Michaeli Ardizzone, Siracusa 17 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.13, Banno pro muliere, ad instantia di Maddalena Vergine di Rizza, Siracusa 21 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.13v-14, Banno ad instantia di Cruci Lo Curcio, Siracusa 23 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.14v-15r, Bando in favore di Don Gaspare Sandaval, Siracusa 23 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.15-16r, Bando in favore di don Michaeli Ardizzone, Siracusa 26 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.16, Bando in favore di Dorochea Vidua De Rizza, Siracusa 27 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.16v-17, Bando in favore di Antonio Giorgetti, Siracusa 29 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.17v-18r, Bando ad instantia di don Gaspare Sandoval, Siracusa 1 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.18-19r, Bando ad instantia di Crucio Lo Curcio, Siracusa 1 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.82, Bando in favore di Domenico e Domenica Diciallo, Siracusa 15 maggio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.82v-83, Primo banno ad instantia di Lucia Vergine di Nastasi, Siracusa 15 maggio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.83v-84r, Banno ad instantia del reverendo padre proposito dell’oratorio di S. Filippo Neri, Siracusa 17 maggio 1694.

(17)
Agnello G.
Un architetto ignorato del sec.XVII: Luciano Caracciolo, in "Archivi", s.II, vol.5 (1938), pp.67-73; 124-139.
Roma 1938
Agnello S.L.
La rinascita edilizia a Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.4 (1950-51), pp.449-475; vol.5 (1952-53), pp.109-138.
Palermo 1951
Agnello S.L.
Michelangelo Bonamici, ignorato architetto del sec.XVII, in "Archivi", s.II, vol.11-16 (1949), pp.186-199.
Roma 1949
(18)
Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1692-94, c.7v, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ospedale per il soccorso dei feriti causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 17 febbraio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.65, Contratto d’appalto per la fornitura della pietra necessaria alla ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 ottobre 1702.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.569, Pagamento delle spese di stagliatura della pietra necessaria per la ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 luglio 1703.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Benedetto Francesco Platamone, vol.1691-95, c.83v, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del monastero di S.Benedetto rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 8 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.324, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del campanile della chiesa cattedrale crollato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 24 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.336, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache del monastero dell’Immacolata Concezione distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1694-95, c.206, Capitolato d’appalto per la ricostruzione della chiesa e del monastero di S.Lucia distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 3 maggio 1695.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1695-97, c.418, Atto relativo alla costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache dei monasteri della SS.Annunziata e dell’Immacolata Concezione rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 22 agosto 1696.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1702-06, c.25, Relazione tecnica sulla spesa necessaria alla ricostruzione della cappella maggiore e della sagrestia della chiesa del monastero dell’Immacolata Concezione distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 13 ottobre 1703.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Gregorio Baiona, vol.11450 (1692-93), cc.322-323r, Contratto d’appalto dei lavori di demolizione degli edifici pericolanti in seguito ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 25 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1692-93, c.401v, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1693-94, c.149, Pagamento delle spese dei lavori di costruzione della cancellata della cappella del SS.Crocifisso della chiesa cattedrale distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bufalaro 6 novembre 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Andrea Tagliata, vol.1693-94, c.738, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione del monastero di S.Rocco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 agosto 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Gulizia, vol.1695-96, c.743, Mandato di pagamento del tesoriere della chiesa di S.Maria della Porta relativo ai lavori di sgombero delle macerie dell’edificio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 2 giugno 1696.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Tomaso Pattavina, vol.1705-06, cc.n.n., Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Maria della Porta distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 luglio 1706.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Domenico Serafino, vol.1726-29, c.112, Testimonianze rese a favore della richiesta del priore e dei monaci del convento di S.Domenico di utilizzare alcune rendite per la ricostruzione della chiesa del convento distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 maggio 1727.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Sebastiano Innorta, vol.1745-46, c.166, Pagamento dei lavori di ricostruzione del palazzo vescovile danneggiato dal crollo del campanile della cattedrale a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 11 ottobre 1745.

(19)
Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.84, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un "casaleno" distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.89v, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente una casa terranea distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 9 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.97, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un tenimento di case e un palazzo distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.104, Atto relativo alla proprietà di un tenimento di case confinante con un palazzo entrambi distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 1 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.112, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un palazzo distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 21 maggio 1693.

(20)
Archivio di Stato di Siracusa, Regia Secrezia e dogane di Siracusa, vol.1922, c.205, Autorizzazione del Tribunale del Real Patrimonio alla baronessa di Sortino Giulia Gaetani per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 settembre 1693.

(21)
Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.387, Ricevuta di pagamento per i lavori di costruzione di Palazzo Baronale, Sortino 8 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.393, Bando emesso dalla baronessa di Sortino Giulia Gaetani sulle modalità della costruzione del nuovo paese, Sortino 19 luglio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.69, vol.1, cc.177-183, Dichiarazione dei giurati dell’università di Sortino sulle spese sostenute per la costruzione del ponte che porta ai mulini di farina, Sortino 30 settembre 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.60, fasc.1, Scritto sulle gabelle e sui diritti baronali, sec.XVIII.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.257, Testimonianza di Giuseppe Matera Grugno ai membri della curia civile di Sortino sul sito antico e nuovo del paese, Sortino 26 aprile 1796.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.271, Relazione del capomastro Domenico Caruso ai membri della curia civile di Sortino sulla assegnazione delle terre per la costruzione delle nuove case, Sortino 25 maggio 1796.

(22)
Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.642, Delibera di bilancio disposto dal vicario generale Giuseppe Lanza duca di Camastra, Noto 13 dicembre 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Lettera dei giurati di Noto al viceré di Sicilia duca d’Escalona, Noto 11 novembre 1698.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Relazione del Consiglio generale della città tenutosi l’8 ottobre 1698, Noto 12 ottobre 1698.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Relazione di Antonino Impellizzeri marchese di Camporeale ai giurati di Noto, Noto 11 ottobre 1698.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Lettera dei giurati di Noto al viceré di Sicilia duca d’Escalona, Noto 24 febbraio 1699.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Verbale del Consiglio civico tenutosi il 12 aprile 1700.

Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.634, Lettera del clero di Noto ai giurati della città, Noto 13 luglio 1700.

(23)
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del frate M.Barberi relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del sacerdote tesoriere Arcidiacono relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al pagamento da parte di V.Tedeschi e Paternò al tesoriere di Catania barone di Ficarazzi di 400 onze necessarie per il finanziamento dei lavori di ricostruzione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianze rese nella Gran Corte vescovile di Catania relative ai danni subiti dalle proprietà dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9-23 maggio 1693.

(24)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.318, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione dell’acquedotto, dell’orologio pubblico e degli edifici delle tenute di San Pietro e Camopetro danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 novembre 1693.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.392r, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione di un fondaco della tenuta di Camopetro danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 novembre 1695.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.375, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione della loggia senatoria e dei ponti distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 9 novembre 1695.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.75, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione della loggia senatoria e degli edifici della tenuta di Camopetro danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 dicembre 1702.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.467-469r, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione delle chiese danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 settembre 1699.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.26r, Lettera del viceré al Senato di Palermo relativa alle spese per la ricostruzione delle chiese di Caltagirone danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 14 ottobre 1701.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.157, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione della chiesa del Carmine danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 2 marzo 1705.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.394, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alla repressione del banditismo sviluppastosi in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 13 febbraio 1696.

(25)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.

(26)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Discarichi, vol.16 (1684-1695), Pagamento delle spese relative ai lavori di restauro o ricostruzione degli edifici di Caltagirone danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693.

Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Discarichi, vol.17 (1695-1700), Pagamento delle spese relative ai lavori di restauro o ricostruzione degli edifici di Caltagirone danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693.

(27)
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera dell’arcivescovo di Palermo Ferdinando de Bazan al papa Innocenzo XII, Palermo 22 gennaio 1693.

Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera del vescovo di Catania Andrea Riggio al papa Innocenzo XII, Catania 29 maggio 1693.

Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera dell’arcivescovo di Messina Francisco Alvarez al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Messina 17 febbraio 1693.

(28)
Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Relazione del Vescovo di Siracusa F.Fortezza al Prefetto della Sacra Congregazione Cardinale Carpegna sui danni causati a Siracusa e nella Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 febbraio 1693.

(29)
Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Monasterij di monache della Diocese di Siracusa [distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693], Siracusa febbraio 1693.

(30)
Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Nota delli Parrochi delle Chiese matrici e Parochiali con sue Chiese filiali, che non vacano nella Diocese di Siracusa e Nota dei Parochi, che morsero sotto le rovine [causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693] e perciò le Chiese s’hanno à provedere di Parocho, Siracusa febbraio 1693.

(31)
Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Quinternum actorum seu decretorum Eccl. Coll. Cath., Esecutoria del Viceré di Sicilia del decreto papale di devoluzione delle rendite fondate a vantaggio della riedificazione del conservatorio delle Verginelle di Sant’Agata distrutto dal terremoto del 1693, Palermo 18 settembre 1696.

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Quinternum actorum seu decretorum Eccl. Coll. Cath., fol.415, il Capitolo dopo il crollo della chiesa adibisce per le sacre funzioni una capanna fuori città e successivamente una simile dentro.

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Supplica dei canonici della chiesa collegiata di poter utilizzare le somme ricavate da alcune vendite per la costruzione di una chiesa baraccata, Catania 1693.

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Lettera dei vescovi di Catania e Siracusa al Papa sullo stato delle diocesi dopo il terremoto del 1693 e supplica per la concessione della sospensione dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici.

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Risposta della Sacra Congregazione dei Cardinali alla lettera dei vescovi di Catania e Siracusa con decreto di sospendere "Ad quinquennium" dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici.

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Esecutoria del Viceré di Sicilia del decreto della S.acra Congregazione dei Cardinali circa la sospensione "Ad quinquennium" dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici distrutti dal terremoto del 1693

Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Legenda della pergamena murata con la prima pietra della ricostruenda chiesa di Santa Maria dell’Elemosina Collegiata di Catania, Catania 1697.

(32)
Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Cronaca del terremoto del 9 e 11 gennaio 1693 redatta dal mastro notaio don Cesare Sallustio.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Editto del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 febbraio 1693.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Ordine del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativo alla priorità di ricostruire le chiese matrici di ogni luogo della diocesi, Siracusa 18 marzo 1693.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Lettera circolare del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativa all’indulgenza plenaria concessa dal papa Innocenzo XII a tutto il regno di Sicilia, Siracusa 24 aprile 1693.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Lettera circolare del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativa alla richiesta di precise relazioni sullo stato degli edifici di proprietà ecclesiastica, Siracusa 25 maggio 1693.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum actorum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni s[ecun]de ind[iction]is 1693 et 1694, Lettera circolare del vicario generale della diocesi di Siracusa Francesco Dionisi ai vicari foranei relativa alla celebrazione del rito dell’esposizione delle 40 ore, Siracusa 9 dicembre 1693.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1695-96, Supplica dei rettori delle chiese della SS.Annunziata e di S.Michele al vescovo di Siracusa Asdrubale Termini relativa all’urgenza della ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 28 marzo 1696.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1997-98, Lettera del vescovo di Siracusa Asdrubale Termini al vicario foraneo di Palazzolo Acreide relativa alla benedizione della chiesa matrice ricostruita dopo il terremoto del 1693, Siracusa 30 gennaio 1698.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1999-1700, Supplica dei parrocci della chiesa di S.Paolo Apostolo al vescovo di Siracusa Asdrubale Termini relativa al completamento della ricostruizione della chiesa rovinata a causa del terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 15 agosto 1700.

Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1725, Supplica dei rettori della compagnia del SS.Sacramento della chiesa madre al vescovo di Siracusa di poter avere gli arredi sacri delle chiese e degli oratori non ricostruiti dopo il terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 15 giugno 1725.

(33)
Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, c.352, Lettera del vescovo di Siracusa ai vicari foranei relativa ai luoghi in cui predicare in seguito ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 31 gennaio 1693.

Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, cc.353-354, Editto del giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 febbraio 1693.

Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, cc.356-357, Lettera circolare del giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano ai vescovi siciliani relativa alla salvaguardia dei beni conservati negli edifici ecclesiastici rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 17 febbraio 1693.

(34)
Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.2, cc.106-107, Decreto del Vescovo di Siracusa Fortezza sopra l’unione delle parrocchie di Siracusa, Siracusa 7 agosto 1693.

Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.58, Capitoli per la riedificazione del campanile di Santa Lucia fuora le mura di questa città di Siracusa, sec.18.

Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.677, Esito della spesa per la ricostruzione del campanile della chiesa di Santa Lucia fuori le mura di Siracusa danneggiato dal terremoto del 1693, sec.18.

(35)
Biblioteca Comunale di Noto, Libro giallo del comune di Noto, foll.568-570, Lettera del Viceré di Sicilia ai giurati di Noto, 26 dicembre 1702.

Biblioteca Comunale di Noto, Libro giallo del comune di Noto, fol.564, Lettera del re di Spagna Filippo IV di Borbone confermata ai giurati di Noto, 31 marzo 1703.

(36)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Libri di privilegi, vol.2, cc.584-586, Relazione [del Senato di Caltagirone al vicario generale duca di Camastra] delle rovine cagionate alla Città di Caltagirone da Tremuoti occorsi a 9 e 11 gennaio 1693, redatta dal segretario Carlo Paglia, Caltagirone marzo 1693.

Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Libri di privilegi, vol.2, cc.586v-590, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 12 marzo 1693.

(37)
Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.1A3817, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 14 marzo 1693.

Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.C8792, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al resoconto delle spese effettuate per la ricostruzione delle chiese e dei conventi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 agosto 1693.

Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.E9979, Lettera del vicario generale duca di Camastra relativa alla ricostruzione del carcere e dell’archivio delle scritture distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 settembre 1693.

(38)
Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.90, c.77, Lettera dei giurati di Vizzini al vicario generale duca di Camastra relativa alla richiesta di una moratoria di dieci anni per tutti i cittadini debitori danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 7 dicembre 1694.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.199, Lettera di V.Urialte procuratore del principe di Carafa ai giurati di Vizzini relativa alla richiesta di certificare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a Militello e Occhiolà e al procedere dei lavori di ricostruzione, Militello 4 giugno 1693.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, cc.223-225r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione degli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 22 febbraio 1693.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.229r, Nomina da parte del vicario generale duca di Camastra di G.Guttadaura a deputato per la riedificazione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 22 febbraio 1693.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.231r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al pagamento dei lavori di costruzione di una baracca per alloggio temporaneo dell’alfiere della milizia a cavallo F.Ingo, Catania 10 aprile 1693.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.233, Missiva del vicario generale duca di Camastra relativa all’annuncio del suo prossimo arrivo in città per provvedere alle necessità causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 febbraio 1693.

Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.237r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra ai giurati di Vizzini relativa alla sospensione di tutte le spese provenienti dal patrimonio della città, Noto 3 marzo 1693.

(39)
Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo, Manoscritti, Miscellanea, vol.10, cc.8-11, Copia di Lettera venuta da Catania dopo il terremoto memorabilissimo accaduto ad 11 Genn[ai]o 1693 sulle ore 21 trascritta fedelmente.

(40)
Biblioteca Regionale di Messina, Manoscritti, 14/1-4, G.Cuneo, Avvenimenti della Nobile Città di Messina occorsi dalli 15 Agosto 1695 nel qual giorno si promulgò la scala franca, 4 voll, ms. sec.XVIII.

(41)
Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq F-77, cc.59-112, Relazione Veridica dell’Orribile e Memorando Terremoto sortito nella Claris.ma e Fidel.ma Città di Catania nell’anno 1693, sec.XVII.

Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq D-208, Mescolanze di cose siciliane, cc.92-102r, G.M.Negro, Catastrofe deplorabile per le rovine cagionate da Tremuoti accaduti nella Città di Militello alli 9 ed 11 di Gennaio di quest’anno 1693, Militello in Val di Catania 1693.

Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq D-208, Mescolanze di cose siciliane, cc.77-79r, Lettera di C.Domenech relativa al terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 6 febbraio 1693.

(42)
Biblioteca Comunale di Augusta, Manoscritti, Raccolta Blasco, vol.638, Cronaca dei terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritta da una monaca del Monastero di S.Caterina di Augusta, ms. sec.XVII.

(43)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.4968, cc.60-64, P.P.Aliotta, Relazione dell’Orribilissimo Terremoto accaduto in qhesto nostro Regno di Sicilia nell’anno 1693, ad undeci Gennaro, sec.XVII, copia sec.XIX.

Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.10241, cc.13-14, F.Polizzi, Enumerazione dei seppelliti e stritolati sotto le rovine delle Città siciliane per effetto del terremoto del 1693, sec.XVII, copia sec.XIX.

Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, Fondo Randazzini, fasc. Castello di Caltagirone, Cronaca del Castellano di Caltagirone Don Federico Perremuto, sec.XVII.

(44)
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Manoscritti, Fondo Magliabechiano, VIII, 632, cc.85-87, Lettera di Antoine Bulifon ad Antonio Magliabechi, Napoli 10 febbraio 1693.

Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Manoscritti, Fondo Magliabechiano, VIII, 632, cc.85-87, Relazione de’ deplorabili avvenimenti che han cagionato nell’isola di Sicilia i terremoti de’ 9 e 11 gennaio 1693, scritta da Mazzarino nella Sicilia dal signor conte Domenico Lacorcia al signor Bulifon.

(45)
Biblioteca The National Library of Malta, ms.18, cc.460-464, Ignazio Debono, Memoria terremotus anno domini 1693.

Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.88-89r, Relazione sui terremoti del 1692 [1693] registrata negli atti dell’università della città notabile (Mdina), 1690-1702.

Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.86-87r, Deliberazioni del Consiglio di Stato, intorno i terremoti che ebbero luogo in Malta nel 1692 [1693].

(46)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(47)
Muglielgini C. [pseudonimo di D.Guglielmini]
La Catania destrutta.
Palermo 1695
(48)
Auria V.
Historia cronologica delli signori Viceré di Sicilia dal tempo che mancò la Personale assistenza de’ Serenissimi Ré di quella. Cioè dall’Anno 1409 fino al 1697 presente.
Palermo 1697
(49)
Bonaiuti V.
Continuazione dello stesso soggetto [Particolarità intorno al tremuoto che ruinò la Sicilia nel 1693], in "Compendio delle Transazioni Filosofiche della Società Reale di Londra", parte 1 (Storia Naturale), tomo 1 (Vulcani e Tremuoti), pp.34-43.
Venezia 1793
(50)
Bottone D.
De immani Trinacriæ terræmotu. Idea historico-physica, in qua non solum telluris concussiones transactæ recensentur, sed novissimæ anni 1717.
Messina 1718
(51)
Boccone P.
Museo di fisica e di esperienze variato, e decorato di Osservazioni naturali, Note medicinali, e Ragionamenti secondo i Principij de’ Moderni.
Venezia 1697
(52)
Mauro C.
Lentini abbattuto da’ tremuoti, poema in cinque canti diviso.
Messina 1700
(53)
Alliotta C.
Le tre corone. Salutatione encomiastica ad onore della Gloriosa Vergine, e Martire S.Venera cittadina, e principale Padrona della Città di Aci, da recitarsi dalli suoi devoti, liberati dal Terremoto successo nell’Anno 1693.
Catania 1693
(54)
Centorbi M.
Raguaglio lacrimevole per la desolatione della terra d’Occhiolà nell’occorso terremoto (ms. 1694), in G.Gianformaggio, "Occhiolà", pp.211-235.
Catania 1928
(55)
Boscarelli A.
Relazione del terremoto, appendice B, in A.Ragona, L’artigianato della ceramica dalle origini al terremoto del 1693, "Caltagirone", pp.166-174.
Palermo 1977
(56)
Tortora F.
Breve notizia della città di Noto prima e dopo il terremoto del 1693.
Noto 1972
(57)
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
(58)
Aiello S.
Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, in "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910), p.3.
Siracusa 1910
(59)
Relazione de’ danni cagionati da terremoti sentiti nel Regno di Sicilia cavata dall’ultime lettere di Messina sotto li 28 Gennaro 1693.
Roma 1693
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
Vera Relatione di quello è successo nell’ultimo terremoto in Sicilia (Veritable Relation de ce qui s’est passé dans le dernier tremblement de terre en Sicile).
Toulon 1693
Burgos A.
Lettera del P.Alessandro Burgos scritta ad un amico, che contiene le notizie fin’ora avute de danni caggionati in Sicilia da tremuoti a 9 e 11 gennaio 1693.
s.l. 1693
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693
(60)
Zocco N.
Palazzolo, notizie storiche.
Comiso 1873
(61)
Leonardi S.
Cenni storici su la Caltagirone civile.
Caltagirone 1891
(62)
Bella S.
Memorie storiche del Comune di Aci Catena.
Acireale 1892
(63)
Pisano Baudo S.
Storia dei martiri e della chiesa di Lentini.
Lentini 1898
(64)
Pisano Baudo S.
Sortino e dintorni. Ricerche e considerazioni storiche, 2 voll.
Lentini 1910
(65)
Pisano Baudo S.
La città Carleontina. Memorie e documenti inediti
Lentini 1914
(66)
Gubernale G.
Brevi cenni sulla città di Avola.
Modica 1910
(67)
Gianformaggio G.
Occhiolà.
Catania 1928
(68)
Gaudioso M.
Francofonte: ricerche e considerazioni storiche.
Palermo 1916
(69)
Rizzo M.
Melilli. Storia di un paese senza storia.
Palermo 1990
(70)
Casagrandi V.
La risurrezione della Catania religiosa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", a.3 (1906), pp.81-85.
Catania 1906
(71)
Mauceri E.
Il terremoto del 1693 in Catania. Pagine inedite di un testimone oculare, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", aa.16-17 (1919-20), pp.306-319.
Catania. 1919
(72)
Agnello G.
Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.390-402.
Catania 1931
(73)
Toscano A.
La risurrezione di Catania religiosa dopo il terremoto del 1693 da due nuovi documenti, in "Bollettino Storico Catanese", aa.11-12 (1946-47), pp.156-165.
Catania 1947
(74)
Toscano Deodati A.
La riedificazione della chiesa di Santa Maria dell’Elemosina Collegiata in Catania, dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.IV, vol.10 (1957), pp.109-141.
Catania 1957
(75)
De Mattei R.
Il terremoto del 1693 in una coeva relazione francese inedita in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.IV, a.10 (1957), pp.196-199.
Catania 1957
(76)
Galluzzi M.
Sul terremoto siciliano del 1693, una lettera di Bulifon a Magliabechi, in "Archivio Storico Siracusano", n.s., a.4 (1975-76), pp.103-105.
Siracusa 1976
(77)
Salonia G.
Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.65-75.
Siracusa 1983
(78)
Messina L. e Corridore C. (a cura di)
Sortino e la famiglia Gaetani 1477-1796.
Siracusa-Palermo 1988
(79)
Russo S.
Siracusa nel XVIII secolo, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, a.3 (1989), pp.81-92.
Siracusa 1989
(80)
Morana G.
Dal piano di Santa Teresa della distrutta città di Modica (Il carteggio dei "razionali" del Patrimonio col procuratore della contea dopo il sisma del 1693).
Ragusa 1992
(81)
Pace G. (a cura di)
Terraemotus. Voci ed echi del terremoto del 1693 nel Calatino, "Bollettino della Società Calatina di Storia Patria e Cultura", a.1 (1992), numero unico.
Caltagirone 1992
(82)
Rizzo Pavone R.M. (a cura di)
Horribilis terremotus eventus in die 11 ianuarii 1693, 2 voll.
Catania 1994
(83)
Agnello S.L.
La rinascita edilizia a Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.4 (1950-51), pp.449-475; vol.5 (1952-53), pp.109-138.
Palermo 1951
(84)
Agnello S.L.
Il terremoto del 1693 a Siracusa: invito ad una ricerca, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.57-64.
Siracusa 1983
(85)
Gallo C.
Noto agli albori della sua rinascita dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.13 (1962), pp.1-126.
Palermo 1963
(86)
Gallo C.
Problemi ed aspetti della ricostruzione a Noto e nella Sicilia orientale dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.15 (1964), pp.89-190.
Palermo 1965
(87)
Gallo C.
Noto dopo il terremoto del 1693. L’acquedotto di Coffitella ed il debito Starabba, in "Archivio Storico Siracusano", aa.13-14 (1967-68), pp.33-64.
Siracusa 1968
(88)
Gallo C.
La ricostruzione dei monasteri di Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siracusano", n.s., vol.3 (1974), pp.119-143.
Siracusa 1974
(89)
Gallo C.
Il terremoto del 1693 e l’opera di governo del Vicario generale Duca di Camastra, in "Archivio Storico Siciliano" s.4, vol.1 (1975), pp.37-55.
Palermo 1975
(90)
Caracciolo E.
La ricostruzione della Val di Noto, "Quaderni della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo", n.6 (novembre 1964), pp.22-52.
Palermo 1964
(91)
Gangi G.
Forma e avventura della città di Noto, in "Palladio", n.s.., a.18 (1968), fasc.1-4, gennaio-dicembre.
Firenze. 1968
(92)
Guidoni M.A.
Grammichele, in "Storia dell’arte italiana", parte 3 (Situazioni momenti indagini), vol.1 (Inchieste su centri minori), a cura di F.Zeri, pp.405-442.
Torino 1980
(93)
Dufour L.
La reconstruction religieuse de la Sicile après le séisme de 1693 une approche des rapports entre histoire urbaine et vie religieuse, in "Mélanges de l’École Française de Rome-Moyen Age Temps modernes", tome 93 (1981), pp.525-563.
Roma 1981
(94)
Dufour L.
Dopo il terremoto del 1693: la ricostruzione della Val di Noto, in "Storia d’Italia. Annali", vol.8 (Insediamenti e territorio), a cura di C.De Seta, pp.473-498.
Torino 1985
(95)
Dufour L.
Siracusa città e fortificazioni.
Palermo 1987
(96)
Dufour L.
Augusta da città imperiale a città militare.
Palermo 1989
(97)
Trigilia L.
Siracusa. Distruzioni e trasformazioni urbane dal 1693 al 1942.
Roma 1985
(98)
Trigilia L. (a cura di)
Siracusa. Quattro edifici religiosi: analisi e rilievi. San Giovanni alle Catacombe, Santa Lucia al Sepolcro, San Giovannello, San Giuseppe.
Siracusa 1990
(99)
Oberti G. e Trigilia L. (a cura di)
Palazzolo Acreide. Architettura e città dopo il terremoto del 1693. Contributi per lo studio, la tutela e la conservazione del patrimonio architettonico a rischio sismico.
Siracusa-Palermo 1989
(100)
Dufour L. e Raymond H.
Dalle baracche al Barocco. La ricostruzione di Noto: il caso e la necessità.
Palermo 1990
(101)
Dufour L. e Raymond H.
1693 Catania. Rinascita di una città.
Catania 1992
(102)
Dufour L. e Raymond H.
Dalla città ideale alla città reale. La ricostruzione di Avola: 1693-1695.
Siracusa 1993
(103)
Dufour L. e Raymond H.
1693 Val di Noto. La rinascita dopo il disastro.
Catania 1994
(104)
Dufour L. e Raymond H.
Siracusa tra due secoli. Le metamorfosi dello spazio: 1600-1695.
Palermo-Siracusa 1998

Development of earthquakes review

All’Archivio di Stato di Palermo sono stati individuati circa 240 documenti conservati in tre diversi fondi: Real Segreteria, Tribunale del Real Patrimonio e Protonotaro della Camera Reginale. Il fondo della Real Segreteria conserva la documentazione relativa all’ufficio guidato dal segretario del viceré, che aveva compiti di collegamento con i titolari degli altri uffici della pubblica amministrazione. I circa 115 documenti reperiti in questo fondo riguardano la corrispondenza del viceré con il vicario generale e gli altri inviati nel Val di Noto, con i governatori e i castellani delle città danneggiate dal terremoto, con i ministri razionali del Tribunale del Real Patrimonio, i regi percettori delle gabelle, i giurati delle varie Università (comunità locali). Si tratta in genere di richieste di esenzione dalle gabelle, totale o parziale remissione di censi, dilazione di pagamenti, estinzione di debiti.
Il fondo del Tribunale del Real Patrimonio riunisce i materiali prodotti dall’omonima magistratura, supremo organo del Regno in materia finanziaria, che aveva compiti consultivi e di registrazione, di controllo di tutti gli ufficiali della pubblica amministrazione che avessero disponibilità di denaro pubblico, nonché di giurisdizione nelle cause tra il fisco regio e le Università. In questo fondo sono stati reperiti documenti di notevole rilievo: si tratta dei dispacci emanati dal Consiglio Patrimoniale relativi alla sospensione delle gabelle a favore delle città e dei paesi del Val di Noto e Val Demone colpiti dal terremoto. I primi documenti, datati 6 marzo (1) e 3 luglio 1693 (2), riguardano rispettivamente la notifica della sospensione totale e le relative modalità di applicazione a favore delle seguenti 30 località: Catania, Siracusa, Noto, Augusta, Lentini, Carlentini, Mineo, Vizzini, Scicli, Ragusa, Melilli, Avola, Sortino, Ferla, Giarratana, Occhiolà, Cassaro, Palagonia, Buccheri, Buscemi, Licodia, Acireale, Mascali, Aci Sant’Antonio, Aci San Filippo, Fenicia Moncata, Aci Trezza, Nicolosi, Aci Bonaccorsi e Motta Sant’Anastasia. Il 5 settembre 1693 un altro dispaccio (3), e le relative comunicazioni ai percettori del Val Demone (4) e Val di Noto (5), stabiliva l’esenzione (a far data dal 9 gennaio) per altre 19 località. La sospensione concessa era totale per Gravina di Catania, San Pietro Clarenza, Borrello, Canicattini Bagni, Francofonte, Palazzolo Acreide, Mascalucia, Acate, Monterosso Almo, Pedara, Trecastagni, Viagrande, San Giovanni Galermo e Massa Annunziata; riguardava metà delle gabelle per Aci Castello, Sant’Agata li Battiati, Scordia e Tremestieri Etneo; un terzo delle gabelle per San Giovanni la Punta. Per quanto riguarda Mascali, in precedenza esentata integralmente, la sospensione era ridotta alla metà. Altri dispacci successivi riguardano: la sospensione totale delle gabelle concessa a Chiaramonte Gulfi, di due terzi concessa a Militello in Val di Catania e di un terzo concessa a Vittoria (6); la sospensione totale concessa a Modica e Spaccaforno (7); la sospensione di un terzo concessa a Paternò e la respinta della richiesta di sospensione avanzata dai Giurati di San Michele di Ganzaria (8).
Il terzo fondo vagliato presso l’Archivio di Stato di Palermo conserva la documentazione prodotta dalla Camera Reginale, a cui competeva l’amministrazione delle città e "terre" di Siracusa, Lentini, Carlentini, Vizzini, Mineo e San Filippo d’Argirò (l’attuale Agira), assegnate in epoca aragonese al patrimonio dotale delle regine di Sicilia. Sebbene fin dal 1547 i territori della Camera fossero stati riuniti al demanio, l’amministrazione separata continuò fino al 1818. A capo di questa istituzione era il Protonotaro che registrava lettere e privilegi, istruiva processi, inoltrava proposte per la nomina degli ufficiali locali e aveva giurisdizione sui notai. In diversi volumi della serie Lettere Viceregie sono stati individuati 115 documenti riguardanti, nella grande maggioranza, cause relative alla successione ereditaria o alla restituzione dei beni dotali di persone morte a causa del terremoto, richieste di esenzione dal pagamento di gabelle o censi, di dilazione nel pagamento di debiti, di autorizzazione a vendere o soggiogare o concedere in enfiteusi beni immobili danneggiati. Si tratta di una serie di atti che aiutano a ricostruire in chiave microstorica il quadro dell’impatto del terremoto sulle strutture familiari e sociali delle collettività colpite.
All’Archivio di Stato di Siracusa sono stati individuati diversi documenti che hanno consentito di valutare con più precisione i danni subiti dal patrimonio edilizio siracusano. Si tratta di una serie di bandi conservati nel fondo Senato di Siracusa (9), riguardanti la richiesta di acquisto "sub verbo regio" di immobili distrutti, o comunque gravemente danneggiati, i cui proprietari non riuscivano a far fronte alle spese di ricostruzione. La vendita di immobili "sub verbo regio" era consentita da una prammatica concessa nel 1437 alla città di Siracusa come strumento urbanistico per regolare lo sviluppo e il decoro della città. Tale normativa, caduta in disuso, era stata ripristinata, su richiesta del Senato, nel 1556 e ne era stata ampliata l’applicazione. Prevedeva la vendita forzosa all’asta dell’immobile danneggiato (ridotto a "casaleno"); il prezzo dell’acquisto serviva a liberare la casa da eventuali ipoteche o a saldare debiti; né eredi, né creditori potevano in seguito impugnare tale vendita. Questa norma veniva applicata già prima del terremoto del 1693; tuttavia, da un indice degli atti di vendita "sub verbo regio" effettuati tra il 1692 e il 1700 (10), si riscontra che i casi di applicazione si moltiplicarono a partire dal 1694. Infatti, nel 1692 sono registrati 4 atti, uno solo venne registrato nel 1693, quando gli effetti del terremoto paralizzarono di fatto la vita cittadina, mentre nel 1694 furono oltre 20 e molto numerosi furono anche negli anni successivi. La vicenda si protrasse a lungo e assunse, probabilmente, caratteri speculativi tanto che, nel 1703, l’autorità vicereale stabilì che la stima degli edifici "rovinati" fosse eseguita solamente dal maestro delle regie fabbriche. Un altro documento di grande rilievo, già reso noto da S.Russo (1989) (11), è stato reperito nel fondo del Senato, serie Lettere (12). Si tratta di una lunga relazione inviata nel maggio 1695 al Senato dal sindaco della città Benedetto Ximenes, che contiene non solo informazioni sui danni subiti dalla città e dai villaggi circostanti, ma anche la narrazione delle vicende che caratterizzarono la vita cittadina nei due anni seguenti.
Oltre 20 documenti sono stati, inoltre, reperiti in diversi volumi del fondo Notarile. Alcuni di questi, già segnalati in alcuni contributi storiografici (G.Agnello 1938; S.L.Agnello 1949, 1951-53) (13) riguardano lavori eseguiti su edifici, prevalentemente ecclesiastici, danneggiati dal terremoto (14). Si tratta inizialmente di atti relativi a lavori di sgombero delle macerie, demolizioni di edifici pericolanti, costruzione di alloggi provvisori. In seguito vengono documentati i lavori di ricostruzione vera e propria. Un altro gruppo di registrazioni riguarda atti relativi ad abitazioni private distrutte dal terremoto (15).
Dall’Archivio di Stato di Siracusa provengono anche alcuni documenti che aiutano a ricostruire gli eventi del dopo-terremoto in altre località della Val di Noto. Nel fondo Regia Secrezia e Dogane (16) e nell’Archivio privato della famiglia Gaetani-Specchi (17) sono stati reperiti documenti che consentono di chiarire la storia della ricostruzione di Sortino. Generalmente relativi a esenzioni di tasse e gabelle sono, invece, i documenti rintracciati nei fondi Università di Scicli (18) e Università di Ragusa (19). Infine, nel fondo Prefettura, è stato individuato un nutrito fascicolo di atti ottocenteschi, che fanno luce sulla vicenda della ricostruzione di Ragusa e sulla divisione della città in due distinti abitati: Ragusa Superiore e Ragusa Inferiore (o Ragusa Ibla) (20).
L’Archivio di Stato di Catania ha subìto gravi perdite nei fondi che conservano la documentazione di tipo amministrativo, perciò i documenti reperiti in questa sede provengono soprattutto da fondi non strettamente pertinenti all’amministrazione pubblica. Nel fondo delle Corporazioni religiose soppresse, sono conservati diversi atti che riguardano, soprattutto, i danni causati dal terremoto alle infrastrutture agricole di vari "feghi" (villaggi) della campagna catanese (21). Dalla documentazione degli Archivi di famiglie, in particolare dalle carte della famiglia Paternò di Raddusa, provengono invece alcuni documenti relativi a furti e atti di sciaccallaggio compiuti ai danni delle proprietà del barone di Bicocca nell’immediato dopo-terremoto (22). Un ultimo documento, rintracciato nel fondo dei Notai di Caltagirone, riguarda la ricostruzione della chiesa di S.Giacomo (23).

Note

(1)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.1-2, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 6 marzo 1693.

(2)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.2v-4r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alle modalità di applicazione della sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 luglio 1693.

(3)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.4v-7, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.

(4)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.7v-8r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.

(5)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.8v, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.

(6)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.9-10, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune terre del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.11r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.

(7)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.11v-13, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati delle terre di Modica e Spaccaforno relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 24 novembre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.13v, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa alle Università di Modica e Spaccaforno in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.

(8)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.14-15, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati della terra di Paternò relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 10 dicembre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.16r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle concessa all’Università di Paternò in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 10 dicembre 1693.

(9)
Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.12-13r, Banno promulgato ad instantia del detto Don Michaeli Ardizzone, Siracusa 17 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.13, Banno pro muliere, ad instantia di Maddalena Vergine di Rizza, Siracusa 21 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.13v-14, Banno ad instantia di Cruci Lo Curcio, Siracusa 23 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.14v-15r, Bando in favore di Don Gaspare Sandaval, Siracusa 23 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.15-16r, Bando in favore di don Michaeli Ardizzone, Siracusa 26 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.16, Bando in favore di Dorochea Vidua De Rizza, Siracusa 27 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.16v-17, Bando in favore di Antonio Giorgetti, Siracusa 29 gennaio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.17v-18r, Bando ad instantia di don Gaspare Sandoval, Siracusa 1 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.18-19r, Bando ad instantia di Crucio Lo Curcio, Siracusa 1 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.82, Bando in favore di Domenico e Domenica Diciallo, Siracusa 15 maggio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.82v-83, Primo banno ad instantia di Lucia Vergine di Nastasi, Siracusa 15 maggio 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.83v-84r, Banno ad instantia del reverendo padre proposito dell’oratorio di S. Filippo Neri, Siracusa 17 maggio 1694.

(10)
Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.28 (1692-1700), cc.n.n., Indice degli atti di vendita di casaleni "sub verbo regio".

(11)
Russo S.
Siracusa nel XVIII secolo, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, a.3 (1989), pp.81-92.
Siracusa 1989
(12)
Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.78, Relazione del sindaco di Siracusa Benedetto Ximenes al Senato della città sul terremoto del 1693, Siracusa 19 maggio 1696.

(13)
Agnello G.
Un architetto ignorato del sec.XVII: Luciano Caracciolo, in "Archivi", s.II, vol.5 (1938), pp.67-73; 124-139.
Roma 1938
Agnello S.L.
La rinascita edilizia a Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.4 (1950-51), pp.449-475; vol.5 (1952-53), pp.109-138.
Palermo 1951
Agnello S.L.
Michelangelo Bonamici, ignorato architetto del sec.XVII, in "Archivi", s.II, vol.11-16 (1949), pp.186-199.
Roma 1949
(14)
Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1692-94, c.7v, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ospedale per il soccorso dei feriti causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 17 febbraio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.65, Contratto d’appalto per la fornitura della pietra necessaria alla ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 ottobre 1702.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.569, Pagamento delle spese di stagliatura della pietra necessaria per la ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 luglio 1703.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Benedetto Francesco Platamone, vol.1691-95, c.83v, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del monastero di S.Benedetto rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 8 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.324, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del campanile della chiesa cattedrale crollato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 24 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.336, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache del monastero dell’Immacolata Concezione distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1694-95, c.206, Capitolato d’appalto per la ricostruzione della chiesa e del monastero di S.Lucia distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 3 maggio 1695.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1695-97, c.418, Atto relativo alla costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache dei monasteri della SS.Annunziata e dell’Immacolata Concezione rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 22 agosto 1696.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1702-06, c.25, Relazione tecnica sulla spesa necessaria alla ricostruzione della cappella maggiore e della sagrestia della chiesa del monastero dell’Immacolata Concezione distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 13 ottobre 1703.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Gregorio Baiona, vol.11450 (1692-93), cc.322-323r, Contratto d’appalto dei lavori di demolizione degli edifici pericolanti in seguito ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 25 marzo 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1692-93, c.401v, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1693-94, c.149, Pagamento delle spese dei lavori di costruzione della cancellata della cappella del SS.Crocifisso della chiesa cattedrale distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bufalaro 6 novembre 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Andrea Tagliata, vol.1693-94, c.738, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione del monastero di S.Rocco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 agosto 1694.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Gulizia, vol.1695-96, c.743, Mandato di pagamento del tesoriere della chiesa di S.Maria della Porta relativo ai lavori di sgombero delle macerie dell’edificio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 2 giugno 1696.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Tomaso Pattavina, vol.1705-06, cc.n.n., Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Maria della Porta distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 luglio 1706.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Domenico Serafino, vol.1726-29, c.112, Testimonianze rese a favore della richiesta del priore e dei monaci del convento di S.Domenico di utilizzare alcune rendite per la ricostruzione della chiesa del convento distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 maggio 1727.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Sebastiano Innorta, vol.1745-46, c.166, Pagamento dei lavori di ricostruzione del palazzo vescovile danneggiato dal crollo del campanile della cattedrale a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 11 ottobre 1745.

(15)
Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.84, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un "casaleno" distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.89v, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente una casa terranea distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 9 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.97, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un tenimento di case e un palazzo distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.104, Atto relativo alla proprietà di un tenimento di case confinante con un palazzo entrambi distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 1 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.112, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un palazzo distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 21 maggio 1693.

(16)
Archivio di Stato di Siracusa, Regia Secrezia e dogane di Siracusa, vol.1922, c.205, Autorizzazione del Tribunale del Real Patrimonio alla baronessa di Sortino Giulia Gaetani per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 settembre 1693.

(17)
Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.387, Ricevuta di pagamento per i lavori di costruzione di Palazzo Baronale, Sortino 8 maggio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.393, Bando emesso dalla baronessa di Sortino Giulia Gaetani sulle modalità della costruzione del nuovo paese, Sortino 19 luglio 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.69, vol.1, cc.177-183, Dichiarazione dei giurati dell’università di Sortino sulle spese sostenute per la costruzione del ponte che porta ai mulini di farina, Sortino 30 settembre 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.60, fasc.1, Scritto sulle gabelle e sui diritti baronali, sec.XVIII.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.257, Testimonianza di Giuseppe Matera Grugno ai membri della curia civile di Sortino sul sito antico e nuovo del paese, Sortino 26 aprile 1796.

Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.271, Relazione del capomastro Domenico Caruso ai membri della curia civile di Sortino sulla assegnazione delle terre per la costruzione delle nuove case, Sortino 25 maggio 1796.

(18)
Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, b.1507 (Lettere Viceregie), cc.819-820r, Lettera sulle tasse da esigere dopo il terremoto del 1693, Scicli 20 agosto 1693.

Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, b.1507 (Lettere Viceregie), Lettere relative alle tassazioni e alle gabelle da esigere.

Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, vol.1450, c.483r, Atto di esclusione per cause civili in seguito al terremoto del 1693, Scicli 30 aprile 1697.

(19)
Archivio di Stato di Siracusa, Università di Ragusa (1655-1728), b.1336, Registri di conti di introiti ed esiti, 1693.

(20)
Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato A, Certificato sull’estensione dell’antico comune di Ragusa prima del terremoto del 1693, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato B, Certificato sulla fabbricazione di Ragusa Superiore dopo il terremoto del 1693, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato C, Certificazione di un documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sulla divisione della nuova città dall’antica dopo il terremoto del 1693, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato D, Certificazione di un documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sulla riunione dei due comuni di Ragusa avvenuta nel marzo 1703, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato E, Certificazione del documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sul concordato consentito nel 1729 fra i parroci della Chiesa di San Giorgio e della Chiesa di Ogni santi.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato F, Certificato sui battesimi eseguiti dal capellano della Chiesa di Ogni Santi dopo la divisione del comune di Ragusa, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato G, Certificazione del verbale di nomina dei consiglieri di Ragusa Superiore avvenuta l’11 marzo 1866, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato H, Certificato del segretario comunale di Ragusa Superiore e Ragusa Inferiore sul censimento della popolazione eseguito nel 1862, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato H, Certificato del parroco della chiesa di San Tommaso Apostolo e del parroco della Chiesa Matrice di San Giorgio sul numero di abitanti afferenti alle due parrocchie, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato I, Certificato del percettore delle contribuzioni dirette del mandamento di Ragusa sulle maggiori rendite dei cittadini di Ragusa Inferiore rispetto a quelli di Ragusa Superiore, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato J, Certificazione sulla mancata nomina di consiglieri nel comune di Ragusa Superiore fino a tutto il 1865, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato K, Certificato del perito agrimensore Mario Lauretta sull’imprecisione dei criteri di demarcazione del territorio di Ragusa da parte del controllore della Fondiaria nel 1838 e sui giusti criteri

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato L, Indice al piano modografico del territorio di Ragusa, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato M, Certificato del perito agrimensore Mario Lauretta sulle sezioni del catasto fondiario che dividono il territorio di Ragusa, con riferimento al piano modografico, Ragusa 26 maggio.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato N, Certificato del Perito agrimensore Mario Lauretta sulle terre fertili del territorio ragusano, Ragusa 26 maggio 1866.

Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), Topografia della falda meridionale a pendio delle due Raguse dimostrante l’antica divisione parrocchiale e la proposta della nuova zona di confine, Ragusa 18 ottobre 1866.

(21)
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del frate M.Barberi relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del sacerdote tesoriere Arcidiacono relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al pagamento da parte di V.Tedeschi e Paternò al tesoriere di Catania barone di Ficarazzi di 400 onze necessarie per il finanziamento dei lavori di ricostruzione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 febbraio 1694.

Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianze rese nella Gran Corte vescovile di Catania relative ai danni subiti dalle proprietà dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9-23 maggio 1693.

(22)
Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, c.131, Dagli atti della gran Corte vescovile, Atto con cui il vescovo di Catania A.Riggio ordina che chiunque sappia chi ha derubato la casa di G.Paternò Castello barone di Bicocca distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 si presenti a deporre pena la scomunica, Catania 2 giugno 1698.

Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, cc.133-134r, Dagli atti della gran Corte vescovile, Testimonianza di V.de Florio relativa al furto dei beni del barone di Bicocca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 dicembre 1698.

Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, cc.135-137, Dagli atti della gran Corte vescovile, Testimonianze di G.B.Parisi e A.Fisichella relative al furto dei beni del barone di Bicocca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 dicembre 1698.

(23)
Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Lauria di Caltagirone, vol.2923, c.1142, Perizia dei lavori neccessari alla ricostruzione della chiesa di S.Giacomo parzialmente crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 e danneggiata dal terremoto dell’1 gennaio 1698, Caltagirone 13 marzo 1700.

Effects in the social context

Le distruzioni più gravi si ebbero nella zona sud-orientale della Sicilia e interessarono tutte le località del versante orientale dell’Etna, della Piana di Catania, della Val di Noto e della Contea di Modica (grossomodo le attuali province di Catania, Siracusa e Ragusa), coinvolgendo anche centri di grande importanza economica e culturale come Catania, Siracusa, Noto e Caltagirone. Le fonti risultano a volte contradditorie sul numero complessivo delle vittime che furono molte migliaia. La statistica ufficiale, redatta nel maggio 1693, riporta circa 54.000 morti, di cui quasi 12.000 a Catania (63% della popolazione totale allora residente); 5.045 (51%) a Ragusa; 1.840 (30%) ad Augusta; 3.000 (25%) a Noto; 3.500 (23%) a Siracusa; 3.400 (19%) a Modica.
Per la Sicilia, come del resto per gran parte d’Italia, il XVII secolo fu un periodo di generale depressione economica, caratterizzato da prolungate crisi di sussistenza e da ondate di malattie epidemiche, favorite dalle basse condizioni di vita di estese popolazioni. Il regno di Sicilia stava uscendo da un periodo di recessione economica derivato da una grave crisi dei commerci. La ripresa economica appena iniziata nell’ultimo decennio, risultò incentivata dalla vasta attività edilizia che investì tutta l’area colpita dal terremoto, attraverso progetti imponenti di ricostruzione e spesso di rifondazione di intere città e paesi, che richiamando molta manodopera riattivarono l’intero ciclo produttivo.
La risposta dell’autorità centrale all’emergenza fu decisiva per l’economia dell’isola. Il viceré duca d’Uzeda costituì immediatamente a Palermo due Giunte straordinarie: una Civile con il compito di elaborare i provvedimenti per la ricostruzione delle città regie e baronali, e una Ecclesiatica con l’incarico di occuparsi dei problemi relativi alla ricostruzione degli edifici di culto. La responsabilità di organizzare sul campo l’opera di soccorso e, in seguito, di indirizzare e sorvegliare l’immane opera di ricostruzione, fu affidata a Giuseppe Lanza duca di Camastra, che venne nominato vicario generale e al quale furono affidati poteri quasi assoluti. I primi provvedimenti adottati riguardarono l’esenzione temporanea dalle imposte delle città più danneggiate e l’immediato riassetto delle piazze militari danneggiate: le fortificazioni di Siracusa e Augusta, e in misura minore quelle di Catania e di Acireale, erano parte integrante del sistema difensivo della Sicilia orientale e furono ripristinate rapidamente. Solo in seguito si affrontò il problema della ricostruzione delle strutture abitative.
Per l’ampiezza delle distruzioni e per l’entità dei problemi posti dall’opera di riedificazione, solo le ricostruzioni avvenute in Calabria dopo il 1783 possono essere paragonate a quelle compiute nella Val di Noto in seguito a questo terremoto. L’analisi del complesso processo di ricostruzione, che impegnò il governo centrale e le amministrazioni locali per molti anni, ha dimostrato che gli interventi si attuarono secondo modalità diverse da caso a caso. I cambiamenti di sito furono complessivamente pochi perché richiedevano l’assenso della popolazione e il parere favorevole del viceré: Noto, Avola, Occhiolà (l’attuale Grammichele), Giarratana, Sortino, Biscari (Acate), Monterosso, Fenicia Moncata (Belpasso) sono esempi di ricostruzione in un luogo diverso dall’antico; a questi va aggiunto lo sdoppiamento di Ragusa con la creazione di un nuovo abitato. Oltre ai veri e propri cambiamenti di sito vanno segnalati alcuni "slittamenti"; vale a dire quegli insediamenti che abbandonarono picchi o declivi e furono ricostruiti sui pianori o nelle vallate adiacenti come Scicli, Buscemi, Ferla. Gli altri centri vennero ricostruiti in situ. In taluni casi, come a Catania, venne tracciata una nuova pianta urbana, tenendo conto di ciò che rimaneva delle antiche strutture della città e delle nuove esigenze. In altri casi, come a Lentini, dopo un iniziale tentativo di cambiamento di sito, ci si limitò a rettificare leggermente il tracciato di alcune strade. Tuttavia, la maggior parte delle città, come Siracusa e Caltagirone, furono ricostruite seguendo la pianta originaria.

Administrative historical affiliations

La pace di Cateau-Cambrésis (1559) che pose fine alle guerre di predominio in Italia tra gli Asburgo austro-spagnoli e la Monarchia francese segnò l’inizio della dominazione spagnola su gran parte d’Italia. Sotto la giurisdizione della Monarchia di Spagna si trovavano il Ducato di Milano, i Regni di Napoli, di Sicilia e di Sardegna, nonché il cosiddetto Stato dei Presìdi comprendente alcune località del litorale toscano e dell’isola d’Elba.
Il governo unitario dei dominî italiani fu assegnato al Supremo Consiglio d’Italia con sede a Madrid, dal quale dipendevano i tre Viceré di Napoli, di Sardegna e di Sicilia, e i due Governatori di Milano e dello Stato dei Presìdi, che venivano scelti fra gli esponenti dell’alta aristocrazia spagnola. Gli interessi dei notabili locali trovavano espressione nei tradizionali organismi rappresentativi: il Senato a Milano, i Parlamenti a Napoli e nelle Isole.
Il Parlamento di Sicilia, al contrario di quelli di Napoli e di Sardegna, che ebbero rilievo politico assai scarso e funzioni meramente consultive, trovò nella sua lunga tradizione, risalente all’epoca normanna, la forza per rivendicare una relativa autonomia dal governo del Viceré spagnolo nel rappresentare gli interessi dell’aristocrazia (braccio militare o baronale), del clero (braccio ecclesiastico) e delle città soggette alla Corona (braccio demaniale).
Il territorio siciliano era diviso in tre «valli» o provincie amministrative: Val Demone, Val di Noto, Val di Mazara. La tripartizione, introdotta in epoca normanna ricalcando gli antichi confini arabi, rimase in vigore fino all’abolizione della feudalità e alla promulgazione della costituzione siciliana nel 1812, quando l’isola fu divisa in 23 distretti. La parte orientale della Sicilia, quella più colpita dal terremoto dell’11 gennaio 1693, comprendente, Palermo a parte, le città più evolute e floride, si divideva fra Val Demone a nord e Val di Noto a sud.
Il Val Demone comprendeva le isole Eolie e la parte nord-est della Sicilia, la più montuosa e più verde. I Peloritani, i Nebrodi e le Madonie formavano l’ossatura del vallo sul fronte tirrenico, il massiccio vulcanico dell’Etna lo chiudeva a sud affacciandosi sul versante ionico. La provincia era dominata dalla presenza di Messina, la seconda città della Sicilia, ed era caratterizzata, per il resto, da insediamenti di non grandi dimensioni. Intorno a poche altre vere e proprie città (Castroreale, Milazzo, Naso, Patti, Acireale) si stendevano terre, casali e castelli formati dagli agglomerati delle abitazioni contadine raccolte attorno alla residenza (palazzo o castello) baronale. Catania fu ascritta solo per brevissimi periodi al Val Demone e fece parte, invece, più a lungo del Val di Noto.
Il Val di Noto si estendeva nell’area sud-orientale dell’Isola delimitato a nord dal corso del Simeto, che lo separava dal Val Demone, e a ovest dal fiume Salso, che segnava il confine con il Val di Mazara. In complesso era formato per la maggior parte dal rilievo cupolare dei monti Iblei, caratterizzato da vaste terrazze in leggero pendio degradanti verso la costa ionica a est e verso il Mare Mediterraneo a sud, e da un sistema di fiumi e torrenti che scorrevano a raggiera in profonde e strette valli, dette «cave», spezzando la continuità del territorio.
Oltre alla città di Catania, la parte settentrionale del vallo comprendeva la pianura malarica del Simeto, necessariamente deserta, mentre la parte meridionale, certamente una delle zone più ricche e attive dell’intera Sicilia, era caratterizzata da tutto un insieme di grandi e medi centri (Augusta, Caltagirone, Lentini, Mineo, Vizzini, Noto, Siracusa, Avola, Comiso, Militello, Melilli, Modica, Palazzolo, Ragusa, Sortino, Scicli, Vittoria) socialmente complessi, formati dai palazzi della piccola e grande nobiltà, dai grandi complessi religiosi e assistenziali diffusi dalla Controriforma e da un certo strato "borghese", commerciale e artigianale, che tendeva a staccarsi dal proletariato agricolo.
Un peso notevole avevano, soprattutto, le città demaniali di Noto e Caltagirone, che cercavano di difendere le loro prerogative dai tentativi di alienazione del governo spagnolo ed esercitavano una ferma azione di controllo sul sorgere dei nuovi centri di colonizzazione contadina. Una enclave fortemente omogenea, sia dal punto di vista socio-economico che culturale era costituita dalla Contea di Modica, esteso e potente stato feudale, che godeva di grandi privilegi e di notevole autonomia dal governo vicereale.

Institutional and administrative response

Le prime lettere inviate dal Viceré Uzeda a Madrid risentono ancora della concitazione e della confusione provocata dalle notizie di distruzioni e vittime provenienti da gran parte del Regno; tuttavia, non mancano già i primi provvedimenti e i primi incarichi. Nella lettera del 22 gennaio (1) vengono annunciate le nomine del duca di Camastra a Vicario generale per il Val Demone e del principe d’Aragona a Vicario generale per il Val di Noto. Vengono anche nominati tre Commissari generali: Giuseppe Asmundo, Giovanni Montalto e Scipione Coppola, con l’incarico di portarsi immediatamente nelle città più colpite per i primi indispensabili provvedimenti. L’impossibilità per il principe d’Aragona di accettare la nomina a Vicario generale per il Val di Noto per ragioni di salute fece, in un primo momento, passare l’incarico al vescovo di Siracusa Francesco Fortezza (2), quindi, quando anche questi cadde malato, il Viceré affidò al duca di Camastra anche il Val di Noto (3) concentrando, di fatto, nelle sue mani la responsabilità di indirizzare e sorvegliare l’immane opera di ricostruzione.
Per essere coadiuvato nei propri compiti il Viceré costituì anche, a Palermo, due Giunte: una Civile con il compito di attendere alle provvidenze relative alla ricostruzione delle città regie e baronali, e una Ecclesiatica con l’incarico di occuparsi più specificamente dei problemi posti dalla ricostruzione delle chiese, dei conventi e dei monasteri distrutti (4).
Le preoccupazioni del Viceré riguardavano soprattutto la ricostruzione delle piazze militari: le fortificazioni di Siracusa e Augusta, e in misura minore di Catania e Acireale, erano parte integrante del sistema difensivo della Sicilia orientale e dunque occorreva ripristinarle il più rapidamente possibile sacrificando, in mancanza di mezzi finanziari sufficienti, le fortezze dell’interno come quella di Noto, di Carlentini (5), di Lentini (6). A questo scopo l’ingegnere militare Carlos Grunembergh fu subito incaricato di tracciare un bilancio delle distruzioni e di stendere un piano di ricostruzione delle piazze di Augusta e Siracusa (7). In seguito, poiché i progetti di Grunembergh risultavano troppo ampi e costosi, il Viceré si affidò all’esperienza del generale Sancho de Miranda per conseguire rapidamente e senza spese eccessive una qualche forma di difesa (8).
A favore delle città danneggiate venne decisa l’esenzione temporanea dalle imposte: vennero sospese, in tutto o in parte, le gabelle e le tande regie, con l’eccezione di quelle necessarie al mantenimento del culto e al funzionamento dell’amministrazione cittadina (9). Venne inoltre deliberata la riapertura della Zecca di Palermo (10), chiusa ormai da diversi anni, nel tentativo di facilitare la circolazione della moneta, permettendo ai privati e alle comunità religiose di vendere il proprio argento per far fronte alle spese delle riedificazioni. Tuttavia la situazione economica del Regno era gravemente compromessa da una grave recessione, precedente il terremoto, per superare la quale erano necessarie misure strutturali di più ampio respiro. In una lettera inviata al Re Carlo II (11), la Deputazione del Regno ricordava che le uniche risorse della Sicilia provenivano dalla vendita dell’abbondante surplus dei prodotti dell’agricoltura (frumento, orzo, vino, olio, canapa, frutta) e di altre attività collaterali (zucchero, seta, sale, prodotti della pesca). Tuttavia, le entrate erano notevolmente diminuite negli ultimi anni per via del progressivo allontanamento dei commercianti stranieri dai porti siciliani, a causa delle lungaggini burocratiche che ne rallentavano gli affari e dei dazi esorbitanti che dovevano pagare. I Deputati suggerivano perciò al Re di favorire quanto più possibile l’esportazione in tutti i paesi stranieri, sia pure d’infedeli o di nemici della Corona, e di supportare il commercio con la creazione di un porto franco, come quelli già da tempo operanti a Venezia, Ancona, Livorno e nella Ragusa dalmata (l’odierna Dubrovnik), o come quello che stava per essere aperto a Civitavecchia.

Note

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.8, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 gennaio 1693.

(2)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.10, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 febbraio 1693.

(3)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.19, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 19 febbraio 1693.

(4)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.10, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 febbraio 1693.

(5)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 30 aprile 1693.

(6)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.316-317, Lettera della Segreteria del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla revoca dell’ordinanza del Tribunale del Real Patrimonio sulla ricostruzione del castello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 16 giugno 1693.

(7)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.8, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 gennaio 1693.

(8)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.10, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 febbraio 1693.

(9)
Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.1-2, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 6 marzo 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.2v-4r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alle modalità di applicazione della sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 luglio 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.4v-7, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.9-10, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune terre del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.11v-13, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati delle terre di Modica e Spaccaforno relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 24 novembre 1693.

Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.14-15, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati della terra di Paternò relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 10 dicembre 1693.

(10)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.24, Bando e comandamento del viceré di Sicilia duca di Uzeda relativo all’apertura della Zecca di Palermo per favorire coloro che intendono vendere argento per restaurare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 19 febbraio 1693.

(11)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.

Reconstructions and relocations

Per l’ampiezza delle distruzioni causate dal terremoto del 1693 e per l’entità dei problemi posti dall’opera di riedificazione, solo le ricostruzioni in Calabria dopo il 1783 possono essere paragonate a quelle compiute nella Val di Noto.
L’analisi del complesso processo di ricostruzione ha dimostrato che gli interventi si attuarono secondo modalità diverse da caso a caso, raggruppabili in tre situazioni tipiche:
– città ricostruite in siti diversi dagli originari;
– città ricostruite ex-novo sul vecchio sito, cambiando lo schema planimetrico;
– città ricostruite rispettando l’andamento viario originario.
I cambiamenti di localizzazione furono complessivamente pochi, perché richiedevano l’assenso di tutta la popolazione, o della sua maggioranza, e il parere favorevole del Viceré che vietò ogni cambiamento di sito non autorizzato e, in particolare, la ricostruzione nei pressi delle coste, per evitare le spese di costruzione e di mantenimento di nuove fortificazioni. Tuttavia, Noto, Avola, Occhiolà (Grammichele), Giarratana, Sortino, Biscari (Acate), Monterosso, Fenicia Moncata (Belpasso) sono esempi di ricostruzione in un luogo diverso dall’antico. A questi vanno aggiunti il tentativo mancato di Lentini e lo sdoppiamento di Ragusa con la creazione di un nuovo abitato. Oltre ai veri e propri cambiamenti di sito vanno segnalati gli "slittamenti"; quegli insediamenti cioè che abbandonarono declivi o strapiombi per ricostruire sui pianori o nelle vallate adiacenti: Scicli, Buscemi, Ferla.
Gli altri insediamenti, viceversa, vennero ricostruiti in situ. In taluni casi, come a Catania, venne tracciata una nuova pianta tenendo conto delle antiche strutture della città e delle nuove esigenze; in altri casi, come a Lentini, ci si limitò a rettificare leggermente il tracciato di alcune strade. La maggior parte delle città, ad esempio Siracusa, ricostruirono seguendo la pianta originaria.
A parte la scelta dei nuovi siti, non vi fu una vera pianificazione statale dell’opera di ricostruzione, che fu demandata ai gruppi dirigenti locali. Il ruolo del Vicario generale fu quello di fornire all’iniziativa privata l’impulso iniziale e gli inquadramenti generali, oltre che la necessaria mediazione fra le diverse forze in gioco.

Major earthquake effects

Il terremoto del gennaio 1693 colpì un territorio vastissimo, in due riprese, a distanza di 2 giorni. La prima scossa avvenne il 9 gennaio alle ore 21:00 GMT circa (le ore 4 e mezza in orario "all’italiana"). Nonostante le difficoltà incontrate nel distinguere gli effetti di questo primo evento da quelli del terremoto successivo, è stato possibile attribuire un valore d’intensità a 30 località e delineare, in maniera soddisfacente, il quadro complessivo degli effetti. I danni furono gravissimi soprattutto ad Augusta, dove crollarono poco meno della metà delle abitazioni e si ebbero 200 morti; ad Avola due quartieri furono quasi interamente distrutti; a Noto molti edifici crollarono e ci furono oltre 200 vittime. Danni analoghi si verificarono anche a Floridia, Lentini, Melilli. Crolli totali e vittime si ebbero a Catania, Vizzini, Sortino; lesioni e crolli parziali a Siracusa e a Militello in Val di Catania. La scossa fu sentita senza danni a Messina, Palermo e Agrigento; i limiti dell’area di risentimento sono segnati a nord da Monteleone (l’attuale Vibo Valentia) e a sud dall’isola di Malta.
La seconda scossa avvenne l’11 gennaio alle ore 13:30 GMT circa (ore 21 italiane). Gli effetti furono catastrofici anche perché si sovrapposero in parte a quelli della scossa precedente. L’area colpita fu tuttavia molto più vasta: un intero territorio di oltre 14.000 kmq, considerando solo l’area dei danni maggiori, fu sconvolto; complessivamente danni di rilievo sono stati riscontrati in un’area che va dalla Calabria meridionale a Palermo e all’arcipelago maltese. Ovviamente l’ampiezza totale dell’area di risentimento è sconosciuta perché il mare limita il riscontro degli effetti osservabili; tuttavia, sembra accertato che la scossa fu avvertita sensibilmente nella Calabria settentrionale e sulla costa tunisina. Tutte le città più importanti della Sicilia sud orientale furono sconvolte. Catania fu quasi interamente distrutta, così come Acireale e tutti i piccoli insediamenti sparsi sul versante orientale dell’Etna. Distruzioni vastissime si verificarono in tutti i centri della Val di Noto: Vizzini, Sortino, Scicli, Ragusa, Palazzolo Acreide, Modica, Melilli, Lentini, Ispica, Occhiolà, Carlentini, Avola, Augusta, Noto. Crolli molto estesi subirono Siracusa, Caltagirone, Vittoria, Comiso. In complesso sono 70 i centri nei quali si verificarono danni uguali o maggiori al IX grado MCS. Crolli e danni gravi subirono anche Messina e alcuni centri della costa nord-orientale, fra cui Patti e Naso; lesioni e crolli parziali si ebbero a Palermo, Agrigento, Reggio Calabria e, più gravi, a Malta; danni più leggeri ci furono in alcuni centri della Calabria meridionale.

Effects on the environment

Gli effetti furono di intensità e dimensioni notevoli: apertura di fenditure, dalle quali spesso esalavano gas o fuoriuscivano materiali fluidi o acqua calda, in molte località sparse su un’area vastissima (Messina, Mascali, piana di Catania, Lentini, Augusta, Piazza Armerina). Frane e smottamenti furono segnalati a Paternò, a Sortino, nel territorio di Noto, nel territorio tra Ferla e Cassaro. Nuovi invasi d’acqua, originati dall’ostruzione di fiumi e torrenti a causa di frane e smottamenti, vennero segnalati lungo il corso del fiume Irminio, e lungo la via da Noto a Siracusa. Il lago esistente nei pressi della Cava Grande nel territorio di Spaccaforno (l’attuale Ispica), si disseccò il giorno del terremoto e rimase asciutto fino al febbraio del 1700. Comparsa e scomparsa di sorgenti, variazioni di portata, colorazione e salinità delle acque interessarono tutta l’area colpita dal terremoto e perfino le sorgenti termali di Termini Imerese, lontane dall’area dei massimi effetti. Un’intensa attività dell’Etna accompagnò il periodo sismico.
Effetti di maremoto in concomitanza con la scossa dell’11 gennaio furono segnalati in varie località della costa orientale della Sicilia, da Messina a Siracusa. Gli effetti più gravi si ebbero ad Augusta, dove l’ondata di maremoto danneggiò le galere dei Cavalieri di Malta, alla fonda nel porto, e inondò i quartieri della città prospicienti, raggiungendo l’altezza di 30 cubiti (15 metri ca.).

Bibliography

Author Title Text Value Text Date Place of publ.
Aceti T.Prolegomena, additiones, & notae, in "Gabrielis Barrii Franciscani De antiquitate et situ Calabriae libri quinque".Indirect source1737Roma
Agnello G.Un architetto ignorato del sec.XVII: Luciano Caracciolo, in "Archivi", s.II, vol.5 (1938), pp.67-73; 124-139.Historiographical study1938Roma
Agnello G.Guida del Duomo di Siracusa.Historiographical study1930Milano.
Agnello G.Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.390-402.Direct source1931Catania
Agnello G.La Favorita presso Noto, in "L’Architettura Bizantina in Sicilia" pp.138-144.Historiographical study1952Firenze.
Agnello G.Il duomo di Siracusa ed i suoi restauri, in "Per l’Arte Sacra".Historiographical study1926Milano
Agnello G.L’architettura di Siracusa nel Sei e nel Settecento, in "Palladio", n.s., a.18 (1968), n.1-4, pp.111-132.Historiographical study1968Roma
Agnello G.La cripta di S. Marziano a Siracusa alla luce dei recenti scavi, in "Palladio" a.18-1968, fasc.1-4 gennaio-dicembre, pp.3-24.Historiographical study1968Roma.
Agnello S.L.La rinascita edilizia a Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.4 (1950-51), pp.449-475; vol.5 (1952-53), pp.109-138.Historiographical study1951Palermo
Agnello S.L.Michelangelo Bonamici, ignorato architetto del sec.XVII, in "Archivi", s.II, vol.11-16 (1949), pp.186-199.Scientific bibliography1949Roma
Agnello S.L.Architetti, capimaestri e scalpellini a Siracusa nei secoli XVII e XVIII, in "Archivi", s.II, vol.19 (1952), pp.102-120.Historiographical study1952Roma
Agnello S.L.Il terremoto del 1693 a Siracusa: invito ad una ricerca, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.57-64.Historiographical study1983Siracusa
Aiello S.Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, in "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910), p.3.Direct source1910Siracusa
Alizio F.Un paese distrutto (Faro Superiore).Historiographical study1932Messina
Alliotta C.Le tre corone. Salutatione encomiastica ad onore della Gloriosa Vergine, e Martire S.Venera cittadina, e principale Padrona della Città di Aci, da recitarsi dalli suoi devoti, liberati dal Terremoto successo nell’Anno 1693.Generic information1693Catania
Amiani P.M.Memorie istoriche della città di Fano, 2 voll. (ristampa anastatica, Bologna 1967).Generic information1751Fano
Amico V.M.Catana illustrata, sive sacra, et civilis urbis Catanæ historia a prima ejusdem origine in præsens usque deducta, ac per annales digesta, 4 voll.Historiographical study1740Catania
Amico V.M.Critices animadversiones, atque Auctarium ad Res Siculas ab anno 1556. ad 1750., in Fazello T., "De rebus Siculis decas prima et secunda. Criticis animadversionibus, atque Auctario ab S.T.D.D. Vito M.Amico & Statella", 3 voll.Indirect source1749Catania
Amico V.M.Siciliæ sacræ, libri quarti.Historiographical study1733Catania
Aprile F.Della cronologia universale della Sicilia.Indirect source1725Palermo
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Risposta della Sacra Congregazione dei Cardinali alla lettera dei vescovi di Catania e Siracusa con decreto di sospendere "Ad quinquennium" dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici.Direct source
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Legenda della pergamena murata con la prima pietra della ricostruenda chiesa di Santa Maria dell’Elemosina Collegiata di Catania, Catania 1697.Direct source1697
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Esecutoria del Viceré di Sicilia del decreto della S.acra Congregazione dei Cardinali circa la sospensione "Ad quinquennium" dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici distrutti dal terremoto del 1693Direct source
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Lettera dei vescovi di Catania e Siracusa al Papa sullo stato delle diocesi dopo il terremoto del 1693 e supplica per la concessione della sospensione dei legati a vantaggio della riedificazione degli edifici ecclesiastici.Direct source
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Archivio Amministrativo, vol.47, V, Supplica dei canonici della chiesa collegiata di poter utilizzare le somme ricavate da alcune vendite per la costruzione di una chiesa baraccata, Catania 1693.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Quinternum actorum seu decretorum Eccl. Coll. Cath., fol.415, il Capitolo dopo il crollo della chiesa adibisce per le sacre funzioni una capanna fuori città e successivamente una simile dentro.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Collegiata di Catania, Quinternum actorum seu decretorum Eccl. Coll. Cath., Esecutoria del Viceré di Sicilia del decreto papale di devoluzione delle rendite fondate a vantaggio della riedificazione del conservatorio delle Verginelle di Sant’Agata distrutto dal terremoto del 1693, Palermo 18 settembre 1696.Direct source1696
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1695-96, Supplica dei rettori delle chiese della SS.Annunziata e di S.Michele al vescovo di Siracusa Asdrubale Termini relativa all’urgenza della ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 28 marzo 1696.Direct source1696
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1725, Supplica dei rettori della compagnia del SS.Sacramento della chiesa madre al vescovo di Siracusa di poter avere gli arredi sacri delle chiese e degli oratori non ricostruiti dopo il terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 15 giugno 1725.Direct source1725
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1997-98, Lettera del vescovo di Siracusa Asdrubale Termini al vicario foraneo di Palazzolo Acreide relativa alla benedizione della chiesa matrice ricostruita dopo il terremoto del 1693, Siracusa 30 gennaio 1698.Direct source1698
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, fasc. 1999-1700, Supplica dei parrocci della chiesa di S.Paolo Apostolo al vescovo di Siracusa Asdrubale Termini relativa al completamento della ricostruizione della chiesa rovinata a causa del terremoto del 1693, Palazzolo Acreide 15 agosto 1700.Direct source1700
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum actorum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni s[ecun]de ind[iction]is 1693 et 1694, Lettera circolare del vicario generale della diocesi di Siracusa Francesco Dionisi ai vicari foranei relativa alla celebrazione del rito dell’esposizione delle 40 ore, Siracusa 9 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Cronaca del terremoto del 9 e 11 gennaio 1693 redatta dal mastro notaio don Cesare Sallustio.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Ordine del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativo alla priorità di ricostruire le chiese matrici di ogni luogo della diocesi, Siracusa 18 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Lettera circolare del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativa all’indulgenza plenaria concessa dal papa Innocenzo XII a tutto il regno di Sicilia, Siracusa 24 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Lettera circolare del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza ai vicari foranei relativa alla richiesta di precise relazioni sullo stato degli edifici di proprietà ecclesiastica, Siracusa 25 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Editto del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, c.352, Lettera del vescovo di Siracusa ai vicari foranei relativa ai luoghi in cui predicare in seguito ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 31 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, cc.353-354, Editto del giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Diocesano di Caltagirone, vol.15, Registro 3.o d’atti civili, criminali e diocesani della curia vicariale di questa Gratissima città di Caltagirone, cc.356-357, Lettera circolare del giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano ai vescovi siciliani relativa alla salvaguardia dei beni conservati negli edifici ecclesiastici rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Gioeni, vol.4, cc.391-395, Atto relativo all’eredità dei fratelli Gioeni Paternò in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.113-115r, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui M.Paternò e Castello barone di Sigona dona al pronipote V.Paternò e Castello la parte a lui spettante del tenimento di case posto nella contrada della Civita diroccate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 giugno 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, cc.41-42, Copia estratta dagli atti della Corte senatoria munita di sigillo, Atto relativo alla controversia fra il principe di Biscari e il barone di Raddusa su un pezzo di terreno da tenersi libero da ogni fabbrica com’era prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 maggio 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.85-86r, Atto relativo all’eredità di V.Paternò e Castello principe di Biscari di casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posti nella contrada di Porto saraceno, Catania 15 aprile 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.869, cc.53-60, Atto con cui S.Tomaselli Bonina archivario della gran Corte arcivescovile di Catania dichiara di aver trovato dopo aver osservato i registri e in particolare i Privilegi seu Canoniche Istituzioni di tutti i Benefici danneggiati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 l’incartamento del beneficio nominato delli Castelli, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.150-156, Atto con cui V.M.Paternò e Trigona barone di Raddusa espone al senato catanese la controversia con V.Paternò e Castello principe di Biscari a proposito della costruzione di un muro di cinta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 maggio 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, cc.25-30, Atto relativo all’acquisto da parte di V.Paternò e Castello principe di Biscari di un tenimento di case posto nella contrada di S.Placido distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 giugno 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.305, cc.n.n., Atto relativo all’apertura e alla pubblicazione del testamento del regio milite F.Bonaiuto che avendo visto i disastri causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 istituiva suo erede universale il convento del Serafico padre S.Francesco dei Padri conventuali di Catania, Catania 4 febbraio 1710, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, cc.1-22, Dagli atti del notaio C.Lo Monaco, Atto relativo ai capitoli matrimoniali redatti per gli sposi V.Paternò e Castello principe di Biscari ed A.Scammacca e Bonaiuto in cui lo sposo cita i miglioramenti effettuati nelle sua terre dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 ottobre 1701, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.159-160r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia richiama al senato catanese le disposizioni del duca di Camastra e la pianta redatta dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 della città di Catania che non devono essere cambiate a proposito della richiesta del cambiamento di sito del monastero della SS.Trinità, Catania 23 settembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.68-80, Atto relativo alla liberazione e vendita di casaleni appartenenti alla famiglia Tedeschi posti nella contrada della Civita distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 novembre 1715, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1715
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.103-104r, Atto relativo all’acquisto dell’acqua di un pozzo esistente nella contrada del Serafico per alimentare una fontana ricostruita nel palazzo di V.Paternò e Castello principe di Biscari distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 gennaio 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.256-298 e giuliana degli atti per la compera delle case in potere di don Cesare e don Orazio Tedeschi, cc.252-254, Dagli atti del notaio V.Russo, Atto con cui V.Paternò e Castello principe di Biscari per abbellire il suo palazzo in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 compera due case terrranee site nella contrada della Civita, Catania 1 dicembre 1741, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1741
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.162-163r, Atto relativo all’espropriazione di un sito di proprietà di V.M.Paternò e Trigona barone di Raddusa distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 marzo 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.708, cc.308-309, Notamento del bestiame e di ogni altro bene del podere condotto da D.Bonajuto nella tenuta del Portone ingabellata dal monastero della SS.Trinità nel quale si sottolinea il prezzo che ebbero al paio i bovini da lavoro l’anno dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.168-171r, Dagli atti del notaio V.Greco, Atto in cui V.Paternò e Castello principe di Biscari espone al senato catanese di aver rifabbricato il suo tenimento di case dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 e di aver lasciato verso ponente la strada per la soldatesca strada di cui si è appropriata la famiglia Raddusa, Catania 11 maggio 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.200-202r, Atto in cui F.M.Paternò e Lago e V.M.Paternò e Trigona barone di Raddusa padre e figlio dopo aver esposto come sia stata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 la città di Catania e la loro casa chiedono al viceré del regno di Sicilia marchese di Belmar la dichiarazione delle proprietà relative alla casa e in seguito a tale istanza il viceré chiede informazioni, Palermo 5 aprile 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, c.55, Lettera anonima relativa al contrasto sorto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 fra il principe di Biscari e il barone di Raddusa circa il terreno intermedio alle loro case, Catania 24 maggio 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.105-112r, Dagli atti del notaio C.Lo Monaco, Atto con cui V.Paternò e Castello principe di Biscari ratifica l’atto di acquisto di case diroccate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada della Civita e di S.Placido, Catania 29 giugno 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.117-120r, Dagli atti del notaio V.Russo, Atto con cui l’abate priore di S.Maria di Cava in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 dona a V.Paternò e Castello principe di Biscari un denaro d’acqua assegnato dal vescovo di Catania, Catania 25 ottobre 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.60-67, Atto con cui la Deputazione dei casaleni e case diroccate vende al sacerdote C.Scalia case poste nella contrada della Civita distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 gennaio, 31 gennaio, 13 marzo, 1 aprile 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, cc.45-47r, Atto relativo alla controversia fra il principe di Biscari e il barone di Raddusa circa il terreno che doveva servire per il passaggio dei soldati in seguito alla distruzione causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 maggio 1707, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1707
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.379, cc.592-593, Istanza di I.Paternò Castello principe di Biscari al viceré del Regno di Sicilia per ottenere l’esenzione da gabelle della terra di Biscari distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.694, cc.676-699r, Atto relativo alla preghiera presentata da I.V.Paternò e Castello principe di Biscari rivolta alla Deputazione dei casaleni e case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 perché siano eletti degli esperti per valutare il prezzo dei casaleni di G.Napoli, Catania 7 novembre 1774, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1774
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.904, cc.99-102, Atto relativo all’acquisto dell’acqua per alimentare una fontana ricostruita nel tenimento di case posto nel quartiere della Civita distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 giugno 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Biscari, vol.1255, cc.38-39, Atto in cui F.M.Paternò barone di Raddusa chiede al duca di Camastra la licenza che gli viene accordata di fabbricare la sua casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 vicino al porto, Catania 31 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.130-131, Dagli atti della Corte dell’almo studio, Atto con cui il vicario generale e vicecancelliere dell’almo studio di Catania e i deputati per la costruzione e la fabbrica della casa del suddetto studio ordinano di pagare a G.Montero per aver costruito fossati e per aver levato pietre nella casa di detto almo studio dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 marzo 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.237-264, Atto a favore di G.B.Paternò e Abbatelli barone di Ficarazzi contro V.Paternò e Castello barone di Bicocca in cui si ricorda che nel 1693 il duca di Camastra non riuscì a portare a compimento la riedificazione di Catania dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d. [post 1 ottobre 1718], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, "Volume per li denari ritrovati dal Barone di Sigona nella casa del Barone di Bicocca oggi Duca di Carcaci", vol.37, cc.63v-64, Dagli atti della Corte patriziale di Catania, Atto in cui P.Fichera dichiara che dopo il terremoto dell’11 gennaio 1698 per la paura dei ladri molti nascondevano quello che trovavano nello scavare fra le loro robe, Catania 26 ottobre 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.132-133r, Dagli atti della Corte dell’almo studio, Atto con cui il vicario generale e vicecancelliere dell’almo studio di Catania e i deputati per la costruzione e la fabbrica della casa del suddetto studio ordinano di pagare a A.Ricciuli barone della Vagnara una somma per il prezzo residuo della casa di suo suocero comprata per l’ampliamento della casa dello studio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, c.1r, Atto a favore di V.Paternò e Castello barone di Bicocca contro il barone di Ficarazzi in cui si rappresentano i danni e le conseguenze causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a Catania, Catania s.d. [post 29 settembre 1717], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, c.140r, Dagli atti della Corte dell’almo studio, Atto in cui si evidenzia che ognuno nei primi anni dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 non potendo fabbricare in un’unica volta la casa costruì delle capanne, Catania s.d. [post 30 settembre 1721], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, "Volume per li denari ritrovati dal Barone di Sigona nella casa del Barone di Bicocca oggi Duca di Carcaci", vol.37, cc.57-59, Dagli atti della Corte patriziale di Catania, Atto in cui A.Fisichella dichiara che M.Paternò e Castello fu avvertito dopo il terremoto dell’11 gennaio 1698 dal canonico D.D.Nicosia che nella casa di suo fratello barone di Bicocca molte persone stavano rubando, Catania 26 ottobre 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.138-139r, Dagli atti della Corte dell3almo studio, Atto con cui il vescovo e cancelliere dell’almo studio di Catania e i deputati per la costruzione e la fabbrica della casa del suddetto studio ordinano di pagare a G.Natoli una somma per aver sfabbricato tutte le fabbriche di ponente in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.196-197, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui mastro A.Amato intagliatore della città di Messina si obbliga con i canonici della chiesa collegiata della beata Maria dell’Elemosina distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a fare tutti i lavori d’intaglio che saranno necessari per la facciata e la gradinata, Catania 1 agosto 1697.Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, "Volume per li denari ritrovati dal Barone di Sigona nella casa del Barone di Bicocca oggi Duca di Carcaci", vol.37, cc.5-6r, Dagli atti della gran Corte vescoviledi Catania, Atto in cui mastro P.Catanuto rivela di aver visto scavare nelle case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di G.Paternò e Castello barone di Bicocca dal fratello del suddetto che trovò una cassa con i danari, Catania 6 giugno 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.128-129r, Dagli atti della Corte dell’almo studio, Atto con cui il vicario generale e vicecancelliere dell’almo studio di Catania e i deputati per la costruzione e la fabbrica della casa del suddetto studio ordinano di pagare a G.Montera per aver abbattuto i muri e tolto gli intagli in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò Castello di Carcaci, vol.89, cc.174-181, Dagli atti della Corte patriziale di Catania, Atto in cui i mastri A.Biondo A.Gullotta e G.Muratore su ordine del giudice regio L.Pavonessa dichiarano ciò che è stato fatto nella riedificazione della città di Catania, Catania 29 settembre 1717, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1717
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.244, cc.n.n., Atto relativo ad un’eredità spettante a C.Gravina in seguito alla morte della madre a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 gennaio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.323, cc.162r-173, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla dote donata alla nipote da M.Tudisco e Paternò morta sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.277, cc.60-121, Atto con cui F.M.Paternò Raddusa e Destra e V.Paternò e Castello barone di Bicocca addivengono ad una transazione nella quale si fa riferimento alle morti di alcuni Paternò sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 luglio 1713, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1713
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, cc.77-81, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto in cui il barone di Raddusa si dichiara soddisfatto del conto di introito ed esito di G.Paternò Castello presentato al giudice della gran Corte regia prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.399, c.14, Atto relativo all’investitura del feudo di Bicocca da parte di V.Paternò Castello in seguito alla morte del padre Giacinto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 12 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, cc.135-137, Dagli atti della gran Corte vescovile, Testimonianze di G.B.Parisi e A.Fisichella relative al furto dei beni del barone di Bicocca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 dicembre 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, c.131, Dagli atti della gran Corte vescovile, Atto con cui il vescovo di Catania A.Riggio ordina che chiunque sappia chi ha derubato la casa di G.Paternò Castello barone di Bicocca distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 si presenti a deporre pena la scomunica, Catania 2 giugno 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.325, cc.62-75, Testamento pubblicato dal notaio V.Arcidiacono, Atto relativo alla pubblicazione delle ultime volontà di F.Bonaiuto che uscito illeso dal terremoto dell’11 gennaio 1693 istituisce erede universale il convento del Serafico padre S.Francesco dei padri conventuali di Catania, Catania 4 febbraio 1710.Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, cc.133-134r, Dagli atti della gran Corte vescovile, Testimonianza di V.de Florio relativa al furto dei beni del barone di Bicocca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 dicembre 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.324, cc.133-134r, Atto in cui V.Paternò e Castello per ottenere la dispensa per contrarre matrimonio con A.M.Paternò e Trigona sua parente di secondo grado ricorda che la sua indisponibilità di denaro è dovuta al fatto di essere stato derubato di tutti i suoi beni durante il terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 11 giugno 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.244, cc.1-46r, Dagli atti del notaio C.Lo Monaco, con annotazioni successive dei notai conservatori D.Zappalà e V.Russo, Atto relativo all’eredità dei Paternò e Castello in seguito alla morte sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693 di Orazio Paternò e Castello barone di Sigona, Catania 23 luglio 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.398, c.65r, Atto relativo ad un’obbligazione contratta da F.Cannizzaro nei confronti del barone di Raddusa in cui si legge che a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 il barone non intende fare alcun lascito, San Giovanni la Punta 28 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.325, cc.90-91, Dagli atti del notaio V.Arcidiacono, Atto con cui il monastero di S.Giuliano e il convento di S.Francesco Serafico dichiarano vero il computo finale dei casaleni esistenti dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 del tenimento di case del fu F.Bonaiuto, Catania 17 agosto 1717, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1717
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.275, cc.63-70, Dagli atti del notaio V.Arcidiacono, Atto con cui sacerdoti canonici della chiesa cattedrale quali deputati della casa del Seminario dei Chierici assegnataria di alcuni beni e redditi del monastero di S.Caterina demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro dovuta dal frate G.Paternò in seguito al monacato nel suddetto monastero delle figlie del frate, Catania 17 marzo 1748.Direct source1748
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.337, cc.44-72, Dagli atti del notaio G.Cosentino, Atto relativo alla restituzione da parte del barone di Raddusa della dote matrimoniale della moglie A.Asmundo morta sotto le rovine del terremoto del 1693, Catania 12 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Rosso di Cerami, vol.160, cc.265-266r, Copia estratta dagli atti della Corte dei giurati di Paternò con sigillo di aderenza, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia sollecita la reimposizione di tasse e donativi sospesi per le città e terre distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 aprile 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Rosso di Cerami, vol.168, cc.66-67r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia stima conveniente in relazione al numero delle anime la reimposizione di tasse e donativi sospesi per le Università della Valdemone distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 gennaio 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Rosso di Cerami, vol.92, cc.532-538r, Atto relativo all’eredità di G.Asmundo in seguito alla morte dello zio sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Rosso di Cerami, vol.93, cc.112-113r, Atto in cui si fa riferimento a quanto accaduto dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 nella casa demolita di Catania di O.Paternò e Castelli e alla conseguente eredità di A.Paternò e Castelli, Catania 6 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Rosso di Cerami, vol.93, cc.319-370, Atto relativo al testamento di A.Scammacca e Perna in favore di suo nipote G.Scammacca in cui si fa riferimento ai miglioramenti fatti a tutti i feudi danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 aprile 1726, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1726
*Archivio di Stato di Catania, Atti delle antiche Corti, Corte civile di Randazzo, vol.30, Libro dei conti dei tesorieri di Randazzo per l’anno 1692-1693, Randazzo 8 aprile-30 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1692
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.325, c.37r, Indice dei nomi di enfiteuti della chiusa della Carrubba di proprietà del monastero di S.Nicolò l’Arena dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.325, cc.9-10r, Atto in cui gli zelatori del culto divino chiedono al Senato di Catania la difesa dei diritti della chiesa di S.Agata al Borgo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d..Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.337, cc.1-7, Atto con cui i Padri Benedettini testimoniano dei beni posseduti e poi perduti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.340, cc.179-188r, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla riassegnazione al figlio di F.De Amico di una dispensa con pozzo sita nel quartiere della Buccieria distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 gennaio 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.343, cc.44-47, Atto relativo alla vendita ai monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena della fabbrica nuova costruita nei casaleni concessi dal convento di S.Francesco d’Assisi dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.343, cc.480-482, Atto relativo alle decisioni prese dai maggiorenti della città di Catania in relazione alla ricostruzione della predetta città nello stesso sito in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.104-115, Dagli atti del notaio G.Cosentino, Atto relativo alla vendita da parte dei rettori dell’ospedale di S.Marco di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.11-52, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla vendita al convento di S.Teresa dell’ordine dei padri scalzi di un monastero edificato dai Padri Benedettini dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 luglio 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.453-460, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte del procuratore dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena di due casaleni siti nella contrada di S.Geronimo lo Vecchio confinanti a nord con un pezzo di terreno che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 era una via pubblica, Catania 11 dicembre 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.480-489, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte del procuratore dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a mastro G.Pisano di un pezzo di terreno di una casa sita nella contrada di S.Filippo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 aprile 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.502-511, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte del procuratore dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a mastro D.Monforte di un pezzo di terreno di una casa sita nella contrada di san Filippo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 aprile 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.57-59, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto relativo all’istanza dei monaci dei monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena riguardo la vendita del monasterio in forma di baracche fabbricato in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 luglio 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.61-63, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto relativo alla concessione da parte del vescovo di Catania A.Riggio ai frati del convento di S.Teresa dei carmelitani scalzi in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 di comprare il dormitorio dei monaci di S.Nicolò, Catania 27 luglio 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.347 (1672-1742), Compra di case e lochi per la fabrica del nostro Monasterio nell’anno 1693.Direct source1672
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.347, cc.425r, Atto relativo ad un terreno che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 faceva parte della clausura del monasterio di S.Maria Maddalena, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.347, cc.n.n., Atto che contiene l’elenco di vendite di case da parte di varie persone al monastero di S.Nicolò l’Arena per fabbricare l’abitazione dei religiosi dopo la distruzione avvenuta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, s.d..Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.348, cc.418-424, Atto con cui il priore della Cattedrale di Catania insieme ad altri canonici come deputati della casa del seminario dei chierici assegnataria di alcuni beni spettanti ai tre monasteri di S.Maria di Porto Salvo, S.Caterina e S.Lucia ora distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiarano di aver ricevuto dal monastero di S.Maria di Licodia onze 11,10, Catania 30 novembre 1711.Direct source1711
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.357, cc.29-122, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case ai monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena necessaria per l’edificazione del nuovo edificio della chiesa e delle fabbriche di detti monasteri distrutti dal terremoto dell’11 gennnaio 1693, Catania 23 luglio 1722, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1722
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.357, cc.352-369, Atto con cui gli eredi del sacerdote V.Leone dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro dai monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena cui il detto Leone aveva venduto un tenimento di case in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 ottobre 1731, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1731
*Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.357, cc.452-446, Atto relativo alla concessione al convento di S.Teresa di un realto terrapieno con stanze corridoi e officina edificato dai Padri Benedettini dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 per potervi abitare, Catania 24 gennaio 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.30, cc.1-8, Ordine tratto dal II volume dei privilegi conservati presso la Corte del senato di Caltagirone al foglio 535 in cui il duca di Camastra avendo constatato le rovine cagionate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella città di Caltagirone delibera che tutte le gabelle del patrimonio dell’Università contribuiscano alla ricostruzione degli edifici distrutti, Catania 18 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, cc.342-344r, Atto con cui Padre A.Pittelli preposito della casa dei chierici regolari sotto titolo dell’Immacolata Concezione supplica che gli siano concesse altre rendite in seguito alla situazione creatasi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 ottobre 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.495-514, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il convento di S.Francesco d’Assisi gabella ad A.Giuffrida per anni 10 una chiusa nella contrada di S.Sofia dove prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 era edificata una casa terranea, Catania 6 luglio 1704, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.14v, Giuliana anno 1699, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.595-609r, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il convento di S.Francesco d’Assisi concede in enfiteusi perpetua una tenuta di terre sita in Misterbianco pervenuta al convento in virtù di lascito testamentario in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.214, cc.319-320, Atto relativo alle disposizioni del viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda date ai vescovi di Siracusa e Catania di poter utilizzare per cinque anni tutti i legati le disposizione e le cappellanie per la restaurazione delle chiese più necessarie distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 18 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al pagamento da parte di V.Tedeschi e Paternò al tesoriere di Catania barone di Ficarazzi di 400 onze necessarie per il finanziamento dei lavori di ricostruzione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.73-96, Memoria di una causa relativa ad una donazione a favore del convento del Carmine che fa riferimento tra i beni assegnati in dote da C.Gioeni alla figlia ad un tenimento di case sito nel quartiere di Novalucello e di due botteghe site nella contrada di S.Filippo distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1147, cc.23-30, dagli atti del notaio G.Maravigna, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case sito nella contrada di S.Francesco la Scarpa distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 novembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Caterina da Siena al Rosario, vol.454, c.15v, Atto relativo al canone che il convento di S.Caterina da Siena deve pagare su un pezzo di terreno che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 aveva in censo il fu G.B.Riccioli, s.d. [ca. 1705-1706], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.121-128, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi essendo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 andati distrutti tutti i palazzi e le proprietà di detto convento concede a censo perpetuo ciò che rimane di una casa sita nella contrada di S.Marina, Catania 8 settembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.489, cc.321-322, Atto relativo alla vendita da parte di V.Tudisco di case site nella contrada di S.Chiara distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1712, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1712
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.171-180, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi essendo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 andati distrutti tutti i palazzi e le proprietà di detto convento concede a censo perpetuo due casaleni congiunti e collaterali siti nella contrada Volta di Gallo, Catania 16 dicembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.634v-635r, Atto con cui il vescovo di Catania concede a Padre B.Asmundo preposito della casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo di soggiogare il censo annuale per continuare la riedificazione di alcune botteghe site nella contrada di porta di Aci distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 febbraio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.591-592r, Atto in cui il consiglio tenuto in Catania il 18 aprile 1694 per potere riedificare la città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 stima conveniente servirsi della Deputazione dei casaleni ma ne determina le modalità a cui dovrà attenersi, Catania 18 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.357, cc.188-193, Dagli atti del notaio G.Maravigna, Atto relativo alle mappe catastali fatte dal notaio I.Miuccio della chiesa di S.Giovanni li Fleri sita dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 nella contrada della chiesa collegiata e di tre pezzi di terreno del priorato di S.Giovanni Battista che prima del terremoto si trovava vicino alla chiesa di S.Giovanni li Fleri, Catania 8 maggio 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103 bis, cc.231-233, Dagli atti del notaio C.Lo Monaco, Atto con cui F.Bonaiuto adisce l’eredità di M.F.Bonaiuto in seguito al terremoto dell’11 gennasio 1693, Catania 7 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.59-64, Atto relativo all’eredità di G.B.Lentini e Sambasili morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.593-594, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina che non si debba dare impedimento a M.Paternò nella riedificazione del convento di S.Francesco d’Assisi distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.143-162, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui Padre B.Asmundo preposto della casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo soggioga una somma di denaro per la ricostruizione di alcune botteghe in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 maggio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.990, c.452, Dagli atti della Corte patriziale di Catania, Atto con cui M.Patania dichiara di avere scavato nella casa del fu C.Gioeni dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 per il recupero di due carrozze, Catania 19 ottobre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.202-215, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla vendita da parte della badessa del monastero di Montevergine del suolo di una casa grande distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 giugno 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del sacerdote tesoriere Arcidiacono relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.216-227, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di Padre B.Asmundo di un tenimento di case sito nella contrada di Penninello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, c.606, Dagli atti dell’Ufficio del duca di Camastra, Atto con cui il duca di Camastra permette a padre Portuese guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi di poter fabbricare nel terreno acquistato dalla casa degli Orfanelli per ampliare detto convento dopo la distruzione causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.340-346, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui Padre B.Asmundo preposito della casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo dichiara di aver ricevuto in mutuo una somma di denaro per riedificare le nove fabbriche della chiesa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, c.659, Dagli atti dell’Ufficio del duca di Camastra, Atto con cui il duca di Camastra permette a padre Portuese guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi di poter fabbricare nel terreno di quel piano che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 si trovava nella contrada di S.Francesco, Catania 4 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.353-368r, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui i frati del convento di S.Michele Arcangelo non potendo eseguire i lavori di riedificazione ordinati dal duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 concedono in enfiteusi perpetua alcuni beni stabili, Catania 29 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.991, fasc. "Concessione di casalini a diverse persone alla presente li pagha Giuseppe Corallo", cc.27-34r, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del priore del convento di S.Maria Annunziata di due casaleni siti nella contrada di S.Maria dell’Itria distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.525-530r, Dagli atti del notaio G.Cosentino, Atto con cui il sacerdote P.Squillaci lega a G.Seminara tutto quello che si potrà percepire dal pezzo di terreno sito nella contrada della Madonna Santissima in Catania distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103 bis, cc.317-318, Albero veridico del cavaliere don Mario Bonaiuto in cui si fa riferimento ad Eleonora Agata e a Margherita morte in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.2, cc.555-576r, Dagli atti del notaio V.Arcidiacono, Atto con cui Padre C.Moncada preposito della casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per alcuni oggetti trovati dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 nella casa di P.Tedeschi, Catania 29 ottobre 1710, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.30, cc.11-18r, Atto relativo agli ordini di S.Gravina e Bonanno della città di Catania cavaliere gerosolimitano commendatore delle commende Bonanna e Saracena conferitegli nell’anno del terremoto dell’11 gennaio 1693 contro il Senato di Caltagirone su gabelle assegnate sul pane che si vende al minuto, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.376, Atto con il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina al senato della città di Catania di sospendere ogni gabella alle città e alle terre distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 6 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del frate M.Barberi relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.424r, Atto con cui il notaio F.Agnese pro-maestro notaio dell’almo studio di Catania avendo cercato alcuni libri di detto ufficio rimasti sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di avere ritrovato i nomi dei pro-maestri notai che amministrarono tale ufficio in tale periodo, Catania 15 giugno 1711, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1711
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103 bis, cc.255-268, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi fa pubblicare i codicilli del testamento di F.Bonaiuto nei quali nomina erede universale il convento di S.Francesco e lascia vari legati tra i quali alla nipote le pubbliche carceri distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 vengano ricostruite, Catania 4 febbraio 1710.Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.442-446, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui Padre D.Gioeni assegna in dote al cognato un tenimento di case sito nella contrada di Novalucello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.546-547, Atto con cui padre B.Portoghesi guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi chiede al duca di Camastra la concessione di un terreno necessario per ampliare il convento medesimo, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.54, Dagli atti del notaio C.de Marco di Catania, Atto con cui vengono gabellate per tre anni a S.Lazzara tre clausure insieme alla casa sita nel territorio di Trappeto precipitata per il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.245-254, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il padre guardiano dell’ordine minore di conventuali di S.Francesco d’Assisi essendo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 andati distrutti tutti i palazzi e le proprietà di detto convento concede a censo perpetuo un terreno con casa dirupata sito nel quartiere dell’Itria, Catania 25 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.462-465r, Atto con cui il duca di Camastra ordina che i fratelli Platamone siano mantenuti nel possesso dei beni ereditari della loro madre e dei loro fratelli e sorelle morti sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.494-501, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il convento di SantaTeresa vende al convento di S.Francesco d’Assisi un pezzo di terreno con fabbriche che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 faceva parte di un tenimento di case sito nel quartiere della Giudecca, Catania 12 dicembre 1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.480, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto con cui G.de Francesco dichiara che nella casa del fu A.Gullo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 furono trovati oro ed altri oggetti, Catania 1 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.991, fasc. "Concessione di casalini a diverse persone alla presente li pagha Giuseppe Corallo", cc.67-74, Dagli atti del notaio N.Ventimiglia, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del priore del convento di S.Maria Annunziata di un palazzo sito nella contrada di S.Maria dell’Itria distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 aprile 1710, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.480v-481r, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto con cui mastro G.Maccarrone dichiara che nella casa del fu A.Gullo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 scavarono V.D’Oro e G.Gullo, Catania 1 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1147, cc.41-59, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Benedetto di alcuni casaleni necessari per ampliare il monastero costruito dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 luglio 1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.486, Atto con cui i deputati della fabbrica dell’almo studio della città di Catania distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 danno a G.Mazzeo l’incarico di fare opere di riedificazione nella suddetta casa degli studi, Catania 20 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1154 cc.413-418, Atto con cui il padre priore del terzo ordine di S.Francesco sotto titolo di S.Nicolò la Triscini fa fede che detto convento fondato nel 1608 fu distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 e ricostruito in seguito a spese dai padri conventuali, Catania marzo 1704.Direct source1704
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.497, Atto con cui mastri della città di Messsina e della terra di Pittineo si obbligano con i deputati della fabbrica dell’almo studio di Catania a scavare e ad estrarre tutti i pilastri della facciata di levante della casa di detto studio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.393-405, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il convento di S.Francesco d’Assisi vende a G.Gagliano un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.517r Atto con cui il chierico G.Falsaperna di Catania dichiara presso la corte dell’almo studio che F.Bassan di Troina che ha perso le fedi di frequenza in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 ha assistito alle lezioni della legge civile dal 18 ottobre 1691 al 18 aprile 1692, Catania 27 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.1004a, "Scrittura appartenente alla loco di Nizzeti", cc.295-302; cc.303-310; cc.311-316, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui si addiviene ad un accordo fra F.Riccioli erede universale della madre morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 e il convento di S.Maria Annunziata sulla proprietà di un luogo nominato Pigna in contrada Nizzeti, Catania 20 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.517v, Atto con cui il chierico D.Gerbino di Catania dichiara presso la corte dell’almo studio che F.Bassan di Troina che ha perso le fedi di frequenza in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 ha assistito alle lezioni della legge civile dal 18 ottobre 1691 al 18 aprile 1692, Catania 27 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.601-603r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda approva il consiglio tenutosi in Catania il 18 aprile 1694 intorno alla concessione e alla vendita dei casaleni per la riedificazione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 26 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.531-533r, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla vendita da parte di A.Lanza di un casaleno sito nella contrada di Trixini distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1110, cc.359-372, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il padre guardiano dell’ordine minore di conventuali di S.Francesco d’Assisi essendo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 andati distrutti tutti i palazzi e le proprietà di detto convento concede a censo perpetuo il terreno di due palazzi distrutti siti nella contrada della Rota, Catania 28 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.537-538r, Dagli atti del notaio F.Facello, Atto con cui i coniugi Dominici di Catania nominano loro figlio beneficiale di un pio legato a cui erano stati assegnati un luogo nella contrada di Porta di Aci rimasto intatto al tempo del terremoto dell’11 gennaio 1693 e un tenimento di case sito nella contrada Piano dell’Erba distrutto dal suddetto terremoto, Catania 7 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.549-558, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto con cui il rettore della casa degli Orfanelli vende al convento di S.Francesco d’Assisi il suolo di tre stanze site nella contrada del convento stesso distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.551-553, Dagli atti del notaio A.Lombardo, Atto relativo alla restituzione da parte di Padre B.Asmundo preposito della casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo di un tenimento di case sito nella contrada di S.Agostino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 21 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1154 cc.78-95, Copia estratta dagli atti del notaio M.Greco di Catania, Atto relativo al censo bullale e alle altre somme che il convento di S.Francesco d’Assisi deve pagare a quello di S.Maria Annunziata in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 luglio 1701, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.543-548, Dagli atti del notaio G.Cosentino, Atto relativo all’inventario dei beni ereditari del fu sacerdote P.Squillaci tra cui figurano tre tenimenti di case siti nella contrada della Triscini nella contrada Pendinello e nella contrada di S.Maria di Tutte le Grazie distrutti dal terremoto dell’11gennaio 1693, Catania 10 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.991, fasc. "Concessione di casalini a diverse persone alla presente li pagha Giuseppe Corallo", cc.59-66, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del priore del convento di S.Maria Annunziata di tre casaleni siti nella contrada di S.Maria dell’Itria distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.565, Atto con cui i coniugi Garufi e suor F.Maria retrocedono da ogni lite pendente contro V.de Oro in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1147, cc.583-594r, Dagli atti del notaio V.Arcidiacono, Atto relativo alla soluzione di una controversia sorta fra il guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi e la badessa dell’antistante monastero di S.Benedetto circa la costruzione di un dormitorio sopra un magazzino di detto convento distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 aprile 1734, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1734
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, c.582, Atto con cui l’inquisitore del Regno di Sicilia ordina al commissario di Catania di provvedere che alla casa dei chierici regolari minori sotto titolo di S.Michele Arcangelo della città di Catania a causa delle perdite subite dal terremoto dell’11gennaio 1693 vengano pagate le onze dovute a sostenere le spese giudiziarie per il recupero dei crediti, Palermo 3 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianze rese nella Gran Corte vescovile di Catania relative ai danni subiti dalle proprietà dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9-23 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoriti, vol.43, cc.599-600, Dagli atti dell’ufficio della Deputazione dei casaleni di Catania, Atto relativo alla stima effettuata dal mastro G.B.Longobardo ad un casaleno sito nella contrada della Fera danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, c.559, Atto relativo alla vendita alla casa degli Orfanelli da parte della compagnia dei Bianchi del terreno di detta compagnia e delle fabbriche diroccate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Giuliano, vol.123, cc.223-224, Atto relativo ad un tenimento di case sito nella contrada di S.Filippo ceduto da G.B.Milano al monastero di S.Giuliano come diritto di dote e monacato delle figlie distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1141, cc.536-554, dagli atti del notaio M.Greco, Atto con cui la compagnia dei Bianchi sotto titolo di S.Martino vende alla casa degli Orfanelli tre stanze distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, cc.4-7, Atto con cui il vescovo di Catania accolta la richiesta del sacerdote V.Leone procuratore dei monasteri di S.Lucia, di S.Maria Porto Salvo e di S.Caterina distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 concede in enfiteusi perpetua un pezzo di terreno al sacerdote L.Capizzi, Catania 14 dicembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103, cc.425-445, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi fa pubblicare il testamento di F.Bonaiuto il quale essendo scampato alla morte nel terremoto dell’11 gennaio 1693 nomina suo erede universale il convento di S.Francesco, Catania 4 febbraio 1710.Direct source1710
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.214, cc.36-38, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto relativo alla presentazione da parte del vescovo di Catania presso la gran Corte vescovile dell’atto per la fondazione della casa sotto titolo dell’Immacolata Concezione distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 marzo 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.173-178, Elenco dei proprietari succedutisi nel possesso di vigne nella contrada della Serra della Contessa in cui viene riportata la morte a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 dell’allora proprietario del fondo suddetto, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, c.321, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda rende esecutorie le lettere della sacra Congregazione dei cardinali che concedono la facoltà al vescovo di Catania di cumulare le rendite dei quattordici monasteri catanesi andati distrutti nel terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.991, fasc. "Concessione di casalini a diverse persone alla presente li pagha Giuseppe Corallo", cc.35-42, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del priore del convento di S.Maria Annunziata di due casaleni siti nella contrada di S.Maria dell’Itria distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, c.322, Dagli atti della gran Corte vescovile di Catania, Atto con cui il vescovo di Catania restituisce ai monasteri di S.Placido, di S.Giuliano, della SS.Trinità, di San Benedetto, di S.Agata e di S.Chiara i beni posseduti prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, c.323, Atto con cui Padre B.Asmundo dei chierici regolari minori supplica il vescovo di Catania di assegnargli qualche rendita dei monasteri demoliti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 dicembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, cc.346-347r, Atto con cui padre B.Asmundo dei chierici regolari minori sotto titolo dell’Immacolata Concezione chiede al viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda che gli vengano pagati gli introiti dei monasteri distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 luglio 1705, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1705
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, cc.388-390, Atto con cui i cittadini di Catania sopravvissuti al terremoto dell’11 gennaio 1693 riedificando la loro città eleggono come protettrice perpetua l’Immacolata Concezione, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Agata la Vetere, vol.253, cc.264-266, Atto con cui i padri del convento di S.Francesco dei minori osservanti sotto titolo di S.Agata la Vetere fanno una supplica alla deputazione dei casaleni che gli venga restituita una somma di denaro su un tenimento di case posseduto prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1719, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1719
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.328, cc.311-319, Atto relativo a terreni da permutare fra i conventi di S.Domenico e quello dei cappuccini di S.Maria della Speranza entrambi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 settembre 1701.Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.328, cc.320-321, Atto con cui il Senato di Catania accoglie la supplica di frate L.M.Campixano sottopriore del convento di S.Domenico sotto titolo di S.Maria la Grande fuori le mura di potersi annettere un pezzo di terra perché al detto convento in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 sono stati tolti molti suoli, Catania 16 aprile 1703, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1703
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.328, cc.371-372, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia su istanza dei rettori dell’ospedale sotto titolo di S.Marco di Catania ordina al senato di catanese che il suddetto ospedale possa servirsi di una bottega del duca di Tremestieri in seguito al terrmoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 agosto 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.351, cc.441-442, Memoriale dell’illustre sacerdote don S.Gravina e Bonaiuto in cui si rappresenta che la Deputazione del duca di Camastra vicario generale per il terremoto col pretesto di riedificare chiese e conventi rovinati dal terremoto suddetto dell’11 gennaio 1693 ha usato le elemosine dei poveri anche per i conventi che non patirono alcun danno, s.d..Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.357, cc.620-621, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina di esaminare a Caltagirone i conti di dieci anni della Deputazione per il terremoto in seguito alle somme somministrate anche alle chiese non rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo s.d. [1703], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.358, cc.193-208, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo ad un alberano stipulato fra i fratelli C. e F.Gavina per dirimere alcune controversie sorte fra di loro relativamente alla concessione di terreni e di tenimenti di case distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 dicembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.361, cc.146-157, Dagli atti delle deputazione dei casaleni, Atto con cui secondo le disposizioni del consiglio per la riedificazione della città di Catania dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 il casaleno sito nella contrada di S.Francesco Serafico valutato in maniera differente da due periti che S.Gravina intende vendere viene liberato ad A.Russo in seguito alla pubblicazione del bando del 28 settembre 1696, Catania 25 settembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Caterina da Siena al Rosario, vol.460, cc.n.n., Atto con cui il convento di S.Caterina da Siena distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 viene ricostruito nel suolo rimasto del convento e della chiesa antica e con l’aggiunta di altri casaleni acquistati, s.d..Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.483, cc.n.n., Dagli atti della Corte del patrizio di Catania, Atto con cui il duca di Camastra in virtù della sua facoltà di poter disporre di tutte le strade che prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 erano nella città di Catania permette a C.Caetano di servirsi di una strada nella contrada di Sigona per potere fabbricare la casa, Catania 8 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.483, cc.n.n., Atto relativo alla supplica da parte di B.Scammacca di annullamento della vendita fatta dalla compagnia dei Bianchi alla casa delle orfanelle di nove stanze e di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.491, cc.317-326, Elenco delle messe perpetue che il convento di S.Maria dell’Indirizzo ha l’obbligo di celebrare con le annotazioni relative alle conseguenze causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1723.Direct source1723
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.493, cc.295-302, Dagli atti del notaio P.Rapisarda, Atto con cui suor M.Rapisarda adisce l’eredità dei Platamone e dei Sambasili periti nel terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 dicembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, SS.Trinità, vol.502, Libro degl’Introiti del monasterio della SS.ma Trinità dell’anni 4.a, 5.a, e parte della 6.a Indizione in tempo della Suora abbadessa Sor Araceli Patania, Catania 1694-1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source0017
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, SS.Trinità, vol.600, cc.5-8, Atto relativo al diritto da parte dei monasteri della SS.Trinità e di S.Chiara di esazione di censo sopra il ponteggio della città di Agrigento che non può essere dimostrato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 con la perdita dell’Archivio delle Scritture, Palermo 1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, cc.64-66, Elenco che invia l’amministratore F.Bella delle somme residue dei soccorsi dati a diversi vassalli di Motta S.Anastasia in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò s.d. [1696], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, cc.122-126, Annotazioni di F.Bellia secreto della città di Paternò e Motta S.Anastasia nel libro dei conti di introiti ed esiti dell’anno indizionale 1698-1699 inviato alla deputazione del duca di Montalto in cui si registrano fra gli introiti somme elargite per ricostrure case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, c.128, Dagli atti del notaio N.Bruno, Atto con cui P.Pulvirenti di Paternò dichiara di ricevere una somma di denaro da F.Bellia secreto amministratore della città di Paternò per essersi impegnato nella riscossione delle somme per il restauro delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Motta Sant’Anastasia 15 settembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, c.129r, Atto con cui P.Pulvirenti di Paternò dichiara di ricevere una somma di denaro da F.Bellia secreto amministratore della città di Paternò per essersi impegnato nella riscossione delle somme per il restauro delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Motta Sant’Anastasia 15 settembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, cc.264-266, Annotazione di F.Bellia secreto amministratore della città di Paternò e Motta Sant’Anastasia nel libro dei conti inviato alla deputazione del duca di Montalto di somme introitate per le fabbriche demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò 1700-1701, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.877, c.1r, Libro della grascia che serve per annotare il commestibile e potabile dall’1 settembre 1693 avendo il terremoto dell’11 gennaio 1693 distrutto il convento del Carmine e tutti i suoi libri, Catania 1 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.12v, Giuliana anno 1695, Atto relativo alla riduzione del pagamento su due case al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.17v, Giuliana anno 1696, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su un luogo e una casa al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.13v, Giuliana anno 1697, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su un luogo e case al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.21v, Giuliana anno 1697, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su un luogo e casa al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.25v, Giuliana anno 1697, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.33v, Giuliana anno 1697, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su tre case al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.2v, Giuliana anno 1698, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su una casa al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.6v, Giuliana anno 1698, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 su un pezzo di terreno con due case distrutte a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.9v, Giuliana anno 1698, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.17v, Giuliana anno 1698, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.17v, Giuliana anno 1699, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.5v, Giuliana anno 1700, Atto relativo alla riduzione del pagamento sopra un terreno e due case distrutte site nella contrada del Carmine a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.7v, Giuliana anno 1700, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra un luogo e una casa a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.2v, Giuliana degli anni 1701-1702, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1701-1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.8v, Giuliana degli anni 1701-1702, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra un pezzo di terreno e due case distrutte site nella contrada del Carmine a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1701-1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.19v, Giuliana degli anni 1701-1702, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1701-1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.962, fasc. "N.92 dell’inventario, Censo perpetuo onza 1.3", cc.11-21, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla riduzione di pagamento su due case contigue site nella contrada S.Marina a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 novembre 1701, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.962, fasc. "N.93 dell’inventario", c.4r, Dagli atti del notaio M.Greco, Atto relativo alla riduzione di pagamento su un terreno ed un palazzo posti nella contrada delli Carri a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.970, cc.1-22r, Scrittura di A.Sindona nella causa contro il convento di S.Maria Annunziata avente ad oggetto un pagamento su un predio sito nella contrada di S.Maria Valverde in cui si legge che a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 non venne più esatto il censo, Catania s.d. [sec.XVIII], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.1-2, Atto relativo al cambiamento di proprietà di una casa e una torre site nella contrada di S.Pantaleo ed entrambe distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 agosto 1736, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1736
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.3-7, Atto relativo alla riduzione del pagamento di una somma lasciata per testamento nell’anno 1506 da E.Alagona al convento del Carmine pagata al presente da G.Sapuppo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.13-14, Atto redatto in base agli atti notarili reperiti su censi a favore del convento del Carmine che ricorda i precedenti censi su casaleni e palazzi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.987, cc.15-16, Scritture notarili relative ad un censo pagato da G.Sapuppo al convento del Carmine su un tenimento di case sito nella contrada delli Carri e distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.16v, Giuliana anno 1700, Atto relativo alla riduzione del pagamento per anni 10 sopra una casa e terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.23v, Giuliana degli anni 1701-1702, Atto relativo alla riduzione di pagamento su una casa e un terreno al Borgo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1701-1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.920, c.8v, Giuliana anno 1695, Atto relativo alla riduzione del pagamento su due case a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Benedettini, vol.629, c.128 bis, Dagli atti del notaio N.Bruno, Atto con cui R.Farruggio di Paternò dichiara di ricevere una somma di denaro da F.Bellia secreto amministratore della città di Paternò per essersi impegnato nella riscossione delle somme per il restauro delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Motta Sant’Anastasia 1 ottobre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianza del sacerdote canonico Giardina relativa ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianze rese nella Gran Corte vescovile di Catania relative ai beni recuperati dalla casa di P.Tedeschi crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d.Direct sources.d.
*Archivio di Stato di Catania, Fondo Bastardelli, notaio F.Seminara di Acireale, vol.867, cc.276-278, Atto relativo alla dilazione di una gabella dovuta su un giardino sito nella contrada della chiesa degli Angeli distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Ingo di Vizzini, vol.1834, c.21, Atto con cui G.de Amico dona al sacerdote dei beni immobili in considerazione dei benefici ricevuti in occasione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 30 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.113-114r, Atto relativo ad una lite su presunte ruberie avvenute nei casaleni di M.Montesano morto sotto le macerie del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 6 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.161-162, Atto relativo alla dote di V.Amani consistente in un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 19 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.177-178, Atto relativo ad un nuovo accordo di vendita su una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 12 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.184-185r, Atto relativo alla stesura dell’inventario dei beni ereditari di P.Capuana morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1893, Mineo 13 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.198-200, Atto relativo alla dote data da A.Costa al marito della terra di Occhiolà distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1893, Mineo 25 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.202-204, Atto relativo alla vendita di casaleni siti nel quartiere di S.Agrippina distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1893, Mineo 26 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.169-171, Atto relativo all’eredità dei fratelli Bonaviri in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 5 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.179-185, Atto relativo all’eredità dei fratelli e cugini Ballarò in seguito alla morte del padre e dello zio causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 9 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.195-196r, Atto relativo all’eredità dei fratelli Tardo in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 26 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.203-205, Atto relativo all’eredità dei fratelli Carcò in seguito alla morte della sorella causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 29 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.233-235, Atto relativo alla stesura di una eredità da parte del notaio Receputo nella pubblica piazza essendo la casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 17 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.243-244r, Atto relativo alla vendita da parte di A.Costa di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Maria, Mineo 28 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.257-258, Atto relativo all’eredità di A.Bauduccio morta sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 20 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, c.259, Atto con cui V.Calanna dichiara di aver ricevuto i crediti maturati fino all’11 gennaio 1693 data del terremoto, Mineo 21 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2364, cc.263-266r, Atto relativo all’eredità di M.de Mauro morta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 24 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2365, c.116r, Atto relativo ad una somma di denaro ricevuta dalla badessa nella capanna del monastero di S.Maria degli Angeli distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo17 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio A.Nolfo di Mineo, vol.2365, c.231r, Atto in cui F.de Inga di Vizzini dichiara di aver ricevuto una somma di denaro dal notaio G.B.Balba Mineo 24 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, c.154v, Annotazione inserita tra due atti notarili, Mineo gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, cc.163-164, Atto relativo alla consegna al sacerdote P.Mazzone dei depositi e dell’argento del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 25 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, c.225, Atto con cui G.V.Calanna vicario generale per la riparazione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1893 dichiara di aver ricevuto una somma di denaro, Mineo 3 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, cc.227-231, Atto con cui la badessa del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nomina il nuovo procuratore generale del monastero, Mineo 5 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, cc.239-240r, Atto relativo alla concessione di una somma di denaro da parte del vescovo di Siracusa alle monache del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 17 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, c.269r, Atto con cui i mastri G.Lucchesi e I.Guccione si obbligano con il convento di S.Agrippina distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a fabbricare una capanna, Mineo 19 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1984, minute, c.31, Atto relativo alla vendita da parte di G.Rosa di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Pietro, Mineo 26 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, cc.80-83r, Atto con cui A.Lauria recupera i suoi beni dotali in seguito alla morte del marito e la distruzione della sua casa a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 3 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, c.152, Atto relativo all’affitto all’università di Mineo di grotte da adibirsi a carcere essendo andato distrutto per il terremoto dell’11 gennaio 1693 il castello che serviva a tale uso, Mineo 14 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, cc.158-165, Atto con cui il canonico della chiesa di S.Maria Maggiore ed il fratello fondano una messa la settimana da celebrarsi nella chiesa del convento di S.Maria della Mercede con la dotazione di una somma per la riedificazione del convento distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 16 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, c.5, Atto con cui V.Calanna dispone che da parte di F.Cirruna gli sia versata la somma di denaro relativa alla vendita di casaleni in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 9 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, c.168, Atto relativo all’affitto di una bottega sita nel quartiere di S.Pietro distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 21 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1895, minute, c.209, Atto relativo a somme pagate al convento dei cappuccini per ordine di V.Calanna per la riedificazione del convento medesimo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 1 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1895, minute, c.203, Atto con cui il mastro G.Gulizia si impegna con il convento di S.Agrippina a fare lavori di rifacimento nel detto convento distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 14 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1895, minute, cc.215-219r, Atto relativo ad un pagamento fatto alla badessa del monastero di S.Benedetto alla presenza delle monache nella capanna del monastero distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 24 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, cc.257-260r, Atto con cui il sacerdote M.Conti ed il chierico C.Merlino economi della chiesa parrocchiale di S.Agrippina distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 concedono in enfiteusi un casaleno, Mineo 4 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio C.Raia di Mineo, vol.1985, minute, cc.279-282, Atto relativo alla restituzione di una collana d’oro dote di A.Albertini perdutasi nel terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 26 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.d’Avila di Caltagirone, minute 1692-1693, vol.1895, c.95, Atto con cui mastri fabbricatori dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per lavori di riparazione eseguiti nei magazzini di G.B.Rizzari danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 5 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1848, c.155, Atto relativo alla nomina di un procuratore da parte di F.Adamo e di suor A.Adamo di Mineo al momento presenti a Caltagirone a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 26 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1848, cc.181-182r, Atto con cui manovali e fabbromurario di Caltagirone dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per aver prestato servizio nella casa sita in contrada dello Spurto distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 14 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1849, cc.1-3r, Atto relativo al trattenimento della dote di M.Cremona in seguito alla morte del marito causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 1 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1849, c.267r, Atto relativo alla perizia eseguita da mastro Bartolomeo ad una casa sita nel quartiere di S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 11 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1849, cc.283-285, Atto relativo alla vendita da parte di A.Gambino della casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 22 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1850, c.27, Atto relativo alla perizia eseguita da V.Lo Monaco e mastro B.Longobardo al tenimento di case dei fratelli Cremona sito nel quartiere di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 5 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1850, c.45, Atto con cui il notaio P.Lauria dichiara di essere debitore nei confronti del fratello per riparare una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Giacomo, Caltagirone 10 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gangarella di Caltagirone, vol.1850, cc.97-98, Atto con cui mastri di Caltagirone dichiarano di aver ricevuto da P.Lauria una casa sita nel quartiere di S.Giacomo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 12 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2578, cc.22v-23r, Atto con cui i procuratori della chiesa di S.Agata locano una bottega della chiesa sita nella piazza di S.Ippolito distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 25 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2578, c.31, Atto con cui G.Cappello recede dalla lite per la restituzione della roba pretesa a causa e in occasione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, c.45, Atto con cui C.Iudicelli colpito dal terribile terremoto dell’11 gennaio 1693 accoglie la supplica di N.Melilli, Vizzini 29 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, c.21r, Atto relativo alla vendita da parte di F.Giurlando di un casaleno sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 1 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, c.36r, Atto in cui figura una somma di denaro spettante alla chiesa di S.Giovanni Battista riedificata dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 7 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, cc.85-87, Atto con cui N.de Blasi dota suo marito di un tenimento di case sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 18 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, cc.91-93r, Atto con cui G.de Salvo dota suo marito di un tenimento di case sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 17 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, cc.33-34, Atto con cui G.A.Gurreri trovandosi in stato di indigenza a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 restituisce alcuni beni a sua moglie, Vizzini 31 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, cc.73-74r, Atto con cui A.Giaquinta restituisce la dote del marito morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 21 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio F.Gentile di Vizzini, vol.2570, cc.47-54r, Atto relativo alla vendita da parte dei giurati della città di Vizzini di alcuni casaleni siti nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 29 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Balba di Mineo, vol.2156, cc.508-510, Atto relativo alla vendita di casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 14 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Balba di Mineo, vol.2156, cc.542-547, Atto relativo all’eredità dei fratelli Bellissima in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 27 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Balba di Mineo, vol.2157, cc.228-231r, Atto relativo alla dichiarazione da parte di F.Parisi di liberazione di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a nome di A.Sinatra, Mineo 28 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Musarra di Vizzini, vol.1786, c.9, Atto con cui mastro I.Giarrusso dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni eseguite alle case del feudo di Mazzarone distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 4 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Musarra di Vizzini, vol.1786, cc.67-69r, Atto con cui il pubblico consiglio della città di Vizzini stabilisce una somma di denaro per il vitto degli abitanti in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 27 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Musarra di Vizzini, vol.1786, cc.109-115r, Atto relativo alla divisione di beni ereditari fra cui case site nel quartiere di S.Agata distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 17 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.B.Musarra di Vizzini, vol.1786, cc.118-123r, Atto con cui i giurati della città di Vizzini vendono i casaleni di G.Guttadauro siti nel quartiere di S.Agata e di S.Ippolito demoliti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 26 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Conti di Mineo, vol.2269, c.460, Atto con cui V.Calanna nominato depositario della città di Mineo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di avere ricevuto una somma di denaro, Mineo 12 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Conti di Mineo, vol.2269, cc.248-253r, Atto relativo all’eredità del sacerdote M.Montesano morto senza testamento sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 5 febbraio1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Conti di Mineo, col.2269, c.326r, Atto con cui G.Murgana barone del feudo di S.Nicola distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di avere ricevuto una somma di denaro, Mineo 12 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Conti di Mineo, col.2269, c.328, Atto in cui si fa rifarimento alla terra di Grammichele ricostruita dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 13 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.89, Atto relativo alla perizia eseguita dai murifabbri G.Albergo e C.Tabascio ad una casa e ad una dispensa distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 29 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.75r, Atto relativo al contratto di matrimonio tra F.Guerrero e A.Branciforti che riporta notizia del terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 11 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.109r, Atto relativo alla perizia eseguita da P.Ciancio su un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 20 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, cc.123-126r, Atto con cui M.Giarratana dispone che alla sua morte il marito deve lasciare alla figlia una casa sita nel quartiere di S.Giacomo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 5 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.177, Atto con cui murifabbri e un gessaro dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per riparazioni eseguite nella casa di F.Salvato distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 30 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.195r, Atto relativo alla perizia eseguita da P.Cianci e V.Lo Monaco per stimare il danno causato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 al palazzo di C.Chiaromonti, Caltagirone 12 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.203r, Atto relativo alla stima eseguita da P.Ciancio dei danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 ad un tenimento di case site nel quartiere di S.Giacomo, Caltagirone 15 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.211, Atto con cui mastro G.Accardo di Caltagirone si obbliga a consegnare entro il mese di luglio un tenimento di case posto nel quartiere di S.Giacomo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 20 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, cc.129-131r, Atto relativo alla vendita da parte di D.Nicastro di diritto di censo enfiteutico su una vigna per riparare una casa sita nel quartiere di S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 22 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Guerrera di Caltagirone, vol.2024, c.323v, Atto relativo alla cessione in enfiteusi perpetua da parte di G.M.Boscaro di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 26 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio G.Salvo di Caltagirone, vol.1332, c.1r, Atto con cui mastro B.Minardo e G.La Lima dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per riparazioni eseguite alla chiesa di Gesù e Maria danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 1 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio I.Barone di Vizzini, vol.2762, cc.96-99r, Atto con cui il sacerdote A.Marotta soggioga una somma di denaro per riedificare un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 15 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio I.Maiorana di Caltagirone, vol.2401, c.67, Atto con cui V.Ernandes de Ballesteros dichiara di aver ricevuto per ordine del duca di Camastra una somma di danaro dai contribuenti della città di Eraclea relativamente ai mesi di luglio-agosto, Caltagirone 23 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio I.Maiorana di Caltagirone, vol.2401, cc.71-72, Atto con cui mastro P.Avola dichiara di avere lavorato con tre manovali nella casa di A.Lo Monaco rovinata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 28 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.3-5, Atto relativo alla vendita di case site nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 2 settembre1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.63-65, Atto relativo alla cessione da parte di G.B.Gurfulino di tutti i diritti sulla somma a lui dovuta su dei casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 2 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.82-86r, Atto relativo alla vendita da parte di mastro G.di Pietro di un pezzo di clausura di terre per riparare una casa sita nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 21 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.100-103, Atto relativo alla vendita da parte di F.di Bernardo di un pezzo di clausura di terre per riparare una casa danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 12 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.135-136, Atto relativo alla vendita da parte di D.lo Disco di un catodio sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 9 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.171-173r, Atto relativo alla vendita da parte di M.Flore di un casaleno sito nel quartiere della chiesa di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 21 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.185-186, Atto relativo alla vendita da parte di G.Amore di un casaleno sito nel quartiere della chiesa di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 27 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.194-195r, Atto relativo alla vendita da parte di L.Virga di un casaleno sito nel quartiere della chiesa di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 6 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.157-159r, Atto relativo alla concessione di una dilazione di pagamento su un solarium distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 10 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.195-196, Atto in cui V.Gucciardo risulta creditore nei confronti di S.Virga a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 17 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.247-275r, Atto relativo alla vendita da parte di F.Giusto di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 23 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.290-295r, Atto con cui G.Virga soggioga una somma di denaro per potere riedificare un trappeto sito nel quartiere della chiesa di S.Gregorio Magno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 23 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.235-241r, Atto con cui G.Virga prende possesso dei beni ereditari fra i quali due tenimenti di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 19 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.203-211r, Atto con cui i giurati della città di Vizzini vendono alcune case site nel quartiere della chiesa di S.Giovani Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 28 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Giarrusso di Vizzini, vol.2344, cc.146-149, Atto relativo ad ipoteche su alcune case di G.de Gregorio site nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 31 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Receputo di Mineo, vol.2452, c.52, Atto relativo ad una somma rinvenuta dal marito di C.Costa mentre scavava tra le macerie del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 15 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Receputo di Mineo, vol.2452, c.206, Atto relativo ad una somma di denaro spesa da P.Augusta per la riedificazione della sua casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 20 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Receputo di Mineo, vol.2452, cc.127-131, Atto relativo alla vendita di case confiscate distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere di S.Maria Maggiore, Mineo 27 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio M.Receputo di Mineo, vol.2452, cc.135-136, Atto con cui G.Singarella assegna in dote al cognato un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 17 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Barone di Vizzini, vol.2063, cc.165-175, Atto con cui i giurati della città di Vizzini vendono alcune case site nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 9 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Barone di Vizzini, vol.2063, cc.219-227, Atto con cui i giurati della città di Vizzini vendono un catodio sito nel quartiere di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 26 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2062, cc.41-42r, Atto relativo alla vendita da parte di frate V.Li Volti di un casaleno sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 1 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2062, cc.184-187r, Atto relativo ad un mutuo di G.di Pietro soggiogato per ricostruire alcune case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 28 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2081, cc.166-167r, Atto con cui il pittore C.Consalone si obbliga a dipingere nella chiesa di S.Giovanni Battista il predetto santo com’era prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 20 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2063, cc.113-116r, Atto con cui A.M.Mondello soggioga una somma di denaro per riedificare un tenimento di case sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 16 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2062, cc.138-143r, Atto con cui si ratifica il contratto di vendita di un tenimento di case sito nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 3 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio N.Baronio di Vizzini, vol.2081, c.186, Atto con cui V.Cannizzaro si obbliga a fare riedificare a proprie spese la bottega di G.B.Passanisi distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 5 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio O.Nicastro di Caltagirone, vol.1746, cc.93-94, Atto relativo alla vendita da parte di A.Piazza di un pezzo di casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio O.Nicastro di Caltagirone, vol.1746, c.101, Atto con cui A.G.Gallenti prende possesso di una casa sita nel quartiere della chiesa Matrice in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 14 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio O.Nicastro di Caltagirone, vol.1746, cc.171-175r, Atto relativo alla vertenza sorta tra A.Pirrotta e G.Stazzuso a causa della morte di F.Nicastro e della figlia in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 14 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio O.Nicastro di Caltagirone, vol.1746, c.245, Atto relativo alla vendita da parte di N.G.Napolitano di un solare sito nel quartiere di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 25 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio O.Nicastro di Caltagirone, vol.1746, c.247r, Atto con cui B.Bonanno e mastro G.de Lucchiti dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni eseguite alla chiesa di S.Maria degli Angeli distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 2 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Carcò di Mineo, vol.1822, cc.277-281r, Atto relativo alla vendita a M.Cisarelli di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 7 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Carcò di Mineo, vol.1822, cc.289-291, Atto relativo alla vendita ad A.Cordello di casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 10 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Carcò di Mineo, vol.1822, cc.293-295, Atto relativo alla vendita a M.Romano di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 10 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Carcò di Mineo, vol.1822, cc.303-305r, Atto relativo alla vendita aP.Manusia di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 20 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Carcò di Mineo, vol.1822, cc.285-288, Atto relativo alla vendita ad A.Ialuna di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 10 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Columba di Palagonia, vol.2015, cc.19-20r, Atto con cui il pittore B.Grasso si obbliga a fare il quadro di S.Antonio Abate per la chiesa di S.Antonio riedificata dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Palagonia 18 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Columba di Palagonia, vol.2014, cc.217-218r, Atto con cui mastri P.Alagona e P.Ectari dichiarano di aver speso una somma non dichiarata per la edificazione di palazzi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palagonia 18 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Lauria di Caltagirone, vol.2917, cc.31-35r, Atto relativo alla vendita da parte di A.M.Cappello di un tenimento di case sito nel quartiere di S.Giacomo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 6 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Lauria di Caltagirone, vol.2917, cc.61-62r, Atto con cui il Senato di Caltagirone concede a G.Amato l’autorizzazione a costruire una piccola casa al posto di quella distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 16 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Lauria di Caltagirone, vol.2917, cc.213-214, Atto relativo alla riduzione del censo su una casa del quartiere S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 3 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio P.Lauria di Caltagirone, vol.2923, c.1142, Perizia dei lavori neccessari alla ricostruzione della chiesa di S.Giacomo parzialmente crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 e danneggiata dal terremoto dell’1 gennaio 1698, Caltagirone 13 marzo 1700.Direct source1700
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio S.Agnello di Vizzini, vol.2204, cc.149-152, Atto con cui B.Florio soggioga il censo annuale per riedificare le sue case site nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 29 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio S.Agnello di Vizzini, vol.2204, cc.176-179, Atto relativo alla vendita da parte di M.Giorlando di alcuni censi enfiteutici per ricostruire case site nel quartiere di S.Giovanni Battista distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 23 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Caltagirone, notaio S.Agnello di Vizzini, vol.2204, cc.113-121, Atto con cui i giurati della città di Vizzini vendono i casaleni degli eredi di S.Gazzarella distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 26 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, c.168r, Annotazione a margine della data dell’atto notarile, Militello 31 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.176-177, Atto con cui F.Vitali dichiara di aver ricevuto in dote una casa sita nel quartiere di S.Antonio da Padova distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 24 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.178-181, Atto con cui F.Monaxi dà in dote alla sorella una casa sita nel quartiere di S.Antonio Abate distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 1 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.184-187, Atto relativo alla donazione di una parte dell’eredità di A.Vinci alla chiesa di S.Margherita vergine e martire di Militello distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 27 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.190-193, Atto relativo alla donazione di una parte dell’eredità di V.Tumineri alla chiesa di S.Margherita vergine e martire di Militello distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 4 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.194-195, Atto relativo alla donazione di una parte dell’eredità di G.Vinci alla chiesa di S.Margherita vergine e martire di Militello distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 4 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.202-203, Atto relativo alla vendita da parte di F.Liggina di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 12 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.208-211, Atto relativo alla vendita da parte di A.Alfano di quattro case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site in Carlentini, Militello 24 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.708, cc.218-221, Atto relativo alla vendita da parte di F.Gastone di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 29 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.709, cc.19-20r, Atto relativo alla vendita da parte di A.Liggeri di un casaleno sito nel quartiere di S.Antonio Abate distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 22 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio F.Lauria, vol.709, cc.200v-202, Atto relativo alla vendita da parte di R.Buonamico della metà di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 20 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, bastardello n.860, a.1692-1693, cc.227-229, Memoria redatta dal notaio P.Magro di Militello sul terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 6-23 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.824, cc.675-678, Atto con cui i rettori della confraternita di S.Antonio Abate donano in perpetuo alla chiesa parrocchiale di Santa Maria della Stella distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 il luogo della riedificata chiesa di S.Antonio Abate, Militello 31 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.824, cc.281-283, Atto relativo all’impegno del mastro G.Sciré di pagare un censo annuale al monastero su un casaleno sito nel quartiere di S.Antonio da Padova distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 15 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.822, cc.187-190, Atto relativo alla dote di A.Ciancio di una somma di denaro per la riedificazione della casa sita nel quartiere di S.Pietro distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 23 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.822, cc.322-327, Atto relativo alla dichiarazione di inventario di P.A.Guttadauro dei beni ereditati dal padre fra cui quelli immobili distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 29 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.822, cc.380-381r, Atto relativo alla dote ereditata da R.Cucciufa in seguito alla morte del marito sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 22 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.822, cc.416-420r, Atto relativo alla concessione a F.Giglio di un casaleno sito nel quartiere S.Leonardo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 15 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.187-188, Atto relativo alla concessione al convento di S.Francesco d’Assisi di un casaleno sito nel quartiere S.Antonio da Padova distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 27 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.443-444, Atto relativo alla dichiarazione di cassazione del contratto di vendita di alcuni casaleni siti nel quartiere di S.Antonio da Padova e distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 2 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.449-452r, Atto relativo alla vendita da parte dei fratelli Albertini di case terranee site nel quartiere di S.Antonio da Padova e riedificate dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 2 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.457-475r, Atto relativo alla assegnazione da parte di F.Renda al marito della terza parte dei casaleni del palazzo del padre sito nel quartiere di S.Antonio Abate demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 7 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.553-583, Atto con cui l’amministratore V.de Vriarte fa sottoscrivere a cittadini di Militello atti di soggiogazione di una parte dei loro redditi a C.M.Carafa e Branciforte principe di Butera per le spese da lui affrontate nel restaurare o riedificare le loro case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 23 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.663-664r, Atto con cui G.Interlandi gabelloto dello stato di Militello dichiara che C.M.Carafa e Branciforte principe di Butera ha ridotto le gabelle di detto stato in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 4 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.771-773, Atto con cui M.Macali decide di pagare al monastero di S.Agata l’attratto di un casaleno a lui concesso per la riedificazione in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 18 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.819-826r, Atto con cui viene steso l’inventario dei beni del chierico F.Corbino nel quale viene citato un edificio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 6 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro, vol.823, cc.885-887, Atto con cui la regia gran Corte di Palermo dichiara la spettanza ai fratelli Baldanza di due casaleni collaterali siti nel quartiere di S.Antonio Abate da loro riedificati in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 25 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio P.Magro vol.823, cc.191-193r, Atto relativo alla concessione al convento di S.Francesco d’Assisi di un casaleno sito nel quartiere S.Antonio da Padova distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 27 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.628, cc.271-282r, Atto relativo alle concessioni di esenzione dal pagamento dei censi per la ricostruzione delle case di Militello distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello1 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.628, cc.301-302r, Atto relativo all’eredità di una casa sita nel quartiere S.Leonardo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 e riedificata da M.Arrigo, Militello 10 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.626, c.327, Atto relativo alla vendita a F.Di Bella di una grande casa terranea sita in Aci Sant’Antonio quartiere della Dagala distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 19 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.626, cc.287-288, Atto relativo alla vendita a S.Rapisarda di casaleni siti nel quartiere S.Leonardo distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 29 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.626, c.351r, Atto in cui N.Macali dichiara di ricevere una somma di denaro per lavori prestati al mulino chiamato Fortuna sito nel feudo Buscarca e demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 30 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.627, c.103, Atto relativo alla vendita da parte di A.Tristoino di un casaleno sito nel quartiere S.Antonio a Melilli distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 23 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.627, cc.75-80, Atto relativo alla concessione al mastro G.B.Portuso di un casaleno sito nel quartiere S.Leonardo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 4 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.627, cc.163-164, Atto relativo alla concessione in dote da parte di N.Placenti alla cognata di una casa terranea sita nel quartiere S.Leonardo e riedificata nella parte distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 7 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.627, c.321, Atto con cui P.Barone dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per la riedificazione del muro della grotta ed ovile del mercato di S.Maria demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 21 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Militello, notaio T.Macrì, vol.628, cc.27-28, Atto relativo ad un mulino sito in territorio di Melilli demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 19 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Randazzo, notaio A.Marotta, vol.1130, cc.169v-170, Atto in cui il mastro muratore N.Lo Castro si obbliga nei confronti di D.Spatafora a prestare lavoro nella sua casa di Randazzo posta nel piano di S.Nicola e distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 24 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Randazzo, notaio F.Marotta, vol.1081, c.85, Atto relativo al recupero delle roba trovata nelle case site nel quartiere della Fiera precipitate e rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 10 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Randazzo, notaio F.Marotta, vol.1081, cc.173-174r, Atto relativo alla concessione da parte di V.Raneri di una casa sita nel quartiere di S.Maria scoperchiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 26 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Randazzo, notaio F.Marotta, vol.1081, c.35r, Atto con cui i mastri M.Castro e F.Scala dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per aver riparato la chiesa di S.Nicola distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 13 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile di Randazzo, notaio S.Magro, vol.1111, cc.240-241r, Atto con cui A.Paternò di Randazzo nomina procuratore suo figlio essendo miracolosamente scampati al terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 5 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.251-257, Atto relativo alla vendita da parte di I.Paternò principe di Biscari di rendite annuali per potere riparare le fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.97-99r, Atto relativo all’eredità di G.Paternò in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.105-108r, Atto relativo alla stesura dell’inventario dei beni ereditari rimasti dopo la morte di V.Paternò e della moglie causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.109-111, Atto relativo alla stesura dell’inventario dei beni ereditari rimasti dopo la morte del chierico F.Ansalone e della figlia causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.133-135r, Atto relativo all’eredità di G.Rasà in seguito alla morte del fratello causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.137-139r, Atto relativo all’eredità di D.Gioeni in seguito alla morte della moglie causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.1154-155r, Atto in cui il tesoriere della chiesa cattedrale di Catania G.Celestre gabella una tenuta di terre del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 14 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.141-143r, Atto relativo all’eredità di F.Tudisco in seguito alla morte di E. e O.Tudisco causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.179-187r, Atto relativo all’eredità di suor G.Savoia in seguito alla morte della madre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 19 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.193-195r, Atto relativo all’eredità di G.Asmundo in seguito alla morte dei parenti causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.199-202, Atto relativo all’eredità e all’esposizioni dei beni ereditari di M. e S.Ansaloni in seguito alla morte dei parenti causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.205-206, Atto relativo all’eredità di P.Paternò e Castello in seguito alla morte dei parenti Trigona duchi di Misterbianco causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.209, Atto relativo alla presa di possesso della terra di Misterbianco da parte di P.Paternò in seguito alla morte dei parenti causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.218, Atto relativo alla designazione da parte di D.Gioeni della chiesa e dell’officiante per la celebrazione della messa quotidiana per la defunta moglie al posto della chiesa delle Ritirate distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.245-247, Atto relativo all’inventario dei beni ereditari dei coniugi Tudisco e di M.Campisano morti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.273r, Atto con cui il tesoriere della chiesa cattedrale quale amministratore del monastero di S.Placido distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, gabella per due anni la metà di un mulino posto nella contrada di Castello Ursino, Catania 5 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.527-532, Atto in cui il procuratore del monastero di S.Maria di Novaluce e delle Scale delibera di concedere in enfiteusi al sacerdote A.Orsi due mulini siti nella contrada delli Baracchi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.539-547r, Atto relativo alla riduzione del canone annuo da versare da parte del procuratore generale dell’abbazia di S.Maria di Novaluce al vicario generale tesoriere della chiesa cattedrale a causa dei gravi danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.603-605r, Atto relativo all’eredità di D.V.eM.Musumeci in seguito alla morte di A.La Spina ed A.Mazza a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.768-770, Atto relativo all’eredità dei fratelli V.S.A.V.eM.Barbagallo in seguito alla morte del cugino causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.833-835, Atto relativo alla vendita da parte del vicario generale del vescovo di Catania di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.840, Atto in cui G.Mazzeo dichiara di aver ricevuto per ordine del duca di Camastra somme di denaro provenienti dalla vendita di robe per il completamento dello staglio della strada, Catania 9 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.860-861r, Atto relativo a somme ricevute da G.Mazzeo in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.608-612r, Atto relativo all’accordo sull’eredità fra i Musumeci e G.Mazza in seguito alla morte di A.La Spina ed A.Mazza a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.907-910r, Atto relativo a somma di denaro ricevuta da A.Asmundo per la riedificazione delle case e delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 in luogo sito a Misterbianco, Catania 20 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, cc.32-36, Atto relativo al mandato di costruzione di una clausura in seguito alla distruzione dei conventi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.1328-1329, Atto relativo al pagamento di G.Paradiso per riparare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, c.11, Atto di vendita di una baracca posta nella contrada delli Carcari dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, c.43, Atto con cui F.Bonaiuto dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per l’acquisto del materiale per la riedificazione delle pubbliche carceri di Catania distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.903-904, Atto relativo a somma di denaro ricevuta da A.Asmundo e Paternò per la riedificazione delle case e delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella contrada Fontanazza, Catania 20 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.836-839, Atto relativo alla stesura dell’inventario dei beni ereditati dai figli di I.Paternò e Bonaiuto in seguito alla morte di appartenenti alla famiglia Bonaiuto causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.622-655r, Atto relativo all’eredità di A.Rizzari in seguito alla morte del fratello a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.630-634r, Atto relativo all’eredità di P.Boccadifuoco e Scammacca in seguito alla morte dell’ava paterna a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, c.438, Atto relativo alla nomina di un procuratore per percepire la somma di una vendita di tenimenti di case danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, cc.728-729r, Atto relativo al preventivo dei lavori occorrenti per la riparazione della chiesa e dell’oratorio di S.Orsola distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 agosto 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.355, cc.42-47, Atto relativo all’ottenimento in mutuo di una somma di denaro al posto di case site nella contrada del convento di S.Anna distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.355, cc.49-67r, Atto relativo alla vendita dei beni del tesoriere della cattedrale di Catania per la riedificazione di tenimenti di case con botteghe distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.355, c.738, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di F.Bonaiuto per la riparazione delle pubbliche carceri della città di Catania distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 25 aprile 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.535-538, Atto relativo alla stesura dell’inventario dei beni ereditari di F.Bonadies morto con i figli a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.549-551, Atto relativo all’eredità di F.Tornambene in seguito alla morte dei fratelli causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.571-576, Atto relativo all’eredità di G.Paternò in seguito alla morte dell’ava paterna a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.588, cc.31-34r, Atto con cui F.Conti dona alla Madonna Santissima della Catena una gemma andata smarrita in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.588, cc.39-43r, Atto con cui G.Conti prelega per la riedificazione della chiesa di S.Maria della Catena distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 una somma di denaro, Aci Santi Antonio e Filippo 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.588, cc.83-86, Atto relativo all’eredità di una bottega distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Antonio, Aci Santi Antonio e Filippo 3 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.590, cc.67-68r, Atto relativo alla stima dei danni fatta da fabbri e falegname ai mulini delli Barracchi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada delli Balsami, Aci Santi Antonio e Filippo 18 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.590, cc.283-284, Atto con cui falegname e fabbro dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per i lavori fatti nel mulino della Piscaria distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 25 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio M.Maugeri seniore di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.591, c.167r, Atto con cui mastro G.B.Romeo dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per riparazioni fatte nei mulini delli Barracchi rovinati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 2 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.Maugeri di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.393, cc.353-355, Atto relativo alla vendita da parte di G.e F.Bellofiore di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Piazza, Aci Santi Antonio e Filippo 19 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.Maugeri di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.394, cc.338-344, Atto relativo alla vendita di un pezzo di terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita in contrada S.Domenica, Aci Santi Antonio e Filippo 14 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.Maugeri di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.395, cc.106-112, Atto relativo alla riedificazione della chiesa di S.Maria di Valverde distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 5 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.493, cc.3-6, Atto relativo all’eredità G.Trupia in seguito alla morte del figlio causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 15 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.493, cc.7-8r, Atto relativo all’eredità di F.Tedeschi Paternò morta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.512, cc.44-45, Atto relativo all’eredità di M.Sant’Agathi in seguito alla morte del marito causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 21 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.494, cc.55-56, Atto relativo all’eredità di M.Paternò morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 11 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.494, cc.267-270, Atto relativo ad una lite sorta per il possesso di vari oggetti di proprietà di F.Parisi dispersi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 27 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.493, cc.81-83r, Atto relativo all’eredità di Vincenza Mascali morta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 4 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.495, c.59, Atto con cui T.Trigona erede legittimo di D.Trigona duca di Misterbianco morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 fa atto di procura a O.Granata per tutte le incombenze inerenti gli Uffici governativi di Palermo, Misterbianco, 3 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.495, cc.35-36r, Atto relativo alla presa di possesso da parte di T.Trigona della terra di Misterbianco in seguito alla morte del padre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Misterbianco 9 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio P.P.Santagati di Misterbianco, vol.512, cc.161-164r Atto relativo alla vendita da parte di P.De Stefano di un pezzo di terreno con una casa devastata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere dell Carità, Misterbianco 28 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio S.Siracusa di Scordia, vol.454, c.119, Atto relativo alla vendita da parte dei rettori della chiesa di Santissima Maria Vergine di un casaleno sito nella contrada sotto il Castello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Scordia 25 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio S.Siracusa di Scordia, vol.454, c.69, Atto relativo alla vendita da parte di G.Branciforti di casaleni siti nella strada del Curso distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Scordia 11 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, F.Pappalardo di Catania, vol.1005, c.443v, Atto relativo ad una somma di denaro consegnata a N.Macri di Scicli per il molo di duemila tavole portate a Catania in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Barbagallo di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16340, cc.1-4, Atto relativo alla stima fatta di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Antonio, Aci Santi Antonio e Filippo 3 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Barbagallo di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16340, cc.157-160, Atto relativo alla concessione in enfiteusi di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 28 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, c.37, Atto in cui il delegato apostolico e il vicario episcopale di Catania a causa della mancanza dell’abbadessa e della maggior parte delle suore del monastero di S.Giuliano morte nel terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara che suor G.De Asaro ha pagato all’abbadessa la somma convenuta, Catania 27 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.150r, Atto relativo al pagamento di L.Mauceri per una vigna sita nella contrada delle Terreforti, Catania 17 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, cc.11-36r, Atto relativo al ritrovamento del testamento del fu G.Asmundo aperto e lacerato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, c.1r, Intitolazione del registro del notaio Antonio Coltraro relativo all’anno 1693, il registro inizia dal 24 marzo 1693 poiché dall’11 gennaio 1693 il notaio si trova a Messina per curarsi la gamba fratturata a causa del terremoto, Catania 24 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, cc.119, Atto relativo all’ingiunzione nei confronti di M.Bonaiuto padrona delle carceri di Catania per la riedificazione delle carceri demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, cc.137-150r, Atto relativo a ratifica di vendita di una tenuta a favore del chierico F.Bonaiuto essendosi smarrito l’originale del contratto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, c.180r, Atto in cui A.Zappulla dichiara di avere ricevuto una somma di denaro per costruire una baracca di legname in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, c.181, Atto in cui C.Asmundo dichiara di avere ricevuto dal sacerdote G.Licata varie falde di tessuti scavati sotto le fabbriche di Catania distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, c.198, Atto in cui C.Asmundo dichiara che gli sono stati consegnati diversi oggetti e beni sepolti sotto le fabbriche e le rovine del suo palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.119, Atto con cui il sacerdote P.Gravina dichiara di aver ricevuto una somma di denaro dall’università di Misterbianco, Catania 5 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.124r, Atto relativo ad una somma di denaro ricevuta da M.Battiato per riedificare edifici e capanne site nelle contrade del Gallazzo e della Consolazione danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.128, Atto relativo ad una somma di denaro ricevuta da P.Stramundo per l’edificazione di una capanna e la riedificazione di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.137-142, Atto relativo alla cessione da parte del padre rettore del convento di S.Caterina da Siena in enfiteusi perpetua di un palazzo sito dentro il cortile del Goliseo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 dicembre, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, cc.45-51r, Atto relativo all’inventario presentato da C.Asmundo dei beni ereditari del padre danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.219-220r, Atto relativo alla vendita di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Conzaria, Catania 4 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.223-224r, Atto relativo ad una lite degli aventi diritto ai beni ereditari di V.de Cristofaro morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.245-246, Atto relativo alla vendita di un magazzino sito nella contrada della Conzaria distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.263-264r, Atto relativo alla vendita di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site a Catania nella contrada di S.Marina, Catania 15 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.247, Atto con cui padre D.Spataro priore del convento di S.Caterina da Siena dà in gabella per tre anni una vigna con un fondaco siti nella contrada della Zia Lisa distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.278-279r, Atto con cui mastri fabbri della città di Catania si obbligano con la confraternita di S.Agata la Vetere ad eseguire i lavori di riparazione in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 21 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.266-268r, Atto con cui G.Ansalone e Tudisco concede in enfiteusi perpetua una bottega e due pezzi di casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada della Conzaria, Catania 16 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.284-295, Atto relativo alla concessione di una somma di denaro per riparare i danni del terremoto dell’11 gennaio 1693 nel feudo di S.Giuliano sito nel territorio di Augusta, Catania 28 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.328r, Atto con cui I.Paternò e Abbatelli riceve una somma di denaro per riedificare una casa sita nel quartiere della Civita distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 25 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, c.347, Atto relativo a stime di beni situati nel quartiere della Civita distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1795, minute, cc.355-356, Atto relativo alla vendita di un suolo con pozzo fabbriche e casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 22 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.43-44, Atto con cui D.Biondo e G.La Rosa si obbligano a costruire nel terreno del duca di Tremestieri sei botteghe in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, c.87, Atto con cui mastro A.de Benedetto si obbliga a fare a sue spese i lavori di ricostruzione negli edifici danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella strada Uzeda, Catania 4 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.121-122r, Atto con cui mastri A. e F.Milo si obbligano a ricostruire edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 per il barone di Villa Allegra e S.Teodoro, Catania 13 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.184-186r, Atto relativo alla vendita di una bottega di pasticceria nella strada del castello Ursino distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.254-256, Atto relativo alla vendita di un terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada del monastero di Porto Salvo, Catania 16 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, c.258v, Atto con cui mastri della città di Aci si obbligano a costruire una cantonera di pietra nera e bianca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.333-335, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena delle case e delle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di Monte delle Vergini, Catania 3 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, c.236r, Atto con cui A.de Nicotra dichiara di ricevere dal procuratore del monastero di S.Nicolò una somma di denaro per le case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di Monte Vergine, Catania 9 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.340-343r, Atto relativo alla vendita da parte di G.Ansalone di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada Astrachello, Catania 10 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.353-355r, Atto relativo alla vendita da parte di S.Garufi del suolo di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada della Sigona, Catania 26 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.358-363, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua di alcune case del convento di S.Francesco di Paola distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 e al presente riedificate nella contrada della strada di Penninello, Catania 27 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.366-371, Atto relativo alla permuta di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada Astrachello, Catania 29 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.457-458, Atto relativo all’annullamento della concessione della facoltà data a G.Lecci di riedificare una casa terranea distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada della Rotonda, Catania 23 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.477-478r, Atto relativo alla donazione da parte di M.Bonaiuto al nipote di un tenimento di case non distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere della Civita, Catania 13 agosto 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, c.492r, Atto relativo alla valutazione da parte di G.B.Longobardo di un terreno in cui erano edificate tre case palazzate distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Iudicello, Catania 16 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Di Mauro di Acireale, vol.1470, cc.27-31r, Atto relativo alla concessione da parte di C.Fichera di un magazzino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Maria del Carmelo, Acireale 17 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.di Mauro di Acireale, vol.1470, cc.51v-55r, Atto con cui viene ridotto ai fratelli Larciacono il censo annuale sopra una casa ereditata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 5 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1226, minute, cc.21-22, Atto con cui E.Lo Coco si obbliga in caso di mancato pagamento a vendere un frantoio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 11 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1225, minute, cc.51-52r, Atto relativo alla stima dei beni ereditari del fu G.B.Riitano fra cui due case edificate dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 15 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1225, minute, cc.119-121r, Atto relativo alla vendita da parte di O.Rizzari di un casaleno sito nel territorio di Trecastagni distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Trecastagni 10 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.262-265, Atto con cui il notaio B.Motta restituisce alle figlie i beni ereditari della madre tra cui vari tenimenti di case e una vigna col frantoio distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Trecastagni 29 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1225, minute, c.37r, Atto con cui D.Usino dichiara di aver ricevuto una somma di denaro da mastro G.Grasso in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 6 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.228-229r, Atto relativo alla vendita da parte di F.Licciardello di un casaleno sito nella contrada di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 13 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.188-191, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di R.Sapienza di un fondaco sito nel quartiere di Aci distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 22 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.192-195, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di R.Sapienza di due botteghe site nel quartiere di Aci distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 23 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.218-221, Atto relativo alla vendita da parte di A.Turrisi di una vigna e frantoio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 4 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.236-237, Atto relativo alla vendita da parte di S.Riytano di una bottega sita nella piazza di S.Agata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 18 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, c.252, Atto relativo alla vendita da parte dei coniugi Lo Coco di un casaleno sito nella contrada dell’Accuratello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 13 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, c.256, Atto relativo al calcolo dei denari ricevuti dai sacerdoti F.Tropia e A.Pulvirenti dal cumulo delle messe della confraternita della Penitenza con l’esclusione dei denari delle persone morte in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 19 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1224, minute, cc.286-288r, Atto relativo alla vendita a mastro F.Pulvirenti di tre casaleni siti nella contrada del quartiere di Aci distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 24 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1225, minute, cc.45-48r, Atto relativo alla vendita da parte di G.Perni di quattro casaleni siti nella contrada delli Villardi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 12 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Grasso di Viagrande, vol.1225, minute, cc.53-55r, Atto relativo alla donazione da parte di A.Zappalà di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Viagrande 17 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.75v-76r, Atto relativo alla vendita di un casaleno con le sue fabbriche sito nella contrada di S.Maria della Cava distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, c.117r, Atto con cui mastri di Messina si obbligano a lavorare gli intagli delle botteghe da ricostruire in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.118-129, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case sito nella città di Paternò nel quartiere di S.Cataldo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.137-138, Atto con cui il priore del convento di S.Maria Annunziata fuori le mura riceve una somma di denaro per costruire la cappella distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.145-150, Atto con cui il priore del convento di S.Domenico assegna alla cappella sotto il titolo di S.Maria del Rosario una somma di denaro per costruire la chiesa del convento distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, c.77r, Atto con cui G.Scalia gabella una loggia di tavole fino al giorno in cui il popolo starà fuori dalle mura della città tra le capanne in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, c.192, Atto relativo ad una somma di denaro ricevuta per la costruzione della strada di S.Filippo, Catania 21 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.236-244, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case sito nella contrada Civita distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, c.253r, Atto relativo alla vendita di una baracca di tavole sita nel convento di S.Francesco di Paola, Catania 3 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.354, cc.574-575r, Atto relativo ad una successione ereditaria in seguito alla morte di V.Valle e Gioeni causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Copani di Linguaglossa, vol.1138 ter, cc.151-153r, Atto relativo alla vendita da parte di A.De Sano di una vigna per la riparazione di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Linguaglossa 13 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.121, Atto relativo alla nomina di G.Reitano come procuratore per l’esazione del diritto di elemosina a favore del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, c.267, Atto relativo all’obbligo di mastro P.Priolo e N.Panebianco di costruire una fabbrica nel fondaco della baracca del convento di S.Francesco distrutto dal terremoto dell’11gennaio 1693, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1003, c.531, Atto relativo all’obbligo di Suor G.M.Scammacca del monastero di S.Agata di pagare F.Fisichella per scavare la roba del detto monastero distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 17 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1003, cc.577-583r, Atto relativo al contratto di soggiogazione dei padri del convento di S.Agostino con la cappella di S.Maria del Soccorso per risolvere le urgenti necessità alimentari causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.79r, Atto relativo all’eredità di suor R.Auteri in seguito alla morte di monsignor Branciforte causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.391-393, Atto con cui suor G.Scammacca del monastero di S.Agata gabella un mulino in contrada dei Canali in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.409-434, Atto di istanza relativa a richiesta di copia di apoche del notaio G.Pennisi essendo andati persi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 la maggior parte dei contratti, Catania 5 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.453-455r, Atto con cui suor R.F.Azzarello gabella una tenuta con casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.621v-624r, Atto in cui P.Gravina e A.Romano gabellano due mulini in contrada Astracello in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.736-737, Atto relativo all’apoca che fa riferimento ad un atto del notaio M.Arcidiacono scomparso sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.216-231, Atto con cui i padri del convento di S.Francesco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 concedono in enfiteusi alcuni beni, Catania 28 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.326r, Atto in cui G.Celeste, amministratore del monastero della SS.Trinità distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di aver ricevuto una somma di denaro da A.Scannavacca, Catania 10 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.287-291, Atto relativo alla nomina del reverendo D.De Laudano come procuratore per l’esazione dei crediti dovuti al monastro di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.295-299r, Atto relativo alla nomina del reverendo D.De Laudano come procuratore per l’esazione dei crediti dovuti al monastero di S.Maria Porto Salvo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.269, Atto relativo alla locazione di una capanna nel quartiere della porta di Aci a F.De Angelo danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.274-276r, Atto relativo alla nomina del reverendo F.Spampinato come procuratore per l’esazione dei crediti dovuti al monastro della SS.Trinità distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.576-577, Atto con cui G.Vicari S.Scibilia A.Sicilia e N.De Noto calabresi si obbligano nei confronti del monastero di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a riedificarne con calce e arena la clausura, Catania 7 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.578-579r, Atto con cui D.A.Vanceri si obbliga nei confronti del monastero di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a costruire tutti i fossati necessari per la fabbrica della clausura, Catania 7 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.594-597, Atto con cui M.Lanza e Silvera duchessa di Camastra dona tutti i suoi beni a suo marito G.Lanza duca di Camastra, Catania 10 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, c.742, Atto con cui i mastri S.de Amico e G.B Longobardo vengono chiamati dalla badessa del monastero di S.Giuliano per stimare il valore delle fabbriche e delle due case grandi rimaste dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.744-745r, Atto relativo alla vendita da parte di P.Russo ai monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena di case confinanti con la casa del convento di S.Domenico distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, c.868, Atto relativo alla vendita di case poste nella contrada di S.Antonio rimaste in piedi dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.816-817, Atto con cui mastri della città di Messina si obligano a fare tutto il necessario per ricostruire i monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.821-823, Atto con cui G.B.Paternò barone di Ficarazzi e tesoriere della città di Catania dichiara di aver ricevuto su ordine del duca di Camastra una somma di denaro per riedificare le città distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, c.699, Atto con cui G.Patania e L.Zammataro si obbligano nei confronti del convento di S.Francesco di Assisi danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a costruire entro l’anno le mura necessarie per la clausura, Catania 31 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.50-52, Atto con cui mastri di Acireale si obbligano a ricostruire una casa nella contrada di S.Nicolella distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.249-257r, Atto relativo ad una concessione in perpetuo di una terra ed una casa sita nella contrada di S.Francesco distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.265-272r, Atto relativo alla concessione di un terreno di una casa sita nella contrada di Triscini distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.179-180r, Atto con cui il tesoriere della città di Catania dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per ordine del duca di Camastra per la riedificazione della città colpita dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.339-340r, Atto con cui G.B.Longobardo e G.La Rosa si obbligano a costruire la fabbrica del recinto della casa di F.Tudisco distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.341-342, Atto con cui G.B.Longobardo e G.La Rosa si obbligano a costruire tutta la fabbrica della clausura di S.Placido distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.349-351, Atto relativo alla vendita del terreno di un magazzino sito nella contrada della Civita distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.353-357, Atto relativo all’assegnazione del terreno di una casa sita in contrada S.Barbara distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.363-364r, Atto con cui i Romeo di Aci Sant’Antonio e Santa Maria della Catena si obbligano a costruire case sopra le mura vecchie danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.383-384r, Atto con cui i mastri G.B. e A.Finocchiaro si obbligano a ricostruire il convento di S.Anna distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.375-381, Atto relativo alla concessione di edifici posti nella contrada del Pozzo Bivano distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.449-450r, Atto con cui il tesoriere della città di Catania dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per ordine del duca di Camastra, Catania 30 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.469-470r, Atto con cui mastri di Acireale si obbligano a costruire un magazzino nella contrada del porto saraceno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, c.539, Atto relativo alla vendita di una capanna di tavole nella contrada di Carcari, Catania 9 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, c.571, Atto relativo alla valutazione dei beni della casa delle Verginelle in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.472-511r, Atto relativo alla vendita di territori da parte dell’università di Noto per costruire un acquedotto sotterraneo dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, c.17-22, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Maria di Dagala, Catania 20 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.589-593r, Atto relativo all’accensione di un mutuo da parte del monastero di S.Giuliano distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.53-56, Atto relativo al pagamento di una somma di denaro per evitare una lite fra proprietari di oggetti preziosi persi durante il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.620-621r, Atto con cui il priore della cattedrale di Catania dichiara di aver ricevuto statue ed oggetti rubati dalla bara di S.Agata in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.669-672r, Atto con cui P.Gulotta e D.Milazzo si obbligano a ricostruire la clausura e la chiesa di S.Agata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.705-707r, Atto relativo alla vendita di un pezzo di terreno e di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti in contrada S.Marina, Catania 19 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.713-718r, Atto relativo alla vendita di un diritto di censo in cambio di una somma di denaro per edificare alcune case in contrada Santissima Ascensione distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.723-726r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi del terreno di una bottega del monastero di S.Maria Maddalena distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.762-774r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del convento di S.Francesco d’Assisi del terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.680-691, Atto di assegnazione di un tenimento di case appartenente alla casa di S.Michele Arcangelo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.933-938r, Atto relativo alla distribuzione agli eredi dei beni di D.Strano morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1006, cc.947-950, Atto relativo alla ratifica del contratto con cui G.Capochiano gabella il feudo della chiana, Catania 24 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.1-8, Atto relativo alla concessione del terreno di una bottega distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Conzaria, Catania 1 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.140-142r, Atto con cui P. e A.Gulotta si obbligano per costruire la clausura e la chiesa del monastero di S.Agata distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.87-97, Atto relativo alla vendita del terreno di una tenuta di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada del piano della Sigona, Catania 5 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.192-193r, Atto relativo alla riconsegna delle nuove "laparde" da parte del governatore e dei consiglieri della compagnia di S.Orsola in seguito alla loro dispersione causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.290, Atto con cui E.Pizzerio e A.Carbone si obbligano ad ultimare la fabbrica costruita in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.339-346, Atto relativo alla vendita al convento di S.Francesco di un terreno con case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.427, Atto con cui N.Tripodi e A.Andaloro si obbligano a costruire il recinto della casa del notaio P.Rapisarda distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.457-458r, Atto relativo alla vendita di un casaleno nella contrada di S.Agostino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.487, Atto relativo alla dichiarazione da parte del tesoriere di Catania di aver ricevuto una somma di denaro per ordine del vicario generale in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.497-508, Atto relativo alla vendita del terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posto nella contrada del monastero di S.Lucia, Catania 13 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.536-537, Atto con cui mastri della città di Mistretta si obbligano a ricostruire il recinto del monastero di S.Placido distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.545, Atto con cui mastri della città di Reggio si obbligano a ricostruire la strada del monastero di S.Benedetto danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.742-747, Atto relativo all’assegnazione da parte del guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi del terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posto nella contrada S.Agostino, Catania 10 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.697, Atto relativo alla dichiarazione di mastro C.Arcidiacono sui lavori di ricostruzione da fare a Castello Aci distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.769-778r, Atto relativo alla vendita del terreno dove era situato il monastero di Monte Vergine distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 per la riedificazione del monastero di S.Nicolò, Catania 17 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.961-964r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò l’Arena del terreno di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 poste nella contrada della Porta del Re, Catania 3 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.1003-1010, Atto relativo alla concessione di un pezzo di terra da parte di F.Finocchiaro possessore di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella contrada di S.Ippolito, Catania 9 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.1029-1031, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò l’Arena di una casa danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di Monte Vergine, Catania 13 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.1033-1040r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò l’Arena di tutte le case danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 poste nella contrada porta del Re e della torre di don Lorenzo, Catania 13 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.1043, Atto con cui G.B.Longobardo si obbliga a ricostruire nel convento di S.Teresa distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.995-998r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò l’Arena del terreno di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 poste nella contrada S.Barbara, Catania 7 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, cc.1253-1256r, Atto relativo all’accensione di un mutuo da parte dell’abbadessa del monastero di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 per ricostruire la clausura, Catania 20 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1007, c.1276, Atto relativo alla verifica dei danni riscontrati nel tenimento di case del Principe di Palagonia distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 22 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.13-14r, Atto relativo alla stipula da parte del governatore della compagnia di S.Maria dei Miracoli del terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Monte Vergine, Catania 3 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.46-48r, Atto relativo alla vendita per conto della compagnia di S.Maria dei Miracoli del terreno di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di Canale, Catania 7 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, c.79, Atto con cui F.Gravina dichiara di aver ricevuto il pagamento di una somma di denaro per la riedificazione della città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.129-144, Atto relativo alla vendita ai monasteri di S.Nicolò l’Arena e di S.Maria Licodia di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di S.Maria dei Miracoli, Catania 22 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, c.205, Atto relativo al subappalto della costruzione di una strada nella contrada di S.Maria della Rotunda in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.231-237, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte delle suore del monastero di S.Placido per completare la ricostruzione del monastero distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 aprile 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.243-245, Atto relativo alla vendita da parte di V.Tomasello di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio1693 posta nella contrada della porta del Re, Catania 3 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.285-286r, Atto con cui incisori di lapidi della città di Palermo si obbligano a fare tutti gli intagli in pietra necesssari alla ricostruzione dei monasteri S.Nicolò l’Arena e S.Maria di Licodia distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.289-292r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò del terreno di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Monte Vergine, Catania 11 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.293-294r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Nicolò l’Arena del terreno di tre case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della casa delle Verginelle, Catania 11 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.299-314, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Agata del terreno di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada del pozzo Bianco, Catania 12 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.456-464r, Atto relativo alla concessione del terreno su cui era posto il convento di S.Geronimo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.584-586, Atto relativo alla vendita da parte dei consiglieri della compagnia di S.Maria della Presentazione di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada del Malcocinato, Catania 6 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.596-599, Atto relativo alla vendita da parte dei consiglieri della compagnia dei SS.Elena e Costantino del terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di S.Ippolito, Catania 10 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, c.634, Atto con cui mastro A.Musumarra dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per la costruzione di due palazzi siti nella contrada di S.Maria Maddalena in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.756-759r, Atto relativo alla vendita da parte della chiesa Collegiata di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di Monte Vergine, Catania 7 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.856-863r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di G.Paternò del terreno di un magazzino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada Iudicello, Catania 21 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.914-919r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di un casaleno sito nella contrada di S.Maria dell’Annunziata, Catania 5 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.960-963, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte del padre guardiano del convento di S.Francesco di due terreni di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di S.Barbara, Catania 9 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.988-992r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte di P.Moncada del terreno di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Ippolito, Catania 12 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.954-957r, Atto relativo alla ratifica del contratto con cui il duca di Camastra dà una somma di denaro in prestito come sostegno alle famiglie di alcuni fabbri murari in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.1080-1082r, Atto relativo alla vendita da parte di E.Massa di alcuni casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 25 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.1108-1113r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte di G.B.Lo Castro del terreno di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada S.Euplio, Catania 27 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1100-1105r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte di G.B.Lo Castro del terreno di una casa terranea distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada S.Euplio, Catania 27 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.207-209, Atto con cui i mastri A.Milia G.Bartolomiti e D.Fusano si obbligano a fare lavori di intaglio nella chiesa collegiata della beata Maria dell’Elemosina distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.319-321, Atto con cui il promastro della Corte patriziale di Catania dichiara di aver ricevuto dal notaio V.Greco gli incartamenti civili di M.Giordano e B.de Amico consultori del duca di Camastra, Catania 2 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.339-342r, Atto con cui suor R.F.Azzarello contrae un mutuo per ultimare la ricostruzione del monastero di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.335-358, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di P.Manfré del terreno di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Maria dell’Itria, Catania 6 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.362-363r, Atto relativo alla vendita ai monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena di un terreno esistente nella contrada di S.Costantino per rifare la strada del monastero di S.Nicolò distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, c.379, Atto con cui il mastro notaio della Corte civile dichiara di aver ricevuto una supplica a istanza di D.Russo in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.405-407, Atto relativo alla licenza concessa ai monasteri di S.Maria di Licodia e di S.Nicolò l’Arena per la riedificazione del muro e del convento demoliti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel sito di Monte Vergine, Catania 19 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, c.469, Atto con cui operai di Paternò si obbligano a scavare i fossati di sei botteghe da rifabbricare nella contrada della Piazza in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.495-499, Atto relativo alla concesssione in enfiteusi perpetua da parte di C.Gravina del terreno di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.531-533, Atto relativo alla vendita da parte di A.Giardina di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di S.Caterina Vergine e Martire, Catania 9 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, cc.567-569, Atto con cui suor F.Azzarello contrae un mutuo per rifabbricare la clausura del monastero di S.Giuliano distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1010, minute, c.593, Atto con cui mastro A.Palazzolo dichiara di aver ricevuto dal vescovo di Catania una somma di denaro per aver tolto le campane dal campanile distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio Francesco Pappalardo di Catania, vol.1003, cc.515-518, Atto relativo alla rinuncia di E.Massa al possesso di due tenute della Val Demone per la scarsità di mano d’opera rimasta in vita a causa del terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 13 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1810, cc.69-75, Atto relativo al contratto di mutuo di F.Mancuso con suor D.Donato per la riedificazione di alcune fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 21 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1810, c.108, Atto con cui alcuni abitanti della terra di Giampileri dichiarano gli oggetti trovati nello scavo della casa del fu F.Nicolosi distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1810, c.261, Atto relativo a somma di denaro ricevuta per scavare nella casa del fu O.Trovato distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1811, cc.5-10r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi di un giardino e due case poste nella contrada della Palma distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1811, c.151r, Atto relativo alla vendita di una capanna nella contrada delle Carcari da parte di B.Russo, Catania 14 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1811, c.211, Atto con cui D.Pappalardo vende una "barracha seu fondachello di tavuli con la sua pagliarola" sita nella contrada di porta Aci, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1811, c.285r, Atto relativo alla vendita di una capanna sita nella contrada dei Carcari, Catania 1 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1811, c.364r, Atto relativo alla vendita da parte di I.Nicosia di una capanna sita nella contrada dei Carcari, Catania 20 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.113-115, Atto con cui il notaio F.Romano dà notizia dell’apoca redatta il 28 marzo 1694 presso il notaio A.Brancato di Lentini in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.117-119r, Atto relativo alla vendita di due casaleni siti a Catania nella contrada di S.Maria della Cava distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.130-132, Atto con cui G.B.Paternò riceve una somma di denaro per riparare un tenimento di case sito nella contrada di S.Nicola di Triscini distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.73-74, Atto relativo alla vendita di calcina al capo mastro dei murifabbri di Catania per la ricostruzione della città colpita dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.149-151, Atto relativo alla vendita di un magazzino sito nella contrada della Conzaria distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.154-156, Atto di vendita relativo a due casaleni siti nella contrada del Guliseo distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 29 aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.159-161, Atto relativo alla vendita di un magazzino sito nella contrada della Conzaria distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, c.175r, Atto con cui F.Tropiano si obbliga con mastri murifabbri della città di Catania a eseguire per la festa di febbraio una scultura da mettere sulla cupola della chiesa secondo il modello di creta fatto da di Benedetto, Catania 3 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, c.253, Atto relativo alla consegna alla badessa del monastero di S.Giuliano di oggetti sacri appartenuti al suddetto monastero distrutto dal dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 21 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.404-407r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada del monastero di S.Geronimo, Catania 11 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.412-414, Atto relativo alla concessione in enfiteusi di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada del monastero di S.Geronimo, Catania 11 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.436-442r, Atto relativo alla vendita di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di S.Francesco, Catania 22 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.459-460r, Atto relativo alla donazione di un terreno con una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Consolazione, Catania 26 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, c.585, Atto relativo all’eredità dell’abbadessa della casa delle Verginelle morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 31 agosto, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1812, cc.605-612r, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 appartenenti alla compagnia dei SS.Antonio ed Euplio, Catania 31 agosto, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, c.67r, Atto relativo alla vendita di una capanna di tavole sita nella contrada di porta di Aci, Catania 9 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.89-92r, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo per ricostruire un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada dell’Astrachello, Catania 14 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, c.110r, Atto relativo al subgabellamento di una capanna sita nella contrada di porta di Aci, Catania 22 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.13, Atto con cui V.Marletta gabella due capanne site nel piano della porta di Aci fino a quanto durano le capanne fuori della città di Catania a causa al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.14r, Atto con cui G.Russo si obbliga ad intagliare una cantoniera per l’aromatario S.Pappalardo di Catania, Catania 11 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.19, Atto relativo alla vendita di quattro capanne di tavole site nel piano di castello Ursino, Catania 12 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.23v, Atto relativo a costituzione di società fra M.Aglioti e D.Viola per fare un lavoro di intaglio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.29r, Atto con cui mastri della città di Catania si obbligano a fare lavori di intaglio nel porto della marina danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.357-360, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Michele, Catania 22 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, c.365, Atto con cui il murifabbro G.B.Longobardo dichiara di avere speso una somma di denaro per riparare un pezzo di casaleno sito nella contrada di castello Ursino danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.405-406r, Atto relativo all’assegnazione da parte di D.Scaro al figlio di beni fra cui un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posto nella strada della via Nuova, Catania 7 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.36v, Atto con cui il procuratore dell’ospedale di S.Marco dichiara di avere ricevuto una somma di denaro rilasciata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 ogni anno dalla compagnia dell’ospedale, Catania 24 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.44, Atto con cui M.Barresi e A.de Tomasi si obbligano a togliere lo sterro nella casa nella contrada di S.Filippo e ad abbattere i muri vecchi danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.494-495, Atto con cui i mastri C. e F.De Amico di Acireale si obbligano a fabbricare sei botteghe nella piazza di S.Filippo, Catania 14 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.43v, Atto con cui F.Lo Faro gabella un forno e la capanna siti nella contrada della Marina finché durano le capanne fuori della città a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.539-542r, Atto con cui mastro G.Marcellino e soci si obbligano a far fabbricare il giglio della maestranza dei cordari per la festa di S.Agata come prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 gennaio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, c.580r, Atto relativo alla dichiarazione di C.Calì sul pagamento dello scavo eseguito nel quartiere della Triscini per l’inizio della costruzione di una casa in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, c.648r, Atto relativo alla vendita di una capanna sita fuori le mura nella contrada di porta Aci, Catania 21 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.689-691r, Atto relativo alla vendita di un dammuso distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Francesco, Catania 27 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, minute, cc.1-6, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo per edificare un fondaco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Francesco, Catania 1 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, registro, c.56r, Atto relativo alla vendita di una capanna di tavole sita nella contrada delle Carcari, Catania 7 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.1-115, Atto relativo alla vendita da parte del Senato di Catania del feudo della Cuniglia di proprietà comunale per finanziare le opere pubbliche necessarie alla ricostruzione della città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.15-22, Atto relativo alla vendita di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada delli sette Cantoneri, Catania 7 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.72-74r, Atto relativo all’accettazione di una somma di denaro da parte della compagnia di S.Giuseppe per riedificare la chiesa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.76r, Atto relativo alla vendita di una capanna di tavole sita nella contrada delle Carcari, Catania 18 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.89-93, Atto relativo alla vendita da parte del priore di S.Domenico di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.115r, Atto con cui I.Misurata e O.Maglia si obbligano a fare i fossati della casa da costruire nella contrada del piano della Sigona in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.164r, Atto relativo alla vendita da parte di A. e M.Gangi di una capanna di tavole in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.165r, Atto relativo alla vendita da parte dei coniugi Serafino di una capanna di tavole nella contrada di S.Antonio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.156-161, Atto relativo alla vendita da parte di G.Gullo e di A. e M.Catanuto di alcuni casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di S.Biagio, Catania 12 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.201r, Atto relativo alla vendita da parte di G.Sciacca di undicimila canali per la nuova fabbrica sita nella piazza di S.Filippo costruita in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 24 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.190r, Atto con cui mastro S.Bongiardina si obbliga con il convento di S.Maria di Monte Carmelo a fabbricare i fossati attorno alla capanna costruita in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 21 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.202-203, Atto relativo alla vendita da parte dei coniugi Auteri di una capanna di tavole sita nella contrada di S.Maria di Nuovaluce, Catania 25 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.212, Atto relativo alla riscossione del diritto di censo annuale sul terreno di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di S.Francesco Serafico, Catania 30 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.247-252, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di M.Caserta di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada chiamata della posterna di S.Michele, Catania 21 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1813, c.70, Atto con cui G.Pappalardo dà in gabella una capanna in contrada S.Antonio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.309-310, Atto con cui suor E.Castorina avendo acquistato dei beni tra cui un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara che tali beni spettano a O.Palma, Catania 10 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.339r, Atto con cui mastro P.Salvo si obbliga a prestare opere di intaglio nella bottega di G.Scio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, c.353r, Atto relativo alla vendita da parte di F.Tosto di una casa terranea sita nella contrada della Consolazione, Catania 7 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.458-468r, Atto relativo alla vendita da parte del priore del convento di S.Domenico di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada chiamata a posterna di S.Michele, Catania 3 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.472-476, Atto relativo alla vendita da parte dei sacerdoti V.Arcidiacono e F.Vattiato di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Pinninello, Catania 5 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.512-513r, Atto relativo alla concessione di un mutuo da parte di F.La Rosa per la riedificazione di due case terranee distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada di S.Agostino, Catania 10 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1796, c.552, Atto con cui G.Scalia e S.Scuderi dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni fatte in due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nella contrada Iudicelli, Catania 23 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1814, cc.571-577, Atto relativo alla vendita da parte di P.Gravina di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada chiamata delli Sette Cantuneri, Catania 28 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.117-122, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di P.Anfuso per migliorare una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di Pinninello, Catania 27 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.197-198, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di P.Anfuso per migliorare un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Pinninello, Catania 18 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, c.199r, Atto relativo al pagamento di una somma di denaro dovuta a causa di un censo perpetuo annuale dovuto sopra la clausura di terre dell’Agliastro distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.167-171, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di M.Caserta di un casaleno con frammenti di fabbrica distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada chiamata della posterna di S.Michele, Catania 8 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.313-316r, Atto relativo alla vendita da parte del convento di S.Francesco di Paola di casaleni per la riedificazione del convento distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 dicembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.337-344r, Atto con cui F.Marchese dichiara di aver ricevuto in mutuo onze 150 per rifabbricare un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Misericordia, Catania 10 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.B.Ortale di Bronte, vol.1800, cc.27-28r, Atto con cui F.Minissale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per diversi lavori di riparazione alle fabbriche distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 15 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.B.Ortale di Bronte, minute dell’anno 1693-1694, vol.1801, cc.95-99r, Atto relativo alla perizia eseguita dai murifabbri O.La Reggina e G.Portaro nei magazzini e nelle case di S.Maria di Maniace distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 3 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13671, cc.235-329r, Atto relativo alla vendita di una casa sita nel quartiere di S.Maria Annunziata danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 1 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.1r, Atto con cui F.Minissale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per restaurare le fabbriche del convento di S.Francesco d’Assisi distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 7 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.4r, Atto con cui mastro B.Spitaleri dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per comprare il ferro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Maria dell’Annunziata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 9 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.7r, Atto con cui L.Ortale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Giovanni Evangelista distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 9 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.9r, Atto con cui G.B.Ortale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Maria dell’Astinenza sotto titolo del SS.Rosario distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 10 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.11r, Atto con cui P.Minissale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Vito distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 10 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.15r, Atto con cui il sacerdote G.Cimino dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nell’ospedale di Bronte distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 14 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.22r, Atto con cui il sacerdote F.Auccellatore dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Filippo Neri distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 15 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.24r, Atto con cui la badessa G.Cangemi dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nel monastero di S.Scolastica distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 15 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.34r, Atto con cui G.B.Ortale dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella chiesa di S.Sebastiano distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 18 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.40r, Atto con cui F.Spitaleri dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nelle chiese di S.Blandano e S.Nicola distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 25 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13671, cc.155-165, Atto con cui A.M.Politi dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella casa sita nel quartiere di S.Giovanni distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 1 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13728, c.36r, Atto con cui R.Meli dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per le riparazioni necessarie nella casa sita nel quartiere di S.Blandano distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 18 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone di Bronte, vol.13671, cc.237-239, Atto con cui F.Schilirò dichiara di avere ricevuto una somma di denaro necessaria per la riparazione di una casa sita nel quartiere di S.Rocco distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 1 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone senior di Bronte, vol.7240, cc.217-230, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte dei chierici minori regolari di S.Michele Arcangelo di casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella strada Osseda, Catania 29 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Cairone senior di Bronte, vol.7239, c.257, Atto relativo alla vendita da parte di B.Monteleone di una casa sita nel quartiere di S.Blandano distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 15 dicembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Finocchiaro di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16331, cc.129-130, Atto relativo all’eredità di V.G. e A.Bonaccurso in seguito alla morte dei genitori sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 11 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Finocchiaro di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16331, cc.137-139r, Atto con cui gli eredi di A.Scalia ricevono in eredità diversi beni fra cui case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere di S.Antonio, Aci Santi Antonio e Filippo 18 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Finocchiaro di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16331, cc.195-197, Atto relativo alla vendita da parte di A.Massimino di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 12 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Finocchiaro di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16331, cc.199-201, Atto relativo all’assegnazione da parte di A.Massimino di due case con cortile distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Aci Santi Antonio e Filippo 12 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Finocchiaro di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16331, cc.209-211r, Atto relativo alla vendita da parte di A.Massimino di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada delli Balsami, Aci Santi Antonio e Filippo 26 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, c.431, Atto con cui mastro R.Costa si obbliga a riparare una bottega del principe di Moncada distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posta nel quartiere dei Canali, Paternò 13 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, cc.499-500, Atto con cui mastro A.Costa dichiara la spesa necessaria per la distribuzione dell’acqua dispersa dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò 30 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1683, c.11r, Atto con cui falegnami e muratori di Paternò dichiarano di aver eseguito lavori nel monastero di S.Nicolò l’Arena di Catania distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò 9 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, cc.293-294, Atto relativo alla vendita da parte di V.Longo di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posta nel quartiere S.Antonio, Paternò 24 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, cc.281-282, Atto relativo ad una vigna ereditata da P. e F.Ramondetta in seguito alla morte della figlia e dei nipoti causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò 12 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, c.425, Atto relativo alla stima fatta da mastro M.Conte nella bottega della deputazione del principe di Moncada distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posta nel quartiere dei Canali, Paternò 12 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Flavetta di Paternò, vol.1682, cc.453-462, Atto relativo alla riduzione di censo annuale su un fondaco ed una bottega siti nel quartiere dei Canali danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Paternò 29 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Impelizzeri di Bronte, vol.1377 bis, cc.91-92 Atto relativo alla cessione dei diritti ed azioni nella riedificazione di una stanza di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere della chiesa Matrice, Bronte 5 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Impellizzeri di Bronte, vol.1377 bis, cc.91-92, Atto relativo all’eredità di G.B.Tornabene in seguito alla morte della madre in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Bronte 4 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Impellizzeri di Bronte, vol.1377 bis, cc.95-96r, Atto con cui il sacerdote F.Spitaleri a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 lascia ai frati dell’ordine di S.Basilio Magno la chiesa di S.Blandano perché la riedifichino, Bronte 11 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Vecchio di Linguaglossa, vol.1605, cc.135-138r, Atto relativo al trattenimento della dote di A.Alibrandi in seguito alla morte del marito a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Linguaglossa 26 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Vecchio di Linguaglossa, vol.1605, cc.139-142r, Atto relativo al recupero di tutti i beni di A.Ferrara nella casa sita nel quartiere di S.Agostino distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Linguaglossa 26 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Zappalà di Acireale, vol.12590, cc.174-176r, Atto relativo alla riassegnazione a G.Barrabini di metà di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere della SS.Annunziata, Acireale 30 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio G.Zappalà di Acireale, vol.12590, cc.147-150, Atto relativo alla riassegnazione ai coniugi Spato di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere della SS.Annunziata, Acireale 24 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Acireale, vol.16163, c.622, Atto con cui suor V.Mundò rinuncia ad una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Caterina, Acireale 24 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Acireale, vol.16163, cc.67-68, Atto relativo alla vendita di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Rocco, Acireale 28 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Acireale, vol.16163, cc.160-161, Atto con cui G.Larciacono e M.Calì dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro per aver lavorato alla riedificazione di due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere di S.Sebastiano, Acireale 18 febbraio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Acireale, vol.1471, cc.3-7r, Atto relativo alla vendita da parte di A. e G.B.Guarneri di botteghe demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere della chiesa di S.Crispino, Acireale 1 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Acireale, vol.16163, cc.192v-194r, Atto con cui i coniugi Leotta rinunciano al possesso di una casa nel quartiere di S.Michele Arcangelo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 9 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Mascalucia, vol.15290, c.95, Atto con cui G.Summa riceve una somma di denaro per aver scavato sotto le case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mascalucia 27 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Mascalucia, vol.15290, cc.89-90r, Atto relativo alla donazione da parte di L.Rapisarda della sua casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mascalucia 15 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Mascalucia, vol.15290, cc.117-120, Atto con cui N.Marletta e G.Nicosia assegnano in enfiteusi due case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mascalucia 1 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Mascalucia, vol.15290, cc.111-114, Atto con cui C.de Cunsulo dona a suo nipote un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mascalucia 26 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio ignoto di Mascalucia, vol.15290, cc.163-166r, Atto con cui i consoli della chiesa di S.Maria della Grazia distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 assegnano in enfiteusi un pezzo di terreno, Mascalucia 27 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.298, Atto in cui F.Marino dichiara di aver ricevuto una somma di denaro per poter ricostruire la fabbrica e i muri siti in contrada Pollicino distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15001, cc.175-176, Atto relativo alla presa di possesso da parte di G.Buttetti dei beni ereditari di C.Platamone morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15001, cc.165-168, Atto di presentazione da parte di G.Buttetti dell’inventario dei beni ereditari di C.Platamone morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 4 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.596-598, Atto col quale V.Valle subentra nell’eredità della madre e della sorella, morte in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.307-327r, Atto relativo alla dote di G.Gioeni consistente in un tenimento di case e di due botteghe distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.305-306r, Atto relativo alla dote di C.Scalisi consistente in una barracha di tauli sita nella contrada del Corso, Catania 11 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.379, Atto con cui A.Asmundo erede universale dei beni del padre morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 si dichiara soddisfatta per le gabelle della tenuta della Mulica, Catania 17 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.400-403r, Atto con cui viene diminuito il diritto di censo annuale ai cessionari di una vigna sita nella terra di Nicolosi distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.218-222, Atto relativo alla chiusura di tutti i negozi del quondam C.Marletta morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.172r, Atto con cui D.Chianetta dichiara di aver ricevuto una somma di denaro dall’Università di Calascibetta per la contribuzione dei soldati in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.33v-36r, Atto con cui A.Paternò e Signona erede universale di Isabella Ansalone e Signona morta sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693 gabella un tenimento di chiuse sito nel terrritorio di Tremestieri, Catania 6 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.51, Atto relativo all’eredità di S.Russo in seguito alla morte del fratello causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 11 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.56, Atto in cui O.Paternò erede dei beni dei genitori morti sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di aver ricevuto una somma di denaro da G.Balsamo, Catania 12 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.478-481, Atto con cui padre S.Balistreri ministro del convento della SS.Trinità dichiara di avere ricevuto dal canonico della chiesa cattedrale di Catania una somma di denaro per la riedificazione di un casaleno con il forno sito in contrada del Castello Ursino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.109, Atto relativo all’eredità di F.Petralia in seguito alla morte della madre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.70-71, Atto relativo alla costruzione ed edificazione "extra moenia" di case e baracche di tavole dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.353-363r, Atto relativo alla vendita della metà dei beni ereditati da G.Chiarenza in seguito alla morte della zia causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.466r, Atto con cui F.Paternò capitano di giustizia della città di Catania dichiara di aver ricevuto dall’università di Calascibetta una somma di denaro per ordine del duca di Camastra, Catania 1 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.650-652, Atto richiesto da F.Marino e Gambarella relativo all’eredità dei nipoti in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, c.518, Atto relativo alla dote di C.Pappalardo consistente in una baracca di tavole sita nella contrada porta di Aci, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.845-846r, Atto relativo alla successione di A.Rizzari e Valle ai beni ereditari di V.Valle e Gioeni morto in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, c.25v, Atto relativo all’affitto di una baracca di tavole sita nella contrada della porta di Aci fino a che i cittadini di Catania rimarranno fuori dalle mura della città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, cc.77-79, Atto relativo al contrasto sulla fabbrica di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Piazza, Catania 26 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, cc.90-103r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Giovanni, Catania 4 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, cc.113-115, Atto relativo alla concessione di grotte e carceri site nella contrada di S.Cataldo necessarie per la costruzione di una casa adiacente ad un cortile distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, c.112v, Atto relativo ad una somma di denaro concessa alla casa dei chierici minori regolari dei novizi di S.Maria della Concezione pe la sua ricostruzione dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, cc.142-145r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada del Canale dentro il cortile di S.Agata, Catania 12 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.14939, c.566, Atto relativo alla vendita da parte di D.Pappalardo di Catania di tre capanne site nella contrada di porta di Aci, Catania 30 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.688-689r, Atto relativo alla dote di C.Sapuppo consistente in una capanna di tavole sita nella contrada porta di Aci, Catania 9 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.731-732r, Atto relativo all’investitura del feudo di Manganelli da parte di A.Paternò e Sigona in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.755-756r, Atto relativo alla successione di G.Rizzari e Valle ai beni ereditari dei Paternò e Valle in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.760-761r, Atto relativo alla successione di G.Rizzari e Valle ai beni ereditari di V.Valle e Gioeni morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.267-272, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte dei rettori della cappella del SS.Crocifisso di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di S.Giovanni, Catania 12 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.283-286r, Atto relativo alla vendita da parte di I.Pulvirenti di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Euplio, Catania 17 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.753-754r, Atto relativo alla successione di G.Rizzari e Valle ai beni ereditari dei Paternò e Valle in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.333-338r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua di tre casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada del monastero di S.Placido, Catania 12 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.351-354r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte del priore del convento di S.Maria Annunziata di un pezzo di terreno con le sue fabbriche devastato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.455-456, Atto con cui P.F.Gioeni rettore della compagnia di Gesù si impegna a non richiedere il pagamento delle spese per l’ampliamento della fabbrica del convento in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 25 giugno 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.529-537, Atto relativo alla vendita da parte dei rettori dell’oratorio di S.Maria della Consolazione di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada Fori Lunaris Veteris, Catania 12 luglio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1067, cc.661-671r, Atto relativo alla vendita da parte di suor G.M.Scammacca di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di S.Barbara, Catania 7 agosto 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.13-16r, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di P.Raffaele Landi per riedificare sei botteghe distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.41-97, Atto con cui i monaci dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena addivengono ad un accordo con gli eredi del loro creditore C.Marletta morto sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 settembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.103, Atto relativo all’eredità di F.Tornabene in seguito alla morte della sorella causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 6 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.104-107r, Atto relativo alla vendita da parte di G.Anzalone di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito in Acireale, Catania 6 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.109-113r, Atto relativo alla restituzione di una somma di denaro al convento di S.Maria dell’Indirizzo in seguito alla morte del padre provinciale causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 7 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.125-128r, Atto relativo alla vendita da parte di A.Santonocito di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.165-168, Atto relativo alla vendita da parte di A.Urzì di una cisterna esistente in un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di S.Barbara, Catania 20 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.245-247r, Atto relativo all’ingabellamento da parte di P.B.Asmundo di un fondaco sito nella contrada di porta Aci, Catania 1 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.235-240r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi da parte dell’oratorio di S.Maria della Misericordia di un giardino distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 30 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.287-299r, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di A.Bonaiuto per le riparazioni in un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Sigona, Catania 7 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.435-439, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di G.Tudisco di un tenimento di casaleni distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di porta di Aci, Catania 16 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.441-445r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di M.Cittadino di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada della Civita, Catania 16 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323 cc.466-498r, Atto relativo alla concessione in perpetuo da parte del duca di Camastra di un territorio nella città di Lentini al posto del terreno di Poggio S.Pietro utilizzato per la ricostruzione della città distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 21 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323 cc.521-526, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di T.Franceschino di due casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada Iudicelli, Catania 29 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323 cc.559-564, Atto relativo al pagamento di una somma di denaro a causa del censo perpetuo gravante su tre casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada di S.Giovanni, Catania 1 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, c.622, Atto relativo alla vendita da parte di A.di Giovanni di una baracca di tavole sita nella contrada della porta di Aci costruita in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 17 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.642-645r, Atto relativo alla concessione in enfiteusi perpetua da parte di F.Cittadino di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada di Canale, Catania 22 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.655v-656r, Atto relativo alla vendita da parte di D.Marino della fabbrica in via di riedificazione in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nella contrada di S.Agata la Vetere, Catania 28 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.657-660r, Atto relativo alla vendita da parte di F.Gullo di tre casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 siti nella contrada della porta di Mezzo, Catania 28 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, cc.717-722r, Atto relativo alla concesssione in enfiteusi perpetua da parte del priore del convento di S.Maria dell’Annunziata di un casaleno distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella contrada Malcoquinati, Catania 8 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.15323, c.655r, Atto relativo alla locazione da parte del notaio M.Tomasello di una baracca di tavole sita fuori dalle mura della città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 27 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.538-540r, Atto col quale padre G.B.Miuccio subentra quale cugino nell’eredità di O.Trovato morta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.520-523r, Atto relativo alla diminuzione del censo annuale per i beni siti nel territorio di Aci e di Valverde distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.533-534, Atto relativo al pagamento di un debito a F.Tudisco e Paternò erede del fratello morto sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1066, cc.525-527r, Atto relativo alla diminuzione del censo annuale per i beni coltivati a vigna siti nel territorio di Aci Valverde e nella contrada Valverde distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.7-12, Atto con cui C.de Asaro assegna al sacerdote P.Somma diritti censuali e redditi su diversi beni da utilizzare per funzioni religiose da celebrarsi in remissione dei suoi peccati e di quelli di sua sorella e sua nipote morte sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 26 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.49-50, Atto con cui mastri della città di Aidone e di Aci Santi Antonio e Filippo stimano e apprezzano le fabbriche e le spese necessarie per la riedificazione dei mulini e degli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 18 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.51-52, Atto con cui mastri della città di Aidone e di Aci Santi Antonio e Filippo stimano le fabbriche e le spese necessarie per la riedificazione della chiesa di SS.Maria della Misericordia distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 18 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.107-110, Atto relativo alla vendita da parte di A.Di Stefano di un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nella terra di San Pietro, Fenicia Moncada 15 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.829, cc.28-37, Atto con cui G.Gioeni stipula un atto recognitorio relativo alla concessione in enfiteusi fatta da parenti morti sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693 per alcuni pezzi di vigna siti in Mompileri, Mompileri 25 ottobre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.55-56, Atto con cui mastri della città di Aidone e di Aci Santi Antonio e Filippo stimano le fabbriche e le spese necessarie per la riedificazione di un fondaco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 18 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Scrofani di Belpasso, vol.928, cc.53-54, Atto con cui mastri della città di Aidone e di Aci Santi Antonio e Filippo stimano le fabbriche e le spese necessarie per la riedificazione dei magazzini case palazzo distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 esistenti nella baronia di Valcorrente, Fenicia Moncada 18 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio N.Bruno di Motta Sant’Anastasia, vol.15286, cc.3-4r, Atto con cui mastro G.Franco si obbliga nei confronti di A.Moncada per lavori di ricostruzione in Motta Sant’Anastasia distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Motta Sant’Anastasia, Paternò 18 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio P.P.Patané di Acireale, vol.10728, cc.367-368, Atto relativo all’eredità di A.La Spina di una casa devastata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Michele Arcangelo, Acireale 29 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio P.Toscano di Acireale, vol.12242, cc.1-3r, Atto relativo all’assegnazione da parte dei coniugi Vitali alla figlia di due casette distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere della chiesa di S.Vito, Acireale 5 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio P.Toscano di Acireale, vol.12242, minute dell’anno 1695-1696, cc.1-3r, Atto relativo all’eredità di A.Mertoli di un tenimento di case in parte distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere della chiesa di S.Vincenzo, Acireale 13 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio P.Toscano di Acireale, minute dell’anno 1695-1696, vol.12242, cc.35-36, Atto con cui i coniugi Cantarella rinunciano ad abitare nelle case site nel quartiere di S.Maria della Consolazione distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio P.Toscano di Aci Santi Antonio e Filippo, vol.16327, cc.29-31r, Atto relativo all’eredità di un tenimento di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Antonio, Aci Santi Antonio e Filippo 16 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.141-150r, Atto relativo all’inventario dei beni ereditati da I. ed E.De Amico in seguito alla morte dei genitori causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale13 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.167-168, Atto relativo alla vendita da parte di F.Castorina di un pezzo di terreno con passaggio e cortile distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere del convento di S.Francesco, Acireale 3 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.191-192, Atto relativo all’inventario dei beni ereditari di A.Ardizzone morta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.195-197, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Agata di un pezzo di terreno con mura distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.199-202r, Atto con cui i coniugi Nicotra e la badessa del monastero di S.Agata fanno un contratto di permuta fra beni danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.203-205r, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Agata di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.211-212, Atto con cui i mastri murifabbri A.Patania e C.Larciacono si obbligano a rifabbricare il dormitorio del noviziato del monastero di S.Agata distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.213-216, Atto con cui P.Lizzio assegna in dote allo sposo della figlia alcuni beni fra cui una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 25 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.242-245r, Atto con cui il clero di Acireale e gli altri uomini della città si obbligano a far celebrare due messe ogni anno per ricordare il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 25 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.227-230r, Atto relativo all’eredità di A. e M.Nucifora in seguito alla morte della madre causata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 30 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.245-248, Atto relativo alla vendita al monastero di S.Agata di un tenimento di case in parte distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 6 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.257-260, Atto relativo all’eredità di M.Giambona di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere della chiesa di S.Sebastiano, Acireale 16 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Costanzo di Acireale, vol.8183, cc.169-174, Atto relativo all’inventario dei beni ereditati da M.Venera e M.Mancuso in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 5 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio S.Gulli di Acireale, vol.1436, cc.177v-180r, Atto relativo alla delibera del clero della SS.Annunziata rimasto illeso dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di digiunare nel giorno 11 del mese di gennaio di ogni anno in perpetuo, Acireale 13 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio V.Patti di Belpasso, vol.1556, cc.64-65, Atto relativo alla valutazione dei danni da parte di mastro M.Cazzetta della chiesa parrocchiale di SS.Maria La Guardia di Fenicia Moncada distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 24 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio V.Patti di Belpasso, vol.1556, cc.66-67, Atto relativo alla valutazione dei danni da parte di mastro M.Carretta della chiesa madre di Fenicia Moncada distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Fenicia Moncada 24 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio V.Patti di Belpasso, vol.1556, cc.70-71, Atto relativo al contratto di mutuo concesso da L.Bufali per ricostruire la casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita in Stella Aragona, Fenicia Moncada 24 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.316-317, Lettera della Segreteria del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla revoca dell’ordinanza del Tribunale del Real Patrimonio sulla ricostruzione del castello distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 16 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.318, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione dell’acquedotto, dell’orologio pubblico e degli edifici delle tenute di San Pietro e Camopetro danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.375, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione della loggia senatoria e dei ponti distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 9 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.392r, Lettera del viceré al Senato di Caltagirone relativa alla ricostruzione di un fondaco della tenuta di Camopetro danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, c.394, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alla repressione del banditismo sviluppastosi in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 13 febbraio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.467-469r, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione delle chiese danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 settembre 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.26r, Lettera del viceré al Senato di Palermo relativa alle spese per la ricostruzione delle chiese di Caltagirone danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 14 ottobre 1701.Direct source1701
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.157, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione della chiesa del Carmine danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 2 marzo 1705.Direct source1705
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.5, c.75, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alle spese per la ricostruzione della loggia senatoria e degli edifici della tenuta di Camopetro danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 dicembre 1702.Direct source1702
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Accolli, 1698-1717, vol.193, cc.147-162r, Accollo presentato dal tesoriere M.Chiarandà per il periodo maggio 1693-aprile 1694 relativo alle gabelle minute assegnate per la riedificazione della città in seguito alle distruzioni causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone maggio 1693-aprile 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, c.518, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni apportate per i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel feudo di Bernardinello, Caltagirone 18 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.121r, Mandato di onze 5 a M.Costarella per le spese sostenute nel riparare le stanze del feudo di Bernardello danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 19 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, c.522, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni da apportare a causa dei danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel magazzino nella baronia di Santo Pietro, Caltagirone 20 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.162r, Mandato di onze 56.17.10 al gabelloto S.Di Ventura per le spese sostenute nel riparare le stanze nella baronia di Santo Pietro demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 14 agosto 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, c.558-559r, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni apportate per i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel feudo di Lembiso di pertinenza della baronia di Camopetro del patrimonio della città di Caltagirone, Caltagirone 17 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, c.528r, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni apportate per i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel feudo chiamato Mandre Rosse nella baronia di Camopetro del patrimonio della città di Caltagirone, Caltagirone 23 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, c.566, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni apportate per i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nei feudi chiamati lo Cugno di Mandre Rosse e S.Nicola di pertinenza della baronia di Camopetro del patrimonio della città di Caltagirone, Caltagirone 8 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.155r, Mandato di onze 27.2 al gabelloto G.Lo Campo per le spese sostenute nel riparare le stanze del feudo di Mandri Russi danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 5 maggio 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Compense di somme impiegate e acconci nelle case dei feudi, vol.262, cc.594-596, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto relativo alle spese di riparazioni apportate per i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 alle stanze distrutte dal terremoto nella baronia di Santo Pietro, Caltagirone 26 aprile 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.153r, Mandato di onze 50 al gabelloto N.Catalano per le spese sostenute nel riparare le mura delle stanze e il magazzino del feudo di Lembiso danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 18 aprile 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.109r, Mandato di onze 2.18 al mastro A.Patti per le spese sostenute nel riparare la bottega distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 14 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.105r, Mandato di onze 75.25 al gabelloto V.Pappalardo per le spese sostenute nel riparare le stanze e il magazzino delle tenute di Lentini rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 1 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.103r, Mandato di onze 15.10 al gabelloto sacerdote F.D’Accardo per le spese sostenute nel riparare il magazzino delle stanze della baronia di Santo Pietro distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 30 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.145r, Mandato di onze 33.29 ai gabelloti A.Palmeri e G.Lo Campo per le spese sostenute nel riparare le stanze del feudo di Mandri Russi danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 23 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.119r, Mandato di onze 119.28 al gabelloto A.Daquino per le spese sostenute nel riparare le stanze del feudo di Pulmuni distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 20 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.204r, Mandato di onze 16.5.2 al gabelloto S.Di Ventura per le spese sostenute nel finire di riparare le stanze della baronia di Santo Pietro demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 15 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Libro di tavola di esigenza, notazioni ed ordini della città di Caltagirone, vol.698, cc.210-213, Tavola di esigenza della città di Caltagirone redatta per ordine di F.Trigona maestro giurato della Val di Noto relativa all’anno 1692-1693 in cui si riportano tra l’altro le annotazioni relative alle gabelle minute dovute da G.e L.La Jacona danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, 1 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Mandati di compense, 1694-1700, vol.440, c.206r, Mandato di onze 81.21 al gabelloto S.Di Ventura per le spese sostenute nel finire di riparare di tutto punto le stanze della baronia di Santo Pietro demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 15 febbraio 1699, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1699
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Libro di tavola di esigenza, notazioni ed ordini della città di Caltagirone, vol.698, cc.214-217, Tavola di esigenza della città di Caltagirone redatta per ordine di F.Trigona maestro giurato della Val di Noto relativa all’anno 1693-1694 in cui si riportano tra l’altro le annotazioni relative ad una somma di denaro pagata a F.Bonanno per le spese sostenute nella riedificazione d’un campanile distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 3 febbraio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Libro di tavola di esigenza, notazioni ed ordini della città di Caltagirone, vol.698, cc.218-221, Tavola di esigenza della città di Caltagirone redatta per ordine di F.Trigona maestro giurato della Val di Noto relativa all’anno 1694-1695 in cui si riportano tra l’altro le annotazioni relative ad una somma di denaro da pagare ai deputati delle fabbriche di chiese e di conventi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone agosto 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Libro di regie tande, vol.765, c.109, Atto in cui è annotata la somma versata da F.Basso con la sottrazione del 20/100 stabilita dal duca di Camastra a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 3 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.6, c.143r, Lettera del viceré ai giurati di Caltagirone relativa alla ricostruzione della chiesa Madre danneggiata dal terrremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 4 novembre 1712.Direct source1712
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.6, cc.149-150, Lettera del beneficiale della chiesa Madre di Caltagirone Sebastiano Sciacchitano al viceré relativa alla ricostruzione della chiesa danneggiata dal terrremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 31 agosto 1712.Direct source1712
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.6, cc.146-148, Estratto del capitolo quinto delle istruzioni del 13 aprile 1708 impartite dal delegato del Tribunale del real patrimonio Giuseppe Prescimone ai giurati di Caltagirone concernente la ricostruzione della chiesa Madre danneggiata dal terrremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone agosto 1712.Direct source1712
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.6, cc.151-152r, Verbale della seduta del Senato di Caltagirone dell’11 dicembre 1712 relativa alla ricostruzione della chiesa Madre danneggiata dal terrremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone dicembre 1712.Direct source1712
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.6, cc.153-155r, Lettera del Tribunale del real patrimonio al capitano di giustizia e al sindaco di Caltagirone relativa alla ricostruzione della chiesa Madre danneggiata dal terrremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 7 febbraio 1713.Direct source1713
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Discarichi, vol.16 (1684-1695), Pagamento delle spese relative ai lavori di restauro o ricostruzione degli edifici di Caltagirone danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Discarichi, vol.17 (1695-1700), Pagamento delle spese relative ai lavori di restauro o ricostruzione degli edifici di Caltagirone danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693.Direct source1695
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Chiara, vol.163, cc.58-61, Dagli atti del notaio F.Gangarella, Atto relativo alla dichiarazione fatta prima di morire sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693 dal sacerdote I.Cardillo riguardo all’appartenenza di un tenimento di case al monastero di S.Chiara, Caltagirone 18 giugno 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Salvatore, vol.93, cc.148-153, Atto relativo ad un credito concesso dal sacerdote P.Gagliardi per pagare varie riparazioni fatte al mulino chiamato di boardo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 1 giugno 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Francesco d’Assisi, vol.4, c.256v, Testamento di G.Costa e Lo Monaco che istituisce erede universale la figlia la quale alla sua morte dovrà dedicare 30 onze al convento di S.Francesco d’Assisi di Caltagirone e stabilisce che con i frutti ricavati sopra detta somma vengano celebrate tot messe a beneficio della sua anima nella cappella che si trova dentro la chiesa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Maria del Carmine, vol.48, cc.626-633, Dagli atti della Corte dei giurati di Mineo, Atto con cui L.Romano Linguanti dentro la capanna del monastero di S.Giovanni Battista distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dona al canonico A.Boniviri suo fratello tutti i suoi beni, Mineo 16 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Maria del Carmine, vol.46, cc.264-271, Dagli atti del notaio P.Lattuca, Atto relativo alla vendita ai fratelli sacerdoti Basile di un tenimento di case nel quartiere di S.Maria di cui alcune minacciano rovina a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Piazza Armerina 25 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Corporazioni religiose soppresse di Caltagirone, S.Maria del Carmine, vol.35, cc.338-343, Dagli atti del notaio F.Crucillà, Atto con cui il sacerdote G.Chiaramonte dona una somma di denaro alla chiesa del convento dei padri carmelitani distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 1 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio di Stato di Firenze, Manoscritti, 125-147, Francesco Settimanni, Memorie fiorentine, 18 voll., sec.XVIII.Indirect source0018
*Archivio di Stato di Modena, Biblioteca, Manoscritti, 199, Demetrio Degni, Compendio universale historico o sia istorico intreccio delle cose più memorabili occorse nel mondo dal principio dell’anno 1600 in sin al 1699, sec.XVII.Generic information0017
*Archivio di Stato di Palermo, Deputazione del Regno, Ponti, torri e reggenti, vol.271, Registro dell’amministrazione delle torri (1685-96), c.3, Resoconto delle spese fatte per la manutenzione delle torri Trizza e Faraglioni, 1690-1707.Direct source1690
*Archivio di Stato di Palermo, Ministero e segreteria di Stato per gli affari di Sicilia presso S.M. in Napoli, Ripartimento dell’Interno, b.38 (1823-25), Resoconto sugli ajuti dati dal Governo alle Città distrutte in Sicilia dai Tremuoti del 1693 e del 1783, marzo 1818.Indirect source1818
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.89v-90, Causa relativa alla proprietà di una casa di Vizzini distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 25 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.133-134r, Le monache del monastero dell’Annunziata di Siracusa chiedono di potersi trasferire nel monastero di S.Benedetto in seguito alla distruzione del proprio a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.138v-139r [138v-439r], la Compagnia di Gesù di Noto chiede di poter vendere l’edificio del seminario parzialmente distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.140v-142r [440v-442r], Richiesta di una famiglia di Vizzini danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di essere esentata dal pagamento della dote della figlia, Palermo 30 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.142-143r [442-443r], L’amministratore della Chiesa e del Monastero di S.Chiara di Lentini chiede di ritardare il pagamento di alcuni censi in seguito alla distruzione della chiesa e del monastero a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 2 agosto 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.156v-157 [456v-457], Richiesta di una abitante di Siracusa di poter vendere un palazzo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.175v-178 [475v-478], Richiesta di un abitante di Siracusa di procedere alla soggiogazione di una casa di sua proprietà per ricostruire l’edificio gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 14 agosto 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.1-2r, Richiesta di un abitante di Siracusa danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di poter dilazionare il pagamento delle annualità di cui è debitore, Palermo 15 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.7-8r, L’Abbadessa del Monastero di S.Maria dell’Immacolata Concezione di Siracusa chiede di poter riaffittare a nuove condizioni alcune proprietà per coprire le spese di ricostruzione del monastero rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 2 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.26v-28, Il Governatore della Congregazione della Vergine della Misericordia di Siracusa chiede di poter riaffittare parte delle proprietà per ricostruire le rimanenti rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 13 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.34-36r, Richiesta di un abitante di Siracusa di intervento per dirimere una controversia territoriale la cui soluzione era stata ritardata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 26 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.38v-39, Richiesta di un detenuto di Melilli di ottenere gli arresti domiciliari a causa delle pessime condizioni del Carcere gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.40-41r, I Padri Minimi del Convento di S.Francesco di Paola di Siracusa chiedono di poter cambiare i termini di affitto delle loro proprietà gravemente danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.41-42, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter vendere le case di proprietà dei minori dei quali è tutore rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.53-58, Richiesta di una abitante di Siracusa di verifica del deterioramento e conseguente deprezzamento subito da alcune case oggetto di una controversia ereditaria a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 23 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.58v-60, Richiesta di un abitante di Vizzini di autorizzare i Giurati della città a vendere a privati i "casaleni" distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 per poter riedificare rapidamente la città, Palermo 11 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.63v-65r, Richiesta di due abitanti di Siracusa di poter riaffittare e riedificare case e botteghe di loro proprietà rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 14 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.67-68r, Richiesta di una abitante di Siracusa di poter riscuotere i crediti segnati nei libri contabili del marito morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 18 gennaio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.106-107r, Richiesta di una famiglia di Siracusa di poter vendere una casa sottoposta a vincolo dotale ridotta a "casaleno" a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 26 marzo 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.122v-124r, Richiesta di una abitante di Vizzini di intervento in merito alla valutazione di beni mobili e immobili facenti parte dell’eredità contesa di alcuni suoi parenti morti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 16 aprile 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.127-128, Richiesta di un sacerdote di Siracusa di una dilazione dei termini fissati per la riedificazione dei beni posseduti come beneficio di cappellania ridotti a "casaleni" a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 aprile 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.128v-130r, Richiesta di due sacerdoti "creditori maggiori" di un abitante di Siracusa gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di concedergli dilazioni per evitare che altri creditori possano chiedere il sequestro dei suoi beni, Palermo 25 aprile 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.145-146r, Le monache del Monastero di S.Maria li Greci di Vizzini chiedono di poter usufruire di una somma custodita presso il monastero per riparare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 maggio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.155-156, Richiesta di una abitante di Lentini di assicurare la tutela della figlia erede dei beni del marito morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 17 giugno 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.156v-157, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter intentare causa contro chiunque abbia comprato o ipotecato i beni a lui spettanti in base a una sentenza non eseguita a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 maggio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), c.162, Le monache del monastero di S.Maria li Greci di Vizzini chiedono di poter utilizzare una somma di denaro da loro custodita per riparare i danni subiti dal monastero a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 6 luglio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.164-168r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni dotali di una donna di Lentini morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 luglio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.174v-176r, Richiesta di due abitanti di Siracusa di essere esentati dalla restituzione della somma incassata vendendo anticipatamente il raccolto della loro vigna andato perduto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 maggio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), c.178, Le monache del Monastero di S.Maria della Concezione di Siracusa chiedono di poter concedere in enfiteusi una casa di loro proprietà distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 agosto 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.182v-184, Richiesta di una abitante di Siracusa rimasta vedova di poter recuperare i propri beni dotali essendo il contratto matrimoniale bruciato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 luglio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.193-199r, L’Abbadessa del Monastero della SS.Trinità di Lentini chiede di poter incassare le annualità di alcuni terreni delle quali è rimasta creditrice a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 22 marzo 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.199-200r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter rinnovare la licenza d’enfiteusi del suo feudo essendo gli atti precedenti bruciati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 11 luglio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.127 (1694-95), cc.211-214r, Causa relativa alla proprietà di alcune case situate nel territorio di Carlentini rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 29 agosto 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.15v-16r, Richiesta di una abitante di Siracusa di poter pubblicare il testamento del fratello morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 12 settembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.31-32r, L’Abbadessa e le Monache del Monastero del SS.mo Salvatore di Siracusa chiedono di poter cambiare i termini d’affitto di alcune loro proprietà per poter ricostruire il monastero rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 25 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), c.41, L’Abbadessa e le Monache del Monastero del SS.mo Salvatore di Siracusa chiedono di poter dare in enfiteusi alcune loro proprietà per poter ricostruire il monastero rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 21 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), c.42, L’Abbadessa e le Monache del Monastero del SS.mo Salvatore di Siracusa chiedono di poter dare in enfiteusi alcune loro proprietà per poter ricostruire il monastero rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 21 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.42v-43r, L’Abbadessa e le Monache del Monastero di Monte Vergine di Siracusa chiedono l’autorizzazione a concedere in enfiteusi un albergo di loro proprietà rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 21 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.43v-44r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter dare a censo perpetuo un magazzino ridotto a "casaleno" a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 14 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.48v-49, L’Abbadessa e le Monache del Monastero di S.Maria d’Aracoeli di Siracusa chiedono di poter concedere alcuni beni di loro proprietà in enfiteusi per restaurare il monastero gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 3 marzo 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.59-62r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni di un uomo di Noto morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 11 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.64v-66r, Supplica di un abitante di Melilli di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.95v-97r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni di un uomo di Siracusa morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 19 gennaio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.102v-103, Il Canonico Secondario della Chiesa Cattedrale di Siracusa chiede di poter riscuotere i censi relativi ad alcune proprietà il cui affittuario è morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 marzo 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.130v-132r, Richiesta di una abitante di Siracusa di intervenire per regolare il problema di alcuni censi i cui registri erano andati perduti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 giugno 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.143v-144, Causa relativa all’utilizzazione di una somma sottoposta a vincolo dotale per ricostruire alcune case di Siracusa rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 7 maggio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.150v-153r, Causa relativa alla indebita riscossione di alcuni censi spettanti agli eredi del principe di Rosolini morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 maggio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.174-175r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter vendere una bottega sottoposta a vincolo dotale distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 luglio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.185v-186r, Supplica di un abitante di Mineo di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1 agosto 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.128 (1695-96), cc.192-193r, La Madre Vicaria e le monache del Monastero di S.Lucia di Siracusa chiedono l’autorizzazione a vendere alcuni terreni per poter riedificare la chiesa distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 agosto 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.8-10r, Richiesta di un abitante di Siracusa gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di essere esentato dal pagamento di un vitalizio, Palermo 17 settembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.12v-13r, I Rettori della Chiesa di S.Giovanni di Siracusa chiedono di poter riscuotere diversi crediti per ricostruire la chiesa parzialmente distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 17 settembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), c.28, Le monache del Monastero di S.Maria della Concezione di Siracusa chiedono di poter affittare una casa di loro proprietà distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 18 ottobre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.32v-33, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 23 ottobre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.36-38r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni dotali di una donna di Vizzini morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 novembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.43v-44, Richiesta di un abitante di Noto gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di un pubblico bando per gabellare un suo feudo, Palermo 19 novembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.47v-49, Il Padre Guardiano del Convento di S.Francesco d’Assisi di Mineo chiede di poter riscuotere un credito già dilazionato per ricostruire il convento e la chiesa distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 23 novembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.52v-54, Causa relativa alla stipula di un contratto matrimoniale comprendente alcune case di Siracusa parzialmente rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 19 novembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.60v-63r, Causa relativa al pagamento da parte di un abitante di Siracusa gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 delle annualità dovute per contratto matrimoniale alla nuora vedova, Palermo 10 dicembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.63-64, Richiesta di una abitante di Vizzini di essere risarcita della mancata riscossione di una gabella a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 dicembre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), cc.67-70r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter vendere "sub verbo regio" un terreno incolto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 gennaio 1697.Direct source1697
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.129 (1696-97), c.82, Le monache del Monastero di S.Maria della Concezione di Siracusa chiedono di poter affittare una casa di loro proprietà distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 18 ottobre 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.120v-122r, Richiesta di un abitante di Siracusa di soggiogazione di una casa gravemente danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 21 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.124v-126r, Richiesta di un abitante di Siracusa di permettere ai minori dei quali è tutore di recuperare un quantitativo d’argento di proprietà del padre morto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 25 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.156v-157r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter vendere una casa ridotta a "casaleno" a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 28 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.107-109r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni di un uomo di Lentini morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 6 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.73v-74, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni dotali di una donna di Lentini morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 23 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.87v-89r, Richiesta di ingiunzione nei confronti di un abitante di Siracusa che asserisce di essere stato danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 per non pagare il proprio debito, Palermo 3 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.84v-86r, Richiesta dei Giurati della città di Vizzini di poter applicare un privilegio per salvaguardare i ricostruttori degli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio nei confronti di qualsiasi creditore, Palermo 4 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.71-72r, Richiesta di un abitante di Siracusa di stabilire la successione ereditaria dei beni di un suo debitore morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 18 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.60-61, Richiesta del Vicario del Convento di S.Teresa dei Carmelitani Scalzi di Siracusa relativa alla restituzione di alcuni capi di bestiame affidati in custodia in seguito alla rovina del convento a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 14 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.58v-60r, Richiesta di un abitante di Vizzini di esentare i minori dei quali è tutore dalla restituzione alla madre dei beni dotali ereditati dal padre morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 6 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.62v-63, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni dotali di una donna di Lentini morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.61v-62, Richiesta di un abitante di Siracusa di dilazionare a lunga scadenza i suoi debiti avendo perduto i propri beni a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 13 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.83v-84, Richiesta di un abitante di Vizzini di poter detrarre dalla gabella del feudo di cui è gabellotto le spese necessarie a ricostruire le case e i magazzini distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 5 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.80v-81r, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.76-77r, Richiesta di una abitante di Lentini di vincolare la produzione di un terreno di sua proprietà della cui gabella è rimasta creditrice a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 16 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.72-73r, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 18 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), c.87, I "creditori maggiori" di un abitante di Siracusa gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 chiedono che gli si concedano dilazioni e si blocchino i procedimenti degli altri creditori, Palermo 6 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.84-85, Richiesta di una famiglia di Siracusa di poter utilizzare una somma sottoposta a vincolo ereditario per riparare i danni subiti da alcune case a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.82-84r, Richiesta di un abitante di Siracusa danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di poter dilazionare i termini contrattuali relativi all’affitto di un terreno, Palermo 1 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.76v-78, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni dotali di una donna di Lentini morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.148v-149, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 25 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.50v-52r, Supplica di un abitante di Lentini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 23 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.52-53r, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 4 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.129-130, Causa relativa alla proprietà e all’amministrazione di un terreno di cui era procuratore un uomo di Siracusa morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 6 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.86-87, Richiesta di una abitante di Vizzini di ingiungere il pagamento della gabella di un feudo di sua proprietà alla moglie del gabellotto morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 18 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.88-90r, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni di un uomo di Siracusa morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 26 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.127v-129r, Richiesta di una abitante di Siracusa di carcerazione di un suo debitore insolvente nonostante la legge che proibisce le carcerazioni per debiti in tempo di terremoti e calamità naturali, Palermo 21 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.95v-97, Causa relativa alla proprietà e all’amministrazione di un terreno di cui era procuratore un uomo di Siracusa morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 30 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.90-92, Causa relativa alla proprietà dei beni recuperati dalle rovine di una casa di Catania crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 30 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.93-94r, Causa relativa alla proprietà dei beni recuperati dalle rovine di una casa di Catania crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 8 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), c.125, Supplica di un abitante di Vizzini di ottenere la restituzione dei beni dotali della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.99-100r, Richiesta di vincolare la produzione di un terreno oggetto di una causa intentata da una abitante di Mineo morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 18 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), c.122v-123, Causa relativa alla proprietà e all’amministrazione di un terreno di cui era procuratore un uomo di Siracusa morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 23 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.114v-115r, Richiesta di prorogare di sei mesi la convocazione del concorso per l’assegnazione delle cariche lasciate libere dagli ecclesiastici di Siracusa morti a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 6 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.110v-112, Causa relativa al possesso dell’eredità dei beni di alcuni abitanti di Lentini morti a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 6 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.121v-122, Richiesta di una abitante di Mineo di restituzione dei beni di sua proprietà temporaneamente custoditi da un uomo morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 30 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.115-116, Lettera dell’Arcivescovo di Palermo, vescovo di Catania e Siracusa, relativa alla spoliazione di beni mobili e alla occupazione di beni immobili di proprietà ecclesiastica avvenuta a Siracusa in occasione del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.118-119r, Richiesta di una famiglia di Siracusa di poter vendere alcune case rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 17 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.114-115, Supplica di un abitante di Siracusa gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di essere esentato dal pagamento dei propri debiti, Palermo 12 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.144-146r, I Procuratori della Chiesa Collegiata di S.Agrippina di Mineo chiedono di poter riscuotere il censo relativo ad alcune case rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 30 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.142v-144r, Il Giudice Civile della corte di Siracusa riferisce in merito alla causa relativa alla proprietà e all’amministrazione di un terreno di cui era procuratore un abitante della città morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.139-142r, Il Capitano della città di Siracusa riferisce in merito alla causa relativa alla proprietà e all’amministrazione di un terreno di cui era procuratore un uomo della città morto a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.136-137, Richiesta di un abitante di Siracusa di ufficializzare la dilazione da lui concessa in qualità di "creditore maggiore" a un suo debitore gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.131v-134, Causa relativa alla proprietà dei beni recuperati dalle rovine di una casa di Catania crollata a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 28 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.146-147r, Supplica di un abitante di Vizzini di essere esentato dal completare il pagamento della dote della figlia a causa dei danni subiti in seguito al terremoto dell’11 gennaio, Palermo 17 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.130-131r, Supplica di una abitante di Siracusa gravemente danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di essere esentata dal pagamento dei propri debiti, Palermo 8 giugno 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.75-76, Richiesta di un abitante di Siracusa danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di poter dilazionare il pagamento degli interessi su un debito, Palermo 16 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.71-72, Richiesta di un abitante di Siracusa danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di poter dilazionare i termini contrattuali relativi all’affitto di un terreno, Palermo 6 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.69v-71r, Supplica di un abitante di Siracusa di essere esentato dalla restituzione della dote della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.58-60r, Il Preposto dei chierici regolari della chiesa di S.Andrea di Siracusa chiede di poter acquisire una donazione della quale la chiesa non aveva potuto prendere possesso a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 14 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.126 (1693-94), cc.50-51r, Richiesta di un abitante di Siracusa di poter recuperare i beni della moglie morta a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 15 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.155-156r, Richiesta di un abitante di Siracusa di essere esentato dal pagamento della gabella di un feudo il cui sistema d’irrigazione è stato distrutto dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 26 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Protonotaro della Camera reginale, Lettere viceregie, vol.125 (1692-93), cc.149v-152r, Richiesta di una abitante di Siracusa di poter stipulare un contratto di vendita di alcuni terreni secondo il prezzo stimato prima del terremoto dell’11 gennaio, Palermo 31 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia all’arcivescovo di Palermo in cui si dispone l’inizio delle suppliche il giorno 11 gennaio, Palermo 30 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia duca d’Uzeda alla deputazione del regno, Palermo 20 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio inviato alla Gran Corte per la concessione di una dilazione dei pagamenti dovuti dal principe di Butera al Tribunale del Real Patrimonio, Palermo 7 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio inviato alla Deputazione del Regno relativo alla esenzione dei donativi dovuti da parte delle terre di Chiaromonte, Militello e Vittoria, Palermo 19 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio inviato alla Deputazione del Regno relativo alla modalità di pagamento delle nuove gabelle imposte alle città e terre esentate per i terremoti, Palermo 18 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia inviato alla base di San Martino per sollecitare il pagamento delle tande ecclesiastiche dovute, Palermo 6 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia all’arcivescovo di Palermo in cui si richiede un contributo alle spese di riedificazione, Palermo 4 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia in cui si dispone l’uso di alcune camere dell’ospedale di San Giovanni di Dio di Siracusa per i militari, Palermo 12 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla gran corte in cui si dispone di procedere nella causa contro due scrivani di Noto, Palermo 28 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla deputazione del regno in cui si riferisce dell’esenzione ingiustificata concessa alla città di Vizzini, Palermo 24 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla deputazione delle nuove gabelle relativo all’esenzione del pagamento dei donativi e delle tande concessa alla città di Vizzini, Palermo 26 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia in cui si ordina che le monache dei monasteri rovinati dai terremoti si ritirino nei propri monasteri e che si uniscano i mon. di Araceli e della Nunziata, Bagheria 21 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré inviato alla Deputazione del Regno relativo all’annessione di due territori per la riedificazione della città di Noto in un altro sito, Bagheria 5 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia al protonotaro del regno in cui si dispone che siano festivi i 3 giorni prima della festa di Santa Rosalia, Palermo 6 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia al giudice della monarchia relativo alla nomina del conduttore Antonio Hanez come membro della giunta secolare destinata a provvedere ai terremoti, Palermo 6 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia all’arcivescovo di Palermo in cui si sollecita il cattolico zelo nel sostegno dei fedeli della diocesi, Bagheria 21 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla gran corte criminale perché si faccia giustizia contro le persone che rubarono durante i terremoti nella città di Scicli, Palermo 8 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia al capitano di giustizia in cui si dispone l’uso della fonderia di Palermo per l’amministrazione della giustizia in vece della vicaria, Palermo 20 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla gran corte civile in cui si dispone la vendita di alcuni censi in frumento, mosto, etc., nelle terre del duca di Montalto, Palermo 23 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia alla gran corte in cui si richiede il bonifico all’ospedale grande dei frutti degli alloggi della vicaria, Palermo 18 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.323 (1693-94), Diversi di Palermo, Dispaccio del viceré di Sicilia al presidente Iopulo in cui si concede l’esenzione dalle gabelle ad alcune università, Bagheria 21 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 16 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al marchese della Ferla, Palermo 23 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 30 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 23 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 21 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al vescovo di Siracusa, Palermo 15 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 22 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda ai giurati di Noto, Palermo 22 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 6 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda ai giurati di Noto, Palermo 5 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al vescovo di Siracusa, Palermo 7 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.939 (1693), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 29 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al vicario generale duca di Camastra, Palermo 23 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Bagheria 2 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al governatore di Augusta, Palermo 13 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al governatore di Augusta, Bagheria 21 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al castellano di Catania Joseph de Bustos, Bagheria 19 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al castellano di Catania Joseph de Bustos, Bagheria 27 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda all’arcivescovo di Messina, Palermo 24 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 15 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al castellano di Catania Joseph de Bustos, Palermo 23 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al vicario generale duca di Camastra, Palermo 22 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda all’arcivescovo di Messina, Palermo 17 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al castellano di Catania Joseph de Bustos, Palermo 13 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda a Vincenzo Vitale, Palermo 9 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda all’arcivescovo di Messina, Palermo 23 aprile 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al governatore di Siracusa, Bagheria 17 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda a Vincenzo Vitale, Palermo 9 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al governatore di Augusta, Palermo 19 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda alla Giunta dei beni confiscati, Palermo 17 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al governatore di Augusta, Palermo 13 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 26 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al vicario generale duca di Camastra, Bagheria 2 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 9 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 16 aprile 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.940 (1693-94), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al castellano di Catania Joseph de Bustos, Palermo 3 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.941 (1694), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré duca di Uzeda al commissario generale Giuseppe Asmundo, Palermo 8 giugno 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.943 (1695-96), Diversi del Regno, c.80, Lettera della segreteria del viceré al vicario generale duca di Camastra, Messina 13 settembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.944 (1696), Diversi del Regno, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai giurati di Noto, Palermo 16 giugno 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.946 (1697), Diversi del Regno, c.154, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai giurati di Noto, Palermo 15 giugno 1697.Direct source1697
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.946 (1697), Diversi del Regno, c.203, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai giurati di Noto, Palermo 19 luglio 1697.Direct source1697
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.948 (1698), Diversi del Regno, c.26, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai canonici della chiesa del Santissimo Crocefisso di Noto, Palermo 7 marzo 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.948 (1698), Diversi del Regno, c.233, Lettera del viceré di Sicilia duca di Veragna al commissario generale Giuseppe Asmundo, Messina 2 agosto 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.949 (1698-99), Diversi del Regno, c.229, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia al capitano di giustizia di Noto, Palermo 13 gennaio 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.950 (1699), Diversi del Regno, c.47, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai giurati di Noto, Palermo 5 marzo 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.952 (1699-1700), Diversi del Regno, c.2, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia al governatore militare di Augusta Feliciano De Aponte, Palermo 26 novembre 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Dispacci, vol.954 (1700-01), Diversi del Regno, c.9, Lettera della segreteria del viceré di Sicilia ai giurati di Noto, Palermo 8 agosto 1700.Direct source1700
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del commissario generale Giuseppe Asmundo al viceré duca di Uzeda, Catania 22 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del Senato di Catania al viceré duca di Uzeda, Catania 23 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Copia di lettera del segretario del viceré Felix de la Cruz Haedo all’arcivescovo di Agrigento, Palermo 31 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del Senato di Siracusa al viceré duca di Uzeda, Siracusa 14 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del vicario generale duca di Camastra al viceré duca di Uzeda, Catania 7 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del barone di Scibini Vincenzo Starabba al viceré duca di Uzeda, Piazza Armerina 21 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del commissario generale Giuseppe Asmundo al viceré duca di Uzeda, Noto 16 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del vicario generale duca di Camastra al viceré duca di Uzeda, Catania 6 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1704 (1694), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del commissario generale Giuseppe Asmundo al viceré duca di Uzeda, Noto 14 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1705 (1694-95), Rappresentanze ­ Regno, Lettera di Juan de Moral y Fesada al viceré di Sicilia in cui si comunicano le scosse avvertite a Siracusa e Noto il giorno 12 dicembre 1694, Madrid 10 marzo 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1705 (1694-95), Rappresentanze ­ Regno, Memoriale dell’economo e procuratore della chiesa di San Giacomo alla Marina di Palermo sullo stato della chiesa, Palermo 13 gennaio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1708 (1697-99), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del vescovo di Siracusa al viceré di Sicilia, Siracusa 4 agosto 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1708 (1697-99), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del parroco Corrado Bellofiore al viceré di Sicilia, Noto 1 settembre 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.1708 (1697-99), Rappresentanze ­ Regno, Lettera del vescovo di Siracusa al viceré di Sicilia, marzo 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.5-6, Lettera del re di Spagna Carlo II d’Asburgo al viceré di Sicilia, Madrid 7 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.11-19, Relazione del governatore di Siracusa Diego Garcia Asturiz al viceré di Sicilia sullo stato dei monasteri, Siracusa 24 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.20-22, Lettera del vescovo di Siracusa Francesco Fortezza al viceré di Sicilia, Bufalaro 14 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.1-3, Lettera dell’avvocato fiscale della Giunta civile Baldassare del Castillo al viceré di Sicilia, Palermo 11 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.24-25, 26v, Bando e commandamento di ordine sull’inviolabile clausura dei monasterij di Moniali, 22 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2462 (1699), Reali dispacci, Lettera dei giurati di Noto al viceré di Sicilia, Noto 17 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2462 (1699), Reali dispacci, Lettera del viceré di Sicilia al re di Spagna, 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2462 (1699), Reali dispacci, Lettera di Angelo Ardiruccio al viceré di Sicilia, Noto 18 novembre 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2462 (1699), Reali dispacci, Relazione del governatore militare di Augusta, Feliciano De Aponte, Augusta 22 dicembre 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Minuta di lettera inviata al re relativa a una causa riguardante il principe di Valdina, Palermo settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Minuta di lettera del viceré duca di Uzeda al re relativa alla richiesta del vescovato di Patti di esenzione da nuove imposizioni, Palermo 1 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia relativa alla sospensione degli introiti, Palermo 10 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera dei ministri della Giunta di Tande al viceré relativa al pagamento di grano, frumento, etc. da parte della regia corte impegnata a riparare le fortezze e i castelli danneggiati dal terremoto, Palermo 11 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Minuta di lettera inviata al re relativa all’esportazione di vini dal territorio di Siracusa, Palermo 25 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del principe del Cassaro al viceré relativa alle istanze dell’abbadessa del monastero di Monte Vergini di Sortino che versa in miseria a causa dei terremoti, Sortino 26 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Senato di Palermo al viceré relativa a una festa annuale in onore di Santa Rosalia protettrice della città di Palermo in occasione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 29 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.63 (1693), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera dell’avvocato fiscale Baldassare del Castillo al viceré relativa alla richiesta di poter esportare il vino dal territorio della Val di Noto danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 22 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del canonico Alessandro Noto al viceré per sollecitare il pagamento delle tande da parte del conte di Prades, amministratore della commenda di San Calogero, Palermo 9 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del conte di Prades al viceré di Sicilia, relativa alla richiesta di esenzione delle tande dovute alla deputazione del regno, Palermo 19 aprile 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia relativa alla dilazione di un pagamento da parte di Giovanni Antonio Romeo, conte di Modica alla Regia Corte, Palermo 5 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Vincenzo de Ugo al viceré di Sicilia per sollecitare l’estinzione di un debito da parte del principe di Trabia a favore del monastero delle Vergini, Palermo 13 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Juan Francisco de Puga al viceré di Sicilia per una controversia sorta sulla vendita di 25 salme di frumento da parte di Egidio Melandrino, Palermo 22 agosto 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Celestina M.Montalto vicaria del monastero di San Benedetto di Siracusa al viceré di Sicilia, sulla deviazione dell’acqua destinata ai mulini del monastero da parte del principe del Cassaro marchese di Sortino, Siracusa 13 luglio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del vicario generale duca di Camastra al viceré di Sicilia sulla sospensione delle gabelle a carico delle Università danneggiate dal terremoto del 1693, Catania 15 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia relativa ai restauri della chiesa e del monastero dell’abbazia di San Filippo d’Argirò, Palermo 1 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera dei giurati di Augusta al viceré perché interceda presso i ministri del Real Patrimonio a favore della città di Augusta in materia finanziaria, Augusta 30 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Giuseppe Fernandez de Medrano al viceré relativa alla sospensione della carica di maggiordomo dell’ospedale di San Bartolomeo di Palermo in seguito alle frodi commesse nell’amministrazione finanziaria, Palermo 21 giugno 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.64 (1694), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Giovanni Antonio Ioppulo al viceré di Sicilia relativa alla restituzione o al pagamento del legname utilizzato per una baracca per l’alloggio del vescovo di Siracusa, Palermo 8 marzo 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del viceré di Sicilia Giovanni Francesco Pacecho duca d’Uzeda ai giurati delle città e terre della Val di Noto colpite dal terremoto del 1693, Palermo 16 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia relativa alla richiesta di esenzione delle tande e donativi dovuti dalle Università, Palermo 16 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia relativa alla remissione di un censo dovuto da Nicolò Riera per un feudo nel territorio di Augusta, Palermo 18 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Giuseppe Formenti al viceré di Sicilia relativa alla richiesta di legname per opere realizzate nel castello di Brucoli e a Siracusa, Augusta 14 settembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera di Giovanni Antonio Ioppulo al viceré di Sicilia relativa alla fornitura di legname per le fortificazioni di Siracusa e Augusta, Palermo 6 novembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia duca d’Uzeda relativa alla sospensione delle tasse a carico dell’Università di Camporotondo, Palermo 24 ottobre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Obbligazione tra il reverendo abate Giuseppe Giovanni Andreoli e la deputazione delle nuove gabelle imposte, Palermo 20 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.65 (1694-95), Rappresentanze ­ Palermo, Lettera del regio percettore del Valdemone Pietro Massa al viceré di Sicilia sulla richiesta di esenzione delle tasse a carico della terra di Camporotondo, Palermo 20 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Consulte II serie, vol.27 (1698-99), c.143, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio al viceré di Sicilia, Palermo 31 agosto 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Consulte II serie, vol.29 (1699-1700), c.250, Lettera dei consiglieri patrimoniali al viceré di Sicilia, Palermo 27 aprile 1700.Direct source1700
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.13v, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa alle Università di Modica e Spaccaforno in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.1-2, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 6 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.2v-4r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai senatori e giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alle modalità di applicazione della sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.11v-13, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati delle terre di Modica e Spaccaforno relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 24 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.11r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.4v-7, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune città e terre del Valdinoto e Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.7v-8r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.9-10, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati di alcune terre del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 3 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2302 (1694-95), c.62, Lettera del Tribunale del Real Patrimonio ai giurati di Noto, Palermo 14 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.8v, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdinoto relativo alla sospensione delle gabelle concessa ad alcune Università in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 5 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2302 (1694-95), c.107, Lettera del viceré di Sicilia al secreto e proconservatore della città di Noto, Palermo 28 novembre 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), cc.14-15, Dispaccio del Consiglio patrimoniale ai giurati della terra di Paternò relativo alla sospensione delle gabelle in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 10 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Lettere viceregie e dispacci patrimoniali, vol.2288 (1693), c.16r, Dispaccio del Consiglio patrimoniale al percettore del Valdemone relativo alla sospensione delle gabelle concessa all’Università di Paternò in seguito ai danni causati dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 10 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Memoriali, vol.2050 (1693), cc.73-74, Lettera del barone Ignatio Astuto al Tribunale del Real Patrimonio, Noto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Memoriali, vol.2056 (1694), c.75, Lettera dei padri del convento di Sant’Antonino al viceré di Sicilia, 1 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Palermo, Tribunale del Real Patrimonio, Memoriali, vol.2136 (1698), c.75, Lettera di alcuni nobili della città di Noto al viceré di Sicilia, 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Reggio Emilia, G.C.13 B.Catellani, Bernardino Rosati, Diario delle cose di Reggio dall’anno 1667 all’anno 1724 copiato da un codice della raccolta Turri, sec.XVIII.Direct source0018
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.60, fasc.1, Scritto sulle gabelle e sui diritti baronali, sec.XVIII.Indirect source0018
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.69, vol.1, cc.177-183, Dichiarazione dei giurati dell’università di Sortino sulle spese sostenute per la costruzione del ponte che porta ai mulini di farina, Sortino 30 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.387, Ricevuta di pagamento per i lavori di costruzione di Palazzo Baronale, Sortino 8 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.1, c.393, Bando emesso dalla baronessa di Sortino Giulia Gaetani sulle modalità della costruzione del nuovo paese, Sortino 19 luglio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.257, Testimonianza di Giuseppe Matera Grugno ai membri della curia civile di Sortino sul sito antico e nuovo del paese, Sortino 26 aprile 1796.Direct source1796
*Archivio di Stato di Siracusa, Archivio Gaetani Specchi, b.9, vol.3, c.271, Relazione del capomastro Domenico Caruso ai membri della curia civile di Sortino sulla assegnazione delle terre per la costruzione delle nuove case, Sortino 25 maggio 1796.Direct source1796
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.16, Bando in favore di Dorochea Vidua De Rizza, Siracusa 27 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.13, Banno pro muliere, ad instantia di Maddalena Vergine di Rizza, Siracusa 21 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.12-13r, Banno promulgato ad instantia del detto Don Michaeli Ardizzone, Siracusa 17 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.13v-14, Banno ad instantia di Cruci Lo Curcio, Siracusa 23 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.14v-15r, Bando in favore di Don Gaspare Sandaval, Siracusa 23 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.15-16r, Bando in favore di don Michaeli Ardizzone, Siracusa 26 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.16v-17, Bando in favore di Antonio Giorgetti, Siracusa 29 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.17v-18r, Bando ad instantia di don Gaspare Sandoval, Siracusa 1 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.18-19r, Bando ad instantia di Crucio Lo Curcio, Siracusa 1 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), c.82, Bando in favore di Domenico e Domenica Diciallo, Siracusa 15 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.82v-83, Primo banno ad instantia di Lucia Vergine di Nastasi, Siracusa 15 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.23 (Bandi 1693-1695), cc.83v-84r, Banno ad instantia del reverendo padre proposito dell’oratorio di S. Filippo Neri, Siracusa 17 maggio 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.28 (1692-1700), cc.n.n., Indice degli atti di vendita di casaleni "sub verbo regio".Direct source0017
*Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.78, Relazione del sindaco di Siracusa Benedetto Ximenes al Senato della città sul terremoto del 1693, Siracusa 19 maggio 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Andrea Tagliata, vol.1693-94, c.738, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione del monastero di S.Rocco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 agosto 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Benedetto Francesco Platamone, vol.1691-95, c.83v, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del monastero di S.Benedetto rovinato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 8 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Domenico Serafino, vol.1726-29, c.112, Testimonianze rese a favore della richiesta del priore e dei monaci del convento di S.Domenico di utilizzare alcune rendite per la ricostruzione della chiesa del convento distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 maggio 1727.Direct source1727
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.84, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un "casaleno" distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.89v, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente una casa terranea distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 9 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.104, Atto relativo alla proprietà di un tenimento di case confinante con un palazzo entrambi distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 1 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.112, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un palazzo distrutto a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 21 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Filippo Falbo, vol.11366 (1692-93), c.97, Atto relativo a una dote matrimoniale concernente un tenimento di case e un palazzo distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1692-93, c.401v, Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Giorgio distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giulio Xibilia, vol.1693-94, c.149, Pagamento delle spese dei lavori di costruzione della cancellata della cappella del SS.Crocifisso della chiesa cattedrale distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Bufalaro 6 novembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1692-94, c.7v, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ospedale per il soccorso dei feriti causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.65, Contratto d’appalto per la fornitura della pietra necessaria alla ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 ottobre 1702.Direct source1702
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Giuseppe Polizzi, vol.1702-03, c.569, Pagamento delle spese di stagliatura della pietra necessaria per la ricostruzione della chiesa di S.Lucia f.l.m. distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 29 luglio 1703.Direct source1703
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Gregorio Baiona, vol.11450 (1692-93), cc.322-323r, Contratto d’appalto dei lavori di demolizione degli edifici pericolanti in seguito ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 25 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Gulizia, vol.1695-96, c.743, Mandato di pagamento del tesoriere della chiesa di S.Maria della Porta relativo ai lavori di sgombero delle macerie dell’edificio distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 2 giugno 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.336, Pagamento delle spese di costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache del monastero dell’Immacolata Concezione distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 20 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1692-93, c.324, Contratto d’appalto dei lavori di sgombero delle macerie del campanile della chiesa cattedrale crollato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 24 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1694-95, c.206, Capitolato d’appalto per la ricostruzione della chiesa e del monastero di S.Lucia distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 3 maggio 1695.Direct source1695
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1695-97, c.418, Atto relativo alla costruzione di una baracca adibita a ricovero provvisorio delle monache dei monasteri della SS.Annunziata e dell’Immacolata Concezione rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 22 agosto 1696.Direct source1696
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Pietro Spucces, vol.1702-06, c.25, Relazione tecnica sulla spesa necessaria alla ricostruzione della cappella maggiore e della sagrestia della chiesa del monastero dell’Immacolata Concezione distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 13 ottobre 1703.Direct source1703
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Sebastiano Innorta, vol.1745-46, c.166, Pagamento dei lavori di ricostruzione del palazzo vescovile danneggiato dal crollo del campanile della cattedrale a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 11 ottobre 1745.Direct source1745
*Archivio di Stato di Siracusa, Notarile, notaio Tomaso Pattavina, vol.1705-06, cc.n.n., Contratto d’appalto dei lavori di ricostruzione della chiesa di S.Maria della Porta distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 15 luglio 1706.Direct source1706
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato A, Certificato sull’estensione dell’antico comune di Ragusa prima del terremoto del 1693, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato B, Certificato sulla fabbricazione di Ragusa Superiore dopo il terremoto del 1693, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato C, Certificazione di un documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sulla divisione della nuova città dall’antica dopo il terremoto del 1693, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato D, Certificazione di un documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sulla riunione dei due comuni di Ragusa avvenuta nel marzo 1703, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato E, Certificazione del documento dell’Archivio della Chiesa Matrice di San Giorgio di Ragusa Inferiore sul concordato consentito nel 1729 fra i parroci della Chiesa di San Giorgio e della Chiesa di Ogni santi.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato F, Certificato sui battesimi eseguiti dal capellano della Chiesa di Ogni Santi dopo la divisione del comune di Ragusa, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato G, Certificazione del verbale di nomina dei consiglieri di Ragusa Superiore avvenuta l’11 marzo 1866, Ragusa Inferiore 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato H, Certificato del segretario comunale di Ragusa Superiore e Ragusa Inferiore sul censimento della popolazione eseguito nel 1862, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato H, Certificato del parroco della chiesa di San Tommaso Apostolo e del parroco della Chiesa Matrice di San Giorgio sul numero di abitanti afferenti alle due parrocchie, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato I, Certificato del percettore delle contribuzioni dirette del mandamento di Ragusa sulle maggiori rendite dei cittadini di Ragusa Inferiore rispetto a quelli di Ragusa Superiore, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato J, Certificazione sulla mancata nomina di consiglieri nel comune di Ragusa Superiore fino a tutto il 1865, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato K, Certificato del perito agrimensore Mario Lauretta sull’imprecisione dei criteri di demarcazione del territorio di Ragusa da parte del controllore della Fondiaria nel 1838 e sui giusti criteriDirect source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato L, Indice al piano modografico del territorio di Ragusa, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato M, Certificato del perito agrimensore Mario Lauretta sulle sezioni del catasto fondiario che dividono il territorio di Ragusa, con riferimento al piano modografico, Ragusa 26 maggio.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), allegato N, Certificato del Perito agrimensore Mario Lauretta sulle terre fertili del territorio ragusano, Ragusa 26 maggio 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Prefettura, b.669 (Ragusa 1866), Topografia della falda meridionale a pendio delle due Raguse dimostrante l’antica divisione parrocchiale e la proposta della nuova zona di confine, Ragusa 18 ottobre 1866.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Regia Secrezia e dogane di Siracusa, vol.1922, c.205, Autorizzazione del Tribunale del Real Patrimonio alla baronessa di Sortino Giulia Gaetani per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 5 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.642, Delibera di bilancio disposto dal vicario generale Giuseppe Lanza duca di Camastra, Noto 13 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Lettera dei giurati di Noto al viceré di Sicilia duca d’Escalona, Noto 11 novembre 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Relazione del Consiglio generale della città tenutosi l’8 ottobre 1698, Noto 12 ottobre 1698.Direct source1698
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Relazione di Antonino Impellizzeri marchese di Camporeale ai giurati di Noto, Noto 11 ottobre 1698.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Lettera dei giurati di Noto al viceré di Sicilia duca d’Escalona, Noto 24 febbraio 1699.Direct source1699
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.616, Verbale del Consiglio civico tenutosi il 12 aprile 1700.Direct source1700
*Archivio di Stato di Siracusa, Sezione di Noto, Atti dell’università, vol.634, Lettera del clero di Noto ai giurati della città, Noto 13 luglio 1700.Direct source1700
*Archivio di Stato di Siracusa, Università di Ragusa (1655-1728), b.1336, Registri di conti di introiti ed esiti, 1693.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, b.1507 (Lettere Viceregie), cc.819-820r, Lettera sulle tasse da esigere dopo il terremoto del 1693, Scicli 20 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, b.1507 (Lettere Viceregie), Lettere relative alle tassazioni e alle gabelle da esigere.Direct source
*Archivio di Stato di Siracusa, Università di Scicli, vol.1450, c.483r, Atto di esclusione per cause civili in seguito al terremoto del 1693, Scicli 30 aprile 1697.Direct source1697
*Archivio Provinciale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini di Firenze, Filippo Bernardi, Fondazioni de’ Conventi de’ Capuccini d’Italia, parte seconda, sec.XVIII.Direct source0018
*Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Monasterij di monache della Diocese di Siracusa [distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693], Siracusa febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Nota delli Parrochi delle Chiese matrici e Parochiali con sue Chiese filiali, che non vacano nella Diocese di Siracusa e Nota dei Parochi, che morsero sotto le rovine [causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693] e perciò le Chiese s’hanno à provedere di Parocho, Siracusa febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Fondo Carpegna, vol.55 ter, Relazione del Vescovo di Siracusa F.Fortezza al Prefetto della Sacra Congregazione Cardinale Carpegna sui danni causati a Siracusa e nella Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Siracusa 27 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.207 A, Cataniensis I (1592-1761).Direct source1592
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.775 B, Syracusana II (1760-1902).Direct source1760
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.207 B, Cataniensis II (1762-1891).Direct source1762
*Archivio Segreto Vaticano, Sacra Congregatio Concilii, Relationes dioecesium, b.775 A, Syracusana I (1588-1751).Direct source1588
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Biglietto della Segreteria di Stato a monsignor Vespignani, Roma 10 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Foglio di avvisi allegato al dispaccio dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Foglio di avvisi allegato al dispaccio dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 29 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Foglio di avvisi allegato al dispaccio dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 18 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Foglio di avvisi allegato al dispaccio dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 6 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Foglio di avvisi allegato al dispaccio dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Lettera dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Lettera dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 18 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Reggio Calabria il 13 gennaio 1693 allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 24 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Palermo il 16 gennaio 1693 allegata al dispacccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Malta il 14 gennaio 1693 allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Malta il 15 gennaio 1693 allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Messina il 19 gennaio 1693 allegata al dispacccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Palermo il 22 gennaio 1693 allegata al dispacccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 10 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 27 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 14 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 24 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 10 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 7 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 3 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 10 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 17 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 3 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 9 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Lettera del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Napoli 30 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, "Nota de’ religiosi che perirono nella sola città di Catania nel terremoto de’ 11 gennaio 1693" allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 7 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, "Relatione distinta delle città, e terre, e ville rovinate dalli terremoti sotto li 9, et 11 gennaro 1693 nell’isola di Sicilia, con le persone perite in ciascuna di esse" allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 21 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera dell’arcivescovo di Palermo Ferdinando de Bazan al papa Innocenzo XII, Palermo 22 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera dell’arcivescovo di Messina Francisco Alvarez al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Messina 17 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Vescovi e prelati, vol.83, Lettera del vescovo di Catania Andrea Riggio al papa Innocenzo XII, Catania 29 maggio 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.624-625, Atto relativo alla carcerazione di F.Puglisi nelle carceri di Randazzo essendo state le carceri di Acireale distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.602-603, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda chiede ai giurati di informarlo sulla richiesta presentata alla Corte dei giurati di Acireale il 3 agosto 1694 da F.Grasso di Acireale che si offre di ricoprire l’ufficio di pesi e misure in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 che distrusse la città, Palermo 4 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.610-611, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina che venga bandizzata l’offerta di F.Grasso per la nomina ad aggiustatore di pesi e misure su richiesta presentata alla Corte dei giurati di Acireale il 22 settembre 1694 non esistendo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 la sede dell’ufficio, Palermo 6 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.600-601, Atto con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda ordina che sia soddisfatta la richiesta presentata alla Corte dei giurati di Acireale il 21 maggio 1694 dal governatore del Monte di Pietà circa la restituzione di un prestito fatto ai giurati per le riparazioni da doversi effettuare in Acireale distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 25 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.640-641, Atto presentato alla Corte dei giuati di Acireale il 12 novembre 1695 con cui il duca di Camastra ordina ai giurati di Acireale di fare trovare nella marina di Gallidoro muli da carico e cavalli bene insellati per recarsi a visitare alcune città e terre rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina maggio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.672-679, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 14 giugno 1696 con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda su richiesta di mercanti di coirame e di mastri scarpari revoca la gabella del coirame imposta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 19 aprile 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.701-702, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 20 aprile 1697 con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda ordina ai giurati di Acireale di soddisfare la metà delle tande e dei donativi regi sospesi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 aprile 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.626-627, Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati di Acireale di fare dipingere un quadro della pianta della città prima del terremoto dell’11 gennaio 1693 per constatare a che punto siano le opere di ricostruzione, Catania 19 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.542-543, Atto con cui i giurati di Acireale ordinano che nessuna persona possa senza licenza fabbricare a taglio di strade pubbliche nella riedificazione della città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 13 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.580-583, Bando del dottore in filosofia e medicina D.N.Tezzano protomedico della città di Catania promulgato e registrato per ordine e mandato dei giurati di Acireale l’1 ottobre 1693 in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, con il quale si stabilisce chi possa esercitare l’arte medica e chirurgica e quali medicamenti possano essere venduti o acquistati, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.695-700, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 9 febbraio 1697 con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda ordina su richiesta del principe di Aci Santi Antonio e Filippo che venga abolita la proibizione fatta ai cittadini in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 di potersi recare a macinare frumento nei mulini del suddetto paese, Catania 22 gennaio 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.693-694, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 15 settembre 1696 con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda ordina ai giurati di Acireale di inviare i conti relativi all’introito e all’esito delle gabelle per la riedificazione della città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 12 settembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.538-539, Atto con cui il duca di Camastra essendosi allontanate da Acireale molte persone a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 per indurle a ritornare ordina ai giurati di esentarle da tutte le gabelle, Catania 25 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.711-712, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 5 settembre 1698 relativo alla richiesta dei giurati di Acireale di poter reimporre la gabella dell’olio essendosi diroccate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 la loggia giuratoria le pubbliche carceri e la strada che porta accesso allo scalo di Santa Maria la Scala, Palermo 1 settembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.578-579, Atto con cui il duca di Camastra per poter dare conto del suo operato in sollievo dei danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 chiede la trasmissione della copia del consiglio tenuto per la riforma delle gabelle, Randazzo 22 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.670-671, Atto presentato alle Corti capitaneale patriziale civile e giuratoria di Acireale il 20 maggio 1696 con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda dispone la dilazione per sette anni dei debiti dovuti dai cittadini prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 8 maggio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.650-651, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 19 febbraio 1696 con cui il viceré del regno di Sicilia duca di Uzeda su richiesta dei giurati di Acireale ordina la reintegrazione della gabella del coirame e la riutilizzazione dei frutti per la riedificazione della loggia delle carceri distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 19 gennaio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.576-577, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 7 settembre 1693 con cui il duca di Uzeda ordina che venga ridotta la gabella della neve in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.534-535, Atto con cui il duca di Camastra su richiesta dei giurati di Acireale indebitatisi a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 per tutte le occorrenze indispensabili a fronteggiare il disastro dà licenza ai medesimi di valersi della somma di denari maturata per conto della Deputazione del Regno, Catania 16 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.570-571, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 17 marzo 1693 con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda per alleviare le persone rimaste vive dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 e spingerle alla riedificazione delle case ordina la sospensione di qualsiasi gabella fino a nuovo ordine, Palermo 6 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.568-569, Atto presentato alla Corte dei giurati di Acireale il 19 maggio 1693 con cui il duca di Camastra in risposta alla richiesta dei giurati di Acireale dispone che possano valersi di qualunque denaro per tutte le occorrenze indispensabili richieste dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, c.544, Atto con cui i mastri F.Di Amico e A.Pennisi incarcerati come contravventori del bando relativo al divieto di fabbricare ai lati di strade pubbliche in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 supplicano di essere scarcerati, Acireale 26 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.536-537, Atto con cui il duca di Camastra essendo tutte le cavalcature perite sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693 ordina ai giurati di Acireale di fare trovare in Catania tredici cavalcature, Catania 14 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.572-573, Atto con i giurati di Acireale su richiesta dei cittadini che vogliono riedificare le loro case dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 chiedono che siano avvantaggiati nella vendita del loro vino, s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.566-567, Atto con cui i giurati di Acireale chiedono al duca di Camastra la dilazione di anni dieci per il pagamento dei debiti in seguito al terremoto che ha causato la rovina della città e risposta del duca di Camastra che concede la dilazione per sette anni, Acireale s.d. [1693], in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Governo generale, 1670-1699, vol.3, cc.558-559, Atto con cui i giurati di Acireale esprimono parere favorevole alla richiesta del maestro A.Guido di alzare i prezzi poiché in considerazione del terremoto dell’11 gennaio 1693 è considerata di pubblica utilità la produzione di vasi, Acireale 5 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.141, c.559r, Atto con cui il percettore della Valdemone P.Massa chiede ai giurati di Acireale il pagamento per vitto delle tande maturate sino al 1 gennaio 1963 presso la tavola di Messina che devono pagare le città e le terre esentate per le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 29 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.141, c.607r, Atto in cui si fa menzione dell’incendio della baracca di tavole posta nel piano della chiesa Matrice dopo la distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.9, cc.239-240, Atto relativo all’eredità delle sorelle Grasso di Acireale in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.141, cc.619-621r, Atto in cui il maestro notaio della corte giuratoria comunica ai cittadini benestanti di Mascali che dovranno pagare l’altra metà di tasse che pagavano dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 25 luglio 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.9, cc.227-229, Atto presentato il 12 febbraio 1695 alla corte capitaneale ed alla corte dei giurati con cui il duca di Camastra ordina a F.Giuffrida di pagare a G.Grassi di Acireale il suo debito nonostante la dilazione settenaria concessa in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 febbraio 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.9, cc.220-221, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina al notaio S.Gullo di pagare l’affitto a D.Costa di Acireale di una delle due botteghe che gli sono rimaste essendoglisi diroccate tutte la case in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 novembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.141, c.553r, Atto con cui il duca di Camastra dispone che il sergente maggiore della città di Acireale si astenga dall’esercizio dell’ufficio di capitano in sostituzione di B.Maugeri sotto pena di pagare onze cento in sussidio delle rovine cagionate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 8 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Materie diverse, 1683-1717, vol.9, c.212, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda avendo preso in considerazione i danni cagionati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a molte città della Valdemone e ValdiNoto ed avendo sospeso qualsiasi gabella ordina ai giurati di Acireale presentare entro venti giorni una relazione sulle gabelle che si pagavano prima della sospensione, Palermo 3 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.49v, Mandato di onze 4.12 a mastro A.Cella e compagni per aver seppellito i cadaveri dissotterrati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.45v-46r, Mandato di onze 6 a G.Mazzulli e G.B.Geremia per le spese sostenute dal duca di Camastra per recarsi a Catania a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.51r, Mandato di onze 3.12 a S.Lanzafame e V.Pennisi per aver rimosso l’orologio del campanile della chiesa maggiore danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.49, Mandato di onze 10.17 ai mastri M.Palazzolo e S.Garraffo per aver tolto dalle strade maggiori le macerie causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.60r, Mandato di onze 4 a mastro A.Patania e compagni per aver portato fuori dalla chiesa i cadaveri coperti dalle macerie a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.43v, Mandato di onza 1 a S.Gulli per la spesa per il recupero degli atti dei notai defunti in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 21 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.34v-35r, Mandato di onze 2 ad A.Mangano per tavole e legname per la costruzione della capanna della città dopo la distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.33r, Mandato di onze 13.27 a G.Maccarrone per le spese della cucina del duca di Camastra recatosi in città per valutare le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.47r, Mandato di onza 1.16 a P.Musumeci per le spese sostenute per coprire con una tenda la capanna della chiesa maggiore dove si conserva l’immagine di S.Venera dopo la distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 22 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.31r, Mandato di onze 1 al giurato S.Costarella per l’affitto di tre cavalcature al duca di Camastra accorso in città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.22v, Mandato di onze 20 a G.Maccarone per aver aggiustato la strada che conduce a Santa Maria la Scala marina devastata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 4 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.15v, Mandato di tarì 22 al maestro F.Favetta per avere pulito il damuso grande della capanna in cui è conservata l’immagine sacra di S.Venera in seguito alla distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 7 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.61v, Mandato di onza 1 ad E.Smeraldi per la fabbricazione di una capanna dove abitare con la sua famiglia in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.61, Mandato di onze 3.28 ad A.Mangano per aver pagato diverse persone per la demolizione di molti pezzi di fabbriche pericolanti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.61v, Mandato di onze 5.8 ad A.Greco per i lavori di dissotterramento dei cadaveri sotto le rovine del terremoto dell’11 gennnaio 1693, Acireale s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.61r, Mandato di onze 5.24 a G.Maccarrone per aver pagato molta gente per dissotterrare i cadaveri dei cittadini rimasti sotto le macerie causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.32v-33r, Mandato di onze 2 a V.Patané per la fornitura di erba per i cavalli del duca di Camastra e di I.Valles accorsi in città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.30r, Mandato di onze 10 al canonico C.Aleotta per avere predicato nella capanna della chiesa maggiore distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.28v-29r, Mandato di onza 1.12 a G.Curviti per l’affitto di materassi coperte lenzuola e di una capanna per l’alloggio del personale di servizio del duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, Anno 1692-93, c.24v, Mandato di onza 1.15 ad A.Toscano per il lavoro straordinario di scrittura per le petizioni rivolte al duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.26v, Mandato di onza 1.24 a F.Rosso per fornitura di cibi a G.Bustos rifugiatosi a Capo Mulini per sfuggire al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.35v, Mandato di onze 10 ai guardiani del bastione del Tocco per il periodo di servizio prestato ad eccezione di quello in cui il bastione fu diroccato a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.32, Mandato di tarì 21 a P.P.Patania per aver sistemato l’archivio della città dentro una bottega essendo stata distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 la stanza delle corte giuratoria, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.31v-32, Mandato di onze 4.20 al maestro A.Zella per le riparazioni fatte alle garitte delle guardie straordinarie rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.31, Mandato di onze 3.14 al sacrestano per aver custodito l’immagine di S.Venera esposta dentro la capanna dopo la distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.34v, Mandato di onze 4 a D.Platania per averle pagate a P.Baiona per ordine del duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.49r, Mandato di onza 1.23 a G.Sciacca e G.Curriti per l’affitto di 11 cavalcature a G.Asmundo giudice della regia gran Corte accorso in città a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.56, Mandato di onze 2 a D.Maccarrone per aver pagato il corriere inviato a Palermo per comunicare che la città era andata distrutta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 22 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.34r, Mandato di onze 2 a G.Maccarrone per l’affitto di venti cavalcature per i compagni di F.Continella andato ad incontrare il duca di Camastra a Catania a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.33v-34r, Mandato di onze 4 a G.Curriti per l’orzo dato ai cavalli del duca di Camastra accorso in città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.33, Mandato di onze 39.11 al mastro P.Alì per le spese di 500 tavole per fabbricare la capanna della città dopo la rovina del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.54r, Mandato di onze 5.24 a mastro G.Indelicato e compagni per aver ripulito dalle macerie le carceri a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.51v, Mandato di onze 2 a P.Baiona in esecuzione dell’ordine del duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.14v-15r, Mandato di onze 7 a P.Baiona per fabbricare una baracca di tavole nella quale possa abitare dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.51r, Mandato di onze 2.9 a C.Calì per affitto di suppellettili per l’alloggio del duca di Camastra accorso in città a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.35v-36r, Mandato di onze 9.22 a P.S.Angelo per l’affitto di suppellettili della capanna in cui aveva alloggiato il duca di Camastra dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.41v, Mandato di onze 12,2 a mastro D.Leotta e a M.Finocchiaro per l’affitto di dodici cavalcature per il duca di Camastra acccorso nella città di Vizzini a causa del terremoto dell’11 gennaio1693, Acireale 26 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.40v-41r, Mandato di onze 10.23 a mastro P.D’Alì per la spesa delle tavole per fabbricare la capanna della città a causa della distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.36v, Mandato di onze 3.24 a G.Curriti per l’affitto di 19 cavalcature per il trasporto delle robe del duca di Camastra a Taormina in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.39, Mandato di onza 1.,24 al sindaco della città di Acireale per le spese sostenute a Catania presso il duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.37v, Mandato di tarì 15 al corriere inviato al segreto di Nicosia da parte del duca di Camastra dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.37v-38r, Mandato di onze 11.6 a mastro A.Greco per i lavori per aprire due strade dietro la chiesa maggiore distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.36v-37r, Mandato di onze 23.19 a G.Maccarrone per spese effettuate per la suppellettile del duca di Camastra accorso in città a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.41r, Mandato di onze 3 a G.Musumeci per aver nettato ed aperto le sepolture all’interno delle chiese dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 5 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.52, Mandato di onze 2.20 a S.Leotta per la cera fornita durante l’esposizione al Santissimo Sacramento per l’altare situato dentro la baracca in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.37, Mandato di onze 4.28 a mastro A.Mangano per la demolizione di molti pezzi di fabbriche pericolanti in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.50r, Mandato di onze 3.15 a D.Foti e tre compagni per la demolizione di fabbriche cadute a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.43r, Mandato di onze 4,15 a D.Giuffrida e mastro D.Caffo per la calce servita per otturare e stipare le sepolture all’interno delle chiese a causa della distruzione del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, cc.53v-54r, Mandato di onza 1.15 a D.Finoccchiaro per i viaggi fatti a Siracusa e a Noto per il duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 23 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro dei mandati, 1692-1693, c.35r, Mandato di onze 1.20 a S.Di Bella e N.Privitera per gli alloggi del duca di Camastra accorso in citttà a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, c.11, Atto relativo alla notifica al giudice civile G.Gulli dell’esenzione per sette anni ai cittadini di Acireale dal pagamento dei debiti concessa dal duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 27 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.48-49, Atto relativo alla situazione della chiesa di Santa Maria la Scala danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.56r, Atto con cui il duca di Camastra chiede ai giurati di Acireale copia del Consiglio sulle riforme delle gabelle per poter informare il viceré del Regno di Sicilia del suo operato in sollievo dei danneggiati del terremoto dell’11 gennaio 1693, Randazzo 22 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.28r, Comunicazione del duca di Camastra ai giurati di Acireale relativa alla gabella sulla vendita del pane assegnata alla chiesa matrice collegiata, Noto 28 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Gabelle, cc.10-12r, Atto relativo alla gabella sulla vendita del vino al minuto per il mantenimento del culto divino e per il governo della città in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.12-13, Atto con cui il duca di Camastra ordina che il protomedico di Catania possa visitare e riconoscere aromatari drogheri ed altre persone di Acireale soggette alla visita sotto pena di onze 200 per restaurare le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.7-9, Atto relativo alla notifica al capitano di giustizia A.Figheroa dell’esenzione per sette anni ai cittadini di Acireale dal pagamento dei debiti concessa dal duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 16 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Gabelle, cc.20v-21, Atto relativo all’imposizione di una nuova gabella sulla vendita di salume per il mantenimento del culto divino dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 3 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.51v-54, Atto relativo alle prescrizioni che i giurati appena nominati sono tenuti ad osservare fra cui la fabbrica del magazzino del peculio non incominciata a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 24 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.20v-21r, Comunicazione del viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda circa la nomina dei vicari generali con ampia autorità in relazione ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 particolarmente in Val di Noto e in Valdemone, Palermo 20 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.55v-56r, Lettera con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda chiede informazioni ai giurati di Acireale circa l’aspirazione di F.Grasso alla nomina di aggiustatore di pesi e misure in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 4 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.53v-54, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda dispone che non vengano pagate al ministro salariale del S.Officio le somme relative alla gabella per le vettovaglie in considerazione dei danni patiti per il terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 12 luglio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.20v, Comunicazione di F.De la Cruz Haedo ai giurati della città di Acireale relativa alla nomina del duca di Camastra quale vicario in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 decisa dal viceré del Regno di Sicilia, Palermo 15 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.2v-3, Atto relativo alla richiesta di riduzione della gabella della neve che non può fruttare come gli anni precedenti causa la morte di molte persone sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 28 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.21v, Lettera con cui G.Asmundo esprime ai giurati di Acireale il suo dolore per i danni causati alla città dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 2 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.50-52, Atto in cui il mastro notaio N.Greco nella immissione in possesso delle cariche di patrizio e giurati legge le intime relative all’esecuzione degli ordini del duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 31 maggio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.23r, Atto con cui il duca Giampileri nomina il notaio G.Zappalà conservatore degli atti dei notai defunti recuperati dalle rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.47v-49r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina di restituire al Monte di Pietà la somma prestata ai giurati di Acireale dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 per la riedificazione della città, Palermo 25 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.23v, Comunicazione del duca di Camastra ai giurati di Acireale sulle gravi difficoltà di P.Baiona che ha perso la casa nel terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.26-29r, Atto relativo alla promulgazione da parte dei giurati di Acireale del bando del protomedico della città di Catania rivolto alla conservazione della salute particolarmente delle genti che si trovano a vivere nelle capanne a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 1 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.25v-26r, Disposizione del duca di Camastra che gli vengano date 13 cavalcature dovendo recarsi nella città di Noto danneggiata dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 14 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.46-47r, Atto con cui il viceré duca di Uzeda in seguito alle distruzioni causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 ordina che non siano molestati i cittadini catanesi al pagamento della bonatenenza, Palermo 30 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, c.30, Atto relativo all’elezione di A.Mangano e Tossico da parte del viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda a capomastro della città di Acireale per la nuova edificazione della città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 19 settembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.43v-45r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina che i cittadini di Acireale paghino la metà della bonatenenza per gli effetti possseduti nella città di Mascali al fine di spingerli a ritornare nella loro città e a riedificare le case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 18 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Corrispondenza, cc.35-37r, Atto relativo alla sentenza su una controversia fra i coniugi Purello di Acireale e il sacerdote V.Barbagallo circa il possesso di un magazzino e di una bottega rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.22v-23r, Comunicazione del duca di Giampilieri alla corte dei giurati di Acireale circa la nomina del notaio G.Zappalà quale conservatore degli atti dei notai defunti in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.22, Lettera con cui i giurati della città di Mascali rovinata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 comunicano di non esigere la bonatenenza, Mascali 6 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.25v, Lettera in cui il duca di Camastra chiede ai giurati di Acireale notizie relative al numero dei morti e dei feriti nelle terre della Valdemone danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1693-1694, Consigli, c.13, Atto con cui il Consiglio dei giurati di Acireale nomina P.P.Vasta tesoriere dell’esposizione e dei salari essendo venuti meno a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 i due tesorieri della regia corte e della deputazione, Acireale 10 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.25, Lettera con cui L.Celesia invita i giurati di Acireale a non lasciare priva di indulgenze la povera gente che non ha case dove abitare a causa delle rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.24r, Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati di Acireale di esentare da gabelle chi tornerà ad abitare nella città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 15 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.24v-25r, Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati di Acireale di pagare con la somma maturata per conto della deputazione del regno le diverse persone che si sono indebitate per riesumare i cadaveri dalle rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.43v-44r, Atto con cui il duca di Camastra nomina L.Calì alfiere della compagnia o bandiera della Santissima Annunziata, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.30v-31r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina la sospensione delle gabelle della città di Acireale al fine di alleviare le persone rimaste e di sollecitare la ricostruzione delle case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 6 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.28v-29r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda stabilisce l’apertura della regia zecca per coniare moneta per venire incontro alle richieste delle città e dei luoghi rovinati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 20 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.36v, Lettera in cui il duca di Camastra ordina che il più giovane dei giurati si rechi a Catania per trattare alcune materie concernenti la città di Acireale dopo il terremoto dell’8 marzo 1693,Catania 26 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.35r, Comunicazione di G.Lapis ai giurati di Acireale circa la necessità che vengano ricompensati i deputati del peculio frumentario per il recupero del frumento in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Castroreale 9 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.41v-42r, Atto con cui il duca di Camastra ordina che i giurati di Acireale possano utilizzare i denari della regia Corte per la riesumazione dei cadaveri sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.66, Atto in cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda dà notizia della sospensione delle esazioni dei donativi di Ponti Torri e Reggenti avendo molte città patito grandi rovine a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 3 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.40v-41, Atto con cui il duca di Camastra ordina che A.Sfilio eserciti le funzioni di aggiudicatore di pesi e misure dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, c.40, Atto con cui il duca di Camastra nomina A.Musumeci capitano di fanteria del quartiere della Santissima Annunziata in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 18 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Consigli, cc.23v-24, Atto con il quale a seguito delle distruzioni causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 viene nominato D.Gambino tesoriere dell’esposizione e salari, Acireale 10 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.38-39r, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda a seguito del terremoto dell’11 gennaio 1693 che danneggiò le terre di Valdinoto e di Valdemone nomina vicario generale il duca di Camastra, Palermo 19 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.45-46r, Atto con cui il duca di Camastra conferma i privilegi della città di Acireale in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.59-69r, Atto in cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda per effettuare gli interventi dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 conferma i contenuti del Consiglio tenutosi ad Acireale alla presenza del duca di Camastra, Palermo 3 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.65-66r, Atto in cui il duca di Camastra nomina capomastro A.Mangano perché la riedificazione della città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 prosegua regolarmente, Catania 31 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Gabelle, cc.12-15r, Atto relativo alla imposizione di una nuova gabella sulla vendita al minuto del vino per il mantenimento del culto divino in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 21 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.44-45r, Atto con cui il duca di Camastra promulga il bando relativo alla vendita del vino per aiutare i cittadini che hanno avuto le case rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Consigli, cc.13-16, Atto con il quale il consiglio di Acireale per far fronte alle distruzioni causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693 decide di mantenere alcune gabelle necessarie per il mantenimento del culto divino e del governo cittadino, Acireale 17 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di corrispondenza, consigli, appalti di gabella, 1692-1693, Corrispondenza, cc.46-48r, Atto con cui il duca di Camastra concede la dilazione per sette anni del pagamento dei crediti per i cittadini che hanno avuto le case rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.173v-178r, Atto relativo alla concessione da parte di F.Tosto di tre case demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693 site nel quartiere del convento di S.Domenico, Acireale 20 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.139v-143, Atto relativo alla concessione da parte del sacerdote D.Smeraldi di una bottega distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 posta nel quartiere dei SS.Pietro e Paolo, Acireale 7 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.133v-139, Atto relativo alla concessione da parte del sacerdote F.M.Greco di due parti di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Giuseppe, Acireale 1 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.108-111r, Atto relativo alla concessione da parte di V.Greco di una casa in parte distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Agata, Acireale 30 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.76-81r, Atto con cui gli eredi di S.Palazzolo concedono un diritto di censo su un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Giovanni Evangelista, Acireale 2 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.129-133, Atto relativo alla concessione da parte del sacerdote D.Smeraldi di una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 28 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.115-119r, Atto relativo alla concessione da parte di F.Caffo di una casa in parte distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 17 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Donazioni, cc.23v-26, Atto relativo alla donazione da parte del mastro M.Palazzolo al nipote dei suoi beni fra cui due case rovinate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 12 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Donazioni, cc.10-12, Atto relativo alla donazione da parte di suor C.Maugeri al nipote del suo capitale in considerazione dei danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Acireale 6 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Acireale, Corte dei giurati, Registro di soggiogazioni e donazioni, 1692-1693, Soggiogazioni, cc.178-181r, Atto relativo alla concessione da parte dei coniugi Cavallaro di una casa demolita dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel territorio di Mascali, Acireale 28 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Grammichele, vol.1712, c.n.n., Atto in cui l’università di Grammichele chiede la facoltà di non emettere nessun aggravio fiscale essendo stata la città (Occhiolà) distrutta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 e ricostruita in sito diverso, Grammichele gennaio 1713, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1713
*Archivio Storico Comunale di Grammichele, vol.1712, c.n.n., Atto in cui N.Fimia percettore dell’università di Grammichele chiede ai giurati il pagamento delle spese per le ricerche effettuate nei libri del percettore relative alle tande pretese al tempo del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 11 ottobre 1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte baronale, Secrezia, b.14, c.n.n., Atto relativo a una istanza circa una finestra da ripristinare in casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 25 novembre 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.179, c.n.n., Atto relativo alle spese ritenute necessarie dai murifabbri P.Branciforte e F.Falcone per riedificare gli edifici del feudo di Iroldo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 12 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.177, c.n.n., Atto in cui i carcerati G.B.Inserra e N.Gulizia espongono al giudice che la fossa in cui si trovano minaccia rovina a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 23 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto in cui i murifabbri P.Branciforte G.Falcone e S.Branciforte dichiarano che il muro del dormitorio del monastero di S.Benedetto minaccia rovina a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 28 settembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.177, c.n.n., Atto relativo all’eredità di una casa di Militello non distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 26 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.179, c.n.n., Atto relativo alle spese ritenute necessarie dal murifabbro F.Falcone per le riparazioni di una casa sita nel quartiere di S.Leonardo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 26 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.178, c.n.n., Atto relativo all’eredità di F.Tinnirello morto sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 3 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.177, c.n.n., Atto con cui viene concessa da parte del segreto di Militello alle sorelle Sciré una casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sita nel quartiere di S.Antonio Abate, Militello 13 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.177, c.n.n., Atto in cui G.Inguanti e G.Vitali gabelloti di giardini di aranci e limoni espongono al giudice la confusione in cui si trovano nel vendere i suddetti frutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello [aprile] 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.180, c.n.n., Atto relativo alla concessione di possesso a G.Calabrò di un tenimento di case distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Antonio Abate, Catania 28 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.180, c.n.n., Atto con cui i governatori e i confrati della congregazione delle Anime santissime del Purgatorio chiedono che mastro A.Iatrini venda alla congregazione alcuni casaleni ove fabbricare la chiesa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 3 agosto 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.179, c.n.n., Atto relativo alle stime delle spese necessarie fatte dai murifabbri P.Branciforte e F.Falcone per la riedificazione dei magazzini del feudo di Iroldo distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 22 giugno 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.179, c.n.n., Atto relativo all’ingabellamento del feudo di Nuciforo in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 23 marzo 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.180, c.n.n., Ratiocinio d’exito, che presenta don Giacomo Interlandi, barone de lo Corbo tutore, et pro tempore curatore di don Geronimo Interlandi e Guerrera, barone di Bosco Piano suo nepote minore, Militello in Val di Catania s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Raziocinio d’introito ed esito per gli anni 1693-1696 presentato da Alfio Alfano, tutore di Francesco Stella Maria e Costantino d’Urso, eredi del fu dottore in medicina Alfio d’Urso, Militello in Val di Catania 2 settembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto in cui il murifabbro P.Branciforte dichiara la spesa sostenuta per rendere abitabile il palazzo di Renda distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Antonio Abate, Militello 7 gennaio 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Ingiunzioni e sequestri, b.249, c.n.n., Atto con cui la corte ordinaria di Militello intima a G.La Rocca di pagare entro due giorni ai Pezza la somma dovuta ogni anno sopra una casa terranea al presente distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 14 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto relativo alla ricostruzione della chiesa madre di Militello e alla necessità che R.Piticchio e G.Sinagra paghino alla chiesa dei censi bullali per iniziarne la costruzione, Militello 8 novembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto in cui i murifabbri A.Parisi e P.Falcone dichiarano dopo essersi recati nel convento di S.Francesco d’Assisi distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 che il muro dalla parte di mezzogiorno minaccia rovina, Militello 17 ottobre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Ingiunzioni e sequestri, b.249, c.n.n., Atto con cui la corte ordinaria di Militello intima a mastro D.Iancuzzo di non prelevare nulla dalle case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 16 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto in cui il capo mastro P.Branciforte dichiara che nel macello sono caduti due muri a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 2 marzo 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto con cui P.lo Sciuto dichiara che il casaleno sito nel quartiere di S.Antonio da Padova non fu distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 14 novembre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Processi e sentenze, b.181, c.n.n., Atto con cui il secreto di Militello ordina a F.Pirrone di fabbricare entro un mese il magazzino del convento di S.Francesco di Paola distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 26 giugno 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Ingiunzioni e sequestri, b.249, c.n.n., Atto con cui il secreto dello stato della città di Militello ordina a M.Lauria e A.Cammarata concessionarie della bottega sita nel quartiere di S.Antonio Abate di edificare e coprire entro dodici giorni la suddetta bottega distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 3 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte civile ordinaria, Ingiunzioni e sequestri, b.249, c.n.n., Atto con cui la corte ordinaria di Militello intima ai coniugi Puglisi di non vendere il barcone di ferro che si trovava sopra la porta del porticato del tenimento di case demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere di S.Leonardo, Militello 5 settembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Conti, b.338, Registro dei mandati dei giurati dell’anno 1695-1696, c.7r, Atto con cui i giurati di Militello ordinano di pagare ad A.Ardizzone per le spese sostenute da D.Maiorana e P.Magro recatisi a Mazzarino per consultare il modo come si doveva formare la fede d’introito dello stato della università prima e dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 22 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Insinuazioni, b.326, Registro dell’anno 1695-1696, cc.97-99, Dagli atti del notaio P.Magro, Atto con cui il notaio F.Lauria assegna alla congregazione del Santissimo Purgatorio una somma annuale per una messa da celebrare la domenica e nei giorni di festa nel luogo in cui risiede la congregazione distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 8 dicembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Deliberazioni e provvedimenti, b.288, Registro degli atti dei giurati dell’anno 1697-1698, c.11r, Atto con cui A.Barbadoro comunica ai giurati di Militello ciò che è stato deciso relativamente alla riedificazione della chiesa madre in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693 dalla principessa G.Carafa e Branciforte, Caltagirone 14 febbraio 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Deliberazioni e provvedimenti, b.288, Registro degli atti dei giurati dell’anno 1697-1698, c.8v, Atto con cui il principe di Niscemi comunica ai giurati di Militello di aver deciso che la chiesa madre venga riedificata nel luogo dov’era prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 11 febbraio 1698, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1698
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Deliberazioni e provvedimenti, b.288, Registro degli atti dei giurati dell’anno 1697-1698, c.1r, Atto con cui il signore di Militello Don C.Carafa accoglie la supplica del notaio P.Magro relativa all’utilizzazione del materiale della sua casa distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mazzarino 3 settembre 1697, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1697
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Conti, b.338, Registro dei mandati dei giurati dell’anno 1695-1696, c.7v, Atto con cui i giurati di Militello ordinano di pagare ad A.Ardizzone per l’affitto di una cavalcatura data al notaio Costa per essersi recato a Catania e avere presentato al duca di Camastra la fede d’introito formata nello stato dell’università di Militello prima e dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 22 ottobre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Militello in Val di Catania, Corte dei giurati, Conti, b.338, Registro dei mandati dei giurati dell’anno 1695-1696, c.11, Atto con cui i giurati di Militello ordinano di pagare ad A.Ardizzone per le spese sostenute dallo stesso per essersi recato a Mazzarino per informare la principessa I.Avalos sulla fede d’introito dello stato di questa università prima e dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Militello 4 novembre 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte capitaneale, vol.1A5259, Atto in cui M.Palermo dichiara che a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 fu derubata da suo cognato H.Pisari, Mineo 13 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte capitaneale, vol.1A5263, Atto con cui P.Macrì barone Lamia denuncia un furto subito la notte del terremoto dell’11 gennaio 1693 da parte dell’argentiere P.Mantia, Mineo 30 novembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte capitaneale, vol.8729A, Atto relativo alle uscite dai monasteri delle monache dei conventi di Noto Augusta Modica Mineo Vizzini in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 settembre 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte capitaneale, vol.D5468, Atto con cui A.Gulizia denuncia di aver subito un furto la notte del terremoto dell’11 gennaio 1693 nella sua bottega, Mineo 26 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte capitaneale, vol.IC3486, Atto con cui il duca di Camastra ordina che ai debitori di Mineo venga dilazionato il pagamento dei debiti contratti prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 19 dicembre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.1A3817, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 14 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.1A417, Atto in cui G.Conti mastro notaio della Corte giuratoria dichiara di aver ritrovato le istruzioni del 14 marzo 1693 impartite dal duca di Camastra ai giurati di Mineo relative alla riedificazione di chiese conventi e monasteri distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 2 febbraio 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.1A417, Atto relativo ai libri di entrata ed uscita delle tande applicate per la riedificazione delle chiese e monasteri distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 1 febbraio 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.1C3509, Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati della città di Mineo di effettuare la stima di quanto è necessario per le occorrenze dei padri cappuccini in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Camastra 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.96358, cc.7v-8, Atto con cui i giudici di Mineo trasmettono al Tribunale del real patrimonio la nota di tutte le gabelle che l’università pagava prima del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 12 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.9635B, c.83, Atto con cui i giurati di Mineo supplicano il Tribunale del real patrimonio che le somme che provengono dai beni esteri vengano utilizzate per fabbricare l’Archivio in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 12 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.B2672, Atto con cui i giurati della città di Mineo ordinano ai padroni dei casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di provvedere a riedificarli e a renderli abitabili, Mineo s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.B7347, Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati della città di Mineo di formare i ruoli della milizia per custodire le marine del Regno dall’invasione dei nemici corsari in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 gennaio 1694, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.B8853, Atto con cui il commissario generale di Mineo elegge alcuni deputati per curare la sepoltura delle persone rimaste sotto le rovine a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 12 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.C2831, Atto con cui i giurati di Mineo emettono un bando in cui comandano ai proprietari di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 di riedificarle entro un certo termine, Mineo s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.C8791 Atto con cui il duca di Camastra ordina ai giurati della città di Mineo di utilizzare l’avanzo di una somma del patrimonio della città per la fabbrica delle carceri, Catania 16 marzo 1695, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1695
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.C8792, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al resoconto delle spese effettuate per la ricostruzione delle chiese e dei conventi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 20 agosto 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.D3702, Atto con cui i giurati della città di Mineo fanno presente al tribunale del real patrimonio che dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 furono sospese per ordine del duca di Camastra tutte le gabelle e se ne reimposero alcune per il mantenimento del culto divino, Mineo s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.D6304, Copia di lettera viceregia inviata ai giurati della città di Mineo con cui viene ordinato a tutte le università di farsi assegnare le congrue stabilite con ordine del tribunale del real patrimonio del 29 dicembre 1704, Palermo 3 agosto 1711, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1711
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.E3345, Atto con cui il consultore del real Patrimonio asserisce che visti i propri libri dell’anno 1692-1693 non si fece arbitrio di seta a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 27 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.E6003, Atto in cui P.Ficarra depositario degli effetti dell’università dichiara che gli debbono ancora pervenire dei denari per l’edificazione di chiese e monasteri in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo s.d., in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct sources.d.
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.E9979, Atto con cui i giurati della città di Mineo rispondono alle accuse del duca di Camastra esponendo le ragioni che hanno impedito loro di ricostruire con sollecitudine le carceri e l’archivio dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 1 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.E9979, Lettera del vicario generale duca di Camastra relativa alla ricostruzione del carcere e dell’archivio delle scritture distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 26 settembre 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Mineo, Corte dei giurati, vol.IC7604, Atto con cui i giurati della città di Mineo inviano fede d’introito dell’università fatta dal mastro notaio e delle gabelle liberate nel 1696 e la relazione sulle spese per la fabbrica della chiesa collegiata di S.Agrippina distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Mineo 23 ottobre 1696, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1696
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.128, c.86, Atto relativo all’affermazione fatta da I.Cannizzaro di aver visto dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 certo S.Trumbino che fuggiva lasciando in abbandono la propria vigna sita nella contrada di S.Margherita, Vizzini 13 settembre 1700, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1700
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.134, cc.14-15, Atto in cui il capomastro I.Giarrusso dichiara ai giudici della Corte civile che nella città di Vizzini sia prima che dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 vi è stata l’usanza di costruire sopra i balconi dei gabbioni di calce o di gesso, Vizzini 8 novembre 1702, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1702
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, c.89r, Atto in cui i giurati della città di Vizzini chiedono al Tribunale del real patrimonio di essere sgravati dal peso della formazione dei ruoli della nuova milizia essendo stati colpiti duramente dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 9 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.101v-102r, Atto in cui i giurati della città di Vizzini chiedono la licenza di poter celebrare la processione di S.Vito perché le strade dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693 sono quasi accomodate, Vizzini 7 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.106v-107r, Atto relativo agli ordini del duca di Camastra ai giurati della città di Vizzini circa le contribuzioni dei soldati a cavallo in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 6 ottobre 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.112v-113r, Atto relativo agli ordini del duca di Camastra al protoconservatore e al vicario di Vizzini circa la formazione dei ruoli della milizia in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 gennaio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.126-127, Atto con cui i giurati della città di Vizzini relazionano al duca di Camastra la situazione della riscossione delle tande in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 18 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.89-99r, Atto in cui i giurati della città di Vizzini inviano al duca di Uzeda tramite il Tribunale del real patrimonio una relazione su tutte le gabelle che si pagavano prima della sospensione decisa per il sollievo delle popolazioni colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 29 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.92-94r, Atto in cui V.E.De Ballesteros sergente maggiore della Milizia di Caltagirone riporta un ordine del duca di Camastra relativo alla necessità che la Milizia del Regno si conduca nella città di Catania in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 30 giugno 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.94-95, Atto in cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina ai giurati della città di Vizzini di inviare al Tribunale del real patrimonio una relazione su tutte le gabelle che si pagavano prima della sospensione decisa per il sollievo delle popolazioni colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 3 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.307, cc.99-100r, Atto in cui i giurati della città di Vizzini pregano il commissario generale del Regno di Sicilia di aver ridotta la tassa della Milizia a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 1 agosto 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.90, c.77, Lettera dei giurati di Vizzini al vicario generale duca di Camastra relativa alla richiesta di una moratoria di dieci anni per tutti i cittadini debitori danneggiati dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 7 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.199, Lettera di V.Urialte procuratore del principe di Carafa ai giurati di Vizzini relativa alla richiesta di certificare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 a Militello e Occhiolà e al procedere dei lavori di ricostruzione, Militello 4 giugno 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.211r, Atto relativo alla stima fatta dai mastri G.B.Giarrusso ed A.Maugeri dei danni subiti dalla chiesa di S.Giacomo a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 10 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.215r, Atto con cui F.Cavallo e suo figlio chiedono di avere dilazionato il loro debito secondo le dilazioni concesse ai debitori poveri dal duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 27 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.217r, Supplica di G.B.Laguna ai giurati della città di Vizzini relativa a casaleni distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 22 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.229r, Nomina da parte del vicario generale duca di Camastra di G.Guttadaura a deputato per la riedificazione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 22 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.231r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa al pagamento dei lavori di costruzione di una baracca per alloggio temporaneo dell’alfiere della milizia a cavallo F.Ingo, Catania 10 aprile 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.233, Missiva del vicario generale duca di Camastra relativa all’annuncio del suo prossimo arrivo in città per provvedere alle necessità causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.235r, Atto in cui ortolani della città di Vizzini attestano che gli orti posti nel quartiere di S.Francesco di Paola a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 non danno frutti per cui non possono pagare le gabelle, Vizzini 2 aprile 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.237r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra ai giurati di Vizzini relativa alla sospensione di tutte le spese provenienti dal patrimonio della città, Noto 3 marzo 1693.Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.239r, Atto con cui il duca di Camastra in risposta ad una lettera dei giurati della città di Vizzini ordina loro di non molestare S.Virga gabelloto della gabella del vino perché lo stesso si è obbligato a pagare nonostante il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.243r, Atto relativo alla vendita di case distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 27 febbraio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.259r, Atto relativo alla dubbia dichiarazione di povertà di F.Cavallo e del figlio per non pagare i debiti in virtù dell’ordine del duca di Camastra in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 27 luglio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.267, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda ordina ai giurati della città di Vizzini di sospendere qualsiasi sorta di gabelle in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 6 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.307r, Atto con cui il giudice della Corte civile di Vizzini nomina S.Bertina tutrice dei suoi figli in seguito alla morte del marito sotto le rovine del terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 31 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, c.351, Atto relativo alla stima fatta da A.Maugeri dei danni prodotti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nel feudo di Passanito, Vizzini 10 marzo 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, cc.213-214, Atto con cui il viceré del Regno di Sicilia duca di Uzeda a seguito di supplica ordina ai giurati della città di Vizzini di pagare le soggiogazioni prima ai poveri che sono rimasti privi di case a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 25 maggio 1693, in R.M.Rizzo Pavone (1994).Direct source1693
*Archivio Storico Comunale di Vizzini, Corte civile, vol.94, cc.223-225r, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione degli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Vizzini 22 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivio Storico del Comune di Palermo, Consulte del Senato, vol.1284/40 (1726-27), cc.152-153, Lettera del Senato di Palermo al Viceré relativa alla istituzione di celebrazioni religiose di ringraziamento per la mancata distruzione della città in occasione del terremoto dell’1 settembre 1726, Palermo 8 maggio 1727.Direct source1727
*Archivio Vescovile di Siracusa, Memoriali, a.1700, Lettera relativa alla ricostruzione del monastero della SS.ma Annunziata, Noto 23 agosto 1700.Direct source
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.122, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 4 febbraio sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 27 marzo 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.53, Consulta del Consiglio di Stato relativa ai mezzi proposti dalla Giunta Ecclesiastica per la ricostruzione degli edifici di culto distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 18 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.54, Consulta del Consiglio di Stato relativa ai provvedimenti adottati dal viceré di Sicilia per riparare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 3 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.58, Lettera del Vescovo di Siracusa F.Fortezza al viceré di Sicilia relativa al reperimento dei fondi necessari alla riedificazione degli edifici ecclesiastici distrutti dal terrremoto dell’11 gennaio, Siracusa 5 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.50, Consulta del Consiglio di Stato relativa alle lettere del viceré di Sicilia del 14 maggio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio e sulla ricostruzione degli edifici di culto rovinati, Madrid 14 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.135, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 15 aprile sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 29 maggio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.59, Lettera del Prefetto della Sacra Congregazione Cardinale Carpegna al Vescovo di Siracusa sullo stato delle monache rimaste senza monastero a causa del terremoto dell’11 gennaio, Roma 11 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.20, Relazione e pianta delle persone che si suppone siano morte nelle rovine di Catania [causate dal terremoto dell’11 gennaio], Catania febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.113, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 10 dicembre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 27 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.42, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 14 maggio sulla ricostruzione degli edifici di culto rovinati dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 30 giugno 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.56, Consulta della Giunta Ecclesiastica relativa alla ricostruzione degli edifici di culto della Sicilia distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 23 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.98, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia dell’1 ottobre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 29 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.117, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 7 gennaio sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 22 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.126, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 21 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.129, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del Canonico V.Homodey sulla situazione delle Monache del Monastero della Concezione di Siracusa danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 29 aprile 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.136, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 15 aprile 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.6, Lettera del castellano di Catania J.de Bustos relativa ai danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Messina 20 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.145, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia dell’8 luglio sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 3 settembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.146, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 8 luglio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.118, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 7 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.99, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 1º ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.8, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.114, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 10 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.19, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.29, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.95, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 29 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.55, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 14 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.123, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 4 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.52, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 11 giugno 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.2, Lettera del viceré di Napoli Francisco de Benavides conte di Santisteban al re Carlo II, Napoli 30 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.125, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 21 gennaio sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 30 marzo 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.94, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 29 ottobre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 14 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.96, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 15 ottobre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 29 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.97, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 15 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.51, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia dell’11 giugno sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 27 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.7, Consulta del Consiglio di Stato relativa alle lettere del viceré di Sicilia del 22 gennaio e 5 febbraio 1693 sui danni causati nel Regno dal terremoto dell’11 gennaio e sui provvedimenti adottati per soccorrere le località più colpite, Madrid 22 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.18, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 19 febbraio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 11 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.3, Copia di lettera del preside della provincia di Calabria Citra marchese Garofalo al viceré di Napoli Francisco de Benavides conte di Santisteban, Monteleone [=Vibo Valentia] 15 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.11, Relazione dei luoghi che hanno sofferto in Sicilia nei Terremoti dal nove di gennaio fino al cinque di febbraio del 1693 che si sono sentite ventuno scosse, le primi tre grandi e le altre più lievi, Palermo febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.30, Consulta del Consiglio di Stato relativa ai provvedimenti adottati dal viceré di Sicilia per riparare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 4 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.71, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla ricostruzione degli edifici ecclesiastici distrutti in Sicilia dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 15 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.79, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 20 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.78, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 20 agosto sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 1 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.38, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 2 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.25, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 20 febbraio sui restauri necessari alle fortificazioni di Siracusa e Augusta danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 14 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.24, Bando e comandamento del viceré di Sicilia duca di Uzeda relativo all’apertura della Zecca di Palermo per favorire coloro che intendono vendere argento per restaurare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.107, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 26 novembre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 11 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.31, Consulta del Consiglio di Stato relativa ai restauri necessari alle fortificazioni di Augusta e Siracusa e ai soccorsi portati dalle galere di Malta alle popolazioni danneggiate dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 6 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.37, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 2 aprile sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 23 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.10, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.57, Consulta della Giunta Ecclesiastica relativa alla ricostruzione degli edifici di culto della Sicilia distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.1, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Napoli del 30 gennaio 1693 sui danni causati in Sicilia e in Calabria dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 7 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.5, Lettera del protomedico D.Boton relativa ai danni causati in Sicilia dal terremoto dell’11 gennaio, Messina 20 gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.4, Relazione del governatore del Porto di Messina B.Bazan al viceré di Napoli sui danni causati in Sicilia dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Messina gennaio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.22, Lettera circolare del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano ai vescovi siciliani relativa alla salvaguardia dei beni conservati negli edifici ecclesiastici rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.23, Editto del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.21, Lettera del viceré di Sicilia duca di Uzeda al Vicario Generale duca di Camastra relativa alle procedure da seguire per la ricostruzione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.14, Consulta del Consiglio di Stato relativa ai provvedimenti adottati dal viceré di Sicilia per riparare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 25 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.115, Consulta del Consiglio di Stato relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 24 dicembre sulla situazione nelle zone colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 9 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.60, Lettera del viceré di Sicilia duca di Uzeda ai Vescovi e Arcivescovi del Regno relativa alla ricostruzione degli edifici di culto distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.44, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 28 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.108, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 26 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.116, Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 24 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 20 agosto sul crollo del Carcere della Vicaria di Palermo gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 30 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 19 febbraio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 2 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 20 febbraio sulla ricostruzione delle fortificazioni di Siracusa e Augusta distrutte dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 2 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa ai documenti trasmessi dal viceré di Sicilia con la lettera del 19 febbraio relativi alla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio e ai provvedimenti adottati, Madrid 13 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 2 aprile sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 15 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 19 marzo sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 30 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 5 marzo sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 15 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 20 agosto sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 30 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 6 agosto sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 16 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 23 luglio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 4 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Riassunto delle Città e luoghi devastati in Sicilia a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio 1693], rendite che pagavano ogni anno, e numero dei morti nelle rovine, cavato dalla Mappa che ha inviato il viceré duca di Uzeda con la lettera del 14 di Maggio del 1693, Madrid luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 17 settembre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 1 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia dell’1 ottobre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 16 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alle due lettere del viceré di Sicilia del 14 maggio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio e sulla ricostruzione degli edifici di culto rovinati, Madrid 24 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]: numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Relazione dei Religiosi che rimasero sepolti nelle rovine che causarono i terremoti [del 9 e 11 gennaio 1693] in Sicilia, Palermo maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 9 luglio sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 19 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos,, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia dell’11 giugno sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 27 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 3 settembre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 14 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 30 aprile sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 10 giugno 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1079 (1693), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 16 aprile sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 27 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 4 febbraio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 18 marzo 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 21 gennaio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 5 marzo 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 22 luglio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 1 settembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 27 maggio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 9 luglio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 5 agosto 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 17 settembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 7 gennaio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 22 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alle lettere del viceré di Sicilia del 12 e 26 novembre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 11 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 24 dicembre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 10 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 13 maggio 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 23 giugno 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa a una lettera del viceré di Sicilia del 21 gennaio 1694 sulla richiesta dell’Arcivescovo di Messina di proclamare una festa annuale in onore della Madonna per avere preservato la città dalla totale rovina in occasione dei terremoti del 9 e 11 gennaio 1693, Madrid 5 marzo 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 15 aprile 1694 sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 26 maggio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 15 ottobre sulla proclamazione da parte del Senato di Palermo di S.Francesco di Borsa protettore dai terremoti, Madrid 11 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1080 (1694), Consultas sobre provisión de cargos, Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla lettera del viceré di Sicilia del 10 dicembre sulla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Madrid 27 gennaio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 1º ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 12 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 2 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 24 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione e pianta delle persone che si suppone siano morte nelle rovine di Catania [causate dal terremoto dell’11 gennaio], Catania febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Consulta del Consiglio d’Italia relativa alla richiesta dell’ammiraglio di Castiglia conte di Modica di una moratoria nel pagamento dei propri creditori in seguito ai danni subiti a causa del terremoto dell’11 gennaio, Madrid 8 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Minuta del dispaccio reale per il viceré di Sicilia duca di Uzeda relativo alla moratoria di un anno concessa all’ammiraglio di Castiglia conte di Modica gravemente danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio, Madrid 22 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 25 giugno 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 11 giugno 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 26 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 10 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 24 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 9 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 23 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 6 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 20 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 14 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 20 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré di Sicilia duca di Uzeda al Vicario Generale duca di Camastra relativa alle procedure da seguire per la ricostruzione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Bando e comandamento del viceré di Sicilia duca di Uzeda relativo all’apertura della Zecca di Palermo per favorire coloro che intendono vendere argento per restaurare i danni causati dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 19 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera circolare del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano ai vescovi siciliani relativa alla salvaguardia dei beni conservati negli edifici ecclesiastici rovinati a causa del terremoto dell’11 gennaio, Palermo febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Editto del Giudice del Tribunale della Regia Monarchia G.de Solorzano relativo alle modalità di vendita presso la Zecca di Palermo dell’argento di proprietà ecclesiastica per ricostruire gli edifici distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 7 febbraio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Ambasciatore a Roma marchese di Cogolludo al Re di Spagna relativa ai provvedimenti presi dal Papa in seguito alle rovine causate dal terremoto dell’11 gennaio nella città e diocesi di Catania, Roma 15 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 16 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 19 marzo 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vicario Generale duca di Camastra al Re di Spagna relativa alla ricostruzione delle città della Sicilia orientale rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio, Catania 1 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcivescovo di Messina al Re di Spagna relativa ai lavori di restauro del Palazzo Arcivescovile danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio, Messina 20 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 28 maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré di Sicilia duca di Uzeda ai Vescovi e Arcivescovi del Regno relativa alla ricostruzione degli edifici di culto distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo maggio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 23 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 30 aprile 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 20 agosto 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Mazara al viceré di Sicilia relativa al contributo dei prelati siciliani alla ricostruzione degli edifici ecclesiastici distrutti dal terrremoto dell’11 gennaio, Mazara del Vallo 27 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 1º ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 10 dicembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 26 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 15 ottobre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 3 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 12 novembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 17 settembre 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 23 luglio 1693.Direct source1693
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 5 agosto 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 4 febbraio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 27 maggio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 13 maggio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 22 luglio 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1223 (1694), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré di Sicilia duca di Uzeda al Consiglio d’Italia relativa alla situazione nelle zone del Regno colpite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 10 giugno 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1224 (1695), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcivescovo di Messina al viceré di Sicilia relativa al restauro del Palazzo Arcivescovile danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 20 ottobre 1695.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1224 (1695), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Messina 26 maggio 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1224 (1695), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del viceré Juan Francisco Pacheco duca di Uzeda al re Carlo II, Palermo 8 dicembre 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Cefalù all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Cefalù 13 novembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcidiacono di Lipari all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Lipari 12 novembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Cefalù all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Cefalù 13 novembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità sui danni causati agli edifici di culto della sua Diocesi e di quelle suffraganee dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 23 marzo 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Presidente Reggente del Tribunale del Real Patrimonio J.A.Jopulo al Consiglio d’Italia relativa alla situazione del Palazzo Arcivescovile di Messina danneggiato dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 9 giugno 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcivescovo di Palermo relativa alla trasmissione della relazione inviata alla Sacra Congregazione dell’Immunità sulla ricostruzione delle chiese della Sicilia rovinate a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Baida 11 ottobre 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera dell’Arcidiacono di Lipari all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Lipari 12 novembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Ristretto delle Relationi havute per reparare le Chiese distrutte dall’ultimo Terremoto [dell’11 gennaio 1693] nelli Vescovati di Siracusa, e Catania, Palermo ottobre 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Informe alla Sacra Cong[regazio]ne dell’Immunità fatto per ordine dell’istessa, come per sua lettra delli 28 settembre 1694 sopra le grazie domandate da Sua Maestà Cattolica per reparare le Chiese rovinate dall’ultimo Terremoto [dell’11 gennaio 1693] in questo Regno di Sicilia, Palermo ottobre 1695.Direct source1695
*Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.Direct source1694
*Archivo Histórico Nacional de Madrid, Secretaria de Sicilia, legajo 2225, Relazione del Vicario Generale Giuseppe Lanza Duca di Camastra al Viceré di Sicilia Duca di Uzeda sui danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella Sicilia orientale e sui primi provvedimenti adottati.Direct source1693
Arcovito S.Memoria de’ fenomeni meteorologici, che ebbero luogo in Reggio nel corso dell’anno 1841, con un’appendice de tremuoti, in "Atti della Società Economica della Prima Calabria Ulteriore", vol.3, fasc.5, pp.17-37.Catalogue1843Reggio Calabria
Auria V.Historia cronologica delli signori Viceré di Sicilia dal tempo che mancò la Personale assistenza de’ Serenissimi Ré di quella. Cioè dall’Anno 1409 fino al 1697 presente.Indirect source1697Palermo
Avolio G.Raccolta di disegni di edifizi, progetti e particolari decorativi, già pubblicati nei periodici: l’ingegneria moderna, l’architettura pratica, memorie di un architetto, l’artista moderno.Historiographical study1921Siracusa
Aymard M.La città di nuova fondazione in Sicilia, in "Storia d’Italia. Annali", vol.8 (Insediamenti e territorio), a cura di C.De Seta, pp.405-414.Historiographical study1985Torino
Aymard M. e Bresc H.Problemi di storia dell’insediamento nella Sicilia medievale e moderna, 1100-1800, in "Quaderni Storici", a.8, fasc.3, pp.945-976.Historiographical study1973Ancona
Balsamo F.Nobiltà clero e popolo nei primi vent’anni della nuova Noto, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.295-303.Historiographical study1996Catania
Baratta M.I terremoti d’Italia. Saggio di storia, geografia e bibliografia sismica italiana (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1979).Catalogue1901Torino
Baratta M.I terremoti in Italia, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.6.Scientific bibliography1936Firenze
Baratta M.I terremoti di Calabria, in "Rivista Geografica Italiana", a.2, pp.4-20.Scientific bibliography1895Roma
Barbano M.S.The Val di Noto earthquake of January 11, 1693, in "Atlas of Isoseismal Maps of Italian Earthquakes", a cura di D.Postpischl, CNR-PFG, Quaderni de «La Ricerca Scientifica», n.114, vol.2A, pp.48-49.Scientific bibliographyRoma
Barone G.Elites urbane e gerarchie spaziali nella contea di Modica. Un caso di ricostruzione "policentrica", in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.305-313.Historiographical study1996Catania
Bella S.Memorie storiche del Comune di Aci Catena.Historiographical study1892Acireale
Benigno F.Terra tremante. Le notizie dei terremoti nell’Italia meridionale del Seicento, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.225-233.Historiographical study1996Catania
Benincasa R.Almanacco perpetuo di Rutilio Benincasa cosentino illustrato e diviso in cinque pari da Ottaviano Beltrano di Terranova di Calabria Citra.Generic information1720Bassano
*Biblioteca Apostolica Vaticana, Manoscritti, Urbinati Latini, 1704, cc.116-126, Discorso sopra il tremoto di Roma.Generic information1703
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, C.Gaetani, Annali di Siracusa dal 1085 al 1800, 3 voll., sec.XVIII.Historiographical study0018
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Manoscritti Capodieci, G.M.Capodieci, Iscrizioni di Siracusa, ms. sec.XIX.Indirect source1813
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Manoscritti Capodieci, G.M.Capodieci, Materiale di cose antiquarie, ms. sec.XIX.Historiographical study0019
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Manoscritti Capodieci, Miscellaneo del sacerdote G.M.Capodieci, vol.1, c.37, Notizie storiche di Santa Lucia, sec.XVIII.Historiographical study0018
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.677, Esito della spesa per la ricostruzione del campanile della chiesa di Santa Lucia fuori le mura di Siracusa danneggiato dal terremoto del 1693, sec.18.Indirect source
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.2, cc.106-107, Decreto del Vescovo di Siracusa Fortezza sopra l’unione delle parrocchie di Siracusa, Siracusa 7 agosto 1693.Direct source
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.58, Capitoli per la riedificazione del campanile di Santa Lucia fuora le mura di questa città di Siracusa, sec.18.Generic information
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.680, Esito di spesa per la festa di Santa Lucia in commemorazione del terremoto del 1693, sec. XVIII.Indirect source
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.1, c.680, Esito di spesa per la festa di Santa Lucia in commemorazione del terremoto del 1693, 1742.Indirect source
*Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, Miscellanea di Giuseppe Maria Capodieci, vol.3, c.248, 294, Notizie sulla città di Siracusa, sec.18.Indirect source
*Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo, Manoscritti, Miscellanea, vol.10, cc.8-11, Copia di Lettera venuta da Catania dopo il terremoto memorabilissimo accaduto ad 11 Genn[ai]o 1693 sulle ore 21 trascritta fedelmente.Direct source
*Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara, Manoscritti, cl.I, 646, Gaetano Lodi, Cenni storici italiani dal 1002 al 1867, 2 voll., sec.XIX.Generic information0019
*Biblioteca Comunale di Augusta, Manoscritti, Raccolta Blasco, vol.638, Cronaca dei terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritta da una monaca del Monastero di S.Caterina di Augusta, ms. sec.XVII.Direct source1693
*Biblioteca Comunale di Noto, Libro giallo del comune di Noto, fol.564, Lettera del re di Spagna Filippo IV di Borbone confermata ai giurati di Noto, 31 marzo 1703.Direct source
*Biblioteca Comunale di Noto, Libro giallo del comune di Noto, foll.568-570, Lettera del Viceré di Sicilia ai giurati di Noto, 26 dicembre 1702.Direct source
*Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq D-208, Mescolanze di cose siciliane, cc.92-102r, G.M.Negro, Catastrofe deplorabile per le rovine cagionate da Tremuoti accaduti nella Città di Militello alli 9 ed 11 di Gennaio di quest’anno 1693, Militello in Val di Catania 1693.Direct source1693
*Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq D-208, Mescolanze di cose siciliane, cc.77-79r, Lettera di C.Domenech relativa al terremoto dell’11 gennaio 1693, Messina 6 febbraio 1693.Direct source
*Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq F-77, cc.59-112, Relazione Veridica dell’Orribile e Memorando Terremoto sortito nella Claris.ma e Fidel.ma Città di Catania nell’anno 1693, sec.XVII.Direct source0017
*Biblioteca Comunale di Sansepolcro, Manoscritti, J.109, Francesco Giuseppe Pignani, Annotazioni estratte dal compendio istorico di memorie fedelmente raccolte intorno all’origine, fondazione e proseguimento della città di Borgo San Sepolcro, 1767.Source chronologically near to the event1767
*Biblioteca Comunale di Sansepolcro, Manoscritti, J.109, Francesco Giuseppe Pignani, Compendio istorico di memorie fedelmente raccolte intorno alla origine, fondazione e proseguimento della città di Sansepolcro diviso in memorie, 1758.Source chronologically near to the event1758
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Calatagirone Città Gratissima la Primaria d[ell]e Mediterranee d[ell]a Sicilia Ristorata dopo le Rovine del Terremoto del 1693, 1700.Direct source1700
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Libri di privilegi, vol.2, cc.586v-590, Ordinanza del vicario generale duca di Camastra relativa alla determinazione delle gabelle da esigere e delle spese da effettuare per la ricostruzione delle chiese distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Caltagirone 12 marzo 1693.Direct source1693
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Libri di privilegi, vol.2, cc.584-586, Relazione [del Senato di Caltagirone al vicario generale duca di Camastra] delle rovine cagionate alla Città di Caltagirone da Tremuoti occorsi a 9 e 11 gennaio 1693, redatta dal segretario Carlo Paglia, Caltagirone marzo 1693.Direct source1693
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, Fondo Randazzini, fasc. Castello di Caltagirone, Cronaca del Castellano di Caltagirone Don Federico Perremuto, sec.XVII.Direct source0017
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.10241, cc.13-14, F.Polizzi, Enumerazione dei seppelliti e stritolati sotto le rovine delle Città siciliane per effetto del terremoto del 1693, sec.XVII, copia sec.XIX.Direct source0019
*Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.4968, cc.60-64, P.P.Aliotta, Relazione dell’Orribilissimo Terremoto accaduto in qhesto nostro Regno di Sicilia nell’anno 1693, ad undeci Gennaro, sec.XVII, copia sec.XIX.Direct source0019
*Biblioteca Comunale "M.A.Maldotti" di Guastalla, Manoscritti Galvani, 85, Giovanni Battista Benamati, Memorie del convento de Servi, e città di Guastalla (dalle origini al 1703, con aggiunta di altro autore sino al 1734), sec.XVIII.Source chronologically near to the event0018
*Biblioteca dei Frati Francescani di Trento, Manoscritti, 1718, Giangrisostomo Tovazzi, Malographia tridentina [45-1773], sec.XVIII.Repertory0018
*Biblioteca dell’Accademia delle Scienze di Torino, Manoscritti, 315, G.A.De Morani, Notizie cronologiche degli anni che sono stati molto piovosi, secchi e freddi all’eccesso e ne’ quali si sono sentite scosse di terremoti successi incendi ed occorsi accidenti molto rimarchevoli in diverse parti del mondo sino al presente ricavati con somma diligenza da varii classici scrittori di cronologia e di storia, 1795.Repertory1795
*Biblioteca Marucelliana di Firenze, Manoscritti, D.9/18, Parallelo dei tremuoti di Napoli e di Siena, sec.XIX.Generic information0019
*Biblioteca Nacional de Madrid, Manuscritos, 9393, c.73, Relacion delos considerables daños q[ue] han causado los temblores en el Reyno de Sicilia los dias 9 y 11 del mes de Henero de 1693.Direct source1693
*Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Manoscritti, Fondo Magliabechiano, VIII, 632, cc.85-87, Lettera di Antoine Bulifon ad Antonio Magliabechi, Napoli 10 febbraio 1693.Direct source1693
*Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Manoscritti, Fondo Magliabechiano, VIII, 632, cc.85-87, Relazione de’ deplorabili avvenimenti che han cagionato nell’isola di Sicilia i terremoti de’ 9 e 11 gennaio 1693, scritta da Mazzarino nella Sicilia dal signor conte Domenico Lacorcia al signor Bulifon.Direct source1693
*Biblioteca Regionale di Messina, Manoscritti, 14/1-4, G.Cuneo, Avvenimenti della Nobile Città di Messina occorsi dalli 15 Agosto 1695 nel qual giorno si promulgò la scala franca, 4 voll, ms. sec.XVIII.Direct source0018
*Biblioteca Regionale di Messina, Sala Rari, F.V. 134, Giacomo Longo, Annales mundi et regni Siciliae, ms. sec.XVIII.Direct source
*Biblioteca Regionale di Messina, Sala Rari, F.V. 176, Scritture sulla monarchia e il governo di Sicilia, ms. sec.XVIII.Indirect source0018
*Biblioteca Regionale di Messina, Sala Rari, F.V. 56, G.Lo Cascio, Supplemento alle due deche delle historie della Sicilia del Padre Fra Tommaso Fazzello, vol.1.Direct source
*Biblioteca Regionale di Messina, Sala Rari, F.V. 94-96, Memorie istoriche di Sicilia, 3 voll, ms. sec.XVIII.Indirect source0018
*Biblioteca The National Library of Malta, ms.18, cc.460-464, Ignazio Debono, Memoria terremotus anno domini 1693.Direct source1693
*Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.86-87r, Deliberazioni del Consiglio di Stato, intorno i terremoti che ebbero luogo in Malta nel 1692 [1693].Direct source1693
*Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.88-89r, Relazione sui terremoti del 1692 [1693] registrata negli atti dell’università della città notabile (Mdina), 1690-1702.Direct source1693
*Biblioteca Universitaria di Bologna, Manoscritti, 770, Antonio Francesco Ghiselli, Memorie antiche manuscritte di Bologna, raccolte, et accresciute sino à tempi presenti [origini-1729], 93 voll. + 2 di indici, sec.XVIII.Source chronologically near to the event0018
*Biblioteca Zelantea di Acireale, Manoscritti, A.69, parte IV, E.Basile, Relazione sul Duomo di Acireale, 1897.Generic information1897
*Biblioteca Zelantea di Acireale, Manoscritti, B.69 (III 8.30), Storia del celebre santuario e miracolosa immagine di Nostra Signora sotto il titolo di Valverde e della fondazione e privilegi del parrocchiale convento dei RR.mi PP. Agostiniani nella città d’Aci S.Antonio e Filippo, coll’aggiunta di alcuni miracoli e grazie ecc. ecc. riportati da diversi scrittori ed in questo libretto ristretta dal Rev. P.Pietro da S.Maria Agostiniano Scalzo [...] anno Domini 1828, copia 1896.Historiographical study1896
*Biblioteca Zelantea di Acireale, Manoscritti, III.3.8, P.Grassi Gambino, Abbozzo di storia di Aci, ms. sec.XIX.Historiographical study1832
*Biblioteche Riunite Civica ed A.Ursino Recupero di Catania, Manoscritti, Civ. Mss. B.5, cc.234-240, 258-263, Onorato Colonna, Vite dei vescovi di Catania, sec.XVIII.Indirect source0018
Boccone P.Museo di fisica e di esperienze variato, e decorato di Osservazioni naturali, Note medicinali, e Ragionamenti secondo i Principij de’ Moderni.Direct source1697Venezia
*Bollettino bimensuale del Comitato direttivo della Società Meteorologica Italiana, s.III, vol.28 (1909).Bulletin1909Torino
*Bologna, 1693.02.10.Indirect source1693Bologna
*Bologna, 1693.03.03.Indirect source1693Bologna
*Bologna, 1693.03.17, [n.11].Indirect source1693Bologna
Bonaiuti V.Continuazione dello stesso soggetto [Particolarità intorno al tremuoto che ruinò la Sicilia nel 1693], in "Compendio delle Transazioni Filosofiche della Società Reale di Londra", parte 1 (Storia Naturale), tomo 1 (Vulcani e Tremuoti), pp.34-43.Direct source1793Venezia
Boscarelli A.Relazione del terremoto, appendice B, in A.Ragona, L’artigianato della ceramica dalle origini al terremoto del 1693, "Caltagirone", pp.166-174.Direct source1977Palermo
Boscarino S.Sicilia barocca. Architettura e città 1610-1760.Historiographical study1981Roma
Boschi E., Ferrari G., Gasperini P., Guidoboni E., Smriglio G. e Valensise G.Catalogo dei forti terremoti in Italia dal 461 a.C. al 1980, ING-SGA.Catalogue1995Bologna
Boschi E., Guidoboni E. e Mariotti D.Seismic effects of the strongest historical earthquakes in the Syracuse area, in "Annali di Geofisica", vol.38, pp.223-253.Scientific bibliography1995Roma
Boschi E., Guidoboni E. e Mariotti D.I terremoti dell’area siracusana e i loro effetti in Ortigia, in "Sicurezza e conservazione dei centri storici. Il caso Ortigia", a cura di A.Giuffrè, pp.15-36.Scientific bibliography1993Roma-Bari
Bottari G.G.Sopra il tremoto lezioni tre dedicate all’eminentissimo, e reverendiss. sig. cardinale Alamanno Salviati, in "Raccolta d’opuscoli scientifici e filologici", ed. A.Calogerà, tomo 8, pp.1-102.Repertory1733Venezia
Bottone D.De immani Trinacriæ terræmotu. Idea historico-physica, in qua non solum telluris concussiones transactæ recensentur, sed novissimæ anni 1717.Indirect source1718Messina
*Breve Relatione dell’Orribile Terremoto seguito alli 9 Gennaro del presente Anno 1693 nel Regno di Sicilia.Indirect source1693Bologna
Brydone P.Voyage en Sicile et a Malthe, 2 voll.Historiographical study1775Amsterdam
Burgos A.Lettera del P.Alessandro Burgos scritta ad un amico, che contiene le notizie fin’ora avute de danni caggionati in Sicilia da tremuoti a 9 e 11 gennaio 1693.Direct source1693s.l.
Burgos A.Sicilia piangente su le rovine delle sue più belle Città atterrate da’ Tremuoti a gli undeci di Gennaio dell’anno 1693.Direct source1693Palermo
Burgos A.Terrae-motus Siculus anni 1693.Direct source1693Palermo
Burgos A.Carta del Reverendo Padre Alexandro Burgos, Escrita à un Amigo suyo, que contiene las Noticias hastà aora avidas de los daños ocasionados en Sicilia, de los terremotos à 9 y 11 de Enero 1693.Indirect source1693Barcelona
Burgos A.Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.Direct source1693Palermo-Roma
Burgos A.An Extract of the Account mentioned in the foregoing Letter, taken out of an Italian Paper. Written by P. Alessandro Burgos. Printed first at Palermo, and afterwards at Naples.1693, in "Philosophical Transactions", vol. 27 (1693), pp. 830-838.Direct source1694London
Calì S.I quattro Conventi Cappuccini di Catania.Historiographical study1968Catania
Calvo G.E tu non lo sai...? Immagini e notizie sull’antica e moderna Spaccaforno-Ispica, 2ª ed.Historiographical study1982Ragusa
CamaCronachetta Cama dal 1693 al 1743, in "Memorie da servire alla storia sacra e civile di Reggio e delle Calabrie", a cura di A.M.De Lorenzo, vol.1, parte 4, pp.254-271.Direct source1876Reggio Calabria
Campisi M.T.Il terremoto del 1693 in Val di Noto. Permanenze e trasformazioni dei centri urbani, in "Storia Urbana", a.28, n.106-107 (gennaio-giugno 2005), pp.111-166.Historiographical study2005Milano
Campisi M.T. (a cura di)Provvedimenti e politiche di ricostruzione a seguito del terremoto in Val di Noto del 1693, in "Storia Urbana", a.28, n.106-107 (gennaio-giugno 2005), pp.193-206.Historiographical study2005Milano
Campis P.Disegno historico o siano l’abbozzate historie della nobile e fidelissima città di Lipari (ms. 1694), a cura di G.Iacolino.Direct source1991Lipari
Cancani A.Sulla distribuzione dell’intensità delle repliche nei periodi sismici italiani, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.8 (1902-1903), pp.17-48.Scientific bibliography1903Modena
Cannarella G.Il terremoto del 1693 in Sicilia, in "L’Osservatore Romano", n.12, 16 gennaio 1943, p.8.Historiographical study1943Roma
*Canto popolare del terremoto di Sicilia del 1693, in Terraemotus. Voci ed echi del terremoto del 1693 nel Calatino, "Bollettino della Società Calatina di Storia Patria e Cultura", a.1 (1992), numero unico, a cura di G.Pace, pp.182-185.Indirect source1992Caltagirone
*Canto popolare del Venerdì Santo di Licodia Eubea, in Terraemotus. Voci ed echi del terremoto del 1693 nel Calatino, "Bollettino della Società Calatina di Storia Patria e Cultura", a.1 (1992), numero unico, a cura di G.Pace, pp.179-180.Indirect source1992Caltagirone
Capocci E.Catalogo de’ tremuoti avvenuti nella parte continentale del Regno delle Due Sicilie posti in raffronto con le eruzioni vulcaniche ed altri fenomeni cosmici, tellurici e meteorici, in "Atti del Reale Istituto d’Incoraggiamento alle Scienze Naturali di Napoli", tomo 9, pp.337-421; tomo 10, pp.293-327.Catalogue1861Napoli
Capodieci G.M.Antichi monumenti di Siracusa, 2 voll.Historiographical study1816Siracusa
Capra T.Palermo e Messina. Ricordanze di Storia antico-contemporanea, politico-letteraria.Historiographical study1876Messina
Caracciolo E.La ricostruzione della Val di Noto, "Quaderni della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo", n.6 (novembre 1964), pp.22-52.Scientific bibliography1964Palermo
Carocci C. e Cocina S.Analisi storica di un edificio monumentale di Catania. La chiesa dei Benedettini di S.Nicolò l’Arena. Come l’analisi strutturale utilizza la ricerca storica, in E.Boschi e E.Guidoboni, "Catania: terremoti e lave dal mondo antico alla fine del Novecento", pp.277-289.Scientific bibliography2001Roma-Bologna
Carpinteri T.Siracusa città fortificata.Historiographical study1983Palermo
Caruso G.B.Memorie istoriche di quanto è accaduto in Sicilia dal tempo de’ suoi primeri abitatori sino alla coronazione del Re Vittorio Amedeo, 6 voll.Historiographical study1737Palermo
Casagrandi V.La risurrezione della Catania religiosa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", a.3 (1906), pp.81-85.Historiographical study1906Catania
Casamento Aldo e Guidoni E. (a cura di)Le città ricostruite dopo il terremoto siciliano del 1693: tecniche e significati delle progettazioni urbane, Atti del Convegno, Roma 20-21 marzo 1995.Historiographical study1997Roma
Cavasino A.Catalogo dei terremoti disastrosi avvertiti nel bacino del Mediterraneo dal 1501 al 1929, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.2, pp.25-60.Catalogue1931Roma
Centorbi M.Raguaglio lacrimevole per la desolatione della terra d’Occhiolà nell’occorso terremoto (ms. 1694), in G.Gianformaggio, "Occhiolà", pp.211-235.Direct source1928Catania
Chiarello B.Memorie Sacre della città di Messina.Historiographical study1705Messina
Colosimo V.Sul terremoto della Calabria avvenuto nella sera del dì 8 marzo 1832, con alcune riflessioni geologiche per lo suolo calabro, ed un prospetto cronologico de’ terremoti che hanno nelle diverse epoche scossa l’Europa ed altri luoghi lontani.Generic information1832Napoli
Consoli V.Chiese, in "Enciclopedia di Catania", diretta da V.Consoli, 2 voll. + 1 di indici, vol.1, pp.155-166.Historiographical study1987Catania
Cordaro Clarenza V.Osservazioni sopra la storia di Catania cavate dalla storia generale di Sicilia, 4 voll.Historiographical study1833Catania
Corrao A.Memoria sopra i tremuoti di Messina accaduti nell’anno 1783.Historiographical study1784Messina
Corridore C.Buccheri e il terremoto del 1693, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.329-334.Historiographical study1996Catania
Corridore C. e Lombardo L.Buccheri dopo il terremoto del 1693.Historiographical study1995Buccheri
Costanzi G.Contributo all’interpretazione elastica dei fenomeni sismici e bradisismici.Scientific bibliography1908Pavia
Cunsolo A. e Rapisarda A.Note storiche su Paternò, 2 voll.Historiographical study1976Paternò
*Das erschütterte Sicillien oder Eigentlicher Bericht deß grausamen Erdbebens welches sich den 9 10 und 11 Januar dieses 1693 Jahrs in den gantzen Königreich Sicillien mit Verherung vieler Städte und Gebäue verspüren und entsetzlich mercken lassen wodurch viel 1000 Menschen aufgerieben worden.Indirect source1693s.l.
De Colaci O.Dialoghi intorno al tremuoto di questo anno 1783.Generic information1783Napoli
De Dolomieu D.Memoria sopra i tremuoti della Calabria dell’anno 1783.Generic information1785Napoli
Del Bono M.Discorso sull’origine de’ tremuoti, in cui si esamina di proposito una nuova Opinione intorno alla Cagione di essi.Repertory1745Palermo
Del Giudice F.Ragguaglio dei principali fenomeni naturali avvenuti nel Regno durante il 1857, in "Annali Civili del Regno delle Due Sicilie", vol.62, fasc.124, pp.133-165.Generic information1858Napoli
Dell’Agli A.Ricerche storiche su Giarratana (ristampa anastatica, Giarratana 1991).Historiographical study1886Vittoria
Dell’Arte P.Storia dell’antica Avola e del terremoto dell’anno fatale 1693, a cura di C.Appolloni.Direct source1992Avola
De Mattei R.Il terremoto del 1693 in una coeva relazione francese inedita in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.IV, a.10 (1957), pp.196-199.Indirect source1957Catania
De Stefano D.I terremoti in Calabria e nel Messinese.Scientific bibliography1987Napoli
Di Blasi G.Storia cronologica dei Viceré Luogotenenti e Presidenti del Regno di Sicilia.Historiographical study1842Palermo
Di Blasi G.E.Storia del Regno di Sicilia, 3 voll.Historiographical study1972Catania
Di Marzo Ferro G.L’antica Bidi, oggi Vizzini. Discorso storico critico.Historiographical study1846Palermo
*Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.Direct source1693Roma
Dollo C.Vulcanismo e terremoti nei neoterici siciliani del XVII secolo, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.199-223.Historiographical study1996Catania
Dufour L.Augusta da città imperiale a città militare.Historiographical study1989Palermo
Dufour L.Grammichele, un bourg sicilien à la fin du XVII.e siècle. Essai de traitement des données des recensements par l’informatique, in "Les cadastres anciens des villes et leur traitement par l’informatique", a cura di J.-L.Biget, J.-C.Hervé e Y.Thébert, pp.439-456.Historiographical study1989Roma
Dufour L.Dopo il terremoto del 1693: la ricostruzione della Val di Noto, in "Storia d’Italia. Annali", vol.8 (Insediamenti e territorio), a cura di C.De Seta, pp.473-498.Historiographical study1985Torino
Dufour L.La reconstruction religieuse de la Sicile après le séisme de 1693 une approche des rapports entre histoire urbaine et vie religieuse, in "Mélanges de l’École Française de Rome-Moyen Age Temps modernes", tome 93 (1981), pp.525-563.Historiographical study1981Roma
Dufour L.Siracusa città e fortificazioni.Historiographical study1987Palermo
Dufour L. e Raymond H.Fra’ Angelo Italia, maestro architetto. La riedificazione di Avola, Noto e Lentini, in "Il Barocco in Sicilia. Tra conoscenza e conservazione", a cura di M.Fagiolo e L.Trigilia, pp.11-34.Historiographical study1987Siracusa
Dufour L. e Raymond H.1693 Catania. Rinascita di una città.Historiographical study1992Catania
Dufour L. e Raymond H.Dalla città ideale alla città reale. La ricostruzione di Avola: 1693-1695.Historiographical study1993Siracusa
Dufour L. e Raymond H.Siracusa tra due secoli. Le metamorfosi dello spazio: 1600-1695.Historiographical study1998Palermo-Siracusa
Dufour L. e Raymond H.1693 Val di Noto. La rinascita dopo il disastro.Historiographical study1994Catania
Dufour L. e Raymond H.Dalle baracche al Barocco. La ricostruzione di Noto: il caso e la necessità.Historiographical study1990Palermo
*Epigrafe commemorativa della ricostruzione della chiesa del Monte di Pietà o San Rocco di Siracusa distrutta dal terremoto del 1693, in G.M.Capodieci, "Iscrizioni di Siracusa", Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, ms.1813.Direct source1813
*Epigrafe commemorativa della ricostruzione della chiesa di San Giorgio di Siracusa distrutta dal terremoto del 1693, in G.M.Capodieci, "Iscrizioni di Siracusa", Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, ms.1813.Direct source1813
*Epigrafe commemorativa della ricostruzione della porta di Villafranca e delle mura della città di Siracusa distrutte dal terremoto del 1693, in G.M.Capodieci, "Iscrizioni di Siracusa", Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, ms.1813.Direct source1813
*Epigrafe commemorativa della ricostruzione di un edificio privato di Siracusa distrutto dal terremoto del 1693, in G.M.Capodieci, "Iscrizioni di Siracusa", Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, ms.1813.Direct source1813
*Epigrafe commemorativa della ricostruzione di un edificio privato di Siracusa distrutto dal terremoto del 1693, in G.M.Capodieci, "Iscrizioni di Siracusa", Biblioteca Arcivescovile Alagoniana di Siracusa, ms.1813.Direct source1813
*Epigrafe posta alla base del mausoleo del vescovo Andrea Riggio all’interno della chiesa cattedrale di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1705.Direct source1705
*Epigrafe posta all’interno della chiesa cattedrale di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, s.d.Direct sources.d.
*Epigrafe posta all’interno del palazzo Giannetti in via Antonino di Sangiuliano n.349 a Catania in memoria del terremoto del 1693, s.d.Direct sources.d.
*Epigrafe posta nel cortile dell’edificio di via Vittorio Emanuele n.210 a Catania in memoria del terremoto del 1693, 1697.Direct source1697
*Epigrafe posta nel cortile del palazzo Massa di San Demetrio ai Quattro Canti di Catania in memoria della costruzione dell’edificio dopo il terremoto del 1693, [1694].Direct source1694
*Epigrafe posta nel cortile del palazzo Massa di San Demetrio ai Quattro Canti a Catania in memoria della costruzione dell’edificio dopo il terremoto del 1693, 1694.Direct source1694
*Epigrafe posta nella facciata della chiesa collegiata di S.Maria dell’Elemosina di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1768.Direct source1768
*Epigrafe posta nella facciata della chiesa dell’ospizio dei Trovatelli di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1701.Direct source1701
*Epigrafe posta nella facciata della chiesa di S.Agata al Borgo di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1709.Direct source1709
*Epigrafe posta nella facciata della chiesa di S.Maria di Gesù di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1706.Direct source1706
*Epigrafe posta nella facciata della chiesa di S.Tommaso Apostolo di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1700.Direct source1700
*Epigrafe posta nella facciata dell’edificio di via Antonino di Sangiuliano nn.235-237 a Catania in memoria del terremoto del 1693, 1697.Direct source1697
*Epigrafe posta nell’interno della chiesa della SS.Annunziata (o del Carmine) di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1731.Direct source1731
*Epigrafe posta nell’interno della chiesa di S.Giacomo di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1697.Direct source1697
*Epigrafe posta nel prospetto nord dell’arco del monastero di S.Benedetto di Catania in memoria della ricostruzione del monastero distrutto dal terremoto del 1693, 1704.Direct source1704
*Epigrafe posta nel prospetto ovest dell’aula capitolare della chiesa cattedrale di S.Agata di Catania in memoria del terremoto del 1693, 1725.Direct source1725
*Epigrafe posta sulla porta d’ingresso del palazzo Biscari in piazza S.Placido a Catania in memoria del terremoto del 1693, 1696.Direct source1696
Faccioli E.The Catania Project: studies for an earthquake scenario, in "Journal of Seismology", vol.3, n.3, special issue.Scientific bibliography1999Dordrecht
Faccioli E. e Pessina V.The Catania Project. Earthquake damage scenarios for a high risk area in the Mediterranean, CNR-GNDT.Scientific bibliography1999Roma
Faggiotto A.La separazione della Sicilia dalla Calabria. Studio storico e geologico.Scientific bibliography1900Reggio Calabria
Ferrara F.Storia di Catania sino alla fine del secolo XVIII con la descrizione degli antichi monumenti ancora esistenti e dello stato presente della città (ristampa anastatica, Bologna 1984).Historiographical study1829Catania
Fianchino C. e Sciuto G.Materiali, procedimenti e costi della ricostruzione nel ’700 in Sicilia.Historiographical study1999Roma
Fichera A.Cronache e memorie, l’anima di Acireale nel tempo, vol.2, 1971, Ristampa in "Accademia di Scienze, Lettere ed Arti degli Zelanti e dei Dafnici", Acireale 1986.Indirect source1986Acireale
Franzò F.Diario del Vicario Foraneo di Spaccaforno F.Franzò con le notizie relative alla rinascita del paese dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.400-402.Direct source1931Catania
Fucile e Carvaglio G. A.Ragioni della città e cittadini di Siracusa in sostegno della perpetua esenzione che godono della contribuzione d’ogni pubblico donativo, allegate nel supremo tribunale del R.P. delegato per ordine di S. M. (D.G.).Historiographical study1804Palermo
Gallo A.Lettere scritte da Andrea Gallo e dirizzate al signor Cavaliere N.N. delle Reali Accademie di Londra, Bordò e Upsal pelli terremoti del 1783 con un giornale meteorologico de’ medemi.Generic information1784Messina
Gallo A.De’ tremuoti avvenuti in Sicilia in febbrajo e marzo 1823.Generic information1823Palermo
Gallo C.Noto dopo il terremoto del 1693. L’acquedotto di Coffitella ed il debito Starabba, in "Archivio Storico Siracusano", aa.13-14 (1967-68), pp.33-64.Historiographical study1968Siracusa
Gallo C.Noto agli albori della sua rinascita dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.13 (1962), pp.1-126.Historiographical study1963Palermo
Gallo C.Problemi ed aspetti della ricostruzione a Noto e nella Sicilia orientale dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siciliano", s.III, vol.15 (1964), pp.89-190.Historiographical study1965Palermo
Gallo C.La ricostruzione dei monasteri di Siracusa dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico Siracusano", n.s., vol.3 (1974), pp.119-143.Historiographical study1974Siracusa
Gallo C.Il terremoto del 1693 e l’opera di governo del Vicario generale Duca di Camastra, in "Archivio Storico Siciliano" s.4, vol.1 (1975), pp.37-55.Historiographical study1975Palermo
Galluzzi M.Sul terremoto siciliano del 1693, una lettera di Bulifon a Magliabechi, in "Archivio Storico Siracusano", n.s., a.4 (1975-76), pp.103-105.Direct source1976Siracusa
Gangi G.Forma e avventura della città di Noto, in "Palladio", n.s.., a.18 (1968), fasc.1-4, gennaio-dicembre.Historiographical study1968Firenze.
Garana O.I Vescovi di Siracusa.Historiographical study1969Siracusa
Gargallo M.T.Momenti di storia siracusana.Historiographical study
Gargallo T.Memorie patrie per lo ristoro di Siracusa.Historiographical study1791Palermo
Garzoni P.Istoria della Repubblica di Venezia in tempo della Sacra Lega contra Maometto IV.Source chronologically near to the event1705Venezia
Gaudioso M.Francofonte: formazione urbanistica e sacra.Historiographical study1970Catania
Gaudioso M.Sicilia feudale: la questione demaniale in Francofonte.Historiographical study1969Catania
Gaudioso M.Francofonte: ricerche e considerazioni storiche.Historiographical study1916Palermo
Gemmellaro C.Saggio di storia fisica di Catania, in "Atti dell’Accademia Gioenia di Scienze Naturali in Catania", s.II, vol.4, pp.1-181.Scientific bibliography1849Catania
Gemmellaro C.La vulcanologia dell’Etna che comprende la topografia, la geologia, la storia delle sue eruzioni, non che la descrizione e lo esame de’ fenomeni vulcanici (ristampa anastatica, Catania 1989).Scientific bibliography1858Catania
Gentile B.Sulla eruzione dell’Etna di maggio-giugno 1886.Scientific bibliography1886Catania
Gianformaggio G.Occhiolà.Historiographical study1928Catania
Giansiracusa P.I centri iblei dopo il terremoto del 1693. Architettura e urbanistica: Buccheri, Buscemi, Cassaro, Ferla, Palazzolo Acreide.Historiographical study1992Noto
Giuffrè M.Miti e realtà dell’urbanistica siciliana.Scientific bibliography1969Palermo
Giuffrida T.Catania dalla dominazione sveva alla dominazione spagnola.Historiographical study1981Catania
Goiran A.Storia sismica della provincia di Verona.Catalogue1880Verona
Granata F.Catania vecchia e nuova.Historiographical study1973Catania
Grassi M.Relazione storica ed osservazioni sulla eruzione etnea del 1865 e su’ tremuoti flegrei che la seguirono.Scientific bibliography1865Catania
Grimaldi F.A.Descrizione de’ tremuoti nelle Calabrie nel 1783.Generic information1784Napoli
Gringeri Pantano F.La città esagonale. Avola: l’antico sito, lo spazio urbano ricostruito.Historiographical study1996Palermo
Gubernale G.Brevi cenni sulla città di Avola.Historiographical study1910Modica
Guidoboni E.I grandi terremoti della Sicilia orientale, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.177-195.Scientific bibliography1996Catania
Guidoboni E., Ciuccarelli C. e Mariotti D.Catania alla fine del Seicento e i terremoti del gennaio 1693, in E.Boschi e E.Guidoboni, "Catania: terremoti e lave dal mondo antico alla fine del Novecento", pp.105-166.Scientific bibliography2001Roma-Bologna
Guidoboni E. e Mariotti D.Gli effetti dei terremoti a Palermo, in "Codice di pratica per la sicurezza e la conservazione del centro storico di Palermo", a cura di A.Giuffrè e C.Carocci, pp.69-97.Scientific bibliography1999Roma-Bari
Guidoboni E. e Mariotti D.Urban seismic scenarios: Syracuse (Eastern Sicily) from the twelfth to the nineteenth century, in "Proceedings of the XXIII General Assembly of European Seismological Commission", Prague, 7-12 September 1992, vol.1, pp.99-102.Scientific bibliography1993Praha
Guidoboni E. e Mariotti D.Maremoti a Catania: un rischio sottovalutato?, in E.Boschi e E.Guidoboni, "Catania: terremoti e lave dal mondo antico alla fine del Novecento", pp.267-272.Scientific bibliography2001Roma-Bologna
Guidoboni E., Riva P., Petrini V., Madini Moretti A. e Lombardini G.A structural analysis in seismic archaeology: the walls of Noto and the 1693 earthquake, in "Annali di Geofisica", vol.38, n.5-6, pp.1001-1012.Scientific bibliography1995Roma
Guidoni M.A.Grammichele, in "Storia dell’arte italiana", parte 3 (Situazioni momenti indagini), vol.1 (Inchieste su centri minori), a cura di F.Zeri, pp.405-442.Scientific bibliography1980Torino
Guzzanti C.L’osservatorio e la cronistoria sismica di Mineo, in "Bollettino della Società Sismologica Italiana", vol.28 (1928-1929), pp.153-168.Scientific bibliography1929Roma
Guzzardi L.Il sito delle Meti. Preesistenze e sopravvivenze nella nuova Noto, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.269-280.Historiographical study1996Catania
Hartop M.A Letter from Mr. Martin Hartop at Naples, to the Publisher. Together with an Account of the late Earthquakes in Sicily, in "Philosophical Transactions", vol. 27 (1693), pp. 827-829.Direct source1694London
Hoff K.E.A. vonChronik der Erdbeben und Vulcanausbrüche, erster Theil vom Jahre 3460 vor, bis 1759 unserer Zeitrechnung, in "Geschichte der durch Überlieferung nachgewiesenen natürlichen Veränderungen der Erdoberfläche", Theil 4.Catalogue1840Gotha
Houël J.Voyage pittoresque des isles de Sicile, de Malte et de Lipari, où l’on traite des Antiquités qui s’y trouvent encore; des principaux Phénomènes que la Nature y offre; du Costume des Hanbitans, & de quelques Ufages, 4 voll.Historiographical study1782Paris
Imbò G.I terremoti etnei, Pubblicazioni della Commissione Italiana per lo studio delle grandi calamità, vol.5, pt.1.Catalogue1935Firenze
Incudine G.Naso illustrata.Indirect source1882Napoli
La Barbera G.L’antica chiesa di San Vito in Vittoria, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, a.3 (1989), pp.57-80.Historiographical study1989Siracusa
*La cattedrale di Siracusa e i suoi restauri, supplemento al "Foglio ufficiale dell’arcidiocesi di Siracusa", n.6, dicembre 1936.Historiographical study1926Siracusa
La Giorlanda R.Cronaca di don Raimondo La Giorlanda (1674-1721), in "Diari palermitani inediti. Cronache da un archivio parrocchiale", ed. F.Lo Piccolo, pp.49-106.Direct source1999Palermo
LallementRelation envoyée par M. Lallement, viceconsul de France à Messine, au ministre, in J. C. R. de Saint-Non, "Voyage pittoresque à Naples et en Sicile", vol.4, parte 1, pp.5-10.Indirect source1785Parigi
La Pira G. M.Relazione fisico-chimica sulla causa mediata, ed immediata de’ tremuoti.Generic information1783Catania
Laudani S.Ricostruzione economica e struttura del lavoro nel dopo terremoto: l’arte della seta a Catania nel primo ’700, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.375-383.Historiographical study1996Catania
Leanti A.Lo stato presente della Sicilia osia breve e distinta descrizione di essa.Generic information1761Palermo
Le Favi A.Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693, Palermo 5 febbraio 1693, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.394-395.Direct source1931Catania
Le Favi A.Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693 nei paesi del Val Demone e Val di Noto, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.396-397.Direct source1931Catania
Leonardi S.Cenni storici su la Caltagirone civile.Historiographical study1891Caltagirone
Leone R.Duomo, in "Enciclopedia di Catania", diretta da V.Consoli, 2 voll. + 1 di indici, vol.1, pp.290-298.Historiographical study1987Catania
*Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.Indirect source1693Venezia
Librando V.La ricostruzione dopo il terremoto del 1693 e l’architettura del Settecento, in "Caltagirone", pp.176-201.Historiographical study1977Palermo
Librando V.Monastero dei Benedettini, in "Enciclopedia di Catania", diretta da V.Consoli, 2 voll. + 1 di indici, vol.2, pp.488-491.Historiographical study1987Catania
Ligresti D.Terremoto e società in Sicilia (1501-1800).Historiographical study1992Catania
Lojacono P.La ricostruzione dei centri della Val di Noto dopo il terremoto del 1693, in "Palladio", n.s., a.14, fasc.1-3, pp.59-74.Historiographical study1964Roma
Longo A.Misterbianco nella storia.Historiographical study1972Catania
Longo G.Chronicon siculum, ab anno 1555. abdicationis Caroli Quinti cæsaris: quo desiit Maurolycus, usquè ad faustissimam coronationem Victorii Amedei Siciliæ, Hierusalem et Cypri regis, in Maurolico F.,
"Sicanicarum rerum compendium", editio secunda correctior, pp.251-297.
Direct source1716Messina
Lo Presti S.Memorie storiche di Catania. Fatti e leggende.Historiographical study1961Catania
Luminati M.Noto 1693-1703: superamento della crisi e processi decisionali ­ La dimensione giuridica, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.281-293.Historiographical study1996Catania
Mallet R.Third Report on the Facts of Earthquake Phaenomena (Catalogue of recorded Earthquakes from 1606 B.C. to A.D. 1850), in "Report of the British Association for the Advancement of Science", a.1852, pp.1-176; a.1853, pp.117-212; a.1854, pp.1-326.Catalogue1853London
Mancusi A.I.Istoria di Santa Rosalia detta l’Ammirabile Vergine Taumaturga palermitana.Historiographical study1721Palermo
Marano A.L’Etna e le sue eruzioni.Scientific bibliography1891Riposto
Margottini C. e Kozák J. (a cura di)Terremoti in Italia dal 62 A.D. al 1908. Frammenti di testimonianze storiche e iconografiche tratti dalla banca dati EVA dell’Enea sulle catastrofi naturali in Italia, ENEA.Scientific bibliography1992Roma
Mariotti D. e Ciuccarelli C.Analisi storica di un edificio monumentale di Catania. La chiesa dei Benedettini di S.Nicolò l’Arena. Una nuova cronologia dell’edificio, in E.Boschi e E.Guidoboni, "Catania: terremoti e lave dal mondo antico alla fine del Novecento", pp.297-324.Scientific bibliography2001Roma-Bologna
Mauceri E.Il terremoto del 1693 in Catania. Pagine inedite di un testimone oculare, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", aa.16-17 (1919-20), pp.306-319.Direct source1919Catania.
Maurici F.La ‘Terra Vecchia’ di Calatabiano per l’archeologia postmedievale in Sicilia, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.139-165.Historiographical study1996Catania
Maurici F.Castelli medievali in Sicilia. Dai bizantini ai normanni.Historiographical study1992Palermo
Mauro C.Lentini abbattuto da’ tremuoti, poema in cinque canti diviso.Indirect source1700Messina
Mazzarella S.Madonie 1819: l’abate Scinà fra i terremoti.Historiographical study1988Palermo
*Memoriale del terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dal Vicario Foraneo di Spaccaforno F.Franzò, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.397-399.Direct source1931Catania
*Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).Direct source1910Siracusa
Mercalli G.Vulcani e fenomeni vulcanici in Italia (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1981).Catalogue1883Milano
Mercalli G.I danni prodotti dai terremoti nella Basilicata e nelle Calabrie, in "Relazione della Sotto Giunta Parlamentare d’Inchiesta sulle condizioni dei contadini nelle provincie meridionali e nella Sicilia", vol.5, tomo 3 (Basilicata e Calabria).Scientific bibliography1910Roma
Mercalli G.I terremoti della Calabria meridionale e del messinese, in "Memorie della Società Italiana delle Scienze (detta dei XL)", s.III, tomo 11, pp.117-266.Catalogue1897Roma
Messina D.Tremestieri Etneo. Note storiche.Historiographical study1986Catania
Messina L.Testimonianze archivistiche del sisma del 1693 in alcuni centri del Siracusano, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.315-327.Historiographical study1996Catania
Messina L. e Corridore C. (a cura di)Sortino e la famiglia Gaetani 1477-1796.Historiographical study1988Siracusa-Palermo
Messina M.Notizie storiche su Aci S.Antonio, a cura di A.Scuto.Historiographical study1975Catania
Messina Turibio L.Buscemi prima e dopo il terremoto del 1693.Historiographical study1995Siracusa
Meunier S.Les convulsions de l’écorce terrestre.Scientific bibliography1912Paris
Minissale M. e Vittorio T.Il riscatto della memoria. Materiali per la ricostruzione dell’Archivio Storico della città di Catania.Historiographical study1998Palermo-Siracusa
Monello P.Vittoria e il terremoto del 1693.Historiographical study1994Chiaramonte Gulfi
Mongitore A.Istoria cronologica de’ terremoti di Sicilia, in Id., "Della Sicilia ricercata nelle cose più memorabili", tomo 2, pp.345-445.Repertory1743Palermo
Montalto A.S.Agata una pieve sull’Esaro.Historiographical study1988Soveria Mannelli
Morana G.Dal piano di Santa Teresa della distrutta città di Modica (Il carteggio dei "razionali" del Patrimonio col procuratore della contea dopo il sisma del 1693).Historiographical study1992Ragusa
Morana G. (a cura di)L’indomani dell’11 gennaio 1693 nella contea di Modica. La prima ricostruzione di Ragusa. Documenti e regesti.Historiographical study1997Caltanissetta
Mori A.I terremoti della Calabria e della Sicilia, in "Rivista Mensile del Touring Club Italiano", a.15, n.2 (febbraio 1909), pp.48-57.Historiographical study1909Milano
Mori A.Sulla formazione di nuovi centri abitati in Sicilia negli ultimi quattro secoli, in "Rivista Geografica Italiana", a.27 (1920), fasc.9-12, pp.3-31.Historiographical study1921Firenze
Moroni G.Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da San Pietro sino ai nostri giorni specialmente intorno ai principali santi, beati, martiri, padri, ai sommi pontefici, cardinali e più celebri scrittori ecclesiastici, 103 voll. + 6 di indici.Historiographical study1840Venezia
Muglielgini C. [pseudonimo di D.Guglielmini]La Catania destrutta.Direct source1695Palermo
Muratori L.A.Annali d’Italia dal principio dell’era volgare sino all’anno 1750, 12 voll.Historiographical study1762Lucca
Musumeci N.La chiesa madre di Militello V.C. dalle origini ai nostri giorni.Historiographical study1972Catania
Naselli C.Terremoti etnei e storie di popolo, in "Lares", an.2, n.3, ottobre 1931, 9, pp.1-8.Historiographical study1931Firenze
Neglia M.Fonti per la storia dei terremoti in Sicilia (1693-1968): risultati di un’indagine orientativa, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.361-373.Historiographical study1996Catania
Nicolosi S.Apocalisse in Sicilia (Il terremoto del 1693).Historiographical study1982Catania
Nicolosi S.Terremoto del 1693, in "Enciclopedia di Catania", diretta da V.Consoli, 2 voll. + 1 di indici, vol.2, pp.716-718.Historiographical study1987Catania
Nisticò U.Storia delle Calabrie.Historiographical study1982Cosenza
*Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Libro dei battezzati della parrocchia di San Martino di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.67.Direct source1983Siracusa
*Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia di San Pietro Apostolo di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.72-73.Direct source1983Siracusa
*Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia di San Giacomo Apostolo di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.72.Direct source1983Siracusa
*Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia di San Martino di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.67.Direct source1983Siracusa
*Nota sul terremoto del 9 gennaio 1693 nel Libro dei defunti della parrocchia di San Pietro Apostolo di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.73.Direct source1983Siracusa
*Nota sul terremoto dell’11 gennaio 1693 nel Libro dei battezzati della parrocchia della Cattedrale di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.67.Direct source1983Siracusa
*Nota sul terremoto dell’11 gennaio 1693 nel Libro dei battezzati della parrocchia di San Pietro Apostolo di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.73.Direct source1983Siracusa
*Nota sul terremoto dell’11 gennaio 1693 nel Libro dei battezzati della parrocchia di San Paolo Apostolo di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.68.Direct source1983Siracusa
*Nota sul terremoto dell’11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia della Cattedrale di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.67-68.Direct source1983Siracusa
Oberti G. e Trigilia L. (a cura di)Palazzolo Acreide. Architettura e città dopo il terremoto del 1693. Contributi per lo studio, la tutela e la conservazione del patrimonio architettonico a rischio sismico.Historiographical study1989Siracusa-Palermo
Pace G. (a cura di)Terraemotus. Voci ed echi del terremoto del 1693 nel Calatino, "Bollettino della Società Calatina di Storia Patria e Cultura", a.1 (1992), numero unico.Historiographical study1992Caltagirone
Pacichelli G.B.Viaggio in Calabria (A Monsignor Marcello Severoli), in "Lettere Familiari, Istoriche, & Erudite, tratte dalle Memorie Recondite dell’Abate D. Gio. Battista Pacichelli in occasione de’ suoi Studj, Viaggi, e Ministeri", ed. D.A.Parrino, vol.2.Direct source1695Napoli
Pagnano G.Il disegno delle difese. L’eruzione del 1669 e il riassetto delle fortificazioni di Catania.Historiographical study1992Catania
Pappalardo G.Pagine storiche della Pedara, vol.1 (Dalle origini al Secolo XVIII attraverso gli scritti di Don Lodovico Pappalardo).Historiographical study1973Catania
Parisi A.Cronologia compendiata delle due Sicilie dai tempi antichi conosciuti sino a tutto l’anno 1830.Historiographical study1842Palermo
Pensante Peloritano (Ignazio Paternò Castello)Descrizione del terribile terremoto de’ 5 febbraio 1783 che afflisse la Sicilia, distrusse Messina e gran parte della Calabria.Generic information1784Napoli
Pepe G.Ragguaglio istorico-fisico del tremuoto accaduto nel Regno di Napoli la sera de’ 26 luglio 1805.Generic information1806Napoli
Perrey A.Mémoire sur les tremblements de terre de la péninsule italique, in "Mémoires Couronnés et Mémoires des Savants Étrangers de l’Académie Royale de Belgique", tomo 22 (1846-47).Catalogue1848Bruxelles
Piatanesi A. e Tinti S.A revision of the 1693 eastern Sicily earthquake and tsunami, in "Journal of Geophysical Research", vol.103, n.B2, pp.2749-2758.Scientific bibliography1998Washington
Pignatari F.J.Il terremoto di Calabria del 16 novembre 1894.Generic information1895Monteleone [Vibo Valentia]
Pirri R.Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).Historiographical study1733Palermo
Pisano Baudo S.Sortino e dintorni. Ricerche e considerazioni storiche, 2 voll.Historiographical study1910Lentini
Pisano Baudo S.La città Carleontina. Memorie e documenti ineditiHistoriographical study1914Lentini
Pisano Baudo S.Storia dei martiri e della chiesa di Lentini.Historiographical study1898Lentini
Pisano Baudo S.Storia di Lentini antica e moderna.Historiographical study1898Lentini
Policastro G.Catania prima del 1693.Historiographical study1952Torino
Privitera F.Dolorosa tragedia rappresentata nel Regno di Sicilia nella città di Catania.Direct source1695Catania
Privitera M.La restituzione dei beni dotali all’indomani del 1693: un’ipotesi di ricerca, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.235-240.Historiographical study1996Catania
Privitera S.Storia di Siracusa antica e moderna (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1971).Historiographical study1878Napoli
Ragona A.L’artigianato della ceramica dalle origini al terremoto del 1693, in "Caltagirone", pp.145-174.Historiographical study1977Palermo
Rasà Napoli G.Guida e breve illustrazione delle Chiese di Catania e sobborghi (ristampa anastatica, Catania 1984).Historiographical study1900Catania
*Relazione de’ danni cagionati da terremoti sentiti nel Regno di Sicilia cavata dall’ultime lettere di Messina sotto li 28 Gennaro 1693.Direct source1693Roma
Restuccia F.I portali nell’architettura di Catania dopo il terremoto del 1693.Historiographical study1997Roma
Restuccia F. e Palumbo G.La "Via della Civita" a Catania. Un’antologia degli artefici della ricostruzione della città dopo il terremoto del 1693.Historiographical study1999Roma
Rezzadore P.Il mondo ne’ suoi fulgori e tremori.Catalogue1914Firenze
Riva P. e Guidoboni E.Analisi quantitative degli effetti del terremoto del 1693 sulle mura di Noto Antica, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.255-267.Scientific bibliography1996Catania
Rizzo M.Melilli. Storia di un paese senza storia.Historiographical study1990Palermo
Rizzo Pavone R.M. (a cura di)Horribilis terremotus eventus in die 11 ianuarii 1693, 2 voll.Historiographical study1994Catania
Rodríguez de la Torre F.Spanish sources concerning the 1693 earthquake in Sicily, in "Annali di Geofisica", vol.38, n.5-6, pp.523-539.Scientific bibliography1995Roma
Roscitano D.P.Memoria istorico filosofica de’ terremoti della città di Reggio e di Calabria in occasione dello smisurato terremoto di quest’anno 1783.Generic information1783Messina
Rota G.Brevi considerazioni su due cronache del terremoto del 1693 a Occhiolà, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.241-254.Historiographical study1996Catania
Russo S.Siracusa nel XVIII secolo, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, a.3 (1989), pp.81-92.Historiographical study1989Siracusa
Salfi F.S.Saggio di fenomeni antropologici relativi al terremoto ovvero riflessioni sopra alcune opinioni pregiudiziali alla pubblica o privata felicità fatte per occasione de tremuoti avvenuti nelle Calabrie l’anno 1783 e seguenti.Generic information1787Napoli
Salibra L.La nostra cattedrale ed il terremoto del 1693, in "La cattedrale di Siracusa e i suoi restauri" supplemento al foglio ufficiale dell’arcidiocesi di Siracusa, n. 6, dicembre 1926.Historiographical study1926Siracusa
Salomone S.Storia di Augusta, 2ª ed.Historiographical study1905Catania
Salonia G.Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, in "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), pp.65-75.Indirect source1983Siracusa
Santiapichi S.Scicli nel Seicento.Historiographical study1911Modica
Savasta G.Memorie storiche della città di Paternò, parte 1 (Paternò civile).Historiographical study1905Catania
Scapellato T.La ricostruzione di Giarratana. E la supplica venne accolta, in "Aretusa", novembre 1988, n.unico, pp.12-14.Historiographical study1988Palermo
Sciuto Patti C.Il tremuoto del 1693. Cenno storico, in "La Campana", a.22, n.2 (5 gennaio 1893), p.6; n.4 (12 gennaio), pp.15-16; n.5 (15 gennaio), pp.19-20; n.6 (19 gennaio), pp.23-24; n.7 (22 gennaio), pp.27-28; n.8 (26 gennaio), pp.31-32; n.9 (29 gennaio); pp.35-36; n.10 (2 febbraio), pp.39-40.Historiographical study1893Catania
Sciuto Patti C.Contribuzione allo studio dei terremoti in Sicilia, in "Atti dell’Accademia Gioenia di Scienze Naturali in Catania", s.IV, a.73, vol.9 (1896), pp.1-34.Scientific bibliography1896Catania
Simond L.All’indomani del terremoto, in "Immagine di Catania", a cura di V.Consoli e S.Nicolosi, pp.298-299.Historiographical study1975Catania
*Sincera, ed esatta Relatione dell’Orribile Terremoto seguito non solo nell’isola di Sicilia, il dì 11 Gennaro 1693 mà anche in quella di Malta, colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e Luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate; ed ultimamente nell’Umbria.Indirect source1693Roma-Piacenza-Modena
*Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.Direct source1693Roma
Soldani A.Relazione del terremoto accaduto in Siena il dì 26 maggio 1798 divisa in sei lettere.Generic information1798Siena
Somma A.Notizie storiche di Mascalucia, in "Giornale Letterario", n.216, pp.3-28.Historiographical study1840Palermo
Spanò Bolani D.Storia di Reggio Calabria da’ tempi primitivi sino all’anno di Cristo 1797, 2 voll.Historiographical study1857Napoli
*Stato felice ed infelice della Calabria e di Messina e del suo territorio prima e dopo i terremoti de 5 febbrajo, e 28 marzo 1783, accaduti in quelle parti.Generic information1783Firenze
Tanzini P.Alcune notizie sui terremoti compilate da P.T.S.Catalogue1846Firenze
Taramelli T.Dei terremoti di Calabria e Sicilia, in "Rivista di Fisica Matematica, e Scienze Naturali", a.10, n.109 (gennaio 1909), pp.1-28.Scientific bibliography1909Pavia
Tinti S. e Maramai A.Catalogue of tsunamis generated in Italy and in Côte d’Azur, France: a step towards a unified catalogue of tsunamis in Europe, in "Annali di Geofisica", vol.39 (1996), pp.1253-1299 (Corrections, in "Annali di Geofisica", vol.40 [1997], p.781).Scientific bibliography1997Roma
Toaldo G.Osservazioni meteorologiche, in "Nuovo Giornale Enciclopedico", aprile 1783.Bulletin1783Vicenza
Tobriner S.The Genesis of Noto. An Eighteenth-Century Sicilian City.Scientific bibliography1982Berkeley
Tobriner S.Noto’s Corso Remembered, 1693-1993, in "Street. Critical Perspectives on Public Space", a cura di Z.Celik, D.Favro e R.Ingersoll, pp.125-133.Historiographical study1994Berkeley-Los Angeles
Tobriner S.La genesi di Noto. Una città siciliana del Settecento.Scientific bibliography1989Bari
Tortora F.Breve notizia della città di Noto prima e dopo il terremoto del 1693.Historiographical study1972Noto
Toscano A.La risurrezione di Catania religiosa dopo il terremoto del 1693 da due nuovi documenti, in "Bollettino Storico Catanese", aa.11-12 (1946-47), pp.156-165.Historiographical study1947Catania
Toscano Deodati A.La riedificazione della chiesa di Santa Maria dell’Elemosina Collegiata in Catania, dopo il terremoto del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.IV, vol.10 (1957), pp.109-141.Historiographical study1957Catania
Toscano G.La storia di Oriolo. Testo del XVII secolo, a cura di P.Basile.Source chronologically near to the event1985Roma
Treccani G.Centri storici e terremoti. Tutela, restauro, rifondazione nel dopo-terremoto: il caso della Sicilia e della Calabria (1693-1908), in "Storia Urbana", a.28, n.106-107 (gennaio-giugno 2005), pp.5-11.Historiographical study2005Milano
Trigilia L.Siracusa. Distruzioni e trasformazioni urbane dal 1693 al 1942.Historiographical study1985Roma
Trigilia L.La Sicilia e Malta dopo il terremoto del 1693 attraverso i documenti dell’Archivio dell’Ordine di S.Giovanni, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.335-346.Historiographical study1996Catania
Trigilia L. (a cura di)1693 Iliade funesta: la ricostruzione delle città del Val di Noto.Historiographical study1994Palermo
Trigilia L. (a cura di)Siracusa. Quattro edifici religiosi: analisi e rilievi. San Giovanni alle Catacombe, Santa Lucia al Sepolcro, San Giovannello, San Giuseppe.Scientific bibliography1990Siracusa
Uberte Balaguer A.M.Los estragos del temblor, y subterranea conspiracion.Repertory1697Napoli
Valente G.Storia della Calabria nell’età moderna, 2 voll.Historiographical study1980Chiaravalle Centrale
Valenti F.La città dimenticata. Lentini 1693-1696.Historiographical study1992Catania
Vasta G.Aci Platani tra leggenda e storia.Historiographical study1984Catania
*Vera Relatione di quello è successo nell’ultimo terremoto in Sicilia (Veritable Relation de ce qui s’est passé dans le dernier tremblement de terre en Sicile).Direct source1693Toulon
*Verbale dei danni causati a Spaccaforno dal terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dai Giurati, dal Parroco e dai Superiori dei conventi, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.391-394.Direct source1931Catania
*Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.Direct source1693Venezia-Bergamo
Vullo D.Nuovi documenti d’archivio sul terremoto del 1693 a Niscemi, in "La Sicilia dei terremoti. Lunga durata e dinamiche sociali", Atti del Convegno, Catania 11-13 dicembre 1995, a cura di G.Giarrizzo, pp.347-350.Historiographical study1996Catania
Zappia C. e Catizzone A.Cronaca di Cristoforo Zappia e del decano Antonio Catizzone seniore (438-1718), in "Memorie da servire alla storia sacra e civile di Reggio e delle Calabrie", a cura di A.M.De Lorenzo, vol.1, parte 1, fasc.3, pp.66-108, parte 2, fasc.4, pp.109-152.Indirect source1874Reggio Calabria
Zappia M.Capitoli, regole e annali della devota Congregatione sotto titolo della concettione immaculata di Maria (ms. 1676-1798), in "Il libro dell’antica confraternita dei ceramisti caltagironesi", a cura di A.Ragona.Direct source1982Caltagirone
Zocco N.Palazzolo, notizie storiche.Historiographical study1873Comiso

Felt Localities (185)

Locality Province Lat Lon Intensity
BuscemiSR37.08514.8847XI

La relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio ricorda la rovina totale del paese (1). Mongitore segnala il crollo completo dell’abitato e la morte di 900 persone (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733
Mongitore A.
Istoria cronologica de’ terremoti di Sicilia, in Id., "Della Sicilia ricercata nelle cose più memorabili", tomo 2, pp.345-445.
Palermo 1743

FloridiaSR37.081715.1525XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò danni molto gravi con estesi crolli di edifici.
La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò la rovina totale dell’abitato con la morte di 753 abitanti (73% circa) su una popolazione totale di 1037 (1). Mongitore conferma la distruzione del paese, ma ricorda soltanto 20 vittime (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
(2)
Mongitore A.
Istoria cronologica de’ terremoti di Sicilia, in Id., "Della Sicilia ricercata nelle cose più memorabili", tomo 2, pp.345-445.
Palermo 1743

MelilliSR37.178615.1275XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò danni molto gravi con estesi crolli di edifici.
La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò la rovina totale dell’abitato, delle chiese e dei conventi; morirono 1016 persone (18% circa) su un totale di circa 5500 abitanti (1).

(1)
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

OcchiolàCT37.237814.62XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fece crollare una decina di case nella parte più alta dell’abitato, ma non causò vittime. La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò la distruzione totale dell’abitato; ci furono 1470 morti (50,5%) e 190 feriti su un totale di 2910 abitanti (1).

(1)
Centorbi M.
Raguaglio lacrimevole per la desolatione della terra d’Occhiolà nell’occorso terremoto (ms. 1694), in G.Gianformaggio, "Occhiolà", pp.211-235.
Catania 1928
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

SortinoSR37.156415.0267XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò gravi danni a case e chiese con alcuni crolli (1). La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò la totale distruzione dell’abitato compresi chiese, conventi e il castello; ci furono 2500 morti (39,5%) su circa 6300 abitanti (2).

(1)
Le Favi A.
Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693 nei paesi del Val Demone e Val di Noto, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.396-397.
Catania 1931
Pisano Baudo S.
Sortino e dintorni. Ricerche e considerazioni storiche, 2 voll.
Lentini 1910
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Aci BonaccorsiCT37.598315.1078X-XI

Crollo dell’85% delle abitazioni, le altre furono danneggiate. Vengono segnalati 94 morti su circa 850 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Aci CastelloCT37.554415.1467X-XI

Delle 100 case che costituivano l’abitato ne rimasero in piedi solamente 8, 6 delle quali notevolmente danneggiate; crollò anche parte della chiesa. I morti furono 32 su circa 330 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Aci CatenaCT37.602515.1414X-XI

Ì ricordata tra le città e terre distrutte nella lettera della Deputazione del Regno (1) e in numerose relazioni e fogli a stampa (2). Secondo lo storico ottocentesco Bella (3) le case caddero quasi tutte provocando la morte di 79 persone; rimase in piedi, anche se notevolmente lesionato, il convento dei Riformati.

(1)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.
1693
(2)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693
(3)
Bella S.
Memorie storiche del Comune di Aci Catena.
Acireale 1892

Aci ConsolazioneCT37.600615.1372X-XI

Bella (1) ricorda il crollo di tutte le abitazioni e la morte di 49 persone.

(1)
Bella S.
Memorie storiche del Comune di Aci Catena.
Acireale 1892

Aci PlataniCT37.601415.1522X-XI

Ì ricordata tra le città e terre distrutte in due relazioni a stampa (1).

(1)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693

Aci San FilippoCT37.587515.1408X-XI

Eccetto poche case, il paese fu distrutto. Insieme ad Aci Sant’Antonio ebbe 1335 morti su 6700 abitanti circa (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Aci Sant’AntonioCT37.605615.1261X-XI

Eccetto poche case, il paese fu distrutto. Insieme ad Aci San Filippo ebbe 1335 morti su 6700 abitanti circa (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Aci TrezzaCT37.562515.1611X-XI

Il 90% dell’abitato crollò causando la morte di 200 persone (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

BiscariRG37.025314.4942X-XI

Mongitore ricorda la totale distruzione dell’abitato e la morte di 200 persone (1).

(1)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733
Mongitore A.
Istoria cronologica de’ terremoti di Sicilia, in Id., "Della Sicilia ricercata nelle cose più memorabili", tomo 2, pp.345-445.
Palermo 1743

BorrelloCT37.600814.9864X-XI

Rimasero in piedi solamente 2 delle 130 case del paese; morirono 2 persone (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Canicattini BagniSR37.033315.0619X-XI

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio viene segnalata la totale distruzione del paese (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

CarlentiniSR37.274415.0153X-XI

Il terremoto causò la distruzione totale del paese e la morte di 77 persone su circa 2800 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

CassaroSR37.105814.9483X-XI

Crollo totale delle abitazioni; rimasero solo la chiesa e un convento gravemente danneggiato. Vengono segnalati 15 morti su circa 1500 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

FerlaSR37.118314.9397X-XI

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio viene segnalata la rovina completa del paese, compresi la chiesa e due conventi (1). Mongitore ricorda la totale distruzione dell’abitato e la morte di 800 persone (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733
Mongitore A.
Istoria cronologica de’ terremoti di Sicilia, in Id., "Della Sicilia ricercata nelle cose più memorabili", tomo 2, pp.345-445.
Palermo 1743

Giarratana VecchiaRG37.077814.8025X-XI

Il terremoto causò la distruzione completa del paese; crollarono la chiesa madre e gran parte del castello; i morti furono 541 (18%) su circa 3000 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

LentiniSR37.284414.9983X-XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) danneggiò gravemente la città causando il crollo di vari edifici; crollò, fra l’altro, il convento dei Francescani, causando la morte di 4 frati; la successiva scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) distrusse pressoché totalmente l’abitato causando crolli estesissimi soprattutto nei quartieri di S.Giorgio e S.Nicolò; caddero il convento e la chiesa di S.Francesco d’Assisi, il convento e la chiesa di S.Francesco di Paola, le chiese parrocchiali di S.Venera, S.Teodoro, S.Tommaso, S.Lucia e il monastero della SS.Trinità; le vittime furono molto numerose (1). Secondo la relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio la città fu distrutta totalmente; ci furono 1212 morti (12%) su circa 10.000 abitanti (2).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
Mauro C.
Lentini abbattuto da’ tremuoti, poema in cinque canti diviso.
Messina 1700
Pisano Baudo S.
Storia di Lentini antica e moderna.
Lentini 1898
Pisano Baudo S.
Storia dei martiri e della chiesa di Lentini.
Lentini 1898
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Massa AnnunziataCT37.591115.0386X-XI

Rimasero in piedi due sole case; i morti furono 55 su circa 400 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

MineoCT37.265814.6906X-XI

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio viene segnalata la totale distruzione della città e la morte di 1355 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

MisterbiancoCT37.518115.0089X-XI

Secondo Burgos (1), il paese fu distrutto.

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

Monterosso AlmoRG37.088914.7631X-XI

Il paese crollò interamente provocando la morte di 232 persone su una popolazione totale di circa 2350 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Motta Sant’AnastasiaCT37.512214.9692X-XI

Secondo Burgos (1), il paese fu distrutto.

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

NicolosiCT37.613615.0256X-XI

Delle 300 case che costituivano l’abitato se ne salvarono solamente 4; la chiesa subì notevoli danni. Vi furono 4 morti su una popolazione di circa 850 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Noto AnticaSR36.939715.0233X-XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fece crollare molti edifici della città, causando la morte di oltre 200 persone. La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) devastò totalmente l’abitato, già gravemente danneggiato (1). Secondo la relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio il terremoto causò la completa distruzione di case, chiese, conventi e monasteri; ci furono 3000 (25%) vittime su circa 12.000 abitanti (2).

(1)
Tortora F.
Breve notizia della città di Noto prima e dopo il terremoto del 1693.
Noto 1972
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Palazzolo AcreideSR37.061914.9033X-XI

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò forti danni agli edifici, ma non ci furono vittime. La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò la distruzione totale dell’abitato; ci furono 1000 morti (18%) su un totale di circa 5600 abitanti (1).

(1)
Archivio della Chiesa Madre di Palazzolo Acreide, Registrum curiae vicarialis Terrae Palatioli anni primae ind[iction]is 1692 et 1693, Cronaca del terremoto del 9 e 11 gennaio 1693 redatta dal mastro notaio don Cesare Sallustio.
1693
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

PedaraCT37.617815.0614X-XI

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio viene segnalata la totale rovina del paese e la morte di 475 dei circa 1600 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

San Giovanni la PuntaCT37.578915.0942X-XI

Crollarono l’87% delle abitazioni; i morti furono 15 su circa 1100 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

San Gregorio di CataniaCT37.565315.1103X-XI

Secondo Burgos (1), il paese fu distrutto.

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

TrappetoCT37.523615.0581X-XI

Ì ricordata tra le città e terre distrutte in due relazioni a stampa (1).

(1)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693

TrecastagniCT37.614415.0811X-XI

Delle 750 case che costituivano l’abitato ne rimasero in piedi soltanto 3; i morti furono 1000 su un totale di circa 3300 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

ValverdeCT37.578915.1244X-XI

Ì ricordata tra le città e terre distrutte da Guglielmini (1) e in una relazione a stampa (2). Polizzi (3) segnala 15 morti.

(1)
Muglielgini C. [pseudonimo di D.Guglielmini]
La Catania destrutta.
Palermo 1695
(2)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
(3)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.10241, cc.13-14, F.Polizzi, Enumerazione dei seppelliti e stritolati sotto le rovine delle Città siciliane per effetto del terremoto del 1693, sec.XVII, copia sec.XIX.
0019

ViagrandeCT37.609715.0975X-XI

A parte tre case, l’abitato fu completamente distrutto; i morti furono 200 su circa 1600 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

AcirealeCT37.612515.1658X

Una precisa descrizione degli effetti causati dal terremoto è contenuta in una relazione, forse dovuta al canonico C.Aliotta, pubblicata a pochi mesi di distanza dagli avvenimenti (1). La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu molto forte, ma non causò danni rilevanti; la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) rovinò quasi totalmente la città. Fra gli edifici distrutti vengono ricordati la corte Capitaniale, la loggia dei Giurati, il teatro dell’Accademia degli Zelanti e l’ospizio dei Pellegrini. Le poche costruzioni che subirono lesioni leggere furono la corte del Secreto Regio, le strutture commerciali di piazza Duomo e piazza S.Vito, i due bastioni di S.Anna e del Tocco; la porta nuova rimase illesa. Quasi tutti gli edifici ecclesiastici crollarono o furono più o meno gravemente danneggiati: nel Duomo caddero le volte delle navate laterali, la cupola e parte del campanile; la chiesa dei Ss.Pietro e Paolo subì lesioni alle pareti, cadde la volta dell’abside, crollarono una cappella laterale e la sacrestia; rovinò la chiesa di S.Sebastiano dove crollarono totalmente il coro, la sagrestia e l’annesso oratorio di S.Gaetano; crollarono la chiesa del monastero di S.Agata, la chiesa e il monastero dei Domenicani, la chiesa e il monastero dei Francescani, in parte il convento del Carmine; fu notevolmente lesionato il convento dei Cappuccini così come la chiesa dove crollò il coro; lesionate ma in modo meno grave la chiesa dell’ospedale e quelle di S.Caterina, di S.Michele, di Maria SS.ma del Suffragio, di S.Vincenzo, di S.Maria la Scala, della Madonna di Loreto; non ebbe lesioni la chiesa della Madonna delle Grazie; furono distrutte le chiese di S.Giuseppe, della Madonna della Pietà, di S.Giovanni Battista, di S.Giovanni Evangelista, della Madonna dei Miracoli, della Madonna dell’Indirizzo, della Madonna dell’Itria; poco meno che distrutte risultarono le chiese di S.Francesco di Paola, dei Ss.Cosma e Damiano, di S.Nicolò da Tolentino, di Gesù e Maria, della Madonna di Monserrato, di S.Antonio di Padova, di S.Maria Ammalati.
Nella relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio viene segnalata la rovina di due terzi delle abitazioni e gravi danni alle rimanenti; ci furono 739 morti (5,5%) su circa 13.000 abitanti (2).

(1)
Alliotta C.
Le tre corone. Salutatione encomiastica ad onore della Gloriosa Vergine, e Martire S.Venera cittadina, e principale Padrona della Città di Aci, da recitarsi dalli suoi devoti, liberati dal Terremoto successo nell’Anno 1693.
Catania 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

AugustaSR37.231115.2206X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò danni molto gravi: crollarono poco meno della metà delle abitazioni, diversi conventi e monasteri; crolli parziali e gravi lesioni subirono il castello e le altre opere di fortificazione della città. Le vittime furono circa 200, in particolare cinque militari morirono nel crollo dei corpi di guardia e cinque frati nel crollo del convento del Carmine (1).
La scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò la distruzione totale delle abitazioni, delle chiese e di gran parte delle fortificazioni compresa la torre di Avalos situata in mezzo al mare a poca distanza dalla città. Vengono segnalati 1840 morti, all’incirca il 30%, su una popolazione totale di poco più di 6000 abitanti (2).
L’anonima relazione dovuta a una monaca del monastero di S.Caterina (3) conferma le notizie relative ai gravi danni prodotti già dalla prima scossa del 9 gennaio, che causò la distruzione di moltissime abitazioni e danneggiò gravemente tutte le altre, provocando la morte di oltre 200 persone. Viene confermato il crollo del dormitorio del convento del Carmine, mentre gravi danni sono segnalati nei conventi dei Domenicani, dei Cappuccini, dei Minori Osservanti, dei Paolini, che divennero inabitabili. Nel monastero di S.Caterina le mura e le volte furono notevolmente lesionate, cadde metà del campanile e tutto il recinto della clausura. La chiesa Madre subì il crollo del tetto, delle volte e del campanile, che travolse anche la sacrestia; in tutte le altre chiese si ebbero crolli di muri e di campanili. La scossa dell’11 gennaio rase praticamente al suolo tutte le costruzioni, sia in città che nell’entroterra circostante, provocando in tutto il territorio la morte di circa 3000 persone. Di queste oltre 700 persero la vita nella piazza d’armi antistante il castello, dove si erano rifugiate in seguito alla prima scossa, a causa dello scoppio della polveriera conservata in una delle torri dell’edificio.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(3)
Biblioteca Comunale di Augusta, Manoscritti, Raccolta Blasco, vol.638, Cronaca dei terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritta da una monaca del Monastero di S.Caterina di Augusta, ms. sec.XVII.
1693

Avola VecchiaSR36.943615.1019X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) danneggiò molto gravemente la città: fu distrutto interamente il quartiere di S.Leonardo (o delle Marche) e quasi interamente il quartiere del castello; tutti gli altri edifici risultarono fortemente lesionati. I danni furono aggravati dallo scoppio di un incendio, che distrusse diverse case.
La scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) rase al suolo l’abitato causando la morte di oltre 1000 persone (1). Nella relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio è confermata la distruzione totale della città con la morte di 800 persone (13%) su circa 6200 abitanti (2).

(1)
Dell’Arte P.
Storia dell’antica Avola e del terremoto dell’anno fatale 1693, a cura di C.Appolloni.
Avola 1992
Gubernale G.
Brevi cenni sulla città di Avola.
Modica 1910
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

BrucoliSR37.282815.1872X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò il crollo del maschio centrale del castello provocando la morte del comandante della guarnigione e della sua famiglia (1).La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) distrusse totalmente la fortezza (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693

BuccheriSR37.12514.8511X

Rovina completa dell’abitato, eccettuate poche case; 452 morti su circa 3300 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Camporotondo EtneoCT37.566415.0047X

Ì ricordata tra le città e terre semidistrutte nella lettera della Deputazione del Regno (1) e in alcune relazioni a stampa (2).

(1)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.
1693
(2)
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693

CataniaCT37.501715.0872X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) colpì violentemente tutti gli edifici della città e causò il crollo di alcune case, provocando la morte di 16 persone. Alcune chiese, conventi e monasteri e molti palazzi e abitazioni subirono lesioni nelle pareti, strapiombi di muri e sconnessioni alle travature dei tetti. Sono attestati danni a quattro edifici monumentali: la chiesa cattedrale di S.Agata, in cui caddero alcuni merli dalla facciata, il monastero di S.Nicolò l’Arena, in cui crollò un quarto della galleria e le 12 colonne di marmo che lo sorreggevano; il convento di S.Francesco dei Minori, in cui crollò un quarto del dormitorio situato nel chiostro interno e la chiesa del convento antico dei Cappuccini in cui fu danneggiato il coro (1).
La scossa dell’11 gennaio delle ore 9:30 GMT circa fece inclinare la sommità della torre campanaria della cattedrale di S.Agata (2).
La scossa dell’11 gennaio delle ore 13:30 GMT causò crolli estesi alla quasi totalità del patrimonio edilizio urbano. Per ciò che concerne l’edilizia civile minore, rimasero in piedi solo poche case tra quelle più povere e probabilmente più piccole; in particolare le abitazioni costruite all’interno o addossate al teatro romano.
Tra gli edifici civili crollarono pressoché totalmente la Loggia senatoria, le carceri pubbliche, l’ospedale di S.Marco, il palazzo dell’Università, l’imponente torre di Don Lorenzo e il teatro. Subì gravi danni il Castello Ursino, di cui crollarono due dei quattro torrioni centrali e l’abitazione del cappellano e divennero pericolanti i due torrioni rimasti in piedi.
Ì attestato il crollo pressoché totale di 18 conventi e precisamente: i due conventi dei Cappuccini, quello antico di Cibali e quello nuovo di S.Maria la Speranza, di cui crollò anche la chiesa; i conventi dei Fatebenefratelli (o Ospedalieri), di S.Agostino, S.Caterina da Siena, S.Francesco di Paola, S.Maria della Mercede, S.Nicolò da Tolentino, S.Nicolò la Triscina (S.Nicolella) e S.Teresa; crollarono inoltre pressoché totalmente i conventi e le annesse chiese di S.Agata la Vetere, SS.Annunziata (Carmine), S.Domenico (S.Maria la Grande), S.Francesco, S.Maria di Gesù (Riformati), S.Maria dell’Indirizzo (Carmelitani), S.Michele Arcangelo (Minoriti) e S.Nicolò l’Arena (Benedettini). Crollarono pressoché totalmente anche 13 monasteri femminili e precisamente: S.Caterina la Rota, S.Chiara, S.Giuliano, S.Maria Maddalena, Montevergine, S.Agata, S.Benedetto, S.Lucia, SS.Trinità e il monastero delle Penitenti; inoltre crollarono pressoché totalmente i monasteri e le annesse chiese di S.Girolamo, S.Maria di Porto Salvo e S.Placido. Anche 11 chiese crollarono pressoché totalmente: S.Agata alla Fornace, S.Barnaba, S.Berillo, S.Euplio, Ss.Filippo e Giacomo, S.Giacomo (o Madonna della Misericordia), S.Giovanni li Fleri, S.Maria dell’Itria, Ss.Crispino e Crispiniano, la chiesa delle Ritirate e quella dell’ospizio dei Trovatelli. Subirono la stessa sorte anche il palazzo del Vescovado, il seminario dei Chierici e il collegio dei Gesuiti. Della cattedrale di S.Agata rimasero illese le tre absidi, il transetto e la sagrestia, mentre il resto della chiesa fu distrutto dal crollo dell’adiacente e imponente torre campanaria. Fu resa pericolante la chiesa di S.Agata al Borgo.
Resistettero all’urto della scossa la cerchia delle mura cittadine, di cui crollarono solo due tratti presso le porte Aci e S.Orsola, le porte a eccezione di porta Re e porta dei Canali, che subirono danni, e tutti i bastioni; il teatro romano; la chiesa di S.Maria la Rotonda, e le piccole chiese di S.Agata al Carcere, S.Onofrio o del Salvatore, S.Carlo Borromeo, S.Maria delle Grazie alle Concerie e SS.Salvatore. Nel palazzo Bonaiuto subirono danni due stanze.
Secondo la relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio, la scossa dell’11 gennaio causò la completa distruzione della città provocando 11.964 (63%) morti su una popolazione totale di circa 19.000 abitanti (3).

(1)
Calì S.
I quattro Conventi Cappuccini di Catania.
Catania 1968
Bottone D.
De immani Trinacriæ terræmotu. Idea historico-physica, in qua non solum telluris concussiones transactæ recensentur, sed novissimæ anni 1717.
Messina 1718
Muglielgini C. [pseudonimo di D.Guglielmini]
La Catania destrutta.
Palermo 1695
Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq F-77, cc.59-112, Relazione Veridica dell’Orribile e Memorando Terremoto sortito nella Claris.ma e Fidel.ma Città di Catania nell’anno 1693, sec.XVII.
0017
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Malta il 15 gennaio 1693 allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 17 febbraio 1693.
1693
(2)
Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq F-77, cc.59-112, Relazione Veridica dell’Orribile e Memorando Terremoto sortito nella Claris.ma e Fidel.ma Città di Catania nell’anno 1693, sec.XVII.
0017
Ferrara F.
Storia di Catania sino alla fine del secolo XVIII con la descrizione degli antichi monumenti ancora esistenti e dello stato presente della città (ristampa anastatica, Bologna 1984).
Catania 1829
(3)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
Ferrara F.
Storia di Catania sino alla fine del secolo XVIII con la descrizione degli antichi monumenti ancora esistenti e dello stato presente della città (ristampa anastatica, Bologna 1984).
Catania 1829
Biblioteca Nacional de Madrid, Manuscritos, 9393, c.73, Relacion delos considerables daños q[ue] han causado los temblores en el Reyno de Sicilia los dias 9 y 11 del mes de Henero de 1693.
1693
Calì S.
I quattro Conventi Cappuccini di Catania.
Catania 1968
Epigrafe posta all’interno della chiesa cattedrale di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, s.d.
s.d.
Epigrafe posta nell’interno della chiesa della SS.Annunziata (o del Carmine) di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1731.
1731
Epigrafe posta nella facciata della chiesa di S.Maria di Gesù di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1706.
1706
Epigrafe posta nell’interno della chiesa di S.Giacomo di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1697.
1697
Epigrafe posta nella facciata della chiesa di S.Tommaso Apostolo di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1700.
1700
Epigrafe posta nella facciata della chiesa dell’ospizio dei Trovatelli di Catania in memoria della ricostruzione della chiesa distrutta dal terremoto del 1693, 1701.
1701
Mauceri E.
Il terremoto del 1693 in Catania. Pagine inedite di un testimone oculare, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", aa.16-17 (1919-20), pp.306-319.
Catania. 1919
Muglielgini C. [pseudonimo di D.Guglielmini]
La Catania destrutta.
Palermo 1695
Archivio Provinciale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini di Firenze, Filippo Bernardi, Fondazioni de’ Conventi de’ Capuccini d’Italia, parte seconda, sec.XVIII.
0018
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693
Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq F-77, cc.59-112, Relazione Veridica dell’Orribile e Memorando Terremoto sortito nella Claris.ma e Fidel.ma Città di Catania nell’anno 1693, sec.XVII.
0017
Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, cc.1154-155r, Atto in cui il tesoriere della chiesa cattedrale di Catania G.Celestre gabella una tenuta di terre del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1683, Catania 14 febbraio 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.218, Atto relativo alla designazione da parte di D.Gioeni della chiesa e dell’officiante per la celebrazione della messa quotidiana per la defunta moglie al posto della chiesa delle Ritirate distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 febbraio 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.353, c.273r, Atto con cui il tesoriere della chiesa cattedrale quale amministratore del monastero di S.Placido distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, gabella per due anni la metà di un mulino posto nella contrada di Castello Ursino, Catania 5 marzo 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.121, Atto relativo alla nomina di G.Reitano come procuratore per l’esazione del diritto di elemosina a favore del monastero di S.Benedetto distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 16 marzo 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, cc.274-276r, Atto relativo alla nomina del reverendo F.Spampinato come procuratore per l’esazione dei crediti dovuti al monastro della SS.Trinità distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 23 aprile 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1004, c.326r, Atto in cui G.Celeste, amministratore del monastero della SS.Trinità distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiara di aver ricevuto una somma di denaro da A.Scannavacca, Catania 10 maggio 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1794, minute, cc.119, Atto relativo all’ingiunzione nei confronti di M.Bonaiuto padrona delle carceri di Catania per la riedificazione delle carceri demolite dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 18 maggio 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1005, cc.216-231, Atto con cui i padri del convento di S.Francesco distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 concedono in enfiteusi alcuni beni, Catania 28 ottobre 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Messina di Catania, vol.14921, cc.145-150, Atto con cui il priore del convento di S.Domenico assegna alla cappella sotto il titolo di S.Maria del Rosario una somma di denaro per costruire la chiesa del convento distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 13 maggio 1694.
1694
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Pappalardo di Catania, vol.1008, cc.231-237, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte delle suore del monastero di S.Placido per completare la ricostruzione del monastero distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 3 aprile 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Notarile II versamento, notaio C.Lo Monaco di Catania, vol.355, c.738, Atto relativo all’ottenimento di un mutuo da parte di F.Bonaiuto per la riparazione delle pubbliche carceri della città di Catania distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 25 aprile 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio A.Coltraro di Catania, vol.1796, minute, cc.477-478r, Atto relativo alla donazione da parte di M.Bonaiuto al nipote di un tenimento di case non distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 sito nel quartiere della Civita, Catania 13 agosto 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio M.Greco di Catania, vol.1068, cc.41-97, Atto con cui i monaci dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena addivengono ad un accordo con gli eredi del loro creditore C.Marletta morto sotto il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 5 settembre 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Notarile I versamento, notaio F.Romano di Catania, vol.1815, minute, cc.313-316r, Atto relativo alla vendita da parte del convento di S.Francesco di Paola di casaleni per la riedificazione del convento distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 10 dicembre 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.325, cc.9-10r, Atto in cui gli zelatori del culto divino chiedono al Senato di Catania la difesa dei diritti della chiesa di S.Agata al Borgo distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania s.d..
s.d.
Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.344, cc.11-52, Dagli atti del notaio F.Pappalardo, Atto relativo alla vendita al convento di S.Teresa dell’ordine dei padri scalzi di un monastero edificato dai Padri Benedettini dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 luglio 1698.
1698
Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.347, cc.n.n., Atto che contiene l’elenco di vendite di case da parte di varie persone al monastero di S.Nicolò l’Arena per fabbricare l’abitazione dei religiosi dopo la distruzione avvenuta in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, s.d..
s.d.
Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.348, cc.418-424, Atto con cui il priore della Cattedrale di Catania insieme ad altri canonici come deputati della casa del seminario dei chierici assegnataria di alcuni beni spettanti ai tre monasteri di S.Maria di Porto Salvo, S.Caterina e S.Lucia ora distrutti a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiarano di aver ricevuto dal monastero di S.Maria di Licodia onze 11,10, Catania 30 novembre 1711.
1711
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Minoritelli, vol.213, cc.4-7, Atto con cui il vescovo di Catania accolta la richiesta del sacerdote V.Leone procuratore dei monasteri di S.Lucia, di S.Maria Porto Salvo e di S.Caterina distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693 concede in enfiteusi perpetua un pezzo di terreno al sacerdote L.Capizzi, Catania 14 dicembre 1696.
1696
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Domenico, vol.328, cc.311-319, Atto relativo a terreni da permutare fra i conventi di S.Domenico e quello dei cappuccini di S.Maria della Speranza entrambi distrutti dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 28 settembre 1701.
1701
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Caterina da Siena al Rosario, vol.460, cc.n.n., Atto con cui il convento di S.Caterina da Siena distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 viene ricostruito nel suolo rimasto del convento e della chiesa antica e con l’aggiunta di altri casaleni acquistati, s.d..
s.d.
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria dell’Indirizzo, vol.491, cc.317-326, Elenco delle messe perpetue che il convento di S.Maria dell’Indirizzo ha l’obbligo di celebrare con le annotazioni relative alle conseguenze causate dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 1723.
1723
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Maria Annunziata o Carmine, vol.877, c.1r, Libro della grascia che serve per annotare il commestibile e potabile dall’1 settembre 1693 avendo il terremoto dell’11 gennaio 1693 distrutto il convento del Carmine e tutti i suoi libri, Catania 1 settembre 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103, cc.425-445, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi fa pubblicare il testamento di F.Bonaiuto il quale essendo scampato alla morte nel terremoto dell’11 gennaio 1693 nomina suo erede universale il convento di S.Francesco, Catania 4 febbraio 1710.
1710
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1103 bis, cc.255-268, Atto con cui il padre guardiano del convento di S.Francesco d’Assisi fa pubblicare i codicilli del testamento di F.Bonaiuto nei quali nomina erede universale il convento di S.Francesco e lascia vari legati tra i quali alla nipote le pubbliche carceri distrutte dal terremoto dell’11 gennaio 1693 vengano ricostruite, Catania 4 febbraio 1710.
1710
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, S.Francesco d’Assisi, vol.1154 cc.413-418, Atto con cui il padre priore del terzo ordine di S.Francesco sotto titolo di S.Nicolò la Triscini fa fede che detto convento fondato nel 1608 fu distrutto dal terremoto dell’11 gennaio 1693 e ricostruito in seguito a spese dai padri conventuali, Catania marzo 1704.
1704
Archivio di Stato di Catania, Corporazioni religiose soppresse di Catania, Appendice, b.27/6, cc.n.n., Testimonianze rese nella Gran Corte vescovile di Catania relative ai danni subiti dalle proprietà dei monasteri di S.Maria di Licodia e S.Nicolò l’Arena a causa del terremoto dell’11 gennaio 1693, Catania 9-23 maggio 1693.
1693
Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.275, cc.63-70, Dagli atti del notaio V.Arcidiacono, Atto con cui sacerdoti canonici della chiesa cattedrale quali deputati della casa del Seminario dei Chierici assegnataria di alcuni beni e redditi del monastero di S.Caterina demolito dal terremoto dell’11 gennaio 1693 dichiarano di aver ricevuto una somma di denaro dovuta dal frate G.Paternò in seguito al monacato nel suddetto monastero delle figlie del frate, Catania 17 marzo 1748.
1748
Archivio di Stato di Catania, Archivi di famiglie, Paternò di Raddusa, vol.325, cc.62-75, Testamento pubblicato dal notaio V.Arcidiacono, Atto relativo alla pubblicazione delle ultime volontà di F.Bonaiuto che uscito illeso dal terremoto dell’11 gennaio 1693 istituisce erede universale il convento del Serafico padre S.Francesco dei padri conventuali di Catania, Catania 4 febbraio 1710.
1710
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.4, Relazione del governatore del Porto di Messina B.Bazan al viceré di Napoli sui danni causati in Sicilia dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Messina gennaio 1693.
1693
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.56, Consulta della Giunta Ecclesiastica relativa alla ricostruzione degli edifici di culto della Sicilia distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 23 febbraio 1693.
1693
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.57, Consulta della Giunta Ecclesiastica relativa alla ricostruzione degli edifici di culto della Sicilia distrutti dal terremoto dell’11 gennaio, Palermo 3 aprile 1693.
1693
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Ristretto delle Relationi havute per reparare le Chiese distrutte dall’ultimo Terremoto [dell’11 gennaio 1693] nelli Vescovati di Siracusa, e Catania, Palermo ottobre 1695.
1695
Archivio di Stato di Catania, Benedettini, vol.347 (1672-1742), Compra di case e lochi per la fabrica del nostro Monasterio nell’anno 1693.
1672

Chiaramonte GulfiRG37.030614.7022X

Distruzione quasi totale delle abitazioni (eccettuate alcune case basse); crollarono anche la chiesa, due conventi, tre monasteri e il castello. I morti furono 303 su circa 4800 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Fenicia MoncadaCT37.540814.95X

Due terzi delle abitazioni e due chiese furono distrutte, le rimanenti molto danneggiate. Morirono 14 abitanti su circa 1650 (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

FrancofonteSR37.229414.8803X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fece crollare diverse abitazioni, soprattutto nella strada nuova del quartiere detto "dei Quadri e Gurgazzi", senza causare vittime (1). Secondo Mongitore (2) la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) distrusse il paese causando la morte di 345 persone.

(1)
Gaudioso M.
Francofonte: ricerche e considerazioni storiche.
Palermo 1916
Gaudioso M.
Francofonte: formazione urbanistica e sacra.
Catania 1970
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733

Gravina di CataniaCT37.5615.065X

Ì ricordata tra le città e terre semidistrutte nella lettera della Deputazione del Regno (1) e in alcune relazioni a stampa (2).

(1)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.
1693
(2)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693

Licodia EubeaCT37.154414.7003X

Crollarono molte case, chiese parrocchiali e due monasteri; vengono segnalate 741 vittime su circa 4900 abitanti (1). Burgos (2) ricorda il crollo del castello, che provocò la morte dei marchesi feudatari del luogo.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

MascaliCT37.757215.1953X

Secondo il "ristretto" allegato alla lettera del viceré del 22 gennaio, la scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu molto violenta, ma non causò danni considerevoli; la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò il crollo quasi completo del paese (rimasero in piedi 6 case), ma pochissime vittime perché gran parte della popolazione era uscita dall’abitato per una processione (1). La relazione allegata alla successiva lettera del viceré del 14 maggio riporta notizie più precise: su un totale di 300 abitazioni 125 (42%) crollarono, 140 (47%) furono gravemente danneggiate mentre le rimanenti 35 non subirono danni (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

MascaluciaCT37.573915.0494X

Ì ricordata tra le città e terre distrutte in alcuni fogli a stampa (1). Polizzi (2) ricorda che il terremoto causò la morte di 55 persone.

(1)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693
(2)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.10241, cc.13-14, F.Polizzi, Enumerazione dei seppelliti e stritolati sotto le rovine delle Città siciliane per effetto del terremoto del 1693, sec.XVII, copia sec.XIX.
0019

Militello in Val di CataniaCT37.273114.7933X

L’inedita memoria del canonico G.M.Negro (1) ricorda che la prima scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò lesioni in moltissimi edifici, ma non crolli: cadde solamente parte di uno dei muri della chiesa madre. Laq scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò danni devastanti: furono interamente distrutti i quartieri di S.Antonio Abate, di Terra Vecchia, di S.Maria e gran parte di quelli di S.Antonio di Padova e di S.Pietro. Danni minori ci furono nel quartiere di S.Leonardo costituito quasi tutto di case basse poche delle quali rovinarono; tutte le altre furono comunque lesionate. Crollò quasi interamente il castello e tutti i palazzi nobiliari che si affacciavano sulla piazza principale, dove rimase in piedi benché pericolante solo l’archivio delle scritture pubbliche. Gravissimi i danni subiti anche dagli edifici ecclesiastici: praticamente distrutta la chiesa madre; crollò in gran parte la chiesa di S.Maria la Stella. Il monastero di S.Benedetto subì il crollo di due dei tre dormitori, rimase in piedi la chiesa benché gravemente danneggiata; completamente distrutti il monastero e la chiesa di S.Giovanni Battista; crolli e gravi lesioni si ebbero nel monastero e nella chiesa di S.Agata. Crollarono interamente il convento e la chiesa di S.Domenico, il convento, la chiesa e l’ospedale dei Fatebenefratelli; quasi distrutti risultarono il convento e la chiesa di S.Francesco d’Assisi, gravi danni al convento di S.Agostino, a quello dei Cappuccini, dove crollarono metà dei dormitori, e a quello di S.Francesco di Paola dove crollò la cappella maggiore della chiesa e quasi interamente i dormitori. Crollarono completamente o quasi le chiese di S.Vito, S.Angelo, S.Sebastiano, S.Maria dell’Itria, S.Maria dello Spasimo, S.Maria della Misericordia, S.Maria delle Grazie, S.Maria della Scala, S.Margherita, S.Sofia, S.Barbara, di Portosalvo, dell’Annunciazione, del Monte Calvario. Meno gravemente furono danneggiate la chiesa di S.Maria la Catena, che subì danni al tetto e il crollo di parte di un muro della cappella maggiore, quella dei Ss.Pietro e Paolo che subì il crollo di due muri e quella di S.Antonio Abate dove cadde il campanile.
La relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio ricorda che rimasero in piedi 300 case su un totale presunto di circa 1300 abitazioni; le rimanenti crollarono insieme a chiese e conventi. I morti furono 1276 (20%) su circa 6400 abitanti (2).

(1)
Biblioteca Comunale di Palermo, Manoscritti, Qq D-208, Mescolanze di cose siciliane, cc.92-102r, G.M.Negro, Catastrofe deplorabile per le rovine cagionate da Tremuoti accaduti nella Città di Militello alli 9 ed 11 di Gennaio di quest’anno 1693, Militello in Val di Catania 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

ModicaRG36.858314.7606X

Burgos (1) ricorda la completa distruzione della città, compreso il castello. Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio segnala il crollo totale dell’abitato comprese chiese, conventi e monasteri (2), mentre nella relazione allegata alla successiva lettera di Uzeda del 14 maggio è annotato il crollo di circa il 75% delle abitazioni che provocò la morte di 3400 persone su circa 18200 abitanti (3).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(3)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

MompilieriCT37.599215.0214X

Ì ricordata tra le città e terre semidistrutte nella lettera della Deputazione del Regno (1) e in un foglio a stampa (2).

(1)
Archivio di Stato di Catania, Sezione di Caltagirone, Archivio Storico Comunale, Ordini, vol.4, cc.320-322, Lettera della Deputazione del Regno di Sicilia al re Carlo II sulla situazione del regno in seguito al terremoto dell’11 gennaio 1693, Palermo 1693.
1693
(2)
Lettera di Ragguaglio di quanto è Seguito dal Funestissimo Terremotto nel Regno di Cecilia con il Numero delle Città, Terre, Luoghi, e Castelli, che sono al num. di 60 disfatti con la Morte di Cento milla Persone, e di tutto ciò, che occorse nella duratione del Medemo.
Venezia 1693

PalagoniaCT37.326114.7456X

Burgos (1) ricorda che il paese fu quasi distrutto. Mongitore ricorda la totale distruzione dell’abitato e la morte di 40 persone (2).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733

Piedimonte EtneoCT37.806715.1767X

Burgos (1) ricorda che il paese fu quasi distrutto.

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

RagusaRG36.92514.7286X

Distruzione di due terzi dell’abitato, con gravi danni nelle abitazioni rimanenti. Vengono segnalati 5045 morti, pari al 51% dei circa 9950 abitanti (1). Mongitore ricorda il crollo completo dell’abitato e la morte di 5000 persone (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733

San Giovanni GalermoCT37.550815.05X

Ì ricordata tra le città e terre distrutte in due relazioni a stampa (1).

(1)
Verissima, e distinta relatione del terribile, e spaventoso Terremoto seguito in Siracusa, Augusta, Cattania, Messina, & altre Città, e Luoghi della Calabria. Principiato alli 9 di Genaro 1693 con il danno di molti millioni, e morte di più di cento milla Persone.
Venezia-Bergamo 1693
Distinto ragguaglio del Spaventevole Terremoto accaduto nel Regno della Sicilia li 9 & 11 del Mese di Gennaro 1693.
Roma 1693

ScicliRG36.792214.7056X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò il crollo di alcuni edifici, compreso il convento del Carmine.
La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò la quasi completa distruzione dell’abitato: rimasero in piedi alcune case danneggiate in modo da risultare inabitabili. I morti furono 2000 (21%) su circa 9400 abitanti (1).

(1)
Campis P.
Disegno historico o siano l’abbozzate historie della nobile e fidelissima città di Lipari (ms. 1694), a cura di G.Iacolino.
Lipari 1991
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

SpaccafornoRG36.785614.9097X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò gravi lesioni e spaccature nei muri degli edifici (1). Secondo Burgos(2) la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò il crollo di quasi tutti gli edifici, compreso il castello, che precipitando distrusse le abitazioni situate più a valle. La relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio ricorda 2200 morti (27,5%) su circa 8000 abitanti (3).
Notizie più dettagliate si rintracciano in alcuni documenti pubblicati da G.Agnello (4): si tratta del verbale redatto dalle autorità del paese (5), del memoriale sul terremoto e del diario del vicario foraneo (6). Viene confermato il crollo del castello che causò la rovina delle case contigue. Su un totale presunto di circa 1600 abitazioni ne rimasero in piedi soltanto 200 così lesionate da essere inabitabili. Tra gli edifici religiosi viene ricordata la distruzione della chiesa e del monastero di S.Giuseppe dei Benedettini, della chiesa e convento dei Minori Osservanti, della chiesa e convento dei Carmelitani; crollò anche gran parte del convento dei Cappuccini mentre rimase in piedi la chiesa, benché talmente danneggiata da non essere officiabile. Praticamente distrutta risultò la chiesa madre, crollarono totalmente le chiese di S.Maria Maggiore, dell’Annunziata, del SS.Rosario, di S.Michele Arcangelo, di S.Anna, di S.Biagio e parzialmente quella di S.Antonio Abate. Furono anche distrutte alcune piccole chiese della campagna circostante: S.Maria del Focallo, S.Rosalia, S.Infantino. Secondo il verbale (7) le vittime nelle rovine furono circa 1300 e altre 1200 persone morirono nel giro di qualche giorno a causa delle ferite; oltre 2000 furono i feriti. Il memoriale del vicario foraneo (8) ricorda invece che il numero dei morti a causa del terremoto fu di 900, che superò i 2000 nei mesi successivi a causa delle epidemie e delle febbri malariche.

(1)
Calvo G.
E tu non lo sai...? Immagini e notizie sull’antica e moderna Spaccaforno-Ispica, 2ª ed.
Ragusa 1982
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(3)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(4)
Agnello G.
Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, in "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.390-402.
Catania 1931
(5)
Verbale dei danni causati a Spaccaforno dal terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dai Giurati, dal Parroco e dai Superiori dei conventi, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.391-394.
Catania 1931
(6)
Memoriale del terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dal Vicario Foraneo di Spaccaforno F.Franzò, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.397-399.
Catania 1931
Franzò F.
Diario del Vicario Foraneo di Spaccaforno F.Franzò con le notizie relative alla rinascita del paese dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.400-402.
Catania 1931
(7)
Verbale dei danni causati a Spaccaforno dal terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dai Giurati, dal Parroco e dai Superiori dei conventi, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.391-394.
Catania 1931
(8)
Memoriale del terremoto dell’11 gennaio 1693 redatto dal Vicario Foraneo di Spaccaforno F.Franzò, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.397-399.
Catania 1931

Tremestieri EtneoCT37.57515.0728X

Crollarono 280 (80%) delle 350 case del paese, le rimanenti furono notevolmente danneggiate. Vengono segnalati 90 morti su circa 1000 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

VizziniCT37.162214.7553X

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò gravi danni all’abitato con numerosi crolli (1). La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò il crollo di due terzi delle abitazioni e gravi danni nelle rimanenti che divennero inabitabili. Ci furono 1434 vittime (13,5%) su circa 10.700 abitanti (2).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

CalatabianoCT37.820815.2281IX-X

Burgos (1) ricorda che il paese fu quasi distrutto. Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

ScordiaCT37.295314.8428IX-X

Rovinarono due terzi delle abitazioni, le rimanenti furono notevolmente danneggiate. I morti furono 42 su circa 900 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

AidoneEN37.41514.4464IX

Burgos (1) segnala che il terremoto causò la totale distruzione dei due quartieri più alti dell’abitato provocando la morte di molte persone: nel quartiere di S.Lorenzo crollarono il castello, il monastero di S.Caterina, la chiesa Madre e tutte le altre chiese, nonché la totalità delle abitazioni; nel quartiere di S.Giacomo furono distrutte la chiesa e l’oratorio dell’Annunziata, le chiese di S.Biagio, di S.Giacomo e di S.Antonio. Nella parte più bassa della città le rovine e le vittime furono più limitate: crollarono la chiesa di S.Leone e quella del convento dei Domenicani; il convento dei Riformati Osservanti e molti altri edifici furono gravemente danneggiati.

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

CaltagironeCT37.230614.5203IX

Varie fonti ricostruiscono con buona precisione i danni causati dal terremoto: si tratta dell’inedita relazione redatta dal Senato cittadino conservata nel Libro di Privilegi della Biblioteca Comunale (1) e delle cronache di P.P.Aliotta (2) e A.Boscarelli (3). La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu molto forte e costrinse gli abitanti a uscire dalle case, non sono tuttavia ricordati danni specifici. La scossa principale dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò il crollo del castello e di gran parte delle mura della città, nella Casa Senatoria cadde un muro e si lesionarono gli altri, molti palazzi nobiliari furono distrutti e altri furono danneggiati così gravemente da dover essere demoliti per motivi di sicurezza; moltissime case furono distrutte (di alcune vie, anche importanti, non rimase praticamente traccia), così come molte delle torri di campagna. Delle quattro chiese parrocchiali furono distrutte la chiesa madre e quella di S.Giacomo, il cui crollo provocò moltissime vittime tra i fedeli convenuti per una celebrazione; nella chiesa di S.Giuliano crollarono la cupola e due delle arcate maggiori, causando lo sprofondamento del pavimento poggiante su altre arcate sotterranee; gravissimi danni anche nella chiesa di S.Giorgio dove caddero il campanile, la cappella maggiore e l’atrio. Quasi totalmente distrutti i monasteri di S.Gregorio e quello del SS.Salvatore, la cui chiesa crollando travolse molte case adiacenti; rovine molto rilevanti nel monastero di S.Chiara, soprattutto nella chiesa, danni riparabili in quello di S.Stefano. Il convento di S.Agostino non subì danni gravi, ma la chiesa crollò interamente; nel convento di S.Bonaventura ci furono gravi danni soprattutto nelle strutture interne e la chiesa cadde completamente; gravissimi danni anche al convento di S.Francesco d’Assisi, che fu reso inabitabile, e alle arcate secondarie del ponte che lo collegava alla via cittadina; crollarono il dormitorio del convento di S.Francesco di Paola e parte della chiesa; gravi rovine anche nel collegio dei Gesuiti, mentre la chiesa fu soltanto lesionata; il convento di S.Maria del Gesù subì il crollo di un dormitorio, del campanile della chiesa e gravi lesioni nelle strutture rimanenti; nel convento dei Crociferi crollò uno dei tre dormitori e la sottostante ala del chiostro, rovinando molte delle case vicine, la chiesa fu resa impraticabile; l’ospedale dei Fatebenefratelli fu danneggiato gravemente soprattutto nella parte interna; fu notevolmente lesionata la chiesa del convento dei Domenicani; molto lesionato risultò il convento del Carmine soprattutto nelle volte interne, cadde la cappella maggiore della chiesa, provocando danni alle abitazioni vicine, il campanile e la navata furono notevolmente danneggiati; fu distrutto il priorato di S.Maria della Grazia; danni di minore rilievo subì la casa delle Orfanelle e del tutto illeso fu il convento dei Cappuccini. I morti furono circa un migliaio. Nella relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio viene segnalato il crollo del 50% delle costruzioni e danni riparabili nel 25% delle rimanenti; le vittime furono 1005 (8%) su circa 12.300 abitanti (4).

(1)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Libri di privilegi, vol.2, cc.584-586, Relazione [del Senato di Caltagirone al vicario generale duca di Camastra] delle rovine cagionate alla Città di Caltagirone da Tremuoti occorsi a 9 e 11 gennaio 1693, redatta dal segretario Carlo Paglia, Caltagirone marzo 1693.
1693
(2)
Biblioteca Comunale "E.Taranto" di Caltagirone, Manoscritti, n.4968, cc.60-64, P.P.Aliotta, Relazione dell’Orribilissimo Terremoto accaduto in qhesto nostro Regno di Sicilia nell’anno 1693, ad undeci Gennaro, sec.XVII, copia sec.XIX.
0019
(3)
Boscarelli A.
Relazione del terremoto, appendice B, in A.Ragona, L’artigianato della ceramica dalle origini al terremoto del 1693, "Caltagirone", pp.166-174.
Palermo 1977
(4)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Francavilla di SiciliaME37.901915.1381IX

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio riporta una generica segnalazione di danni (1). Secondo Burgos (2) il terremoto causò la distruzione della maggior parte delle case e di alcune chiese.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

LinguaglossaCT37.841715.1392IX

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò lesioni in case e chiese; quella successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò il crollo di diversi edifici (1). Burgos (2) ricorda che il terremoto causò la distruzione della maggior parte delle case e di alcune chiese. Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla relazione dell’arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (3).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(3)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Sant’Agata li BattiatiCT37.556415.0814IX

Crollo di metà delle 150 abitazioni totali, alcune delle rimanenti furono molto danneggiate. 20 morti su circa 400 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

SiracusaSR37.082215.285IX

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fece crollare alcune casupole, il campanile del baluardo della polveriera, parte del campanile della chiesa di S.Maria la Porta, parte della torre di Casanova; furono lesionati il baluardo di S.Michele e gli alloggiamenti militari; molte case e palazzi risultarono danneggiati e alcuni furono resi pericolanti; ci furono 4 morti in città e diverse decine nelle campagne circostanti dove i danni furono molto più gravi (1).
Secondo la relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio (2), la scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò gravissimi crolli di chiese, conventi e abitazioni, che provocarono la morte di 3500 persone su una popolazione totale di circa 15.400 abitanti. Nel registro dei matrimoni della parrocchia di S.Giacomo il parroco annotò la distruzione delle contrade Tremaniaggi, Mastrarua e Salibra (3). Un anonimo cronista (4), pubblicato da S.Aiello (5), ricorda che il terremoto distrusse metà della città: in particolare i quartieri di Tremaniaggi e di S.Paolo e parte del quartiere di S.Pietro; crolli e danni molto gravi si ebbero anche nel resto dell’abitato. Crollarono la torre di Casanova, parte del Castello Maniace, parte del baluardo della Fontana e di quello di S.Michele e tutta la porta di Villafranca; gravi lesioni e crolli parziali si verificarono anche in tutti gli altri baluardi e nelle mura fortificate. Tra gli edifici ecclesiastici furono danneggiati la cattedrale, che subì il crollo della facciata, della torre campanaria e di parte della copertura; la chiesa dei Gesuiti, che crollò parzialmente, le chiese parrocchiali di S.Giovanni Battista, S.Paolo, S.Giacomo, S.Tommaso, S.Martino e molte chiese filiali e di confraternite. Anche i monasteri furono danneggiati molto gravemente: il monastero di Montevergini subì il crollo di due pareti della clausura, dissesti negli alloggi e nelle stanze di lavoro e qualche danno alla chiesa; crollarono quasi completamente la chiesa e il monastero di S.Lucia, di cui rimase in piedi soltanto la parte più bassa degli alloggi; il monastero di S.Maria Aracoeli subì il crollo di una parte della clausura, sconnessioni nel dormitorio, che dovette essere incatenato, e gravi lesioni anche nella chiesa; crollò completamente il monastero della SS.Annunziata, mentre restò illesa la chiesa; crolli e gravi dissesti si ebbero nel monastero di S.Croce (o delle Repentite); nel monastero di S.Benedetto caddero le mura della clausura, crollarono alcuni alloggi e altri furono gravemente danneggiati, crollarono anche il campanile e il tetto della cappella maggiore della chiesa; caddero molti degli alloggi e la maggior parte della copertura della chiesa del monastero di S.Teresa; gravi danni subirono anche il monastero e la chiesa di S.Maria dell’Immacolata Concezione (6).

(1)
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia di San Martino di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.67.
Siracusa 1983
Archivio di Stato di Siracusa, Atti del Senato, vol.78, Relazione del sindaco di Siracusa Benedetto Ximenes al Senato della città sul terremoto del 1693, Siracusa 19 maggio 1696.
1696
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(3)
Nota sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 nel Registro dei matrimoni della parrocchia di San Martino di Siracusa, in G.Salonia, Il terremoto del 1693 a Siracusa nel racconto dei contemporanei, "Archivio Storico Siracusano", s.III, vol.1 (1983), p.67.
Siracusa 1983
(4)
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
(5)
Aiello S.
Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, in "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910), p.3.
Siracusa 1910
(6)
Archivio di Stato di Palermo, Real Segreteria, Incartamenti, b.2457 (1694), Reali dispacci, cc.11-19, Relazione del governatore di Siracusa Diego Garcia Asturiz al viceré di Sicilia sullo stato dei monasteri, Siracusa 24 novembre 1693.
1693

Castiglione di SiciliaCT37.881715.1219VIII-IX

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio contiene una generica segnalazione di danni (1). Secondo Burgos (2) il terremoto causò la distruzione del castello e di molte case. Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (3).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(3)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

ComisoRG36.945614.6056VIII-IX

Si ebbe il crollo della chiesa e di parte della Collegiata, il paese non fu danneggiato in modo distruttivo; tuttavia vengono registrati 269 morti su circa 5300 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

NiscemiCL37.146714.3892VIII-IX

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio sono segnalati notevoli danni (1). Mongitore ricorda la parziale distruzione dell’abitato (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733

PaternòCT37.565814.9017VIII-IX

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu sentita molto fortemente: gli abitanti uscirono dalle abitazioni e passarono la notte all’aperto; non furono, tuttavia, segnalati danni specifici. La scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò danni molto gravi all’abitato, compreso il crollo di conventi e di un monastero. I morti accertati furono 40 (1). Burgos (2) ricorda la rovina dei conventi dei Francescani, dei Cappuccini, dei Domenicani, dei Carmelitani e di un monastero.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

Scaletta SuperioreME38.051115.4653VIII-IX

La scossa dell’11 gennaio causò estese distruzioni (1). Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (2).

(1)
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Napoli, vol.114, Copia di lettera datata da Malta il 15 gennaio 1693 allegata al dispaccio del nunzio apostolico Lorenzo Casoni arcivescovo di Cesarea al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada del 17 febbraio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

VittoriaRG36.9514.5317VIII-IX

Crollarono una chiesa e due conventi, vi furono danni anche nelle case. Vengono segnalate 28 vittime su una popolazione di circa 3950 abitanti (1). Mongitore ricorda la distruzione di metà dell’abitato e la morte di 200 persone (2).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693
(2)
Pirri R.
Sicilia sacra disquisitionibus, et notitiis illustrata. Editio tertia emendata, & continuatione aucta cura, & studio s.t.d.d. Antonini Mongitore, 2 voll. (ristampa anastatica, Sala Bolognese 1987).
Palermo 1733

BarrafrancaEN37.374714.2011VIII

Una fonte memorialistica ricorda crolli limitati a un terzo dell’abitato (1).

(1)
Le Favi A.
Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693 nei paesi del Val Demone e Val di Noto, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.396-397.
Catania 1931

BelvedereSR37.091715.2081VIII

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) causò danni notevoli (1). La relazione allegata alla lettera del viceré del 14 maggio riporta che la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) danneggiò molto gravemente le case, ma l’unico crollo riguardò la chiesa (2).

(1)
Memoriale sui terremoti del 9 e 11 gennaio 1693 scritto da un anonimo ecclesiastico di Siracusa (ms. 1698), in S.Aiello, Una cronachetta inedita del secolo XVII. Il gran terremoto del 1693 in Siracusa, "Aretusa", a.2, n.24 (13 novembre 1910).
Siracusa 1910
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

CesaròME37.843314.7142VIII

Una fonte memorialistica ricorda crolli limitati a un terzo dell’abitato (1). Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2).

(1)
Le Favi A.
Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693 nei paesi del Val Demone e Val di Noto, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.396-397.
Catania 1931
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

GangiPA37.795814.205VIII

Una fonte memorialistica ricorda crolli limitati a un terzo dell’abitato (1). In un documento allegato alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2), sono annotate le spese necessarie per il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto.

(1)
Le Favi A.
Lettera del beneficiale A.Le Favi al marchese A.Statella relativa ai danni causati dal terremoto del 1693 nei paesi del Val Demone e Val di Noto, in G.Agnello, Memorie inedite varie sul terremoto siciliano del 1693, "Archivio Storico per la Sicilia Orientale", s.II, a.7 (1931), pp.396-397.
Catania 1931
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

MessinaME38.186915.5492VIII

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu sentita fortemente, ma non causò danni. La scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò il crollo di alcune case e chiese e ne rese molte altre pericolanti. Crollò un quarto del palazzo reale e il castello di Matagrifone subì gravi danni, mentre rimasero illese le altre fortezze e le mura della città. Ci furono 12 morti (1).
Burgos (2) ricorda molte case rovinate e moltissime lesionate e puntellate; gravi danni sono segnalati alla chiesa del convento dei Francescani, dove cadde anche il tetto della sagrestia, e al convento di S.Girolamo; crollò il campanile della chiesa dell’Annunziata, mentre quello del duomo fu lesionato nella parte più alta; numerose lesioni ci furono nel palazzo reale, nel palazzo arcivescovile, nel seminario.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

NasoME38.121914.7875VIII

Secondo una relazione a stampa (1), il terremoto provocò il crollo del castello e di 500 case, danneggiando seriamente le altre; morirono 5 persone. In un documento allegato alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2), sono annotate le spese necessarie per il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto.

(1)
Relazione de’ danni cagionati da terremoti sentiti nel Regno di Sicilia cavata dall’ultime lettere di Messina sotto li 28 Gennaro 1693.
Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

PattiME38.138114.9656VIII

Crollo di molte case e di gran parte delle mura della città e del Castello. La Cattedrale subì la caduta del coro e della cappella maggiore (1). In una lettera del Vescovo (2), oltre che nella Cattedrale, sono documentati danni nei conventi dei Cappuccini, dei Francescani e di S.Maria del Gesù.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.
1694

Piazza ArmerinaEN37.383914.3681VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio ricorda il crollo di alcune case e gravi danni nella totalità delle abitazioni e degli edifici ecclesiastici (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

RacalmutoAG37.407513.7333VIII

Nel "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio sono segnalati danni molto gravi alle abitazioni e agli edifici pubblici (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

RandazzoCT37.876714.9478VIII

La scossa del 9 gennaio fu avvertita (ore 21:00 GMT circa), ma non furono segnalati danni; la scossa successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT circa) causò il crollo di 20 case e gravi danni alle abitazioni rimanenti e agli edifici religiosi (1). Il vicario generale duca di Camastra nella sua relazione ricorda i danni subiti da tre conventi e dalle mura della città (2). Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla relazione dell’arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (3).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo Histórico Nacional de Madrid, Secretaria de Sicilia, legajo 2225, Relazione del Vicario Generale Giuseppe Lanza Duca di Camastra al Viceré di Sicilia Duca di Uzeda sui danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella Sicilia orientale e sui primi provvedimenti adottati.
1693
(3)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

San Michele di GanzariaCT37.280314.4275VIII

Rovinarono poche case provocando la morte di una sola persona su circa 1800 abitanti (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

SavocaME37.953315.3397VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio ricorda che il terremoto fece rovinare 30 case, senza danni alle persone (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

TerranovaCL37.070814.24VIII

Crollarono alcune chiese e conventi, ma in generale i danni furono meno disastrosi che altrove (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

TroinaEN37.783114.5986VIII

Secondo il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio, crollarono diverse abitazioni e tutti gli edifici religiosi (1). Il Vicario generale Camastra (2) ricorda il crollo della chiesa madre e di molte abitazioni, segnalando anche gravi danni ai conventi e alle altre chiese. Burgos (3) ricorda il crollo di metà della chiesa Madre, della chiesa di S.Lucia e gravi danni nei monasteri, uno dei quali si rese inabitabile. Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (4).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo Histórico Nacional de Madrid, Secretaria de Sicilia, legajo 2225, Relazione del Vicario Generale Giuseppe Lanza Duca di Camastra al Viceré di Sicilia Duca di Uzeda sui danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella Sicilia orientale e sui primi provvedimenti adottati.
1693
(3)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(4)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

AdernòCT37.666914.8342VII-VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio riporta una generica segnalazione di danni (1). Secondo Burgos (2), il paese fu molto danneggiato.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693

BiancavillaCT37.643114.8664VII-VIII

Boccone (1) ricorda che l’abitato fu poco danneggiato dal terremoto.

(1)
Boccone P.
Museo di fisica e di esperienze variato, e decorato di Osservazioni naturali, Note medicinali, e Ragionamenti secondo i Principij de’ Moderni.
Venezia 1697

BivonaAG37.617813.44VII-VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio ricorda crolli parziali e lesioni (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

CaroniaME38.023114.4408VII-VIII

Secondo una relazione a stampa (1), crollò metà del castello senza causare danni alle persone. In un documento allegato alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2), sono annotate le spese necessarie per il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto.

(1)
Relazione de’ danni cagionati da terremoti sentiti nel Regno di Sicilia cavata dall’ultime lettere di Messina sotto li 28 Gennaro 1693.
Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

CastelterminiAG37.5413.645VII-VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio ricorda il crollo di tutte le case (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

CastrorealeME38.099215.2108VII-VIII

Secondo una relazione a stampa (1) fu danneggiato, ma in modo meno grave di altre località. In un documento allegato alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2), sono annotate le spese necessarie per il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto.

(1)
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Geraci SiculoPA37.857214.1539VII-VIII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

LicataAG37.101413.9386VII-VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio segnala crolli parziali e lesioni (1). Auria (2) ricorda il crollo delle mura della città e della chiesa di S.Angelo; gravi danni subirono anche la chiesa Madre e quella del Crocifisso.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Auria V.
Historia cronologica delli signori Viceré di Sicilia dal tempo che mancò la Personale assistenza de’ Serenissimi Ré di quella. Cioè dall’Anno 1409 fino al 1697 presente.
Palermo 1697

Malta35.833314.4167VII-VIII

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu sentita fortemente, ma non causò danni (1). La scossa dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò danni notevoli agli edifici di diversi centri dell’isola: a La Valletta, Senglea e soprattutto a Mdina (Città Notabile) dove crollò in gran parte la cattedrale di S.Paolo (2).

(1)
Archivio Segreto Vaticano, Segreteria di Stato, Malta, vol.44, Lettera dell’inquisitore di Malta Francesco Acquaviva al segretario di Stato cardinale Fabrizio Spada, Malta 18 gennaio 1693.
1693
(2)
Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.88-89r, Relazione sui terremoti del 1692 [1693] registrata negli atti dell’università della città notabile (Mdina), 1690-1702.
1693
Biblioteca The National Library of Malta, ms.387, cc.86-87r, Deliberazioni del Consiglio di Stato, intorno i terremoti che ebbero luogo in Malta nel 1692 [1693].
1693

NicosiaEN37.747214.3981VII-VIII

Burgos (1) ricorda danni non meglio precisati agli edifici e, in particolare, al Duomo. Secondo la relazione del Vicario generale Camastra (2) i danni più gravi si verificarono nel Duomo e nel Convento di San Francesco. Le spese necessarie per la ricostruzione o il restauro degli edifici religiosi sono documentate in una nota allegata alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (3).

(1)
Burgos A.
Distinta relazione avuta per lettera del P. Alessandro Burgos scritta ad un suo amico, che contiene le notizie fin’ora avute de’ danni cagionati in Sicilia da terremoti a 9 e 11 gennaio 1693.
Palermo-Roma 1693
(2)
Archivo Histórico Nacional de Madrid, Secretaria de Sicilia, legajo 2225, Relazione del Vicario Generale Giuseppe Lanza Duca di Camastra al Viceré di Sicilia Duca di Uzeda sui danni causati dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella Sicilia orientale e sui primi provvedimenti adottati.
1693
(3)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Petralia SottanaPA37.806414.0914VII-VIII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Pozzo di GottoME38.151715.2317VII-VIII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

RomettaME38.171415.4139VII-VIII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Santa Croce CamerinaRG36.827814.5247VII-VIII

Nella relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio viene segnalato che l’abitato fu danneggiato, ma non in modo considerevole (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

Torre FaroME38.266115.6461VII-VIII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio segnala il crollo di circa metà della torre (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

TripiME38.045315.0958VII-VIII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

BausoME38.231415.4358VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

BronteCT37.785814.8336VII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio riporta una generica segnalazione di danni (1). Un foglio a stampa (2) ricorda che l’abitato fu danneggiato, ma non molto gravemente.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Vera Relatione di quello è successo nell’ultimo terremoto in Sicilia (Veritable Relation de ce qui s’est passé dans le dernier tremblement de terre en Sicile).
Toulon 1693

ButeraCL37.187814.1839VII

Secondo la relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio, nell’abitato non si ebbero danni di grande rilievo, mentre notevolmente lesionato risultò un monastero (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

CalascibettaEN37.588914.2731VII

Un foglio a stampa (1) ricorda che l’abitato fu danneggiato, ma non molto gravemente.

(1)
Vera Relatione di quello è successo nell’ultimo terremoto in Sicilia (Veritable Relation de ce qui s’est passé dans le dernier tremblement de terre en Sicile).
Toulon 1693

CalvarusoME38.221715.4533VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

CapizziME37.848114.4789VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

CasalnuovoME38.060315.0619VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

CastelbuonoPA37.929214.0897VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

CastroraoCT37.845615.1356VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Cattolica EracleaAG37.438913.395VII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio segnala crolli parziali e lesioni (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

CenturipeEN37.621114.7408VII

Boccone (1) ricorda che l’abitato fu poco danneggiato dal terremoto.

(1)
Boccone P.
Museo di fisica e di esperienze variato, e decorato di Osservazioni naturali, Note medicinali, e Ragionamenti secondo i Principij de’ Moderni.
Venezia 1697

CondròME38.172515.3275VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

FavaraAG37.313913.6583VII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio segnala crolli parziali e lesioni (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

FicarraME38.107514.83VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

FiumedinisiME38.025315.3814VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Gagliano CastelferratoEN37.7114.5353VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

GallodoroME37.901415.2936VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

GessoME38.234415.4692VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

Gioiosa MareaME38.173914.8956VII

In una lettera del Vescovo di Patti (1) sono documentati danni alla chiesa Madre e alle chiese della Madonna della Grazia, della Madonna della Catena, di S.Maria ad Nives, di S.Anna.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.
1694

GirgentiAG37.309213.5867VII

La scossa del 9 gennaio (ore 21:00 GMT circa) fu avvertita, ma non causò danni; quella successiva dell’11 gennaio (ore 13:30 GMT) causò la rovina di alcune case, crolli parziali e gravi lesioni in chiese e monasteri (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

GranitiME37.889215.2247VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

LibrizziME38.095814.9583VII

In una lettera del Vescovo di Patti (1) sono documentati danni alla chiesa Madre e ad altre due chiese.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Lettera del Vescovo di Patti all’Arcivescovo di Messina relativa ai danni causati agli edifici di culto della Diocesi dal terremoto dell’11 gennaio 1693, Patti 6 dicembre 1694.
1694

LiminaME37.940615.2714VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

LongiME38.025614.7525VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

MalettoCT37.827514.8658VII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio contiene una generica segnalazione di danni (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693

MalvagnaME37.916415.0547VII

Il "ristretto" allegato alla lettera del Viceré del 22 gennaio contiene una generica segnalazione di danni (1). In un documento allegato alla Relazione dell’Arcivescovo di Messina alla Sacra Congregazione dell’Immunità (2), sono annotate le spese necessarie per il restauro degli edifici di culto danneggiati dal terremoto.

(1)
Archivo General de Simancas, Secretaría de Estado, Negociación de Sicilia, legajo 3507 (1693-94), Consultas decretos y notas, n.9, Ristretto dei messaggi inviati al viceré di Sicilia dalle località del Regno colpite dai terremoti del 9 e 11 gennaio, Palermo 22 gennaio 1693.
1693
(2)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

MazzarinoCL37.304414.2169VII

La relazione allegata alla lettera del Viceré del 14 maggio ricorda che l’abitato fu danneggiato, ma non in modo considerevole. Non vi furono vittime (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1222 (1693), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Relazione delle città e luoghi devastati in Sicilia, a causa dei terremoti [del 9 e 11 gennaio]; numero antico dei vivi, numero dei morti nelle rovine e rendite che pagavano ogni anno, Palermo maggio 1693.
1693

MeliaME37.904215.275VII

Sono documentati i danni causati dal terremoto agli edifici di culto, e le spese necessarie per il restauro (1).

(1)
Archivo General de Simancas, Secretarías Provinciales, Sicilia, legajo 1225 (1694-95), Correspondencia de virreyes y ministros con S.M., Somme delle spese necessarie alla restauratt[ione] del danno caggionato da’ Terremoti dell’anno 1693 nelle Chiese, monasterij e luoghi pij della Città, e Diocesi di Messina, Messina marzo 1695.
1695

MilazzoME38.223615.24VII

Secondo una relazione a stampa (1), l’abitato fu danneggiato, ma non in modo molto grave; un altro foglio a stampa (2) ricorda che il terremoto provocò la caduta di alcune case.

(1)
Sincera, ed esatta relazione dell’orribile terremoto seguito nell’Isola di Sicilia il dì 11 di Gennaio 1693. Colla nota delle Città, e Terre sprofondate, de’ morti, e luoghi, che hanno patito, e con tutte le particolarità più degne da essere registrate.
Roma 1693
(2)
Vera Relatione di quello è successo nell’ultimo terremoto in Sicilia (Veritable Relation de ce qui s’est passé dans le dernier tremblement de terre en Sicile).
Toulon 1693

Militello RosmarinoME38.045314.6758VII

Sono documenta